Tempo di bilanci in Caterham. Abiteboul soddisfatto

5 agosto 2013 09:54 Scritto da: Davide Reinato

Il Team Principal della Caterham traccia il bilancio della prima metà del campionato. Nonostante un avvio lento, la CT03 sembra ora in grado di poter battagliare con la Marussia per il decimo posto nella classifica costruttori.

cyril_abiteboul_caterhamDue settimane di ferie. Si stacca la spina e si fanno i bilanci di metà stagione. Succede anche in Caterham dove il francese Cyril Abiteboul – Team Principal – ha tracciato un bilancio positivo per queste prime 10 gare del campionato 2013.

Il team anglo-malese è stato in grado di recuperare gradualmente il gap tecnico che pagava nei confronti della Marussia, riaprendo così la sfida per il decimo posto in classifica costruttori. Una posizione che non vale nulla a livello mediatico, ma che di fatto funziona da spartiacque tra chi riceve i proventi dai diritti TV e chi non lo riceve. Insomma, sembra poco ma ci sono milioni di euro sonanti.

“Devo dire che questa prima parte di stagione è stata interessante sia per me che per la squadra”, ha commentato. “Stiamo lottando con Marussia che ha fatto un ottimo lavoro durante questo inverno. Abbiamo iniziato la stagione dietro di loro, ma nelle ultime tre gare il divario si è ridotto. Questo mette in evidenza l’efficacia degli sviluppi portati sulla monoposto. Un paio di volte siamo stati anche in grado di competere con Sauber e Williams e ciò dimostra che siamo vicini ai nostri obiettivi“.

La squadra di Tony Fernandes ha fatto notevoli passi ina vanti, nonostante il budget decisamente ristretto. Le prime gare sono state particolarmente dure, poiché in sostanza la squadra ha corso con la Caterham CT02 del 2012 aggiornata alle regole di quest’anno. La cosa è stata confermata dallo stesso Abiteboul, che ha raccontato: “Sì, abbiamo deciso di iniziare con la vettura 2012 per una serie di motivi, ma ora stiamo vicini alla Marussia in termini di prestazione e con ottime possibilità di conquistare il decimo posto in campionato. Questa crescita è positiva per tutta la squadra, perché dimostra che il programma di sviluppo aggressivo programmato sta dando i suoi frutti”.

La CT03, nella seconda parte di stagione, non avrà grandi novità a livello tecnico e aerodinamico. Il team ha quasi totalmente spostato le risorse di quest’anno alla vettura 2014.  Una scelta forzata che, pian piano, toccherà fare a tutte le squadre che non lotteranno per il Mondiale. Sarà fondamentale indovinare il progetto per il 2014, perché è la prima vera chance – dopo anni – di dare un colpo di spugna e partire tutti vicini.  Alla Caterham lo sanno bene e – forti della collaborazione con Renault – non vogliono perdere questo treno.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!