Dietro front Ferrari: si torna agli scarichi corti

6 luglio 2013 11:59 Scritto da: Mario Puca

Dopo aver provato entrambe le soluzioni nelle prime prove libere, la Ferrari ha scelto la configurazione con terminali di scarico più lontani da gomme e diffusore.

scarichi ferrari

Qualche settimana fa discutevamo sull’apparente indecisione della Ferrari relativamente agli scarichi. Analizzammo insieme tutta l’evoluzione che questi particolari, ormai fondamentali dal punto di vista aerodinamico, hanno avuto sin dai primi giri di pista ad oggi (LINK ARTICOLO). Dopo il Gp del Canada, però, sembrava che la Ferrari avesse fatto la sua scelta, puntando sugli scarichi “lunghi”, soluzione che vede i “pozzetti” di scarico molto più vicini alle gomme ed al diffusore, volta a sfruttare maggiormente i gas caldi per creare la famosa minigonna termica che sigilla il diffusore e ne garantisce un miglior funzionamento.

A Silverstone, infatti, sia Alonso che Massa hanno utilizzato questa versione, caratterizzata, tra l’altro, da una conformazione della carrozzeria profondamente diversa nella parte terminale (FOTOFOTO). Nel corso delle prime sessioni di prove libere del Gp di Germania, invece, abbiamo visto i due piloti del Cavallino provare nuovamente entrambe le soluzioni e questa mattina, nelle free practice 3, sulla F138 abbiamo visto unicamente la versione vecchia, con carrozzeria “corta” e scarichi più lontani dal diffusore (FOTO).

Probabilmente i tecnici (ed i piloti) scelgono la versione che maggiormente si adatta al circuito specifico, visto che, a seconda dei casi, può essere utile avere un’interazione maggiore o minore tra gas caldi e diffusore, e quindi uno dei due tipi può essere più efficace dell’altro. A nostro avviso, comunque, sembra che la Ferrari non abbia ancora trovato una soluzione “ideale”, che funzioni bene nella maggior parte dei casi.

A tal proposito segnaliamo che la F138 è praticamente l’unica che subisce i maggiori stravolgimenti in questa zona della monoposto (gli scarichi Red Bull, Mercedes e Lotus, ad esempio, hanno subito solo lievissime modifiche dall’inizio della stagione).

Nella foto (relativa al Canada) vediamo nel dettaglio le differenze tra le due soluzioni:

19 Commenti

  • Ma dopo 4, dico QUATTRO anni, sarebbe stato uno scempio progettare una monoposto per un setup a cuneo? Cioé quel Rake “esagerato” cha usa la RB ed ora anche la Mercedes , risultati vedi Pole position a gogo ultimamente… (Senza il testgate).

  • è palese a tutti che lo sviluppo dopo Barcellona non funzionasse, almeno l’hanno capito.
    chissà cosa combineranno adesso

  • bella la gag finale fra Vettel e Raikkonen (gli unici 2 a godere oggi)…

    Vettel:”hai visto che alonso ha finito pure la benzina”

    Raikkonen:” ah ah ah ah ah”….

  • A questo punto mi viene da pensare che il fatto che le due soluzioni vengano scelte in funzione dei circuiti sia un’ idea abbastanza ottimistica. Dal momento che gli scarichi lunghi costituivano un vero e proprio step evolutivo, insieme ai deviatori a ponte sopra le pance che sembrava fossero un elemento integrale del suddetto step, il presupposto era che l’ incremento di prestazioni fosse tangibile e tale da non dover tornare più indietro. Invece i deviatori a ponte sono stati accantonati dopo una gara e il fatto che continuino le comparazioni tra lay-out di scarico mi fa pensare che gli scarichi evo se non sono proprio sbagliati, non fanno comunque la differenza. Oppure potrebbe essere come dice qualcuno che l’ incremento di carico trovato con scarichi lunghi non riesca ad essere bilanciato da un analogo incremento all’ anteriore, rendendo il bilanciamento critico. In questo caso però sarebbe possibile adottare un assetto rake in stile Red Bull perdendo leggermente carico al posteriore per caricare l’ anteriore e ribilanciare il tutto, se non è stato fatto e si è preferito tornare indietro non lascia molti dubbi secondo me. Spero di sbagliarmi. Comunque il passo gara mostrato con le morbide era eccezionale e dovrebbe ulteriormente migliorare col gran caldo previsto domani, anche con le medie. Per me faranno una gran gara, incidenti al via permettendo…

  • La Ferrari sulla questione scarichi, ha sempre fatto cilecca, prima la colpa era attribuita alla vecchia galleria del vento, ora con quella Toyota mi sembra che le cose non sembrano migliorare.
    IN tutto questo non si riesce a capire perchè non intervengono sulle geometrie delle sospensioni per migliorare il comportamento delle gomme, l’ha fatto la Mercedes e la Redbull, con un conseguente miglioramento, mentre la Ferrari difficilmente va a toccare le sospensioni.

    Ho un dubbio, non vorrei che la pull rod anteriore, renda la monoposto troppo sensibile ai tracciati, oppure difficilmente adattabile. La Mclaren ne sta pagando le conseguenze, ma anche la Ferrari su certi circuiti non scherza.

    Il problema principale sembra quello di mandare in temperatura le gomme nel giro secco, ma poi in gara si può trasformare in un vantaggio, peccato che la Redbull nell’ ultimo GP, aveva un’usura particolarmente contenuta, e che con le gomme attuali, si è alzato il numero dei pit stop, riducendo quindi il potenziali vantaggio in un numero di giri inferiore rispetto a ciò che si ipotizzava.

    Vince chi come al solito ha il giusto compromesso.

    • temo anche io che il problema sia sospensivo e meccanico, ma di difficile soluzione, non è che spostando un braccetto migliora tutto, e i soldi sono chiaramente finiti. Gli aggiornamenti finora portati sono adattamenti al circuito nulla più, lo ha dichiarato anche Fry. Me lo aspettavo dalla presentazione… non abbiamo risorse umane ed economiche per costruire due macchine nello stesso anno, una deve per forza essere fermata e Alonso secondo in classifica non permetteva l’abbandono dello sviluppo.
      Speriamo che mi sbagli.

  • Comunque scherzi a parte, la Ferrari ERA a caccia di downforce al posteriore, l’hanno ottenuta, ma non riescono piu’ ad avere una macchina bilanciata con l’anteriore che scivola e sono tornati indietro rinunciando a qualcosa dietro e riacquistando bilanciamento aerodinamico, è chiaro che ora siamo molto gentili, troppo, con i pneumatici medi e duri.

  • non ci stanno capendo più un cazzo, per il secondo anno di fila….

  • dio santo andate contro il regolamento e mettete un caz… cavolo di TC sulla macchina, scommetto che redbull e mercedes in qualche modo lo hanno, se no non è possibile che noi abbiamo questo problema da anni…

  • il problema è la trazioneeeeee come te lo devono spiegare ah stefanoooooooo !
    nelle curve veloci ci siamo, è la trazione il punto deboleeeeee

    • Il problema vero sono le gomme, se non le scaldi non hai grip MECCANICO e gli scarichi soffianti sembra ancora che non li abbiano capiti dopo tanti anni.
      E’ chiaro che sei gentile con le gomme, ma non è che siamo la dolce Euchessina, siamo la Ferrari una scuderia di F1.
      Uno come Dom lì poi certo mette ansia non capisce e non aiuta…

      • Myriam F2013

        Dom non mette ansia tutt’altro. Sembra un pretino di provincia. Ma quand’è che avremo un DT con gli attributi ?? e ingegneri competenti ??

      • Myriam il DT è FRY Stefanuccio nostro è Direttore della Gestione Sportiva.
        Servirebbe al suo posto un ingegnere con capacità manageriali e con carisma.
        Allison dovrebbe spostare un po’ di cose se è vero che arriva.

  • Oh Domenicali è sempre coerente aveva balbettato 100 volte che avrebbe messo tutto in fila e lo ha fatto macchina base e blocco sviluppo. Solito distacco 1 secondo fisso da 5 anni. Possono chiamare tutti i tecnici che vogliono, ma se la testa è la sua il risultato non cambia. Se mi dovesse leggere: come va il piano ferie? E le dimissioni le hai consegnate? Baci

  • E anche oggi se ci va bene si parte in terza fila!!! Poi si può avere il passo gara migliore del mondo ma in partenza gli altri scappano….Mah. Speriamo che questi test a Silverstone ci facciano fare sul serio un bel passo avanti altrimenti anche quest’anno ci tocca guardare gli altri festeggiare!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!