Inversione degli pneumatici: ecco cos’è il “tyre swapping”

4 luglio 2013 12:38 Scritto da: Mario Puca

Ultimamente si parla molto di “tyre swapping”, termine inglese che indica, letteralmente, lo “scambio di gomme”. Cerchiamo di capire di che si tratta nello specifico.

PirelliHard

Nonostante il termine possa indurre a pensare ad una moda “social” del momento (magari ad un flashmob in cui i partecipanti smontano le gomme delle loro auto e le scambiano tra loro in maniera amorevole…), si tratta di una tecnica abbastanza ingegnosa e tornata “di moda” nel corso di questa prima parte di campionato 2013.

Il termine, letteralmente, significa “scambio di gomme”, il quale avviene tra le gomme dello stesso asse, in particolare al posteriore (ma anche all’anteriore). In pratica, il pneumatico destro diventa in sinistro e viceversa. Perché questo scambio? Per capirlo occorre fare una brevissima premessa sulla struttura delle Pirelli PZero in uso per il campionato in corso.

La tanto criticata struttura in acciaio che tiene insieme le varie parti della gomma ha una conformazione ben precisa. Immaginate una normale trama di una maglia: questa ha un “senso” ben preciso. Ovviamente quel “senso” della struttura in acciaio è pensato e progettato proprio per il rotolamento dello pneumatico in una direzione ben precisa, soprattutto in virtù delle forze e delle sollecitazioni che lo pneumatico sopporta in quella specifica direzione.

MONTREAL (CANADA) 07/06/2013 © FOTO STUDIO COLOMBO X FERRARISin dall’inizio della stagione le squadre hanno capito che invertendo gli pneumatici si avevano effetti diversi sul comportamento degli stessi, soprattutto relativamente alle temperature. Ovvio che, se la gomma è progettata per girare in un senso, farla girare in quello inverso comporta delle conseguenze; nello specifico, un innalzamento delle temperature di utilizzo ed in generale un miglior “andamento termico” degli stessi, soprattutto nella prima fase di utilizzo, quando la gomma non è ancora nel range ideale e fatica a generare grip. Tale circostanza è senz’altro benefica per le vetture; molto meno per le gomme, costrette a lavorare in maniera diversa rispetto a quella per le quali erano state progettate.

Difatti la pratica del “tyre swapping” è sul banco degli imputati (insieme a set-up “spinti” di camber e pressioni) per le delaminazioni ed eslposioni cui abbiamo assistito fino all’ultimo Gp di Silverstone (link articolo). Proprio in virtù di tale constatazione, da questo  Gp di Germania, nonostante la nuova (vecchia) struttura in kevlar e la cintura 2012, sarà vietata l’inversione delle gomme posteriori, che restano ancora asimmetriche. Dal Gp di Ungheria, invece, la Pirelli introdurrà nuove gomme con struttura simmetrica, le quali potranno nuovamente essere invertite, anche se è plausibile che, proprio in virtù della simmetria, non vi sarà più nessuna necessità di procedere allo swap.

28 Commenti

  • fittipaldi

    Prendere sul serio la Fabbrica (DI VEDOVE) in questo momento, ragionando e disquisendo sulle motivazioni tecniche da lei fornite per ripulirsi la coscienza (e sopratutto l’immagine) mi sembra sinceramente una perdita di tempo. Come quando ci si trova a parlare fuori da un pub alle tre di notte con un ubriaco fradicio ,puo’ essere divertente ma completamente inutile. Questi signori in regime di MONOPOLIO sono riusciti a darsi la zappa sui piedi (e non solo sui piedi….)completamente da soli. Giudizio: FENOMENI!!!!

  • Cisco_wheels

    Leggevo un commento di Alonso che è verità assoluta.
    Con il setup ottimale della vettura riesci a guadagnare si e no 2 -3 decimi massimo.
    Sfruttando al meglio gli pneumatici puoi arrivare a migliorare fino ad 1 secondo e passa…

    Totalmente assurdo!

  • Sulla Gazza di ieri c’ era un articolo che diceva che le gomme che porteranno in Germania avranno la struttura asimmetrica del 2013 ma di kevlar e che sono quelle sperimentali testate nelle libere del Canada e progettate per avere al massimo 3 pit stop a gp contro i possibili 4 delle gomme in acciaio (pensate dopo polemiche Red Bull/Mercedes del gp di Spagna) di cui sarà vietata l’ inversione. Mentre dall’ Ungheria arriveranno delle gomme ibride con struttura simmetrica 2012 (non mi ricordo fatta di cosa) e mescole 2013 che in teoria possono essere invertite ma senza che cambi nulla. Mi stupisce assai che la Pirelli non si sia tutelata fin da inizio stagione imponendo di montare le gomme solo nel senso corretto, o perlomeno in seguito alle delaminazioni del Bahrain. Questo comportamento permissivo li ha portati a perdere la faccia a Silverstone.

    • Più che perdere la faccia, hanno fatto ripetute figure di sterco in mondovisione. E per quanto mi riguarda, non so quali saranno i prossimi pneumatici della mia auto, ma so per certo quali NON saranno.

      • Anche perchè sono i più cari… io però non darei tutta la colpa a Pirelli, anzi, secondo me sono più le vittime di tutto sto sfacelo. L’ unica cosa buona che ne viene è che finalmente anche Ecclestone e quegli incapaci della Fia hanno capito che vietare i test è un’ assurdità totale e ne va della sicurezza. Anche alla faccia di Mclaren, Red Bull e tutte le squadre che non volevano i test.

      • Mah, definirli vittime mi sembra esagerato. Potevano evitare di assecondare i deliri del nano, della FIA, per non parlare delle preferenze Red Bull e del test in buona fede Mercedes. Hanno chinato il capo, e il danno di immagine è il minimo che si meritino. PS: sto ancora rosicando per il tuo spettacolare avatar… :-)

      • Bello eh? Cercavo un’ immagine che fosse definitiva, non la classica foto della macchina che cambia ogni anno. Nessuna è meglio di questa!

  • Ricapitoliamo: si avranno gomme con struttura del 1° trimestre 2013, con materiali 2012 e simmetria 2014, con mescole 2011 ma col profumo 2005 e colore 2007. E se provassimo a montare gli pneumatici di inizio stagione, quelli testati da tutti nei pochi giorni a disposizione? Stessa struttura, stessa mescola, montati nel verso giusto e con angolo di camber ottimale indicato dal produttore. Chi riesce a usarli bene, gli altri si arrangiano. Così, giusto per dirne una.

  • Comunque…a me dopo tutto mi piacerebbe capire quando si potrà tornare a parlare di macchine, motori, sospensioni, aerodinamica, piloti…più semplicemente di Formula Uno, ecco…poi va bene tutto ma onestamente mi sto un pò rompendo i maroni a leggere sempre di gomme, tele, kewlar, acciaio, pressioni, swapping…Briatore si lamentava che in F1 a nessuno (o meglio a chi la F1 interessa relativamente) importava di assi, cambi, alettoni…e adesso? Così va meglio? A me non sembra, lo spettacolo in pista è migliorato, ma vedere gomme che si frantumano a ripetizione non mi sembra roba da F1 e tantomeno roba da campionati amatoriali!
    Sia Pirelli come Ecclestone e i Team hanno tutti le loro responsabilità in questo, e io so soltanto che questa F1 mi sta piacendo sempre meno, con mio immenso rammarico…
    Amen…

  • Domandona,…ma perche non innalzare ulteriormente la temperatura delle termocoperte?

  • Io non ho ancora capito se si scambiava solo il lato di montaggio o se si invertiva il montaggio del pneumatico sul cerchio. Nel primo caso il discorso della spalla non avrebbe senso perché sarebbe sempre esterna.
    Comunque sia ci sono un paio di domande che mi turbano:
    1. se inverto le gomme, ci saranno sia destre che sinistre invertite… perché saltano solo quelle di sinistra?
    2. se il problema è solo di montaggio e pressione di lavoro, perché tanta necessità di portare le gomme in kevlar dal prossimo GP?

    L’opinione che mi son fatto fin da inizio anno è che la pirelli ha toppato di brutto: le gomme sono completamente sbagliate e si era visto già dai test invernali (ma allora fu sottovalutato il problema dando la colpa alle temperature) e adesso ne approfitta per correre ai ripari e tornare alla costruzione dello scorso anno

  • se leggete l’articolo forse lo capite come fanno ad essere asimmetriche rispetto alla direzione di rotolamento.

    • Ok son d’accordo che l’articolo è chiaro sul funzionamento della gomma.. È quel termine “assimmetrico” che a mio parere non è propriamente corretto, a meno che non abbia un significato molto diverso rispetto allo stesso termine quando viene utilizzato per le gomme stradali!

      • generalmente per le gomme stradali l’asimmetria riguarda l’intaglio del battistrada.
        Qui si parla invece della struttura interna in acciaio: trattandosi di una vera e propria maglia (puoi pensarla come l’anima di ferro del cemento armato, per rendere l’idea), Pirelli ha pensato di orientare tutta la struttura geometrica in modo da far lavorare la gomma solo in un verso, ecco perchè si dice che è asimmetrica rispetto al rotolamento.

      • Ottimo resoconto ora mi é tutto più chiaro!! Grazie mille ElGuapo! :)

  • Ma la gomma assimmetrica non é fatta apposta per non avere un senso di rotazione?? Cioè, se la monto a destra o a sinistra é la stessa cosa! Tanto il lato “outside” è sempre esterno sia a destra che a sinistra.. Altrimenti sarebbe direzionale! Bah non riesco a comprendere questa spiegazione (ripetuta più volte) di Pirelli!!

    • A quanto pare le Pirelli SONO direzionali e i team, cha ora fanno i finti tonti, le montavano appositamente in senso contrario per quei favorevoli fenomeni di rapido riscaldamento illustrati nell’articolo, quindi non possono neanche dire che non erano debitamente informati su quale fosse la corretta collocazione di ogni singola gomma… ed infatti mi pare che nessuno abbia contestato la spiegazione data da Pirelli sui guai visti a Silverstone.

      Come spesso la storia insegna “in medio stat virtus”

  • Ma la gomma assimmetrica non é fatta apposta per non avere un senso di rotazione?? Cioè, se la monto a destra o a sinistra é la stessa cosa! Tanto il lato “outside” è sempre esterno sia a destra che a sinistra.. Altrimenti sarebbe direzionale se la destra devo obbligatoriamente montarla a destra e viceversa la sinistra a sinistra! Bah non riesco a comprendere questa spiegazione (ripetuta più volte) di Pirelli!!

  • come faccia una gomma ad essere dissimetrica rispetto al verso di rotazione proprio non riesco a capirlo..
    se la dissimetria riguarda invece lo smaltimento di calore allora può essere…
    mah…

    • Mario Puca

      La gomma destra è costruita per ruotare da gomma destra. La gomma sinistra è costruita per ruotare da gomma sinistra. Se le inverti la gomma non si comporta nel modo per il quale è stata progettata e costruita.
      E’ un po’ come se esci di casa con la maglia al contrario… non ci fai una bella figura no? 😛

      • questo l’avevo capito.
        il mio dubbio è relativo al modo in cui la maglia di acciaio possa essere asimmetrica ripsetto al senso di rotolamento.
        essendo l’acciaio un materiale isotropo e lineare a compressione e trazione, non riesco a capirlo..

      • E’ la tramatura ad essere direzionale, non il materiale, hai presente una treccia? Ha una direzione ma in un verso ci vedi dei vertici e nell’altro delle “code di rondine”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!