Hakkinen sul Mondiale 2013: “Tutto può ancora succedere”

10 agosto 2013 18:01 Scritto da: Redazione

Il finlandese, oggi manager di Bottas, ha commentato la prima metà di campionato ed ha eletto la Mercedes come sorpresa del campionato.

Mika HäkkinenMentre in molti sono pronti a scommettere sulla facilità con cui Sebastian Vettel si avvia verso il quarto titolo mondiale, c’è chi sostiene che il tedesco della Red Bull non avrà vita facile nelle prossime nove gare in campionato.

Tra questi c’è Mika Hakkinen, il quale ha sottolineato come a metà campionato è ancora troppo presto per poter parlare di Mondiale in tasca per Vettel, nonostante i 38 punti di vantaggio che conserva su Kimi Raikkonen, attualmente secondo in classifica. Secondo l’ex Campione del Mondo, infatti, c’è ancora la spinosa questione gomme ad influenzare le prestazioni e, dunque, dell’esito del campionato stesso.

“Penso che questa sia una stagione piuttosto interessante, ma queste gomme hanno fatto male al nostro sport. Team e piloti continuano a discutere di pneumatici, che è un argomento fin troppo presente. La gara di Silverstone è stato il punto più basso, con quelle gomme che esplodendo hanno portato ad una situazione di pericolo. E tutto ciò rende difficile, per un pilota, fare al meglio il proprio lavoro”.

Il finlandese, oggi nel Circus in qualità di manager del giovane Valtteri Bottas, ha però aggiunto: “E’ vero che abbiamo comunque un campionato ancora aperto ed intrigante. Vettel e Raikkonen stanno facendo un ottimo lavoro, mentre Alonso non appare forte come avrebbe voluto essere”.

Guardando ai vincitori delle ultime tre stagioni, Hakkinen crede comunque che sia un’impresa difficile battere facilmente la Red Bull al momento: “Hanno vinto già 3 campionato e sono piuttosto determinati. Parliamo di una squadra forte, economicamente stabile e con un grande progettista. Difficile poter battere uno squadrone simile, ma vedremo come si svilupperà la situazione per il resto del campionato”.

La sorpresa del campionato, comunque, per il finlandese è la Mercedes. Così come lo stesso Michael Schumacher aveva ammesso la scorsa settimana, Mika ha trovato in loro una grande sorpresa. “Sì, sono molto sorpreso. All’inizio della stagione pensavo che non avrebbero ottenuto i risultati che hanno raggiunto adesso. Devo dire che hanno fatto un buon lavoro e Brawn ha dimostrato, ancora una volta, le sue capacità. Sono felice per loro, oltre che per Nico e Lewis. La stagione è ancora aperta in relazione a quello che possono ottenere”, ha concluso Hakkinen.

Nessun commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!