Pagelle Gp Germania: Vettel batte Kimi ed è profeta in patria

9 luglio 2013 10:42 Scritto da: Antonino Rendina

Partendo a fionda, Seb Vettel fa suo per la prima volta in carriera il Gp di Germania. E’ lui il migliore in pista al Nurburgring, sugli scudi anche i piloti Lotus e un ottimo Button. Desaparecida la Mercedes.

podio-nurburgringSebastian Vettel 10 Sia chiaro che vince soltanto perchè ha la macchina. Mica è lui a scattare come un razzo alla partenza? Mica è lui a fare un sorpassone all’esterno su Lewis Hamilton? Mica è lui a scherzare con il duo Lotus, giocando al gatto col topo? Fa ciò che vuole, e lo fa anche bene. Oggi come oggi è una spanna sopra tutti, anche se per tante persone i fenomeni restano solo altri, ad esempio due top driver che però le prendono da quattro anni… NUMERO UNO

Kimi Raikkonen 9,5 Dalla qualifica alla gara è di un tonico da far impallidire la vodka che ama scolarsi. Non fosse però che la quarta piazza d’onore stagionale è un po’ la foto del “vorrei ma non posso” che la sua Lotus è. La simpatica compagine di Enstone è brillante e veloce come non si vedeva da tempo, ma anche con questo Kimi in forma straripante, la squadra non è stata capace – anche per la gestione gara del muretto – di mettere la sua bella livrea nera davanti alla Red Bull. DETERMINATO

Romain Grosjean 9 Lo scassamacchine d’oltralpe arriva al Ring e si trasforma, tirando fuori una delle sue gare “in“, quelle di cui è innamorato Boullier. Vero è che, quando corre così, il ragazzo ha una guida particolaramente affascinante, dato che coniuga aggressività nelle traiettorie ad una innata velocità. Bracca Vettel, lascia strada a Kimi. Uomo squadra perfetto. Peccato che questi “intervalla insaniae” durino poco, tornando poi Romain a far danni dalla gara successiva, almeno sino ad oggi è stato così. AGGRESSIVO

Fernando Alonso 7 In questa gara la macchina non aveva passo, in questa stagione non ha trazione, nemmeno nelle altre, e questo ciclo non è vincente. Insomma il Nurburgring è l’immagine della Ferrari degli ultimi anni, incapace di dare la svolta. Alonso, forse, è anche meno brillante del mattatore ammirato negli ultimi anni. Ne avrebbe ben donde, dato che lotta da anni con una monoposto inferiore. Ma ci mette la solita grinta, fa di tutto per portare ai piedi del podio una vettura poco incisiva. La qualifica zoppicante e l’errore in uscita dall’ultimo pit denotano una leggera stanchezza mentale. Da dimenticare la strategia catenacciara, roba da Force India e Sauber, con tutto il rispetto per queste squadre. Continua a credere nel mondiale, lanciando un bel segnale di fiducia al team. CORIACEO

Lewis Hamilton 6,5 Grandiosa la pole, da dimenticare la gara. Si addormenta con la frizione in mano, lasciandosi scavalcare inerme dalle scatenate Red Bull. Da lì è crisi di gomme e stint difficili, con una gara raddrizzata soltanto nel finale. Insomma parte dalla pole, ma arriva quinto in rimonta. Un controsenso logico che fa parte di questa F1. PAZZA MERCEDES

Jenson Button 8 Quello di Jenson è stato un garone, perchè la delicatezza di guida di cui è dotato gli fa da trampolino per posizioni nobili che meriterebbe. Ottimo il suo stint lungo con le gomme medie, cattivo al punto giusto con Perez nelle ultime tornate. Suda la camicia e per poco non si inserisce nella lotta podio, sogno spezzato dalla safety car. Ma era da un po’ che Button non guidava così bene. RITROVATO

Mark Webber 8 “Lo famo strano”. No, Carlo Verdone non c’entra niente. Pare che questa frase sia stata pronunciata dai meccanici Red Bull (2) prima del folle pit stop molto veloce e molto pericoloso. E se ci scappava il morto? La multa ricevuta dal team è troppo poco. Detto ciò Mark fa la rimontona, da ultimo a settimo a suon di sorpassi. TRICICLO

Sergio Perez 7 Vedendo come (non) corre Massa, qualcuno a Maranello potrebbe anche mangiarsi la tuba pensando che Sergiolino era già rosso. Non è un pilota preciso, è ancora immaturo, ma è una forza della natura per l’approccio rabbioso e cattivo alla competizione. PIACE

Nico Rosberg 5,5 Dai, è questo il vero Rosberg. Parte undicesimo, arriva nono, dimenticato dalle telecamere. Il “giallo canarino” ha passato una carriera a fare questo, ogni tanto sente la nostalgia di tornare a fare gare anonime, c’è da capirlo. INCOMPRESO

Felipe Massa sv Nella speranza, per lui e per la Ferrari, che il testacoda da principiante – nel quale inceppa in modo clamoroso e comico – sia conseguenza di un guasto tecnico. Altrimenti siamo messi davvero male, ma male male. MISTERO

Nico Hulkenberg 7 Senza stipendio, tra poco senza contratto, ma con tanto cuore. Forse un altro pilota ci metterebbe meno impegno in una situazione ambientale così difficile. Lui dà tutto se stesso e alla fine arriva un altro punticino che tiene a galla la squadra. STOICO

Force India 5 Il team angloindiano soffre le temperature calde e in una sola gara vede dimezzato il suo vantaggio in classifica sulla McLaren. Voto 5 ad entrambi i piloti Paul di Resta ed Adrian Sutil, mai in partita. BATTUTA D’ARRESTO

Daniel Ricciardo 6 Strepitosa la qualifica, che lo vede proiettato tra i grandi, in attesa di sedersi su quella Red Bull alla quale pare destinato, Raikkonen permettendo. Più in sordina una gara difficile, che alla fine lo vede mesto dodicesimo. CALATO

Jean Eric Vergne 4 Al di là del problema idraulico che lo costringe al ritiro, il francese corre con il morale sotto i piedi. Dei tre pretendenti al sedile Red Bull è quello con le chance più basse. E il colpo si è fatto sentire.

Esteban Gutierrez 5 Quattordicesimo in qualifica, quattordicesimo sotto la bandiera a scacchi. ANONIMO

Pastor Maldonado 5 Prova a metterci un po’ di vivacità, ma i punti sono un miraggio.

Valtteri Bottas 5 Ancora una volta più rapido in qualifica del teammate Maldonado. Non replica in gara.

Jules Bianchi 5 Giulio, ma a scuola guida non ti hanno insegnato a tirare il freno a mano? Si scherza, la colpa è dei commissari. Il pilota ha parcheggiato ed è scappato dalle fiamme. Quelle fanno giustamente paura.

Charles Pic 6 Il migliore degli “altri”, sia in qualifica che in gara, nonostante parta ultimo per la sostituzione del cambio.

Giedo van der Garde 5; Max Chilton 4,5

Gp di Germania 7,5 Abbiamo assistito ad una gara tiratissima, nonchè di altri tempi. Pericoli (troppi) in pit-lane, fuoco in pista, caos e bagarre. La pista ci ha messo del suo, essendo molto “europea”, nel senso tecnico del termine. Complimenti alle Lotus per aver vivacizzato il tutto.

Pirelli 8 Vituperata, criticata, diffamata. Da tutto e da tutti, per colpe spesso non sue, ma conseguenza di scelte imposte dall’alto. La pronta capacità di reazione denota eccellenza del prodotto. E si ritorna al discorso iniziale: l’importante sarebbe mettersi intorno ad un tavolo, squadre e Ecclestone, e decidere che gomme chiedere. Le Pirelli saprà fabbricarle.

Luca Cordero di Montezemolo 5 Il presidente assente. Un tempo, nelle stanze di Maranello, si sbattevano i pugni sul tavolo per un secondo posto che doveva essere primo. Oggi non sembra più essere così, e questa morbidezza del distratto numero uno potrebbe rappresentare una delle (tante) cause dell’infinita crisi Ferrari. Ma dopo il Nurburgring Montezemolo ha tuonato “Meno parole, più fatti”. Stesso voto basso a Stefano Domenicali, che dovrebbe spiegarci perchè la Ferrari (ripetiamo la Ferrari, perchè qui sembra che vada bene arrivare terzi o quarti) “ha corso la gara in difesa“, come seraficamente ammesso dopo il Nurburgring. Una bella conferenza stampa, con esposizione di precisi programmi di rifondazione, sarebbe un segnale importante.

130 Commenti

  • Io qualche volta, nei momenti di incazzatura per i risultati sperati che non arrivano, ho scritto che Alonso sta sprecando i suoi anni in Ferrari, riconosco che a mente fredda non lo penso, anzi ragionando con oggettività, a parte in RedBull dove avrebbe vinto di più la miglior scelta è la Ferrari perchè negli altri team avrebbe vinto ancora meno.
    Però continuo a pensare che i titoli sfuggiti dipendano più dal team che dal pilota senza il quale forse non saremmo neanche riusciti a giocarceli:
    1) nella F1 attuale la vettura conta più del pilota nelle prestazioni, un buon (quindi non un fenomeno) pilota in grado di reggere la pressione se ha la vettura migliore vince, ne abbiamo avuto esempi con Button nel 2009 e più indietro mi viene in mente Demon Hill con la Williams;
    2) il pilota, vista la mancanza di test, ormai nello sviluppo della vettura conta pochissimo;
    3) La Redbull in questi anni era (ed è purtroppo) migliore della Ferrari sia come prestazioni che come team in generale.
    4) il pilota ha il compito di guidare spesso al limite, se sbaglia ogni gara non va bene, ma qualche errore è normale quando sei al limite; il muretto ha il compiuto di gestire la strategia in gara sopratutto nei momenti critici, qualche errore puoi commetterlo ma se sbagli ogni volta non va bene;
    5) gli ingengneri hanno il compito di sviluppare la vettura, se qualche aggirnbamento non va ok, ma se non ne va mai uno c’è qualcosa che non quadra.
    6)2010: Alonso commette qualche errore, in RedBull commettono qualche errore, il muretto Ferrari NON AZZECCA UNA STRATEGIA MAI OGNI VOLTA CHE PIOVE O IN CONDIZIONI CRITICHE tant’è che a fine anno qualcuno è stato sostituito;
    7)2011: vettura cannata completamente quindi colpa direi degli ingegneri;
    8)2012: il pilota commette pochissimi errori, fose si lascia prendere un po’ dallo sconforto verso la fine, il muretto funziona bene, ma non riescono mai a portare uno sviluppo che funzioni.
    Ora credo di aver scritto abbastanza correttamente cosa è successo in questi anni, secondo me il pilota ha le minori colpe nel non aver vinto i titoli.

    Dimenticavo: per quanto riguarda la presunta poca capacità di Alonso in qualifica ribadisco che se guidi una vettura con gomme fredde e devi spingere al 110% per arrivare ad agguantare la 3° fila è normale che fai più errori di chi guida una vettura incollata all’asfalto, Alonso fosse in redbull con Vettel probabilmente in qualifica le prenderebbe ma partirebbe 2° massimo 3° se proprio gli va male….

  • Bah, Alonso alla pari di Webber ed addirittura inferiore a Hulkemberg e Grosjean?
    Mi sono venute molte, moltissime battute piccanti ma le tengo per me.
    Dico solo che nel giudicare le corse bisogna sempre avere di base l’obbiettività e dire che Alonso non è nella cerchia dei quattro più forti oggi in F1 (Hamilton, Vettel, Raikkonene e Alonso) è solo capirci poco o nulla di piloti con il manico vero.
    Non dirò altro, preferisco gustarmi le gare.

    • Myriam F2013

      Hai detto benissimo. Ma l’obiettività non può essere appannaggio di chi, riferendosi a Fernando, lo chiama incessantemente AlonZO. Rivelando antipatia a livello sportivo e odio a livello umano.

    • con tutto che odio alonso da ferrarista..con tutti che ho fatto 40000 commenti su alonso e ferrari..devo dire che quella classifica sui piloti è davvero scandalosa..con tutto l’odio per un pilota non si possono dire certe cose..webber meglio di alonso non lo posso sopportare..ma dire che hulkemberg e quello scarso di grosegianni sono meglio..beh raga lasciatevelo dire..cambiate sport..la F1 non è per tutti

      • Fermi tutti! La provocazione (che non condivido) di maxalf non deve però spostare il tiro sull’origine di questa discussione, nient’affatto fondata su tesi campate in aria o strumentali, bensì sul logorio della tesi che vuole la Ferrari macinino e l’asturiano triste e sconsolato per aver buttato via i suoi migliori anni in una scuderia così scassata.
        E siccome questo è, in sostanza, il succo della tesi di alcuni di voi, che costoro non si approprino della patente di ‘tifosi obiettivi’.
        Ed invero, perché quest’ultima tesi dovrebbe ritenersi obiettiva? Forse è meno azzardata di quella del buon maxalf, per carità, ma NON è obiettiva, a meno che mi si dica che Alonso è (se non il) almeno uno dei piloti più forti di tutti i tempi, capace di sfiorare due volte l’iride a fronte di una vettura decisamente più lenta di quella degli avversari.
        Siccome, però, se, con riferimento ai Mondiali 2010 e 2012 ed in parte 2013, andiamo a valutare consistenza media delle prestazioni della Ferrari, affidabilità, perché no disgrazie altrui, cali prestazionali degli avversari, qualifica anonime del pilota(per non dire altro), errori (fisiologici) in gara ed in prova del pilota, eccessivo nervosismo del pilota etc. si vede bene che la bilancia, a tutto voler concedere, è in parità, QUINDI non si può dire che Alonso abbia buttato il suo talento in una scuderia non alla sua altezza, o, per lo meno, si può anche sostenere ma senza la presunzione di ritenere questa affermazione un dogma incontestabile affibiando agli altri la patente di ‘incompetenti’.
        Ciao a tutti.
        Lazza

  • I numeri non dicono tutto, ma dicono molto di piu’ di quello che si pensa.
    Alonso dal 2010 ad oggi (escluso 2011) e’ stato in lotta per il mondiale fino all’ultima gara nonostante avesse una macchina palesemente inferiore alla RedBull, ma spesso anche a Mclaren, Lotus ed ora anche Mercedes.
    La costanza di rendimento e’ impressionante, paragonabile solo a quella di Vettel che pero’ guida mediamente una macchina superiore.
    Dubitare e discutere il valore assoluto di Alonso e’ follia.
    Poi puo’ essere antipatico e puo’ anche commettere degli errori, ma il valore in assoluto non e’ in discussione. Lo stesso dicasi per Vettel.

    • Ferrari peggiore di mercedes lotus e mcalren mi mancava..la lotus è uscita fuori solo nel 2012..eppure nel 2012 non è mai stata superiore nel complesso..nel senso faceva 1-2 gare buone il resto era normali..di fatto kimi ha vinto solo ad abu dabi..quest’anno praticamente è uguale..ha 1-2 prestazioni decenti poi ciao..la mercedes non credo proprio dato che dall’inizio dell’anno fa solo pole..e in gara NON è MAI STATA SUPERIORE alla Ferrari..se non a Monaco..la Mclaren da grande squadra era superiore nel 2011 alla ferrari..ma nel 2012 data la poca affidabilità non credo era superiore..nel senso in prestazione era molto maggiore (anche a RB) ma alla fine in classifica è arrivata 3° per un motivo..

  • Ma qui stiamo andando veramente sul ridicolo:
    gente che considera Alonso inferiore ad Hulkemberg e Grosjean, altri che scrivono che Vettel in questi 4 anni fosse stato in Ferrari non si sarebbe stufato e non avrebbe perso la pazienza!

    Quindi io consiglierei alla Ferrari di appedare Alonso e prendere Grosjean, ci fosse stato lui in questi anni avremmo vinto almeno 2 titoli!!!!!!!!

    Vettel non avrebbe perso la pazienza?!?! Se c’è uno che mette i musi non appena una gara gli va storta (e le gare storte per lui sono casi rari) è proprio lui!

    Sto Blog sta diventando veramente ridicolo grazie a certa gente! Posso capire avere tifoserie opposte o comunque visioni diverse delle cose, ma quando si scrivono certe cose lo si va solo per trollare!

    • F1 - Ferrari

      Purtroppo quando entra in gioco l’antipatia verso qualcuno o qualcosa…..si scrivono cose davvero “strane” del tipo:

      – Rosberg è un pilota qualitativamente migliore di “alonZo” (semplicemente ridicola come affermazione);

      – anche negli anni di maggior splendore di “alonZo”, hanno fatto pole suoi compagni come Fisichella, Trulli ed Hamilton (non mi sembra che i fenomeni Hamilton e Vettel abbiano SEMPRE messo dietro il loro compagno in qualifica….anzi);

      – sempre “alonZo” (che cattivone) effettua false rimonte grazie al Drs compiacente;

      – poi, la perla finale, riguarda la classifica sulla velocità pura, a due a due in ordine alfabetico: ham-vet, rai-ros, hul-gro, alo(quanto sei scarso…e meno male che sei bi-campione del mondo)-web, mas-but, ecc.

      Dopo che si leggono quest cose….non puoi fare molto.

      • F1 - Ferrari

        Dimenticavo un ultimo concetto che più volte ho letto:

        – con questo pilota (sempre lui “alonZo”, che birbante lo spagnolo) non si vincerà mai nulla (quindi Fernando “alonZo” sarebbe anche IL problema della Scuderia Ferrari).

  • Goodyear4F1

    @maxalf
    si è capito che Alonso proprio non ti piace…però sei serio quando dici di reputare Rosberg, Grosjean e Hulkenberg superiori allo spagnolo?!? Su Vettel e Hamilton si può discuterne, su Raikkonen ho già più dubbi…però per il resto stai parlando seriamente o hai fumato qualcosa di pesante? Cioè secondo te Alonso è al livello di Webber?!? Stai sempre parlando di un bi-campione del mondo! Ora, non voglio difendere lo spagnolo a tutti i costi, ma qui mi sembra stai un pochino esagerando nello sminuirlo.

    Poi vorrei sentire una tua opinione sul valore delle vetture in pista. Spero tu non sia uno di quelli che pensa che la Ferrari sia la miglior vettura in griglia e che la colpa delle scarse prestazioni sia solo dei piloti! Io attualmente posizionerei la Ferrari come 4° scuderia, alle spalle di Red Bull, Merdcedes e Lotus. Non so cosa ne pensi tu ma mi sembra che forse ti stai sbilanciando troppo nel difendere la scuderia. Anche io tifo Ferrari ma a volte bisogna riconoscerle dei demeriti.

    • Sarò breve, ho parlato di velocità pura, oggi alonzo per me non e’ nei primi 5, anni fa era più veloce, ma mai secondo me e’stato il più veloce in assoluto, se anche negli anni di maggior splendore hanno fatto pole suoi compagni come Fisichella, Trulli ed Hamilton. In gara ha un rendimento migliore, ma non bisogna farsi incantare da false rimonte fatte a suon di sorpassi fatti grazie al drs compiacente….

      • Scusa ma che c’entra che alcuni suoi teammate lo hanno battuto? Nessun pilota è mai stato sistematicamente davanti al compagno: Schumacher è stato a volte battuto da Irvine, Barrichello e Massa; Vettel è stato battuto da Webber, Hamilton da Button e Raikkonen da Massa e Grosjean. Questo non li rende mica piloti mediocri.
        Sulle rimonte ti faccio notare che Alonso è tra i piloti con il maggior numero di sorpassi, e statisticamente quello con il minor rapporto sorpassi veri-drs (guardando i dati completi del 2012). Poi di fatto i pregi del drs sono in parte ridotti dalla scarsa trazione della F138 considerando che la maggioranza delle drs zone si trova su rettilinei in uscita da curve lente, dove, se guardi, la Ferrari perde almeno 3 lunghezze dalle principali avversarie prima di cominciare ad avvicinarsi grazie alla velocità. Quindi, a meno di rettilinei molto lunghi stile Barcellona, bisogna 1) preparare il sorpasso già dalla curva e 2) tirare la staccata alla fine del rettilineo.
        Infine è anche intuitivo che un pilota sfrutti i pregi della sua macchina per massimizzare il risultato e minimizzare i rischi: se una macchina è instabile in curva ed ha alta velocità di punta è ovvio che il pilota preferirà sorpassi in rettilineo; al contrario con una macchina con trazione spaventosa e velocità di punta tra le più basse il pilota sceglie altri punti per sorpassare.

      • Certe valutazioni le riescono a fare i team se hanno a disposizione anche dati importanti forniti dalla telemetria, dove si vede anche dove il pilota frena e accelera a che velocità percorre le curve ecc.
        Quindi valutazioni precise le può fare un team che mette a confronto i propri 2 piloti, già quando sono in team diversi entrano in gioco un sacco di variabili che rendono la valutazione più difficile (ovviamente quando si sta valutando piloti più o meno dello stesso calibro) anche per chi se ne intende e segue le vetture dal muretto.
        Ora o tu sei un talent scout, o lavori a stretto contatto con l’amiente della F1, oppure non ti offendere ma sei un presuntuoso se affermi che Grosjen e Hulkemberg sono sicuramente più veloci di Alonso

  • @Ditino: i mondiali vinti son sempre frutto anche di coincidenze fortunate oltre che di indubbio talento, Schumacher se non avesse anche avuto la fortuna di trovarsi in ferrari nel momento giusto forse non avrebbe vinto 7 titoli di cui 5 consecutivi, ne avrebbe vinto qualcuno meno.
    Se Vettel non si fosse trovato in RedBull nel momento giusto non avrebbe vinto quanto ha vinto, ci fossero stati Hamilton o Alonso al suo posto sarebbero loro ad aver vinto tanto.

    Poi in questi ultimi anni la tendenza è di approdare in top team direttamente dalla gp2, quindi se hai talento ti può capitare di cominciare a vincere prima, ai tempi di Schumacher iniziavi da team di rincalzo di solito….
    Ma inutile spiegare certe cose a chi è talmente accecatodal tifo da usare come nick il soprannome di Vettel

    • Schumacher però è arrivato in Ferrari quando la macchina era pietosa, sprecando 2/3 anni per arrivare al top (i mondiali persi all’ultimo, 1997 e 1998, sarebbero stati, ove conquistati, degli autentici miracoli).
      Ciò non si è ripetuto per gli attuali top driver.

      • E qui finalmente concordo con te!
        Aggiungo però anche che con Schumacher è arrivato anche tutto il “suo gruppo di uomini” se così si possono chiamare, ossia Brawn Todt e company, la rinascita della Ferrari è stata merito di tutto il gruppo e sicuramente tantissimo anche di Schumacher ovviamente. Quindi c’era una miscela di personaggi esplosiva: un pilota fenomenale tecnici di prima scelta, un stratega che non sbagliava quasi mai e un team manager con le palle. Probabilmente se in quella Ferrari fosse arrivato solo Schumacher le cose sarebbero andare diversamene, perchè un pilota senza un team come si deve fa poca strada (e anche il contrario ovviamente)

      • Fabio non dimenticare che c’era un certo Byrne!

    • Fabio caro, il pilota fortissimo si vede subito, Vettel ed Hamilton sono gli ultimi veri talenti approdati in F1 prima di questa ultima generazione di polli d’allevamento gp2.
      Il vero talento lo vedi subito, Vettel in turchia nel 2007 fu fatto salire sulla BMW il venerdì proveniente dalla Formula Red Bull o Bmw (non mi ricordo come si chiamava), fece il secondo tempo assoluto lasciando tutti a bocca aperta, tranne Schumacher che lo conosceva bene. Hamilton dopo aver dominato F.3 e F.3000 europee, al debutto in F1, fece vedere subito i sorci verdi al campione del mondo in carica nonchè compagno di squadra.
      Vettel ha fatto un anno, 2008, in Toro Rosso (ex Minardi)sbaragliando Bourdais che doveva essere il fenomeno del momento, vinse a Monza sotto il diluvio,
      sverniciò spesso le due Red Bull ufficiali del bollito Coulthard e di Webber, fu naturale che la Red Bull lo promuovesse in prima squadra. Nel 2009 fu l’ultimo ad arrendersi allo strapotere Brown, restando in corsa per il titolo fino a Singapore. Quindi si, fortunato perchè è approdato in Red Bull quando Newey stava cominciando a sfornare una macchina meglio dell’altra, ma meritevole senza nessun dubbio!! Ti ricordo pure che alla fine del 2009, Raikkonen, licenziato dalla Ferrari, sperando in una chiamata McLaren , rifiutò la Red Bull…decidendo di correre nei rally, oggi forse capisco perchè lo fece…

      • Perché hai mai letto un mio post in cui scrivevo che Vettel ed Hamilton non sono dei fenomeni?
        Ho solo detto più volte e ne sono convinto, che per vincere quanto sta vincendo vettel, altre ad essere dei fenomeni bisogna che si verifichino alcune circostanze favorevoli come appunto di trovarsi nel tema giusto al momento giusto….. Tu credi che se Alonso fosse stato in redbull in questi anni non avrebbe vinto 3 titoli? Secondo me si o quanto meno é molto probabile.
        Tutto ciò nulla toglie ai meriti e al tale to di vettel che anzi spero di vedere in Ferrari il giorno che Alonso andrá via.

      • maxalf kimi rifiutò la RB anche perchè Newey fallì ben 10 vetture di seguito dal 2000 al 2009..di fatto newey dopo le vittorie in mclaren non ha vinto piu nulla se non nel 2010..

      • Maxalf reputi solo Vettel ed Hamilton oggi dei fenomemi?

      • Ayrton, io utilizzo da sempre dei parametri per riuscire a capire qual’e il miglior piede dello schieramento, parità di macchine, compagni di squadra ed incroci di compagni da un anno all’altro ed altri confronti che sarebbe ora troppo lungo descrivere. Sai meglio di me che spesso vince la macchina migliore, ma il fascino della F1 e’ quello di individuare il pilota piu veloce, non so per te, ma per me il giro in qualifica conta moralmente quanto una vittoria. Allora se parliamo di velocità pura sul giro , quella che fino a qualche anno fa contava, allora ti confermo che i due sono una spanna sopra gli altri. Vedo Hamilton leggermente più discontinuo di Vettel che oltre ad essere velocissimo ha una regolarità impressionante. Con le macchine di oggi , con scarti minimi rispetto a quelle di 10, 20 anni, ci puo essere il circuito, la circostanza, la temperatura che possono causare ribaltamenti di valori più facilmente ( per intenderci Button che ogni tanto sopravanzava Hamilton, e Webber ogni tanto Vettel anche in prova) ma comunque i due restano i top driver, vedo pero’ vicinissimi, quasi sullo stesso piano, Kimi e Nico. La mia valutazione di oggi, poi mi piacerebbe di conoscere la tua, e’ la seguente, a due a due in ordine alfabetico: ham-vet, rai-ros, hul-gro, alo-web, mas-but, ecc …

    • Siete sicuri che un Vettel a bordo di una Ferrari che non è mai valsa più della III sarebbe stato capace di giocarsi un mondiale fino all’ultima gara e perderlo per soli 3 punti?

      Siete sicuri che un Vettel a bordo di una Ferrari che non è mai valsa più della III fila NON avrebbe perso la pazienza, già, da molto tempo?

      Pensate che sia difficile sembrare dei fenomeni quando si guida, sempre e comunque su tutte le piste, una monoposto come la Red Bull, che anche da sola è capace di viaggiare sui binari ad alta velocità? Appunto cosi come concepita da Newey?

      Pensate sia un caso che Alonso nel 2011 e 2012 ha ricevuto il consenso di miglior pilota da 9 Team manager su 12 attualmente in forza nel Circus?

      A volte mi chiedo, ma certa gente da quando segue la F1?
      da 6 mesi?

      • Risposte a tutte le domande:
        1) Sì
        2) Sì
        3) Evidentemente chi segue la F1 da poco sei tu
        4) Anche Vettel lo vinse (oltre che nel 2011) nel 2009, quando arrivò secondo,all’età di 22 anni. Lo stesso fece Hamilton nel 2007 (esordiente compagno di scuderia del fenomeno)
        5) Abbassa la cresta

  • F1 - Ferrari

    Andiamo per punto per punto:

    – tu hai detto esplicitamente che i tifosi della Ferrari sono diventati tifosi di Alonso da quando lo spagnolo è arrivato a Maranello.
    E io ho replicato dicendo: chi/cosa si doveva/dovrebbe tifare? Felipe Massa per il suo grande contributo che fornisce costantemente al Team da 4 anni a questa parte? Boh.
    Nessuno dice che Alonso sia santo o immacolato….anzi.
    Dico solo che prima di criticare lo spagnolo (diverse volte a sproposito) si dovrebbe puntare il dito su chi non riesce a PROGETTARE e SVILUPPARE una vettura da titolo Mondiale da ormai 5 anni (F2008).
    Se poi ritieni che la F10 e la F2012 siano state sempre ai livelli delle rispettive Red Bull….beh….prendo atto della tua idea ma non la condivido nel modo più assoluto.

    – Vettel non ha bisogno di ordini di scuderia per superare Webber (lo stesso vale però anche per Alonso-Massa, eh).
    Ciononostante anche il tedesco ha usufruito di diversi trattamenti di favore ai “danni” del compagno sia dentro che fuori la pista. Le polemiche sorte in Red Bull per queste vicende le ricordiamo tutti. Negarlo significa essere in malafede.

    – il fatto che Webber corra da tantissimo tempo non so’ cosa possa centrare.
    Il pilota australiano non è all’altezza dei big (io non avrei infierito così tanto con il termine SCARSO): quindi stare lì a confrontare le sue prestazioni con quelle del suo compagno di squadra vale fino ad un certo punto.

    • F1 - Ferrari

      Mi riferivo a ryudoctor.
      Scusate l’errore.

    • di fatto io non intendevo dire che TUTTI i ferraristi TIFANO solo Alonso..gran parte (ed è inegabile) si sono trasformati in puri alonsoniani..io non critico alonso che reputo gran pilota..ma non sopporto che ogni volta si va contro tutto lo staf ferrari tranne lui..ti sfido a dirmi se alonso in questo 2013 sta correndo al massimo del suo potenziale..allora tolta australia che è la prima gara e tutti devono ancora capirci qualcosa..in malesia ha fatto prima un gravissimo errore a tamponare vettel..e poi ha continuato senza fermarsi uscendo fuori..ora questo esempio è il culmine di tutto..quel giorno ti giuro ho visto e letto ferraristi che davano la colpa SOLOOO al murettoooo..cioè dimmi che alonso ha 0 colpe?..ed è il primo esempio che non sopporto..a monaco non fa nulla e si fa superare come il fesso da tutti..e ti ricordo il mitico Bernoldi tanti anni fa ha tenuto a bada una mclaren con una cacchetta di vettura a monaco..questi sono solo due esempi..ma in entrambi il popolo ferrarista al 90% ha dato colpe SOLO allo staf ferrari e non ad alonso..è questo che contesto..per quanto riguarda webber..siamo daccordo che è scarso ma il punto era che un pilota che corre da tanti anni in F1 pur scarso una certa bravura la ha..correre in f1 cosi tanto non è da tutti..e farsi battere da un giovanissimo vettel a soli 22 anni è segno non solo che è proprio scarso..ma che lo stesso vettel qualche cosa che somigli ha bravura la ha..

      • F1 - Ferrari

        Allora:

        – in riferimento alla Malesia riscrivo ciò che dissi all’epoca: errore di Alonso nel toccare Vettel al “cavatappi” iniziale….ma al muretto do’ le stra-grandi responsabilità per il mancato rientro ai box.
        Il pilota lì può aver suggerito di tutto e di più….ma è inammissibile che il Team non abbia OBBLIGATO il proprio pilota a rientrare.
        Da una VISUALE ESTERNA (muretto, televisione e quant’altro) era evidente che l’alettone non potesse tenere. E Domenicali e soci cosa fanno? pur avendo a disposizione delle immagini perfette (Newey docet, Brasile 2012) decidono di assecondare la “dritta” del pilota? Roba da pazzi.

        – su Monaco hai pienamente ragione.

        – il fatto che Vettel sia molto forte non lo metto assolutamente in dubbio. Anzi.
        Quello che voglio dire è che dovremmo smetterla di confrontare (ancora oggi) le sue prestazioni con quelle di Webber, dal momento che parliamo di due piloti posizionati su piani diametralmente diversi.

      • Myriam F2013

        Io credo di non far parte di quel popolo ferrarista che dà colpe solo ed esclusivamente alla Ferrari e mai ad Alonso. La Ferrari non sforna un’auto competitiva AL LIVELLO della Red Bull dal lontano 2009, quindi come squadra e staff tecnico e dirigenziale sta palesando difficoltà e inferiorità rispetto ai bibitari.
        Ma quando si tratta di criticare Alonso perchè in Q3 non dà il massimo, o perchè in Malesia si è fatto gabbare da Vettel o ancora perchè a Monaco si è fatto infilare come un pollo da tre vetture, io non mi tiro indietro. La mia idea di fondo è che alcune defaillance di Alonso meritano attenuanti a causa della scarsa competitività del mezzo che ha a disposizione. Nessuna santificazione o idolatria.

      • myriam e ferrarista diciamo le stesse cose allora..purtroppo la RB è evidentemente la migliore al momento..ma questo è un dato di fatto..dal 2010 le vetture sono praticamente uguali e seguono quasi le stesse idee perciò è difficile far meglio di una RB i cui unici problemi sono le gomme..di fatto dal 2010 ad oggi quando la RB era in crsi è stato proprio per le gomme..appena le capivano non le prendevi più..nel 2012 la RB era anonima all’inizio nonostante la RB era uguale alla vettura che nel 2011 aveva dominato..appena capite le gomme ciao!..stesso fatto qeust’anno..la RB era na schiappa all’inizio..nel senso che la ferrari e la lotus erano migliori..vuoi che sono cambiate le gomme..vuoi che le hanno capite meglio siamo di nuovo allo stesso punto..Però permettetemi una cosa la Ferrari è l’unica che dal 2010 lotta per il titolo piloti..è l’unica scuderia che c’è sempre tolto il 2011 in cui era palese la superiorità RB..è l’unica scuderia che in tutti i modi cerca di fare quel passo per raggiungere la RB..cioè raga ha tentato con la sospensione nuova..ha tentato rivoluzionando un’intera vettura..riprogettando da zero un’idea..ricordo che nel 2012 tra ferrari rb e mclaren quella che è cambiata di piu è la ferrari..nel 2013 hanno perfezionato al massimo la F2012..le hanno provate tutte..ma non ci sono riusciti..non mi piace quando si da colpa alla ferrari per stupidità di ingegneri (tolto domenicali che è proprio idiota lol)..è ovvio che non puoi battere una scuderia usando le stesse armi perchè loro le hanno fatte prima e ovviamente sono migliori..al posto di imitare ha cercato di cambiare il possibile..guardate che cambiare tipologia di sospensione è una cosa assurda..come cambiare scarichi..la Ferrari adotta quel maledetto sistema di scarichi che va modificato ad ogni gara a differenza di quello RB..in teoria gli scarichi ferrari dovrebbero essere piu efficienti..cioè ragà ce la stanno mettendo tutta ma se non ci riesci non riesci..eppure siamo secondi dopo RB..ovvio che non ci sono scusanti per 4 anni di insuccessi (tolgo il 2009 perchè sappiamo tutti) ma loro ci provano..

      • F1 - Ferrari

        Alla fine se la critica viene fuori…..è una critica ad alti livelli. Nel senso che la Ferrari, bene o male, è quasi sempre protagonista nei piani alti del mondiale. Per blasone o per vera forza dimostrata….poco importa.

        Loro ci provano, per carità. Anzi, da questo punto di vista sono ammirevoli.

        Sulla qualità degli ingegneri…io qualche domanda inizio a farmela, in previsione di un netto cambio regolamentare che si concretizzerà a partire dal 2014 (che a me spaventa).

  • Allison alla Ferrari!!!
    E ufficiale è uscita la notizia

  • Vettel, 26 anni appena compiutii, 3 titoli mondiali con red bull, 30 gran premi vinti finora a stagione ancora in corso……

    Schumacher, a 26 anni aveva vinto 2 titoli mondiali con benetton, 19 gran premi vinti.

    Quindi a fine stagione Vettel potrebbe aver 4 titoli mondiali contro i 2 di schumacher a parità di età (26 anni)….

  • Io a Jules Bianchi avrei dato 7 per vari motivi. Salta Libera 1 per lasciare posto al terzo Gonzalez, nella Libera 2 fa 10 giri per forti problemi allo stomaco e rifila 6 decimi al suo compagno di squadra che invece aveva corso sia in L1 e L2: in Qualifica gli rifila 1″ secco. Poi in gara fino alla rottura del motore è davanti sia a lui (ancora) e sia ad entrambe le Caterham. Poi l’episodio della macchina in N non commento perché ha rispettato in pieno il regolamento.

  • Comunque in questi anni tra noi tifosi Ferraristi c’è chi critica il team (qualche volta l’ho fatto anche io), chi critica il pilota, ma alla fine forse ci dimentichiamo che la Ferrari è l’unica ad aver dato filo da torcere alla RedBull in questi anni.
    Quindi forse dovremmo un po’ tutti guardare anche chi è messo peggio, vedi McLaren e company, tutto sommato dovremmo ritenerci mezzi soddisfatti!!! Siamo arrivati 2 volte ad un passo dalla vittoria contro il team più efficiente e col miglior budget di questi anni e che ha usufruito di deroghe e agevolazioni varie…….. Nessun altro team può dire lo stesso….

    • Verissimo.
      Purtroppo pero’ brucia molto continuare a prendere bastonate, e la sensazione e’ che questa stagione finisca come sono finite le ultime tre. E questo rischia di demoralizzare l’ambiente (Ferrarista ovviamente).
      Speriamo in un miracolo Asturiano…. In fin dei conti sento tante lamentele su Alonso ma e’ l’unico del Team che ha sempre tenuto in alto la Ferrari anche nei momenti bui come questi.

      • F1 - Ferrari

        Pepizzi, il proiblema è che non possiamo sperare nei miracoli dei piloti per portare a casa i titoli mondiali.

        Vettel, per quanto sia un pilota molto forte, non ha compiuto alcun miracolo sulla sua Red Bull (mettiamo da parte le deroghe, scarichi e quant’altro).

        La questione fondamentale è che occorre progettare e sviluppare una vettura da titolo Mondiale, capace di andare in pole con regolarità e di vincere almeno 7/8 GP stagionali.

        Da quando tutto ciò non accade? Dalla F2008.
        E’ questo credo sia innegabile come concetto.

  • F1 - Ferrari

    Commenti da brividi, non c’è che dire.

    Qualcuno si chiede il perché “da quando è venuto Alonso in ferrari i ferraristi non hanno piu tifato Ferrari..ma solo lo spagnolo”.
    Riaffermando che sono ferrrarista (e non alonsista), credo che un po’ di riflessioni a questa domanda siano abbastanza scontate: ma Felipe Massa, da 4 anni a questa parte, è ancora un pilota di Formula 1? E’ stato mai in lotta per il titolo mondiale? Ha le capacità, eventualmente, di lottare? Mah.

    Qualcuno ha anche accennato agli ordini di scuderia beneficiati dallo spagnolo.
    Quanti ne sono stati in tutto? 2? 3?
    In Red Bull non ci sono mai stati ordini di squadra, vero? Per carità, tutto merito di Vettel…..si si, certo certo.

    Qualcun altro si chiede il perché Vettel batte costantemente Webber sia in qualifica che in gara (entrambi con la stessa vettura).
    Beh, è evidente che l’australiano sia tre passi indietro rispetto al tedesco.
    Se ora Webber è diventato addirittura un metro di paragone…..siamo messi bene…..

    • Solito commento da italiano medio..in italia c’è questo uso strano della lingua..un semplice ciao in italia può scatenare una guerra per quanto male venga compreso..questo hai fatto tu..appena hai letto le parole Alonso e Fortuna insieme scommetto che hai smesso di leggere il mio commento e hai cominciato a fumare per quanto ti è salito il nervoso..a ricordi cosi casuali massa ha ricevuto chiaro ordine in Korea e in Brasile..ad Austin si è fatto rompere la vettura..sono 3 cosi buttati qui..Per quanto riguarda l’affermazione siate ferraristi e non Alonsisti..NON HO MAI INTESO non tifate Alonso..ne ho detto TIFATE MASSA..le mie parole erano più che semplici (ovviamente da te mal intese)..io dicevo tifate la Ferrari come squadra e non giudicate TUTTE le prestazioni Belle o Brutte come colpa nel male della ferrari e di massa e nel bene SOLO di alonso..Per quanto riguarda Vettel..non ha bisogno di ordini di scuderia perchè Webber lo supera anche ad occhi chiusi..e per inciso Webber non è metro di paragone ovviamente tu hai come sempre mal inteso il commento..semplicemente dicevo che Vettel giovanissimo pilota al primo anno in RB ha declassato un pilota esperto come Webber..non dimentichiamoci che Webber seppur scarso corre in F1 da tantissimo..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!