GP Silverstone: per Lotus un finale di gara amaro

30 giugno 2013 16:34 Scritto da: Giacomo Rauli

Dopo un Gran Premio passato a lottare per il podio, Kimi Raikkonen è stato sopravanzato negli ultimi chilometri da Alonso e Hamilton, chiudendo al quinto posto finale. Romain Grosjean si è ritirato nel penultimo giro della corsa, quando occupava l’ottavo posto

Kimi Raikkonen SpainIl Gran Premio di Gran Bretagna si è concluso con un deludente quinto posto per il team Lotus, dopo aver lottato per gran parte della gara per posizioni sul podio con Kimi Raikkonen, mentre Grosjean è stato autore di una gara grintosa, a tratti sin troppo, ma che è culminata con un ritiro a pochi chilometri dal traguardo.

Buona partenza di Raikkonen, che ha guadagnato diverse posizioni dopo il via, mentre Grosjean è stato protagonista nei primi metri di gara, con un contatto tra la sua E21 e la Red Bull di Mark Webber, il quale ha avuto la peggio. Nel contatto tra le due monoposto, Webber ha avuto la peggio e ha dovuto proseguire sino al primo pit stop con la paratia laterale dell’alettone anteriore danneggiata. Per il francese invece nessun problema, né aerodinamico né meccanico.

Nello stint centrale della corsa, le Lotus hanno mostrato quanto siano parche con gli pneumatici. Mentre i principali avversari hanno subito forature alla posteriore sinistra, le E21 hanno amministrato molto meglio il degrado dei P Zero 2013, mostrando un passo gara secondo solo a quello di Red Bull e Mercedes (anche se il team di Brackley meriterebbe un discorso differente, legato ai test sulle gomme).

All’uscita dall’ultimo rifornimento, Raikkonen si è trovato a dover lottare per la terza posizione prima con Alonso, poi con Webber. Sino a pochi giri dal termine, il finnico sembrava avere la situazione sotto controllo, ma poi Webber e Alonso hanno sopravanzato la monoposto nero-oro numero sette, con la beffa finale del sorpasso di Hamilton, avvenuto nell’ultimo giro del Gran Premio. Il team Lotus, una volta uscita la safety car a pochi giri dal termine della gara, ha sbagliato la strategia di sosta, lasciando in pista Raikkonen, il quale non ha potuto difendersi dagli attacchi delle vetture che lo inseguivano perché dotate di set di gomme nuove e meno usurate. Raikkonen ha così terminato al quinto posto, perdendo una grande occasione per riavvicinare Alonso e Vettel nella classifica piloti.

Grosjean, dopo una gara passata al limite della zona punti, si trovava in ottava posizione a pochi giri dal termine, ma ha dovuto ritirarsi per noie meccaniche che saranno accertate nelle prossime ore. Con il ritiro del francese, Lotus perde ulteriori punti nella classifica generale costruttori e sembra che il DRD (Drag Reduction Device o DRS “passivo”, ndr) non abbia dato i frutti sperati, almeno in questo primo appuntamento in cui è stato impiegato dopo mesi di difficile messa a punto.

7 Commenti

  • Lotus deludente sia dal punto di vista sviluppo (un anno perso per il drd…) sia dal punto di vista strategico.
    Secondo me al momento è la quarta forza del modiale dietro a redbull, mercedes(ma lasciamo stare), Ferrari. diciamo che è terza ma non molto dietro alla ferrari. Comunque le gomme non avranno il kevlar come voleva la pirelli ma dubito che solo cambiando colla le due squadre che le gestivano meglio si trovino così in difficoltà

    • scusate diciamo che è quarta ma non molto dietro alla ferrari

    • Secondo me oggi la Lotus (Raikkonen) era più veloce di Alonso e se fosse andato ai box e montato gomme nuove, sarebbe arrivato a podio.
      La Lotus è la quarta forza per colpa di Grosjean che non ne azzecca una. L’anno scorso alternava gare pessime a gare buone, quest’anno fa solo schifo e sta danneggiando la squadra! E’ ora di rimpiazzarlo!
      Giudicare il DRD al suo debutto mi sembra un pò affrettato, ha sicuramente bisogno di perfezionamenti!

  • clamoroso errore di strategia,era ovvio che dovesse rientrare come hanno fatto gli altri,come minimo sarebbe finito sul podio,come minimo.

  • La lotus non è una squadra in grado di poter lottare per il mondiale e oggi ne abbiamo avuto la prova!Il secondo e il terzo posto era una discussione tra Webber e Raikkonen e lasciandolo fuori negli ultimi giri quando è entrata la Safety car gli hanno fatto perdere tre posizioni visto che era secondo,al massimo terzo!Questa squadra ha fatto perdere vittorie l’anno scorso a Raikkonen,come pensavano che una volta tutti compatti,Kimi potesse resistere ad avversari con gommenuove e più morbide e lui con delle hard con quasi venti giri sul groppone?Principianti a dir poco,se veramente c’è la possibilità di scappare in Red bull mi auguro che lo faccia alla velocità della luce

    • Hanno sbagliato decisamente strategia. Io mi aspettavo che vedendo rientrare Alonso e Rosberg sarebbe rientrato anche lui.. che peccato, davvero! La macchina era buona e il podio c’era tutto!

    • Goodyear4F1

      Già ma come prestazione Lotus non è ancora ai livelli di Red Bull e Merdcedes (anche se qui il discorso test pesa molto). Questo weekend era vicina come prestazione ad una Ferrari un po’ in crisi, quindi anche per Lotus si può parlare di passo indietro rispetto all’inizio della stagione. Forse insieme alla rossa sono le vetture più svantaggiate dalle Pirelli, che quando decide per le mescole dure porta più benefici a Red Bull e Merdcedes.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!