A Spa sfuma nel finale il sogno Pole per Di Resta

24 agosto 2013 19:15 Scritto da: Andrea Facchinetti

Le condizioni meteo variabili fanno sognare la Force India. Di Resta vede sfumare la Pole solo nel finale, mentre Sutil arranca ancora e viene eliminato in Q2.

Di Resta Montreal Canada Force IndiaIn Force India hanno sperato fino all’ultimo che le condizioni meteo potessero peggiorare, invece così non è stato: Di Resta si è visto così sfumare un’incredibile Pole Position sul finire delle qualifiche, concludendo in 5° posizione. Solo 12° il compagno Sutil, che è stato eliminato nella seconda fase e che domani scatterà quindi in sesta fila.

Le condizioni di pista bagnata rendono già la prima fase di qualifica un arduo ostacolo da superare per Di Resta, con lo scozzese che agguanta il 12° posto salvandosi da un’altra clamorosa eliminazione solo a tempo scaduto. Nel Q2 la pista è ormai asciutta e Paul si qualifica in 8° posizione, nonostante un testacoda nell’ultima chicane. All’inizio del Q3 rincomincia però a piovere: tutti i piloti – ad eccezione dello scozzese – entrano in pista con gomme da asciutto, venendo però costretti a rientrare immediatamente per montare quelle gomme intermedie che ha già Di Resta, il quale sorprende tutti portandosi provvisoriamente in Pole Position. La pioggia che aumenta sembra dare la certezza alla Force India di ottenere un’altra Pole a Spa, invece la pista si asciuga quanto basta per permettere a Red Bull e Mercedes di frantumare i sogni di gloria.

Nonostante la beffa finale, Di Resta è felice del risultato ottenuto, il migliore della sua carriera in qualifica: “Quinto è un grande risultato. Sapevo all’inizio del Q3 che sarei uscito con le intermedie, è stata una scelta coraggiosa, ma era la nostra opportunità. Purtroppo ha poi smesso di piovere troppo presto e altre vetture ci hanno superati. La cosa importante è poter partire in un’ottima posizione per la gara”.

Difficile qualifica per Sutil, alla terza eliminazione consecutiva nel Q2. La prima fase sul bagnato viene superata non senza brividi, chiudendo in 15° posizione, mentre nella seconda il tedesco non riesce ad ottenere l’accesso nel Q3 concludendo solamente 12°. Sutil scatterà quindi in sesta fila a fianco della Sauber di Nico Hulkenberg, ma davanti alla McLaren di Perez, rivale nella lotta per il 5° posto nel mondiale Costruttori.

Deluso dal risultato Sutil, che si aspettava di più dalla sua Force India sul circuito delle Ardenne: “Sono dispiaciuto di come sono andate le cose oggi, credo che avessimo il potenziale per ottenere un risultato migliore. Purtroppo nel Q2 sono stato tra i primi a prendere la bandiere a scacchi per colpa del traffico, proprio mentre le condizioni della pista stava migliorando”.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!