Un podio solo sfiorato per Sutil a Silverstone

1 luglio 2013 09:00 Scritto da: Andrea Facchinetti

Doppio piazzamento a punti per la Force India: Sutil è 7° e di Resta è 9°, ma il tedesco vede sfumare il podio per l’eccessiva usura degli pneumatici.

force-india-2013-vjm06In una gara caotica e condizionata dai gravi problemi degli pneumatici, la Force India conclude la gara di casa con entrambe le vetture a punti, consapevole però di aver buttato al vento la possibilità di ottenere il primo podio stagionale. Sutil ha concluso 7° dopo aver occupato la terza posizione al secondo restart, mentre Di Resta ha rimontato dal fondo fino al nono posto.

La partenza di Sutil è ottima: il tedesco completa il primo giro in quarta posizione, che diventa terza al giro 9, quando Hamilton accusa il primo problema di giornata con le gomme. Sutil mantiene il podio virtuale anche dopo la prima Safety Car, venendo però insidiato da Raikkonen e Alonso, i quali passano Adrian al termine della seconda sosta. Sutil scivola ai limiti della zona punti, ma il ritiro di Vettel e le contemporanee soste degli avversari riaprono le porte del podio. Gli avversari precedentemente superati nel valzer dei pit-stop impiegano poco tempo a recuperare, facendo scivolare così in settima posizione posizione Adrian, che ha resistito solo agli attacchi della Toro Rosso di Ricciardo.

“L’inizio gara è stato promettente considerando la nostra strategia basata du due soste” confessa nel dopo gara Sutil. “Il problema più grande di questa scelta è il fatto che durante la Safety Car gli altri hanno cambiato gomme e facilmente mi hanno superato. E’ un peccato perdere posizioni così nel finale, ma il settimo posto ci porta un po’ di punti per il campionato costruttori”.

Ottima rimonta ancora per Di Resta che, come in Canada, centra la zona punti pur partendo dal fondo della griglia. La partenza dello scozzese è buona: al primo giro Paul supera ben quattro vetture, mentre poco dopo si sbarazza facilmente anche delle due Williams. Di Resta dà  vita a metà gara di un bel duello con un arrembante Hamilton. La seconda e ultima Safety Car avvantaggia lo scozzese, che riduce il gap dai piloti che lo precedevano grazie ad un’ulteriore sosta, riuscendo anche a portare a casa due preziosi punti.

Nonostante l’esclusione dalle qualifiche per esser risultato sottopeso, Di Resta è soddsfatto della prestazione complessiva del week end: “Ho dato tutto quello che potevo dare e sono soddisfatto di come è finita, non è stata una gara chiara. Ho avuto anche un problema con l’alettone anteriore, ma nel finale con gomme fresche son riuscito a recuperare la zona punti“.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!