Ferrari ribadisce: “Nessun interesse verso Raikkonen”

15 agosto 2013 14:54 Scritto da: Redazione

La Ferrari ha ribadito di non avere alcun interesse verso Kimi Raikkonen, smentendo nuovamente le insistenti voci che vedono protagonista il pilota finlandese, alle prese con le trattative con Lotus e Red Bull.

raikkonen coreaDalla Finlandia continuano a insistere sul presunto ritorno di Raikkonen in Ferrari, ma un portavoce della Scuderia ha ribadito che non c’è nessun interesse verso il pilota attualmente nelle file della Lotus.

Il quotidiano finlandese Ilta-Sanomat sostiene che non solo la Ferrari avrebbe avanzato l’offerta a Kimi, ma che il pilota avrebbe anche accettato di tornare a Maranello. E così come la prima volta, la Rossa ha smentito nettamente. “In questo momento, non abbiamo alcun interesse verso la situazione di mercato del pilota. Anche se dovessimo sostituire Massa, i piloti non sono un problema per noi”.

Secondo alcune fonti vicine al pilota finlandese, alcune di queste voci potrebbero essere messe in campo dallo stesso entourage del finnico per far leva sulle contrattazioni attualmente in essere con la Lotus e con la Red Bull Racing.

56 Commenti

  • Lasciate perdere e non rispondete a Kimikoba. Si capisce che non é un appassionato obbiettivo di F1 ma solo un accecato tifoso con cui non ha senso parlare…..e pure privo di cultura dello sport automobilistico.

    • Sì infatti…uno che scrive che Senna aveva trovato pane per i suoi denti con Schumacher quando era da 10 anni che si confrontava con i vari Lauda, Prost, Piquet, Mansell….Schumacher, con tutto il bene che gli voglio, (son stato suo tifoso per anni) nell’epoca dei suoi titoli non si è mai confrontato con piloti di quello spessore assoluto e, per il breve periodo in cui ha incrociato le armi con i signori di cui sopra (lasciando stare un Piquet ormai stanco, provato e demotivato), quando ha combattuto ad armi pari è sempre stato sconfitto. Ricordiamo 3 episodi in particolare: Donington ’93 con lo show di Senna sotto la pioggia, Prost secondo, Schumacher non pervenuto. Kyalamy ’93 dove Senna con una modesta Mclaren Ford innescò uno stupendo duello con Prost e poi regolò il tedesco (che finì malamente fuori pista), per la seconda posizione, nonostante avesse dei problemi con le sospensioni attive. Infine Barcellona ’92 sotto un diluvio universale, occasione nella venne sconfitto da Mansell.

      • Armi pari? Vuoi forse dire che la Benetton e la Mclaren nel 1993 erano sullo stesso livello?

      • Erano auto confrontabili, entrambe motorizzate Ford, in involuzione tecnica la McLaren dopo l’addio di Honda in crescita tecnica la Benetton con il consolidamento della infrastruttura (Byrne, Brawn,…). In classifica costruttori arrivarono ad una decina di punti. La differenza la fece Senna che tra l’altro, salì in macchina solo una settimana prima del campionato. Ma non volevo dire questo. A Donington ’93 le condizioni erano le stesse per tutti, ad esempio. A quell’epoca quando pioveva le differenze fra le auto erano quasi azzerate….soprattutto fra due auto confrontabili e sostanzialmente veloci nella stessa misura.

      • Auto confrontabili? Bene allora anche Lotus, Ferrari, Mercedes e Red Bull lo sono. La classifica è abbastanza chiara anche se personalmente Mercedes e Red Bull sono un gradino superiori eppure c’è gente che scrive che Raikkonen non è all’altezza di Vettel, Alonso, Hamilton e addirittura Rosberg!

      • KimiKoba, mi salti di palo in frasca (Raikkonen, Rossi, Stoner, Senna, di nuovo Raikkonen…..). Su Kimi ti ho detto cosa ne penso e, visto il mio passato, magari qualcosa di sensato sui piloti ogni tanto lo dico. Bene comunque che non siano tutti tifosi di Alonso e Vettel :-).

      • Iceman_144c

        Redon di formula uno ci capisci questo è certo però confrontare Senna e Schumacher a donington 1993 non ha senso. La Mclaren del 1993 era la macchina con la migliore elettronica dopo la williams, aveva sospensioni attive, traction control e cambio automatico…per contro la benetton non aveva praticamente elettronica a bordo ed aveva il cambio ad H. Sono sicuro che sai queste cose ma ti sei scordato di menzionarle e sai anche quale vantaggio enorme hanno portatato a Senna nei confronti di Schumacher sul bagnato in quel di donnington.

      • Iceman_144c

        barcellona 92: sarà tipo la 7 gara in carriera di schumacher. Su pista bagnata vinse Mansel con la williams tutta elettronica, schumacher secondo davanti al maestro della pioggia Senna. La Mclaren del 92 non era così tanto superiore a livello di elettronica rispetto alla benetton, ma comunque aveva un rudimentale traction control il cambio sequenziale al volante ed un motore honda 12 cilindri che sicuramente batteva il ford V8. Un po’ di filo da torcere ad essere onesti il giovane schumacher lo diede a Senna Prost e company… 😉

      • Iceman_144c

        Monaco 93: ultimo successo di Senna a montecarlo, una delle 5 perle tanto decantate di quel 93 che fu oggettivamente una delle sagioni migliori per senna in termini di guida. la benetton introdusse il TC, e appena schumacher ebbe il TC come senna gli arrivo davanti in qualifica. In gara schumacher si ritirò con il motore in fiamme mentre era primo e guadagnava costantemente su Senna, che era distanziato di più di 10 secondi.

    • Non rispondete a kimikoba?? Gli altri fanno quello che vogliono. Se non vuoi rispondermi tu me ne farò una ragione ma non dire agli altri quello che devono fare!

  • doc.asphalt

    @ Redon, mi sembra di capire che a parte il leggendario Senna, tutti gli altri hanno vinto con monoposto irregolari, favori della Federazione e complotti vari…
    O forse sbaglio?

    • @doc.asphalt non è che tutti hanno vinto con monoposto irregolari ma da quando i regolamenti hanno incominciato a diventare stringenti (dalla seconda metà degli anni ’70),per via dell’escalation tecnologica, sono cominciati i problemi di gestione delle violazioni. Il tema è: se commetto una piccola violazione che mi dà un piccolo vantaggio è ragionevole che mi sia comminata una piccola sanzione…ma:

      1) Bisogna capire se una violazione è una violazione. L’esempio più lampante è la Brabham nel 1978. Murray applicò una ventola che risucchiava aria dal fondo vettura, creando un fortissimo effetto suolo. Siccome il regolamento diceva che le appendici aerodinamiche mobili erano vietate, ed una ventola che crea una depressione è una appendice aerodinamica mobile, Murray montò il serbatoio dell’olio in modo tale che lo stesso fosse raffreddato dalla ventola, sicchè la funzione primaria della ventola, era, ufficialmente, migliorare il raffreddamento. L’impostazione di Murray non faceva una piega e l’effetto fu devastante, quell’auto corse una gara e stravinse. La federazione dovette vietare il ventolone dicendo che risucchiando aria dal fondo vettura poteva proiettare detriti sulle vetture che seguivano.

      2) Va capito se la violazione è effettivamente piccola ed è molto complicato. La McLaren di Hunt fu trovata irregolare di 1 cm nel 1978 e la federazione, ritenendo la violazione piccola, invitò la McLaren a mettersi in regola per la gara seguente. Oggi capire se una violazione è piccola talvolta è molto complicato.

      3) Fare i controlli fuori dallo standard è spesso complicato. Si dice per esempio che la Benetton del ’94 avesse una centralina di gestione del TC talmente ben nascosta che non fu mai trovata ai controlli. Tutti sapevano, poichè era evidente, che la Benetton aveva un TC (che era vietato).

      Nel corso degli anni le violazioni sono state tante e diffuse fra tutte le squadre: Al di là delle difficoltà di valutazione ed individuazione la federazione dovrebbe sempre agire con un buon criterio di “minima violazione”. E’, se vuoi, l’equivalente dell’arbitro nel calcio: tu puoi fare un fallo in area, l’arbitro è un rischio, se non ti vede e non dà il rigore ti è andata bene. Tuttavia ci sono stati casi clamorosi, con violazioni grosse (davano un grande vantaggio) e chiare (scoperte e documentate) in cui la federazione non ha agito in maniera equilibrata (politica, favori,…boh).
      Ne cito alcuni (ma ce ne sono parecchi):

      1) Benetton ’94. Forse il più clamoroso. Tubo del rifornimento più grosso (pit stop più veloce), launch control vietato (scoperta la centralina)….oltre ai dubbi sul TC (presente ma mai individuato) e sulla presenza di un serbatoio ausiliario (in qualche gara fece più km di quanti il serbatoio standard gliene avrebbe concessi). Schumacher avrebbe dovuto subire una squalifica di almeno 3 gare ad inizio stagione (vinte irregolarmente), ma per Benetton arrivarono solo multe.

      2) Tyrrel e Williams (che vinse il mondiale), se non ricordo male, correvano sotto peso nel 1982. Si scoprì che le auto venivano riportate al peso corretto caricando acqua, in appositi serbatoi, all’ultimo rifornimento.

      3) Brabham 1983. Corse tutta la stagione con una benzina avente un numero di ottano superiore al limite consentito. Scoperta la cosa non se ne fece nulla e Piquet vinse il suo secondo mondiale.

  • Dio ma c’è dell’immensa ignoranza in chi scrive su sto blog. Ma come fate a dire che Senna nel ’94 aveva nettamente la monoposto più forte!
    Ma andate a leggervi come era stata progettata la FW16 e quanti problemi aveva grazie all’immensa testardaggine di Newey ed Head, al cockpit troppo stretto che non permetteva di guidare (ai piloti si stracciavano i guanti in gara), o a numerosi altri problemi che non la rendevano l’erede della vincente FW15D dell’anno prima come la mancanza, per nuovo regolamento, delle sospensioni elettroniche e del contorllo di trazione. Ciò provocò enormi problemi di guidabilità e che alla Williams faticano enormemente a risolvere. Ayrton nelle prime due gare fece benissimo a lamentarsi molto con la scuderia. Di questo vi sono numerose testimonianze anche di suoi cari amici a cui lui confidò che la macchina non era nata bene.
    la monoposto nelle prime corse dell’anno risultò difficile da mettere a punto, andava in crisi nelle curve lente e risentiva di un ritardo di sviluppo per via che quasi tutto l’inverno era passato per mettere a punto il sistema CVT poi vietato dalla federazione. Dal gran premio di imola il passo della monoposto è stato accorciato di 5cm modificando i punti di attacco della sospensione posteriore, mentre per il gran premio di Francia sono state preparate delle nuove scocche con degli irrobustimenti laterali per passare il nuovo crash test imposto dalla FIA, aventi delle pance più alte e squadrate e una forma dell’abitacolo non più a V come era stato fino ad allora. Dal gran premio di Germania debutta una versione b della monoposto con diverse novità: accorciamento delle fiancate di 30cm e nuovi schermi laterali con nuovi punti di attacco alla scocca. La sospnesione posteriore mantiene il triangolo superiore a forma di profilo alare variando per negli attacchi per migliorarne l’effetto anti-affondamento.
    La monoposto era già molto critica aerodinamicamente ma le sospensioni attive e i sistemi elettronici permettevano un forte recupero di efficacia. Una volta persi quei sistemi, Newey continuà nella stessa direzione con la pretesa di recuperare in termini di grip meccanico e aerodinamico ciò che aveva perso in termini elettronici. Ne uscì ciò che sappiamo: una vettura difficile da guidare, stretta, critica nella messa a punto, instabile….

    • Sottoscrivo ogni singola parola.

      • Intanto il “mio” Raikkonen è secondo in classifica e non certo con l’auto migliore..la verità è che Senna aveva trovato pane per i suoi denti e se n’era accorto ben prima del 1994!

      • Si ma il secondo e il primo dei perdenti. Cit. Ayrton Senna, Enzo Ferrari

    • E nonostante questo era velocissimo. Il problema enorme eradato dall’abitacolo stretto che a fine gara in Brasile gi aveva provocato perdita di sensibilità alle braccia.
      Anche Mansell in Francia non si capacitava di quanto quella macchina fosse diversa da quella che aveva guidato.
      @Kimikoba….non credo proprio che Senna abbia bisogno che io trovi scuse per alimentare la sua leggenda.
      Poi, ricordiamolo, probabilmente la Benetton del ’94 era una delle macchine più irregolari di sempre, con il launch control vietato, il tubo del rifornimento irregolare (grazie al quale superò Senna in Brasile!), TC vietato,…….

      • Infatti. E vengono a dire che Senna aveva la monoposto migliore! 😀 Poi basta pensare che la Benetton prima dei aiuti elettronici non era niente poi hanno continuato a correre con una monoposto illegale e quando hanno finito sono tornati ad essere un team mediocre. La vera bastar@ quel anno e stata la FIA che vieto le sospensioni attive e il traction control e L’ABS.La FW16 era stata costruita intorno a tutto quello.

    • doc.asphalt

      @ AyrtonS, @ LOL, sottoscrivo in toto…

  • Per MomoF1; nel ’94 Senna non aveva assolutamente una Williams mostruosa o fortissima, anzi aveva numerosisismi problemi quella monoposto.

  • Hamilton non vincerà più un titolo mondiale. è riuscito per grazia ricevuta contro Massa figuriamoci ora contro Vettel!mi viene proprio da ridere! dovrà dimostrare di essere un pilota maturo prima!

    • preciso ke no tutti i ferraristi la pensano cosi..se c’é uno ke é maturato ed in grado di battere vettel é proprio hamilton

    • Beh, da debuttante ha battuto Alonso, quindi secondo la tua logica anche Alonso ha ormai chiuso…haha…ne riparliamo tra 10 anni :-). Io credo che lui (per il talento mostruoso) e Vettel (veloce, giovane e con già 3 titoli) possano battere i record di Schumacher.

      • solo vettel può battere schumacher. mi ricordo schumacher quando inesorabilmente per i primi 4 gp ha sempre battuto senna che aveva una macchina mostruosa ma fragile nelli stesso tempo. io rimanevo di stucco vedendo perdere senna che adoravo come tutti del resto! schumacher era il nastro nascente!

    • E perchè mai solo Vettel? Schumacher a 28 anni aveva vinto due titoli. Hamilton a differenza di Vettel non ha avuto un’auto schiacciasassi in questi anni e nonostante questo non è lontanissimo in vittorie e pole position, oltre ad aver perso un titolo all’ultima gara per un problema al cambio. Se la mercedes dovesse crescere grazie al motore potrebbe aprirsi un’era hamilton-Mercedes molto simile all’era vettel-RB o Schumacher-Ferrari. Dire che Schumacher battè Senna nelle prime 4 gare del ’94 è una emerita fesseria, anche perchè furono tre. Senna partì in pole position in tutte. L’unica gara in cui fu battuto fu il Brasile, dove ebbe problemi fisici (l’abitacolo era troppo stretto e alla distanza faticava molto), motivo per il quale andò in testacoda, seguendo Schumacher da Vicino (Schumacher che passò ai box con una sosta più rapida). Ad Aida fu tamponato da Hakkinen alla prima curva, mentre ad Imola sappiamo tutti cosa successe, mentre era in testa. Visto che quel mondiale avrebbe dovuto vincerlo Hill (sbattuto fuori da una manovra scorretta del tedesco) non fatico a dire che Senna lo avrebbe vinto senza grossi problemi, così come nel ’95.

      • Io non ho mai visto Schumacher battere Senna inesorabilmente….e quando si sono trovati ad armi pari (Donington ’93 ad esempio) il Brasiliano ha costruito pezzi della sua leggenda ed il tedesco è sparito. Per me il fatto determinante nel dire che Schumacher NON è il più forte di tutti i tempi è che non ha mai battuto Senna in un confronto diretto ad armi pari (come invece delle volte ha fatto Prost, per citare un esempio).

      • Intanto Senna in quell’anno aveva la vettura nettamente più competitiva. Poi in Brasile Senna andò in testacoda nel tentativo di raggiungere Schumacher. Si è trattato di un errore poche storie!! Sempre a cercare scuse per alimentare il mito Senna

      • @kimikoba
        Si certo Schumacher nelle prima gare andava forte grazie al famoso TC e pure Senna se ne era accorto. Se aveva la monoposto migliore perché Hill si e sempre beccato più di 1 secondo e mezzo in qualifica? E poi nelle prime gare e stato doppiato da Schumacher e Senna finché era in pista ha sempre tenuto testa.
        Torna a tifare il tuo fenomeno di Raikkonen che con una gp3 farebbe come miglior risultato un terzo posto. Lo dicono i tempi eh.

  • Anche io non reputo Kimi all’altezza degli altri 3, non tanto per prestazioni quanto per carattere, costanza e dedizione, ma da li a definirlo pessimo ce ne passa!
    E’ comunque uno dei migliori attualmente, SE è IN STAGIONE BUONA non ha nulla da invidiare agli altri 3, secondo me per la Ferrari potrebbe essere un ottimo acquisto da affiancare ad Alonso, per sostituirlo invece no a parer mio.

  • Il fatto che continuino a smentire e’ un buon segno. La speranza aumenta!

  • Il numero di mondiali conta ma contano anche gli avversari con i quali ti sei misurato ed i mezzi meccanici di cui disponevano. Tutti i campioni con molti più titoli degli altri (Schumacher, Fangio, Rossi ed Agostini) hanno beneficiato di qualche stagione senza avversari. Fangio non avrebbe vinto 5 mondiali con Ascari in pista, Schumacher non ne avrebbe vinti 7 con Senna in pista, Agostini fece alcune stagioni senza avversari (vincendo tutte le corse della stagione), così come Rossi in alcune stagioni ha vinto senza avversari, ai tempi di Gibernau. I titoli vinti contro Stoner e Lorenzo, contro Hakkinen, contro Hailwood hanno ovviamente altro valore.

  • A mio parere è una specie di Gerhard Berger dei tempi moderni. E’stato molto veloce, tecnico e sfortunato nel 2005, abbastanza deludente nel 2007, dove ha vinto il titolo quasi per caso con una macchina che avrebbe dovuto dominare, totalmente deludente nel 2008. Oggi ha la fama di pilota gentile dopo una prima parte di carriera con fama di distruttore. E’ sicuramente un buon mix di velocità ed esperienza, ottimo per la Lotus ma sicuramente inadatto a Ferrari ed affini. A mio parere un mondiale non lo vincerà più, per qualsiasi macchina dovesse guidare.

    • Se la Ferrari lo rivuole o c’è gente che ne capisce meno di te oppure…

      • Beh…è lapalissiano, SE la Ferrari lo rivuole o c’e’ gente che ne capisce più di me o c’e’ gente che ne capisce meno di me, Tertium non datur, la tua logica non fa una piega :-). Come dire o ho torto o ho ragione, non esistono altre possibilità…

    • Hai totalmente ragione redon….la mummia dal gomito facile è un pilota ormai inadatto x la rossa non riesce a farla vincere un pilota assettato di vittorie come alonso figuriamoci lui che corre solo x soldi e senza mordente….sarà anche veloce sul.giro secco ma x il resto è pessimo e antipatico…..spero veramente che la.Ferrari non compia questa bestemmia mettendolo al posto di alonso….sarebbe una mazzata sui marroni terribile!

    • Hai totalmente ragione redon….la mummia dal gomito facile è un pilota ormai inadatto x la rossa non riesce a farla vincere un pilota assetato di vittorie come alonso figuriamoci lui che corre solo x soldi e senza mordente….sarà anche veloce sul giro secco ma x il resto è pessimo e antipatico…..spero veramente che la ferrari non compia questa bestemmia mettendolo al posto di alonso….sarebbe una mazzata sui marroni terribile!

  • Quindi la bravura si misura in base ai titoli..Valentino Rossi ha vinto 9 mondiali contro i 3 di Stoner quindi Rossi è più bravo..! Alonso ha vinto i suoi mondiali nel 2005-06 ma avrebbe potuto conquistare più mondiali. Stesso discorso per Kimi! Prima di mettere Rosberg e Vettel davanti a Raikkonen guardatevi anche le corse e non solo i risultati a fine anno.

    • Tutti che giudicate valentino ora valentino ha vinto 9 titoli è continua ha vincere non si può dire che non sia stato il più bravo di tutti.

      • E’ tra i più grandi ma che sia il più grande non si può dire. I suoi mondiali veri sono quelli del 2008 e 2009 (contro campioni come Lorenzo e Stoner) e del 2004 (con una moto inferiore).

      • È comunque sono già 3.

    • A parte che Stoner ne ha vinti 2, e comunque si, il numero di mondiali fino a prova contraria è un ottimo parametro di giudizio, poi lascia stare Rossi, 9 a 2 ed è ancora lì a dire la sua, quell’altro dov’è?

      • Può anche andare a fare il piadinaro. Non sta scritto da nessuna parte che deve rimanere in MotoGP 20 anni. Da quando ha debuttato nel 2006 fino al suo ritiro ha vinto più gare di Rossi!

      • Ed aggiungerei che ha vinto anche con la Ducati :-)

  • Quindi la bravura si misura in base ai titoli..Valentino Rossi ha vinto 9 mondiali contro i 3 di Stoner quindi Rossi è più bravo..! Alonso ha vinto i suoi mondiali nel 2005-06 ma avrebbe potuto vincere più mondiali. Stesso discorso per Kimi! Prima di mettere Rosberg e Vettel davanti a Raikkonen guardatevi anche le corse e non solo i risultati a fine anno.

  • Quindi la bravura si misura in base ai titoli..Valentino Rossi ha vinto 9 mondiali contro i 3 di Stoner quindi Rossi è più bravo..! Alonso ha vinto i suoi mondiali nel 2005-06 ma avrebbe potuto vincerne altri 3. Stesso discorso per Kimi! Prima di mettere Rosberg e Vettel davanti a Raikkonen guardatevi anche le corse e non solo i risultati a fine anno.

    • beh da un tifoso di kimi nn posso aspettarmi altro..ma sbaglio o kimi nel 2008 era cosi addormentato da non vincere il titolo con la migliore vettura dell’anno??kimi é quello ke nel 2012 ha vinto la pria gara a fine campionato quando poteva vincerne almeno altre 2-3..dai grosegianni fosse con piu esperienza starebbe sicuro avanti..sii obiettivo..kimi é un buon pilota ma non al livello di hamilton vettel o nando

      • Sottoscrivo. Fino al 2007 lo consideravo uno dei più forti ma quando nel 2008 da campione in carica ha fatto lo zerbino di Massa mi ha decisamente fatto cambiare opinione.

  • Io Kimi lo vedo bene in Lotus e sinceramente spero che resti con loro. Certo la Lotus non sarà la Red Bull, ma con loro riesce ad esprimersi al meglio e sicuramente ha fatto crescere moltissimo e continuerà a far crescere la squadra e la macchina. Poi in Lotus può battagliare alla pari con il suo compagno, cosa che non potrebbe fare in Ferrari (con Alonso) e in Red Bull (con Vettel).

  • sinceramente kimi nn mi é mai piaciuto..spero siano voci false..con tutto ke non amo nando e massa ogni gara ke passa mi fa resuscitare mila e mila morti li preferisco al filandese..attualmente nessun pilota tolti hamilton vettel e rosberg puo sostituire degnamente alonso e massa..io spero nel 2015 in Bianchi..e 2016 (scadenza vettel o sbaglio anno?) con vettel

    • “mi fa resuscitare mila e mila morti…” ma cosa dici? E soprattutto cos’hanno fatto in carriera Vettel e Rosberg di così tanto strabiliante da farti avere un opinione così scarsa di Kimi Raikkonen??

      • Vettel ha vinto 3 titoli mondiali, e Rosberg in 3 anni con Schumacher non ha affatto sfigurato e se la sta cavando abbastanza bene con Hamilton, e non venite a dire 40 punti di distacco perché sono per via di 3 ritiri. 😉 Ce ne sarebbero massimo una ventina di punti di distacco senza i ritiri.

    • “mi fa resuscitare mila e mila morti…” ma cosa dici? E soprattutto cos’hanno fatto in carriera Vettel e Rosberg di così tanto strabiliante rispetto a Kimi Raikkonen??

    • “mi fa resuscitare mila e mila morti…” ma cosa dici? E soprattutto cos’hanno fatto in carriera Sebastian e Rosberg di così tanto strabiliante rispetto a Kimi Raikkonen??

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!