Ferrari ai piedi del podio in Germania. 4° Alonso, out Massa

7 luglio 2013 19:29 Scritto da: Valentina Costa

Il brasiliano va fuoripista al quarto giro e si ritira. Alonso paga un primo stint molto difficile sulle gomme medie montate ieri in qualifica: dopo il primo pitstop i suoi tempi migliorano e l’asturiano chiude a due secondi dal podio. Domenicali: “non avevamo il passo per contrastare chi era davanti”.

alonso GP GERMANIA F1/2013Se domani avremo un buon ritmo, la strategia differente che abbiamo scelto ci consentirà di recuperare posizioni”, aveva detto ieri Fernando Alonso. E le posizioni la Ferrari le ha recuperate: il pilota spagnolo è arrivato quarto, pur partendo ottavo in griglia. Ma è accaduto più per una serie di circostanze e problemi altrui, che per meriti propri. Il ritmo, la F138 di Fernando Alonso, è riuscito ad agguantarlo solo in alcuni frangenti di questo Gp di Germania, che ha mostrato un Sebastian Vettel molto più adulto dei suoi 26 anni e le Lotus in matrimonio perfetto con le Pirelli. La scuderia di Maranello non può dire la stessa cosa: è stato proprio un treno di gomme, quello di Prime montate nella prima parte di gara da Fernando Alonso, a deludere chi sperava che una strategia al limite in qualifica potesse pagare. Ma ci avrebbe comunque pensato la Safety Car entrata in pista al 24esimo giro a scombinare i piani della Ferrari.

Felipe Massa e Fernando Alonso si schierano in griglia in quarta fila, montando gomme medie. Alla partenza lo scatto non è felino come al solito, ma Massa guadagna una posizione su Ricciardo, piazzandosi dietro Grosjean; Alonso mantiene l’ottava piazza. Sin dalle prime tornate appare chiaro che, con la vettura a pieno carico, il ritmo delle Rosse non è dei migliori: Alonso e Massa girano circa 1 secondo e tre più lenti rispetto a Vettel e Webber, che guidano la gara. Non si scoprirà mai se Massa avrebbe potuto girare con tempi miglior di Fernando Alonso, così come in qualifica: alle prime curve della quarta tornata il brasiliano va al bloccaggio delle ruote e poi fuoripista con un testacoda. All’inizio del quarto giro, quando mi trovavo sul rettilineo, nel momento in cui ho frenato le ruote posteriori si sono bloccate e non sono riuscito ad impedire che la macchina si girasse. Quando mi sono fermato poi è rimasta inserita la quinta marcia ed il motore si è spento. E’ molto strano rimanere bloccato in quel modo, anche se per il momento la squadra non ha riscontrato nessuna anomalia“, racconta Felipe Massa. “Mi dispiace molto per la mia gara, soprattutto dopo essere andato bene per tutto il weekend. Ora voglio concentrarmi sulla prossima gara e cercare di dare il massimo per recuperare.” È la prima volta il brasiliano non vede la bandiera a scacchi in dieci partecipazioni al Gp di Germania.

Dal settimo giro comincia il valzer dei pitstop per i piloti nelle posizioni di testa che devono cambiare le gomme soft, con l’unica eccezione di Romain Grosjean, che rimane in pista mantenendo un ritmo da paura. Ma mentre Vettel e Raikkonen, pur su gomme medie, cominciano a migliorare i propri tempi sul giro, Fernando Alonso continua a perdere terreno, non riuscendo a scendere sotto il muro dell’1’38’’. GP GERMANIA F1/2013Il pitstop per l’asturiano arriva come una manna dal cielo alla dodicesima tornata: molto prima di quanto si sarebbe sperato. Ma con il nuovo treno di gomme medie Fernando Alonso comincia a girare benissimo, e sembra avere tutte le carte in regola per cominciare la sua rincorsa alla testa della gara, seguendo a un tiro di schioppo Kimi Raikkonen. Alla 19esima tornata, mentre il finlandese riesce a sbarazzarsi con una certa facilità di Lewis Hamilton, lo spagnolo si arena dietro il pilota inglese della Mercedes, che gira due secondi più lento di lui: Alonso riesce a liberarsene solo al 23esimo giro, quando Hamilton si ferma finalmente ai box a cambiare gomme. Ma non c’è tempo per piangere sopra i circa otto secondi persi rispetto agli avversari: la Safety Car entrata in pista per spostare la vettura di Bianchi fa saltare tutte le strategie, e i piloti di testa si fermano tutti ai box a cambiar gomme. Al giro 30 la bagarre ricomincia e Fernando Alonso, arpionata la quarta posizione, segue da vicino il terzetto formato da Vettel, Grosjean e Raikkonen, con l’asso nella manica del treno di gomme soft da giocare sul finale “percorrendo una serie di giri con tempi da qualifica”, secondo quanto dichiarato ieri.

L’asturiano monta il suo treno di gomme morbide al cinquantesimo giro, in contemporanea con Kimi Raikkonen. Alonso comincia a infilare una serie di giri veloci da paura sempre dietro il terzetto di testa. Ma non sono abbastanza per raggiungere Vettel e le due Lotus. Le Option cominciano ben presto a calare nel rendimento, così come da previsione. Sul finale di gara Fernando Alonso sembra essere lì lì per acciuffare Romain Grosjean e il terzo posto, ma il francesino non cede. Per lo spagnolo una medaglia di legno e la tiepida, tiepidissima soddisfazione di aver fatto segnare il giro più veloce della gara: 1:33.468. Serve a poco in ottica mondiale, dove Sebastian Vettel riguadagna tredici lunghezze, portandosi a +34 in classifica iridata: al giro di boa del campionato, il tedesco della Redbull sembra averne decisamente di più. In classifica costruttori, la scuderia del Cavallino Rampante rimane terza in classifica a 180 punti, appena dietro la Mercedes.

La verità è che non avevamo il passo per contrastare chi era davanti: il risultato di oggi è il massimo che potevamo ottenere. Abbiamo dovuto impostare la gara in difesa, per portare a casa un risultato che non era quello che speravamo”, ha dichiarato ai microfoni dei giornalisti, a fine gara, il Team Principal della Ferrari Stefano Domenicali. “Non è stato un buon weekend, ma dobbiamo guardare avanti”.

E’ stata una gara difficile. Al di là delle gomme che si sceglieva di montare, bisognava andare veloci. Ma noi oggi non siamo stati abbastanza competitivi. Nel primo stint abbiamo pagato il prezzo di avere gomme usate, perché al dodicesimo giro erano già finite: questo ci ha fatto perdere un po’ del vantaggio derivato dalla nostra scelta strategica”, ha dichiarato Fernando Alonso. “Non è stata una domenica super per noi. Ma siamo finiti a pochi secondi da Vettel partendo ottavi. A Silverstone avevamo guadagnato 15 punti su di lui. Oggi ne abbiamo persi 13. Siamo tornati al punto di prima. In Ungheria dobbiamo inventarci qualcosa, migliorare soprattutto in qualifica”.

Oggi le temperature e le condizioni della pista, diverse rispetto ai giorni scorsi, hanno influito molto sulle prestazioni delle squadre. Nel nostro caso non credo che il risultato finale sarebbe cambiato se avessimo scelto la strategia opposta, perché partendo quinti o sesti con gomme Soft la posizione al traguardo sarebbe stata la stessa. Il nostro passo con la mescola morbida è stato superiore alle aspettative, se si considera quanto questa sia sensibile alle alte temperature, mentre il degrado degli pneumatici Medium – più accentuato del previsto – ha causato qualche difficoltà in più al bilanciamento della vettura e rovinato il primo stint di gara”, ha spiegato il Direttore Tecnico della Ferrari, Pat Fry. “Mi dispiace per Felipe, aveva fatto un’altra grande partenza ma purtroppo ha bloccato le ruote posteriori in frenata ed è finito in testacoda, forse anche a causa della scarsa aderenza. Fernando è riuscito a sfruttare la macchina al massimo, cercando di attaccare sempre dove possibile. E’ stato un peccato mancare il podio sul finale, anche perché oggi la velocità dei nostri avversari Red Bull e Lotus non era molto più elevata rispetto alla nostra. Ora nelle due settimane che precedono il prossimo appuntamento in Ungheria dovremo spingere al massimo per recuperare il gap prestazionale che ci separa dai primi”.

116 Commenti

  • Secondo me la SC ha penalizzato la ferrari perché di fatto gli ha rovinato la strategia. Chi è partito con soft era quasi al momento del cambio mentre Alonso aveva ancora un po’ di giri da fare e ne avrebbe beneficiato potendo tirare negli ultimi 2 stint più brevi. Con la SC di fatto la gara è ripartita da capo al 30 giro, ma la combinazione MM era sicuramente meglio che MS.

  • Spero che dopo questa gara la ferrari si decida a cambiare Massa. Gli ultimi 3 GP 3 incidenti…E’ iperbollito.

  • ciao ragazzi a mio avviso un grosso errore della ferrari ieri e’ stato di mettere gomme usate alla partenza..nel senso il loro progetto era quello di allungare il primo stint per non rimanere poi imbottigliati nel traffico dopo il pitstop ma mettendo gomme usate non e’ che l’abbiano poi allungato cosi’ tanto in piu’ perdevano molto rispetto a chi aveva gomme morbide!se andiamo a vedere button ad esempio che ha tirato le gomme fino al 20 esimo e pasa giro ci rendiamo conto che quella strategia pagava visto che la ferrari per quanto scarsa aveva un ritmo decisamente migliore.

    • Ma questa è la teoria di Alonso, che ovviamente non ha perso occasione di sottolineare, a torto o a ragione, gli errori del team. Sul punto ha già avuto modo di replicare l’Ing. Trivolzi ieri a Parco Chiuso, il quale ha sottolineato che:
      1. Button è un maestro nella conservazione degli pneumatici, grazie ad uno stile di guida unico (attenzione, non si parla di qualità tout court, ma solo di questa caratteristica), sicché il paragone non regge o comunque è molto discutibile;
      2. i treni nuovi di gomme si tengono per la fase centrale/finale della corsa, e la scelta della rossa è stata più che logica.
      Secondo me, come dice gutmann, è invece da rimarcare il poco coraggio nel non modificare nel corso delle prove la strategia studiata a tavolino di fare la q3 con le dure, a fronte dei tempi staccati soprattutto da massa (a proposito, da appiedare già dall’Ungheria…).

    • Dimentichi una cosa: Button non aveva fatto giri nella Q3 risparmiando un treno nuovo di gomme medie, noi invece abbiam ofatto quattro giri e questo ha comportato che la Ferrari dovesse per regolamento partire con le gomme usate in Q3 (medie usate). PEr risparmiare u ntreno di gomme e averle quindi fresche al via dovevamo fare come Button e non uscire proprio in Q3.

  • Ciao ragazzi, non so se ne avete già parlato, ma io ho avuto l’impressione che in qualifica si siano arresi troppo presto, sopravvalutando la strategia e sottovalutando la possibilità concreta di partire più avanti.

  • L’inferiorità della Ferrari in uscita di curva è imbarazzante.
    Seri, serissimi problemi di trazione. Ferrari è indietro anche rispetto a scuderie “minori”, tipo tororosso o forceindia. Fatto testimoniato dalla ormai cronica difficoltà nei sorpassi.

    Senza migliorie, a Budapest, come già a montecarlo, Alonso sarà spettatore.

  • Giuseppe.Ferrari

    In ogni caso, giustizia è mezza fatta. La Mercedes è tornata nelle posizioni di inizio campionato pur restando velocissima in qualifica, e dopo i test di silverstone ai quali non parteciperanno sicuramente sprofonderanno ancora di più nelle retrovie…GODO!!!!

  • L’analisi di Alonso è ovviamente affrettata ed in effetti è stato aiutato dagli eventi.
    Siamo messi davvero male, credo che ormai siamo sul livello del 2011, semplicemente la Ferrari va più piano degli altri fine del discorso.
    L’unico modo per pensare di lottare ancora per il titolo sarebbe che nei test di silverstone trovino qualcosa che migliora notevolemente le prestazioni in qualifica e poi sperare in minimo un altro ritiro di Vettel con Alonso a pieni punti, e ovviamente sperare di non essere noi a ritirarci.
    Direi che sono un po’ troppe le coincidenze che devono verificarsi, specie visto come sta andando quest’anno Vettel……
    Smettiamo di illuderci e cerchiamo di goderci le gare sperando in un po’ di spettacolo in pista….

  • L’analisi di Alonso: “Siamo finiti a pochi secondi da Vettel partendo ottavi”, mi sembra alquanto semplicistica.
    E’ ovvio che la safety-car ha annullato il divario dei primi giri, per cui in una gara normale Alonso sarebbe finito a non meno di 20 secondi da Vettel.
    Aggiungiamoci il ritiro di Massa e le disavventure di Webber e avremo un quadro molto più chiaro della situazione.
    Oggi Alonso ha avuto una buona dose di fortuna, perchè altrimenti avrebbe perso altri punti in classifica da Vettel.
    Ok la strategia di gara non proprio azzeccata, però la Ferrari non reggeva il passo di RedBull e Lotus quindi è inutile raccontarsi storie: la Ferrari non aveva nessuna possibilità di vincere questa gara, così come quella di Silverstone ed è solo grazie al ritiro di Vettel in GB che Alonso è ancora in corsa per il titolo.

    Per l’Ungheria non si prospetta una gara molto diversa da quella di ieri, anzi potrebbe essere addirittura peggiore per la Ferrari.
    Infatti a Budapest tradizionalmente il 90% della della posizione finale si gioca al sabato, visto e considerato che un circuito quasi impossibile per i sorpassi.
    In più le alte temperature, che quasi sempre si registrano in Ungheria, potrebbero favorire nuovamente le Lotus che anche l’anno scorso si esaltarono in questa gara.
    L’unica speranza per la Rossa e per avere un campionato combattuto è riposta nei test di Silverstone.
    Se anche dopo i test il divario non sarà azzerato allora ci potremo tutti concentrare sul 2014.

  • Partiamo dal principio che a Villeneuve la Ferrari fa schifo perché il padre è morto su una Ferrari.
    Poi si la Ferrari è lenta, non piace, ha un capo idiota, ma è sempre la Ferrari. Le altre sono pubblicità del momento su ruote.

  • Vedo tutti molto concentrati sul primo stint, ma dove ha perso il podio la ferrari è stato evidente: dietro ad Hamilton.

    • direi di no perchè ci aiutato la seftycar,se no credo che eravamo pure dietro a button che lui e riuscito ad arrivare al 21 giro al primo stint.

    • E invece il primo stint è stato determinante. Il degrado anomalo della gomma ha costretto la Ferrari ad un pit anticipato che ha compromesso tutta la gara dovendo spingere meno per far durare di più gli altri due treni di medie.

    • Ha perso tempo dietro ad Hamilton ma ne ha recuperato con la Safety, quindi possiamo dire che le 2 cose si annullano a vicenda, quindi senza queste 2 condizioni la gara sarebbe finita più o meno nella stessa maniera……
      Se il primo stint fosse andato come da programma forse le cose potevano andare diversamente.
      Rimane il fatto che non ci siamo proprio, la RedBull va più forte stop.

    • Giuseppe.Ferrari

      il podio è stato perso nel primo stint dove la macchina doveva andare il triplo di quello che è andata, ed anche nell’ultimo stint dove si sperava che le soft reggessero per qualche giro in più…redbull e lotus sono un passo avanti, nando ci ha messo del suo ma quando la macchina non fa lavorare bene le gomme è come guidare sulle saponette.

  • RedFerrari96

    Comunque Villeneuve secondo me ha ragione. Perché la Ferrari da un pò di gara è solamente lenta, non è colpa delle modifiche alle gomme, peraltro modificate solo in Germania la struttura. E secondo me quella che è stata penalizzata di più dal cambiamento di gomme qui in Germania, e sopratutto sarà penalizzata dalla prossime gara alla fine del mondiale , con l’introduzione delle nuove gomme in con strutture 2012, ma mescole 2013, è la Red Bull. Sembra un pò strano, ma è proprio così. Perché ricordatevi che la Red Bull è sempre stata prima, e anche loro hanno progettato la vettura , come tutte le altre scuderie, per le gomme in acciaio. Anche loro soffrivano a inizio anno, però hanno risolto i loro problemi, cosa che non riesce a fare la Rossa.E c’è un problema, almeno per noi Ferraristi, ovvero la scuderia di austriaca è sempre stata veloce, con qualunque struttura.Quindi sveglia ragazzi..

    • Ieri le posteriori erano già con struttura 2012 e mescola 2013, dall’ungheria si useranno anche all’anteriore.
      Il calo di prestazioni delle RB durante le qualifiche è stato solo un fatto momentaneo, ieri ne avevano più di tutti, sia con soft che con medie.

      Signori, mondiale andato, mancano 3 gare alla fine della stagione europea e poi iniziano i circuiti che tanto piacciono alle lattine. Magari mi sbaglio, ma ormai chi li ferma più…

    • si è stata cosi veloce che a barcellona la RB s’è presa 40 secondi da alonso..e in cina e australia se ne è presa 15..ma dai..la RB non è stata mai veloce con tutto..con le prime specifiche non era assolutamente da mondiale..è da monaco in poi che le cose sono cambiate..

      • di fatto nelle prime 5 gare la ferrari è sempre stata da vittoria..poi chissa che è successo tra cambio gomme e progetto sballato

      • hai detto bene, tra cambio gomme e progetto sballato. soprattutto la seconda parte, credo. In Germania hanno portato praticamente la configurazione di Barcellona, segno che la strada presa da allora è stata totalmente cannata.

        Le redbull ora sono più veloci, c’è poco da ragionare o recriminare. Si, non lo erano fino a poco tempo fa, ma ora lo sono, spero sia chiaro.

      • RedFerrari96

        Ma smettiamola, la Red Bull è sempre stata competitiva. Poi se non fosse per l’errore di Alonso in Malesia,e il problema tecnico in Bahrain, adesso saremo più vicino a Vettel. Comunque la Red Bull è stata la vettura più costante, infatti è andata bene in ogni condizione. E smettetela di dire che la Pirelli ha cambiato le gomme dopo la Spagna ,per avvantaggiare la scuderia austriaca.

    • Mah, gomma 2012 o gomma 2013 loro hanno l’antispin, se ne possono infischiare o quasi della struttura della gomma secondo me… Basta osservare alcuni controlli che fa Vettel sulla macchina per capire quanto sia importante questo sistema che fa andare la macchina quasi da sola, soprattutto in uscita

  • RedFerrari96

    Secondo me la Ferrari ha sbagliato la strategia, perchè nel primo stint oltre a essere lenti, infatti già al settimo giro avevamo 10 secondi di distacco dal Leader, ok contiamo il traffico e le diverse gomme, però 10 secondi sono tanti. Poi siamo rientrati presto, Grosjean è rientrato dopo di noi , ad esempio. Alonso ha detto che il problema era che le gomme erano finite, per colpa dei quattro giri di ieri, nelle qualifiche. Per fortuna che durante il secondo stint è entrata la safety car, perchè avevamo 8 secondi da Kimi, infatti Fer non è riuscito a superare subito Hamilton, che andava molto piano. Quindi non ho visto un Alonso molto in forma, ma capita anche ai campioni. Poi il terzo stint regolare, con tempi però molto più lenti di Grosjean,Vettel e kimi anche loro su Medie come Fer. Nell’ultimo stint abbiamo perso qualche cosa nei primi giri, perchè non riuscivamo a fare tempi interessanti, poi per fortuna siamo migliorati e ci siamo avvicinati di molto a Romain, senza però, sfortunatamente,superarlo. Secondo me era meglio partire qualche posizione più avanti con le soft, per stare più vicino a quelli di testa. Anche se , adottando la mia strategia saremmo comunque arrivati quarti, perchè negli ultimi tre stint avremmo perso. Comunque è sbagliato fare i cosiddetti ingegneri del lunedì, come li definiva il Drake, e il mondiale è ancora lungo e sopratutto aperto.
    FORZA FERRARI<3

  • non so chi di voi a sky( gg ho avuto la fortuna di trovare un bar dove trasmettevano la gara) … sottolineo che la cronaca sky a parer mio fa davvero pena con mark gene che fa apparire il buon Ivan come un cicerone.. ma comunque c’era jaque villeneuve che si è schierato dalla parte della pirelli e red bull ovvero alla domanda di vanzini sul fatto che il cambio di gomme abbia favorito o meno la red bull.. la risposta è stata di quelle taglienti e un po’ cattive : le gomme hanno favorito il più forte la red bull è la perche è più veloce della ferrari mentre la ferrari è dietro.. lui non ha tutti i torti ma è anche vero che la ferrari ha progettato una macchina per gestire delle gomme a differenza della redd bull

    • Vanzini quando è stato colpito il cameraman è rimasto in silenzio per 2 giri…Il grande Gianfry invece si è solo limitato a un “ODDIO!!!!”

    • questi di sky si stanno ridicolizzando sempre più…
      avete visto nel pre-gara il tristissimo team-radio farlocco di Alonso che commenta il giro di pista con la voce disturbata artificialmente come se stesse parlandao dall’abitacolo…

      • RedFerrari96

        Sai a me cosa mancano? I giri di pista, con le macchine vere. Ho capito che al giovedì, se Alonso vuole mostrare il circuito non ha il suo giro con la monoposto nuova, però fate vedere il giro dell’anno scorso, almeno sento il vero motore, e sopratutto sono le curve vere. Non quelle finte curve piene di pixel, che persino la mia scheda video NVIDIA Geforce GT620 2G riesce a riprodurle meglio;ovviamente scherzo.

      • No io mi riferisco al commento su un giro vero che hanno mostrato nel pre-gara… ho capito quello a cui ti riferisci, quello con la monoposto di sky, abbastanza triste e inutile pure quello…

      • RedFerrari96

        Si, l’ho visto quello che hanno fatto vedere a Sky. Io mi riferivo ai giri veri, che commentano il pilota.

      • Si che tristezza….è l’onboard del 2011 con la f150 preso e tarroccato su un giro di quest’anno…..

      • Visto e era di una tristezza immensa. Basta andare su youtube e trovi il vero filmato di Alfonso che davanti allo schermo descrive il circuito. É la seconda gara chrysler guardo su Sky e trovo patetici Vanzini e Gené, orrida la telecronaca. Non lo avrei mi detto ma molto meglio la Rai.

      • Visto e era di una tristezza immensa. Basta andare su youtube e trovi il vero filmato di Alfonso che davanti allo schermo descrive il circuito. É la seconda gara che guardo su Sky e trovo patetici Vanzini e Gené, orrida la telecronaca. Non lo avrei mi detto ma molto meglio la Rai.

    • MotoreAsincronoTrifase

      beh considerando che la red bull e’ in testa al mondiale vincendo quasi sempre con ogni tipo di gomma portato, sia kevlar che acciaio, cono si puo’ dare torto. Se la ferrari non inizia a lottare per la pole la lotta al mondiale sara’ una semplice utopia. Per chi dice che la ferrari ha progettato la macchina per le gomme sico che sono scettico, in quanto con tutte le precedenti gomme poteva andare leggermente meglio, ma non ho mai visto dominare gare e tantomeno qualifiche. villeneuve ha ragione, la ferrari e’ semplicemente lenta.

      • Sulle qualifiche hai ragione, ma per esempio a Barcellona abbiamo stradominato i gara. E potevamo farlo giicarcela molto molto bene anche in altre piste senza problemi o errori. Il problema é che oggi abbiamo fatto come i gamberi e siamo tornati dietro.

      • RedFerrari96

        O loro sono andati avanti, o noi siamo tornati indietro. Fer ha chiesto una macchina più convenzionale, ovvero più semplice da guidare. Speriamo di migliorare in queste tre settimane; speriamo nel test di Silverstone.

  • Comunque basta con questi cambi di gomme….
    Cioè ora con gomme nuove da Budapest si riapre un altro capitolo della Formula Pirelli…

  • Myriam F2013

    Con voce sgomenta Mazzoni commenta che le gomme medie sono durate meno del previsto nel primo stint di Alonso

    • Vabbé,Mazzoni é anche il pirla che dopo ogni stacco pubblicitario si é ostinato a dire” eccoci tornati con la diretta del gp di Germania”.
      Qualcuno gli spieghi che dopo 8 ore…insomma… In tutto quel tempo sono andato al mare e mi sono buscato anche una cenetta a base di pesce.
      Vabbé a lui la cena a base di pesce gliela paga mamma Rai,la domanda é:se la merita?
      Strepitosa Stella Bruno,il buon Hembery ormai ha un rapporto stretto con lei…il caffé ha avuto un seguito???
      La prossima gara rinuncio al mare,meglio il.gp streaming in russo che certe boiate…

      • Mazzoni ha fatto breccia dentro un varco spazio-temporale, ecco perchè credeva di essere in diretta…

      • vabbè, il commento lo fanno in diretta…
        invece avete sentito il competentissimo bortuzzo che critica Bianchi per non aver inserito la marcia dopo l’incendio della Marussia… no comment…

      • Vuoi dire che Mazzoni non sapeva che la Rai trasmetteva in differita alle 21???
        Allora é ancora piú triste…

      • A proposito,in molte localitá della mia Sardegna per “lu mazzoni” si intende “la volpe”…in questo caso non si puó dire che le similitudini si sprecano…piuttosto latitano!

      • Si trovano benissimo anche gli streaming in italiano sia di Sky che Rsi. Io mi sono visto tutte le gare non trasmesse dalla Rai con lo streaming Sky perfettamente.

      • @AyrtonS
        potresti indicarmi i link perchè lo streaming in italiano non l’ho mai trovato

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!