All’Hungaroring pole strepitosa di Hamilton. Nico Rosberg 4°

Lewis Hamilton ha conquistato la pole con un giro da antologia e domani partirà davanti a tutti sul circuito dell’Hungaroring. Nico Rosberg invece partirà dalla quarta posizione

Hamilton_W04Lewis Hamiton ha conquistato la pole position sul circuito dell’Hungaroring e domani partirà davanti a tutti nel Gran Premio di Ungheria, decima tappa del mondiale 2013 di Formula Uno. Nico Rosberg invece partirà dalla quarta posizione (parte sporca dello schieramento), completando così la giornata positiva per il team Mercedes.

Sin dalla Q1 nessun problema per le due W04 di Rosberg e Hamilton, qualificati per il turno successivo dopo aver effettuato solo un tentativo con gomme soffici, a pochi minuti dal termine della prima frazione delle qualifiche.

Nella seconda eliminatoria (Q2) doppio tentativo per entrambi i piloti di Brackley. Il primo è stato effettuato con gomme soft usate in Q1 (il tempo fatto segnare dalle due monoposto argentate sarebbe bastato per qualificarsi in Q3), mentre nel secondo tentativo Hamilton e Rosberg hanno potuto disporre di un nuovo treno di gomme morbide e hanno fatto segnare tempi in linea con la Red Bull di Vettel, l’avversario più quotato per strappare la pole alle Mercedes.

In Q3, frazione decisiva per l’assegnazione della pole position e le prime file dello schieramento, Rosberg e Hamilton hanno compiuto il primo tentativo con un set di pneumatici soft utilizzati in Q2, rimanendo staccati di otto decimi dal miglior tempo di Sebastian Vettel, che ha cercato il tempo con gomma nuova. Il secondo tentativo delle “Frecce d’argento” ha fruttato a Hamilton la terza pole position consecutiva e la quarta stagionale, con il tempo di 1’19″388. Quarto tempo per Nico Rosberg.

Ross Brawn, al termine delle qualifiche, ha così commentato il giro strepitoso di Hamilton: “Questa pole gli è venuta da dentro. Incredibile. Ieri avevamo problemi di bilanciamento della vettura e non conoscevamo affatto le gomme. Abbiamo fatto quindi un gran lavoro tra ieri e questa mattina per risolvere gli inconvenienti e proporci tra i primi quattro della griglia con entrambe le vetture“. Il team principal del team anglo-tedesco ha anche anticipato qualcosa sul suo prossimo futuro:Non mi vedrete con nessun’altro team il prossimo anno. Rimarrò in Mercedes e il cambio di ruolo che avverrà (sarà Paddy Lowe a divenire team principal di Brackley, ndr) avverrà in modo costante ma graduale“.

Raggiante il poleman di giornata, Lewis Hamilton, autore di un giro da antologia: “Con le temperature così alte oggi è stata davvero dura. Non mi aspettavo certo di fare la pole. Quando sono passato sul traguardo e ho visto il mio tempo, pensavo che Sebastian avesse fatto un errore nel suo tentativo. Incredibile essere in pole qui, soprattutto pensando quante informazioni manchino al team riguardo le nuove gomme. Tutto questo vuol dire che ieri e questa mattina i ragazzi hanno svolto un lavoro fantastico, che mi ha permesso di raggiungere questo risultato insperato”. Sulla gara di domani:La pole è molto importante in un tracciato come questo. Qui è difficile superare e il rettilineo è molto lungo. Se arriveremo davanti alla prima curva potrò dire la mia e cercare di tener tutti dietro, ma non sarà così facile. Le alte temperature potrebbero impedirmi di rimanere in testa e i piloti che ho alle spalle sono molto forti. Domani sarà dura“.

13 Commenti

  1. Sia benedetto il giorno che sei venuto a correre per Mercedes AMG…Caro Lewis Hamilton! Domani fai del tuo meglio, un Campione dà sempre il meglio poco importa il mezzo! Spero che Mercedes riesca presto a risolvere i loro problemi con le gomme. Te lo meriti!

    1. Sì se ti vai a vedere un po di archivio, i guai capitano sempre a lui, del resto anche quest’anno, ogni volta che al venerdì era vicino al compagno di squadra accadeva qualcosa il sabato e la Domenica… Che strano il caso eh? Dopo il caos del famoso sorpasso non sono mai stati veramente vicini, in nessuna gara…

      1. e pensare che venerdi nel passo gara era stato veloce e costante per me era il vero favorito se si qualificava bene.

      2. E’ evidente che dopo il fattaccio abbiano fatto in modo che non duellino più in nessuna gara, anche perchè Webber potrebbe fare qualche scherzetto…
        Sono così presuntuosi e sicuri che Vettel vincerà il mondiale a mani basse che addirittura vanno a sabotare la macchina della seconda guida…
        Spesso, però, la sorte ci mette del suo, non è che può andare sempre bene, come fare testacoda in mezzo a 15 vetture e nessuno ti prende…

      3. A Austin 2012 non aveva minimamente il passo di Vettel e ha avuto problemi al kers. vi ricordo che anche Vettel ha avuto problemi al Kers per un paio di giri in Germania. Oggi dovete ringraziare la sfiga di Webber se no alonso era sesto.

Lascia un commento