Brawn ammette: “Le gomme rimangono un interrogativo”

5 agosto 2013 17:19 Scritto da: Giacomo Rauli

Il team principal della Mercedes, nonostante il successo colto da Lewis Hamilton in Ungheria, ha affermato che le nuove Pirelli rimangono un punto interrogativo per quanto riguarda le prestazioni in pista

ross-brawnLewis Hamilton, poco più di una settimana fa, ha conquistato il Gran Premio di Ungheria, tappa in cui la Pirelli ha deciso di far debuttare le nuove specifiche, studiate per evitare le delaminazioni e per ridurre i pit stop durante la corsa.

Nonostante la Mercedes abbia colto immediatamente un successo dopo l’introduzione delle nuove gomme, a Brackley sorgono numerosi interrogativi riguardo il comportamento in pista delle P Zero, dovuti anche al test di Silverstone a cui il team anglo-tedesco non ha potuto partecipare.

Ross Brawn, team principal Mercedes, ha esternato alla stampa britannica (Sporting Life) tutti gli interrogativi del caso:In questa stagione abbiamo cambiato diversi tipi di pneumatici e il comportamento delle nostre monoposto è cambiato di pista in pista. Gli nuovi pneumatici hanno sicuramente cambiato alcuni valori in pista. Pensate alla Force India. Con le gomme di inizio anno andavano molto forte, mentre con le nuove specifiche sembra abbiano perso competitività sul passo gara. E’ chiaro come le nuove gomme facciano lavorare le monoposto in modo differente, con risultati in pista diversi rispetto alle prime gare del 2013.

Brawn ha successivamente affermato che il team è stato bravo a comprendere le gomme in Ungheria, ma non è certo che questa comprensione avverrà anche al prossimo appuntamento, che sarà a Spa Francorchamps:In Ungheria siamo stati bravi a comprendere le gomme e i frutti si sono visti. Ma ciò non significa che faremo la stessa cosa a Spa, perché ogni situazione risulta differente da quella vissuta in precedenza. L’aspetto che rimane invariato è il working range delle gomme, ma il comportamento è un interrogativo“.

 

26 Commenti

  • Nessuno ha più niente da dire?
    Avete visto la soluzione del raffreddamento NELLE gomme?

  • Ancora con il test segreto di Barcellona!
    Ma datevi una mossa!
    La Mercedes, ad oggi, è quella che ha investito di più negli step evolutivi, e si vede.
    7 su 10 pole vorranno dire qualcosa. Con l’esperienza di Hamilton (forse a qualcuno è sfuggito il suo impegno con ingegnieri e meccanici negli ultimi GP) e con le soluzioni dei nuovi tecnici, la Mercedes sta superando anche l’handicap dell’eccessivo consumo.
    A uno che non abbia il dente avvelenato (!!) parrebbe una cosa normale.

    • Caribbean Black

      Si demang, come no, i soldi investiti nella affitto del circuito di Barcellona per provare sotto banco a porte chiuse e testare per chissà quanti km pezzi nuovi destinati allo sviluppo di metà stagione….

      Ecco i soldi investiti negli Step evolutivi dalla Mercedes in maniera migliore rispetto agli altri…

      …e con i piloti titolari camuffati da piloti qualsiasi….

      Sti ladri scandalosi….

    • Ha investito i suoi soldi per pagare FIA e Pirelli vorrai dire…
      Le pole in questa stagione contano poco e niente quando le gomme si usurano subito come è successo prima del test segreto. Tutti investono anche la Ferrari e la Mclaren , vai a vedere le foto del venerdi’ la Mclaren ha portato una vettura nuova o quasi la ferrari ha provato una miriade di pezzi nuovi che poi sono stati o scartati o provati solo preventivamente per la ripresa del campionato dopo l’estate. Come al solito leggo la solita solfa, la Mercedes ha lavorato di piu’ la Mercedes ha lavorato meglio…. La Mercedes ha sempre evoluto le sue monoposto, solo che in questa stagione hanno usufruito di un test che ha fatto crescere la loro monoposto in maniera artificiosa, senza veri meriti sul campo.

      Lo riptero’ mille volte, cio’ che fa veramente la differenza sono le gomme dopo arrivano gli sviluppi.

  • @ CavallinoRampante

    Ma figurati se ti devi scusare, eheh non ce ne mica bisogno. =)
    Io però essendo qui da poco non so quali siano gli utenti che hanno una buona o cattiva fama o chi sia obbiettivo o meno, di conseguenza leggendo il tuo commento verso Ronny mi sembrava esagerato, considerando che lui per quel che mi riguarda aveva espresso solo un parere.. tutto li =)

    Chiusa la questione, a questo punto se vorrà risponderà il diretto interessato.. =)

  • @ Ilo

    Certo che ti do ragione, la mia era solo una risposta lapidaria per mettere in risalto l’ipocrisia di Brawn, per il resto:

    la Mercedes aveva un problema con le gomme, potendo testare quello che voleva lontano da occhi indiscreti, ha risolto quel problema punto, ora la smettesse di piangersi addosso.

  • Caribbean Black

    Gia, figuriamoci, se sono un’enigma per voi, immagina cosa sono per gli altri…peggio di un rebus o di un labirinto immenso con una sola via d’uscita….

    Ross…vai a vendere le banane….oramai neanche piu il fumo agli occhi riesci a vendere come facevi anni fa…

  • ma cosa state dicendo ?? la mercedes queste gomme non le ha provate…al contrario di altre squadre che continuano a stare perennemente dietro…

    • CavallinoRampante

      Eri a Barcellona con loro? Strano: la FIA non era presente, te si. Cortesemente, invece di sparare minkiate con il botto, mostra a tutti le prove che quel test fu assolutamente regolare, così tutti ci mettiamo il cuore in pace e narreremo di te, nei secoli a venire, come il depositario della verità assoluta, colui che è onnisciente (cercati il significato di onnisciente, e anche quello di perennemente a che ci sei) e che è il depositario assoluto di ogni verità. Ma nel, remotissimissimissimissimissimo, caso in cui non dovessi riuscire a produrre le prove di ciò che dici, sempre cortesemente, fanculizzati. Con affetto, Sergio.

      • Ma dopo quel test cosa è successo? Vittoria a Monaco di Rosberg, dove le gomme contano poco e comunque girando su ritmi da F3, facendo il trenino per non distruggerle, Canada (terzo e quinto, in linea con inizio stagione), Inghilterra, invalutabile con gomme che esplodono a tutti, Germania (quinto e nono, in linea con inizio stagione)…e poi Ungheria con dominio di Hamilton. Insomma le Mercedes, dopo il test, sono andate più o meno come ad inizio stagione potendo vincere a Monaco grazie all’impossibilità di sorpassare e nell’anomala gara di Silverstone. Solo dall’Ungheria le cose sono radicalmente mutate…ed evidentemente non è dovuto ad un repentino e miracoloso mutamento dopo il test di Maggio, ma al buon lavoro di sviluppo. Hanno fatto un test illegale e sono stati esclusi da un test, mi sembra ragionevole. La FIA ha sempre applicato un principio di minima violazione, dovendo mantenere le cose regolari e gestire le enormi pressioni politiche. Non dico che ci riesca o lo faccia bene ma il principio è ragionevole. Applicando i regolamenti alla lettera Senna non avrebbe corso la stagione 1990, la Williams non avrebbe corso la stagione ’94 e forse ’95, Schumacher non avrebbe vinto il mondiale ’94, Hunt non avrebbe combattuto con Lauda fino all’ultima gara nel ’76,….e così via. A voi piace una F1 fatta di squalifiche? a me piacciono i duelli in pista fra grandi piloti, con penalità ragionevoli in caso di violazione del regolamento.

      • Si ma scusa CavallinoRampante, per quanto io possa essere d’accordo con te per quanto riguarda i test segreti (e lo sono abbastanza), mi sembra esagerato insultare così Ronny.. ha espresso solo un parere.. che bisogno c’è di dargli contro così?
        Esprimi il tuo parere nel rispetto di tutti no?

      • io sono d’accordo con Cavallino…

      • CavallinoRampante

        Kaiser c’è modo e modo di esprimere pareri, provo sempre a rispettare tutto e tutti e ti assicuro anche che ho una soglia di sopportazione molto alta… ma ad un certo punto finisce anche la mia. Detto questo, se il mio commento precedente ti ha turbato porgo le mie più sincere scuse a te. Al destinatario del commento in oggetto assolutamente no (del resto, chi frequenta BlogF1 da un pò sa perfettamente che questo fanboy da strapazzo si è lasciato andare ad insulti ben peggiori nei confronti di altri utenti, salvo richiedere l’intervento della redazione quando era lui oggetto delle “attenzioni” altrui). Concludendo: il fanculizzati però l’ho detto con affetto sincero uhauhahuahuahua :)

      • CavallinoRampante

        Redon, scusa non avevo letto il tuo commento. Personalmente vorrei una Formula1 con test liberi così tutti possono provare tutto e buonanotte al secchio. L’unica cosa che contesto, in questo caso, è il discernere di argomenti di cui si è ovviamente allo scuro con una sicurezza a tratti disarmante. Qui il dato di fatto è uno: è stato fatto un test irregolare (se non fosse stato così non ci sarebbe stato nè un processo, nè una condanna). Tutto il resto sono supposizioni, da una parte e dall’altra. Spero di averti chiarito il mio punto di vista. Buona giornata.

      • CavallinoRampante, sono perfettamente d’accordo, che reintroducano i test e non se ne parli più. Tra l’altro che meraviglia era andare a Monza a vedere i test a fine Agosto, pagando 5 € l’ingresso e potendo girare quasi ovunque?

  • L’ipocrisia non ha limiti, grazie ai test di Barcellona sono avanti a tutti nella comprensione di queste gomme e continuano a piangersi addosso???

    Si dovrebbero solo vergognare.

    • Maxleon, secondo me siamo portati a comettere tutti un errore di fondo quando si parla dei test di Barcellona, ovvero che questi si siano limitati agli pneumatici. Per come la vedo io il grande vantaggio della Mercedes deriva, oltre ad aver superato il problema di consumo gomme al posteriore, all’aver potuto testare sul campo diverse soluzioni della monoposto (anche in funzione dei nuovi pneumatici). Tant’è vero che dopo 3 anni in cui lo sviluppo moriva sul nascere, ora son diventati i maghi del circus: imbroccano tutti gli aggiornamenti al primo colpo che manco la RedBull gli sta dietro. Non diciamoci bugie, quel test ha dato un vantaggio irrecuperabile per tutti: nessuno avrà mai la possibilità di fare 3 giorni di test senza limiti sulle parti da testare con piloti titolari e chissà quali altri vantaggi dovuti all’assenza di un delegato FIA.

      • Si sono d’accordo, ma che sia irrecuperabile non lo so, la RBR sa che la Mercedes è molto pericolosa e di certo non staranno li a guardare ridursi il gap in classifica..

    • pensa alla ferrari…che fai meglio…nemmneno con 400 test a stagione diventano competitivi..

    • Suvvia, alla fine i test li hanno fatti anche gli altri ed i casi sono 2: o sono miracolosi ed allora non si capisce come mai gli altri non ne abbiano avuto grandi vantaggi ed Alonso abbia deciso addirittura di non partecipare…o servono a poco …..ed allora la Fia ha agito con equilibrio.

      • Scusa ma ti sembra siano stati fatti a parità di condizioni? Da una parte una 3 giorni intensiva con sole 2 auto in pista, piloti titolari, nessun delegato FIA che controlli cosa si sta provando e, per quanto ci è dato sapere, km a volontà. Nel secondo caso nuove parti da testare con i soli Rookie (con i titolari solo assetto per le gomme)delegati FIA a vigilare, traffico in pista e occhi indiscreti delle altre scuderie. Non mi sembra sia la stessa cosa.

      • Suvvia, niente traffico ed occhi indiscreti non mi aspetto siano un vantaggio decisivo. Il test è durato meno di 1.000 km, è una delle poche cose certe. Il vantaggio Mercedes dovrebbe essere stato quindi il provare in forma combinata Gomme e nuove parti, ma il fatto che le specifiche delle gomme non fossero note e comunque diverse da quelle in uso attualmente (se non ho capito male) dovrebbe annullare tale vantaggio. La Mercedes inoltre ha avuto la prima gara senza problemi di gomme su circuiti problematici per le gomme solo in Ungheria, ben 5 GP dopo il famoso test…se lo stesso fosse stato tanto miracoloso perchè Hamilton avrebbe avuto problemi al Nurburgring, tanto per dirne una?

  • Myriam F2013

    “I nuovi pneumatici hanno certamente cambiato alcuni valori in pista… ” Ross, non ti facevo così arguto !

  • MmmmmMMMmppfpfpffffffffffffff…..
    Si, no, cioè…ci credo eh, ci credo…!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!