Silverstone, Di Resta sottopeso: arretrato in 22° posizione

29 giugno 2013 20:41 Scritto da: Andrea Facchinetti

Grande prestazione della casa anglo-indiana nelle qualifiche del GP di Gran Bretagna: Di Resta è 5°, Sutil 7°. La vettura dello scozzese è però risultata sottopeso e rischia di partire dalla pitlane domani.

Force India nelle qualifiche del Gp di SpagnaSulla griglia di Silverstone alle spalle di Mercedes e Red Bull non c’è la Ferrari o la Lotus, come ci si potrebbe aspettare, ma la sempre più sorprendente Force India, che in Inghilterra dimostra di essere la terza forza.

Se nel 2008, anno di debutto della scuderia anglo-indiana, il Q1 era quasi uno scoglio insormontabile per la squadra di VJ Mallya, ora la prima fase di qualifica è solamente una formalità: Sutil e Di Resta passano agevolmente alla seconda fase qualificandosi rispettivamente 8° e 9°. Anche il Q2 viene passato senza troppi problemi, lasciando fuori dalla lotta per la Pole vetture più blasonate come le McLaren e la Ferrari di Massa, con Sutil che chidue addirittura 4°. Nella fase conclusiva la Force India decide di andare in pista solamente nel finale con gomme medie, facendo solamente un giro che però è sufficiente per sorprendere: il pilota di casa Di Resta agguanta la terza fila, mentre Sutil conclude due posizioni indietro al compagno di team.

Mi sento sulla luna e penso che la squadra debba essere davvero soddisfatta del risultato in griglia di oggi” ha commentato un felice Di Resta al termine delle qualifiche. “Per domani le nostre gomme dovrebbero tenere bene e credo che ci sia l’opportunità per fare un buon risultato. Stanotte dormirò sereno e speranzoso di portare a casa punti pesanti” ha concluso lo scozzese.

Soddisfatto anche Sutil: “Il settimo posto di oggi è un gran risultato. La vettura non era così facile da guidare stamattina, ma successivamente abbiamo fatto dei miglioramenti importanti sul set up. Se domani faremo al meglio i nostri compiti sono certo che potremmo sfruttare a pieno il nostro potenziale”.

La corsa di Paul di Resta, però, potrebbe essere messa a rischio da una violazione del regolamento. Nei controlli post-qualifica, infatti, la vettura dello scozzese è stata trovata 2 Kg sotto al peso minimo consentito.

Visto lo stupore in casa Force India, la FIA ha controllato la taratura della bilancia con un peso da 600 Kg e la bilancia segnava 599,5 Kg, con un margine di mezzo chilo. Questo vuol dire che la Force India ha viaggiato sottopeso di 1,5 chili, violando il regolamento.

Si attende ancora una decisione dei commissari, ma pare sia solo una formalità: Di Resta dovrebbe essere retrocesso in ultima posizione o, nel caso peggiore, partirà dalla pitlane.

Aggiornamento 20:50: i commissari hanno confermato l’esclusione dalle qualifiche. Di Resta partirà 22°.

8 Commenti

  • Non centra nulla con l’articolo su di resta, la fia ha dichiarato irregolari gli attacchi delle sospensioni sulla lotus, e l’ha invitata a modificarli per il prossimo gp. È stata la mclaren a far notare l’anomalia alla fia, ora mi chiedo, ma i delegati fia che ci stanno a fare dentro i box delle squadre se non per vigilare sulla regolarità delle vetture? Pare che questa soluzione la lotus l’utilizza sin dall’inizio campionato, dunque la fia se ne sarebbe dovuta accorgere quando ha giudicato (prima regolari e poi irregolari) le carenature sgli attacchi delle sospensioni, le cose son 2, o sono incompetenti altrimenti si voltano dall’altra parte quando scorgono qualche irregolarità sulle vetture. Credo che la fia chiuda troppo occhi, e fino a che qualche squadra non fa reclamo fa finta di niente

  • Ecco, questa è una delle cavolate che dovreste evitare per mantenere una buona posizione in campionato.
    Povero Di Resta.

  • ma no che peccato per di resta

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!