Domenicali: “Terrei Massa. Ma devono arrivare i risultati”

29 agosto 2013 08:28 Scritto da: Valentina Costa

Il Team Principal della Ferrari, in una lunga intervista rilasciata al sito ufficiale della Formula1, fa il punto sulla stagione in corso, ma si mantiene vago sulle voci di mercato che hanno impazzato durante la “silly season”.

domenicaliTantissimi vorrebbero occupare il suo sgabello, soprattutto gli opinionisti da divano che non perdono occasione, il lunedì mattina, di criticarne il lavoro. In pochissimi resisterebbero alle pressioni e alle responsabilità, senza mandar tutto all’aria: Stefano Domenicali dal 2008 occupa uno dei sedili più caldi della Formula1, quello di Team Principal della Ferrari. Una gestione che ha seguito un’era d’oro, quella di Jean Todt, dove la Rossa aveva vinto tutto quello che si poteva vincere, e che al momento si è rivelata assai più avara dal punto di vista dei risultati: dal 2008 a Maranello è arrivato soltanto un campionato costruttori, nonostante il titolo piloti sia più volte sfuggito all’ultima gara, per un’inezia.

A otto gare dalla fine del campionato 2013, Stefano Domenicali si ritrova a fare il punto di una stagione cominciata sotto i migliori auspici e complicatasi per strada: “Siamo partiti molto bene. Anche se non avevamo la vettura più veloce in qualifica, la macchina aveva un buon ritmo, per lo meno fino al Canada. Poi sono intervenuti due fattori. Il primo sono stati alcuni aggiornamenti sulla vettura, che invece di migliorarla, le hanno fatto fare un passo indietro. Il secondo i cambiamenti introdotti nelle gomme, ma non voglio commentare il fatto in sé, quanto la sua conseguenza: non potevamo tornare alle performance fatte vedere a inizio anno. Adesso dobbiamo mantenere la calma. Il momento è difficile, è vero, ma la stagione è ancora lunga e tutto è possibile”.

E, sicuramente, a complicare il campionato della Ferrari, ci si mette anche l’aria poco serena che sembra si respiri all’interno del team, soprattutto dopo le esternazioni di Fernando Alonso nel post-Ungheria e la reprimenda di Montezemolo. Domenicali nega che ci sia un conflitto di potere con l’influente asturiano: “Non c’è niente del genere tra di noi. Noi vogliamo vincere insieme. Siamo un team.  La Formula1 è un ambiente ultra-competitivo, in cui sei un eroe finché vinci e uno zero tagliato appena perdi. Potete stare sicuri che siamo uniti per vincere, perché siamo qui per questo”, afferma il Team Principal Ferrari. Che minimizza sull’incontro avvenuto tra Luis Garcia Abad, manager di Alonso, e Chris Horner, team principal Redbull, nel Paddock dell’Hungaroring. “Tutto questo fa parte del gioco psicologico che si costruisce attorno a noi. Onestamente non mi interessa. I fatti dicono che siamo uniti per vincere e che abbiamo un contratto che ci lega per un periodo piuttosto lungo. Tutto il resto, semplicemente, non è rilevante”.

La line-up dei piloti Ferrari per il 2014 è argomento caldo soprattutto per le insistenti voci che riguardano l’altro ferrarista, Felipe Massa, la cui avventura in Ferrari, dopo otto anni, è data al capolinea. “Non abbiamo fretta di prendere una decisione. Ci sono tante opportunità.  Dobbiamo aspettare e vedere. La mia scelta sarebbe, naturalmente, di tenere Felipe, perchè è un bravo ragazzo, ed è molto legato al team. Inoltre, se ci si guarda attorno, non sono molti i piloti altrettanto disponibili. Naturalmente, deve portare a casa buoni risultati, ed è per questo che non abbiamo fretta nel prendere la decisione giusta. Appena saremo pronti, faremo un annuncio ufficiale e metteremo a tacere tutti i rumours una volta per tutte”. E sul più insistente tra i rumours, il ritorno in rosso di Kimi Raikkonen, Domenicali chiosa: “Kimi è un pilota veloce e tutti sanno la considerazione che ho per lui. Ma se dico qualcosa adesso, verrebbe considerata una risposta diretta. Come ho detto, non abbiamo fretta di prendere la decisione giusta al momento giusto”.

L’obiettivo del momento rimane il campionato: “Dobbiamo dare a Fernando e Felipe una macchina migliore. E’ la priorità numero uno. Poi dobbiamo migliorare la struttura interna per essere competitivi. La prossima settimana James Allison si unirà al team e lavorerà di concerto con Pat Fry: in questo modo l’organizzazione interna si stabilizzerà e potremo guardare al futuro”.

Soprattutto al 2014 e alla rivoluzione incombente. “Tutti i top team sono consapevoli che, se vogliono essere una forza nel 2014, devono cominciare molto presto a investire risorse, soprattutto le grosse squadre. Secondo me ci saranno enormi sorprese il prossimo anno in termini di valori in campo. Per come la vedo io i cambiamenti che stiamo per affrontare sono i più importanti mai avuti in Formula1. Ed è bene essere preparati, altrimenti ci si ritroverà persi.”

62 Commenti

  • tamarastella

    11:31 – Rischio contatto tra Alonso e Massa! Fernando era appena fuori dalla pitlane per provare una partenza, mentre Felipe Massa è arrivato un attimo dopo che il semaforo diventasse rosso… ed è rimasto fermo dopo la linea bianca
    BEL RISULTATO!!!!

  • Basta! Massa deve portare punti pesanti ad ogni Gp non solo quando si parla di contratti!
    Sono 2 anni che viaggia così, mezza stagione ai margini dei punticini, eppoi arriva la strigliata é fa due-tre Gp decenti!
    Questo caro mio Domenicali, non é più un pilota Ferrari per la F1, almeno una volta rischiate di prendere un pilota della vostra tanto citata academy driver, prendete Bianchi non farà certo peggio di Felipe anzi… Si darà un bel da fare!
    I mondiali Ferrari e Alonso li hanno persi anche per Causa di Massa ! Anche se Felipe si “sacrificava” in nome della squadra nelle ultime gare del campionato… È poi si lamentano.

  • E se è vero che la Ferrari ha già ingaggiato Kimi si spigherebbero i malumori di Alonso

  • Se tengono Massa allora è davvero finita!

  • La scelta di riprendere kimi ha senso, vogliono qualcuno con esperienza, che conosca la metologia di lavoro della squadra e che ci metta poco ad ambientarsi.

  • Ma solo io sono convinto nel ritorno di Kimi in Ferrari?

  • Non escludo che nell’imminente accordo per la fornitura dei motori con la Sauber inseriscano Bianchi, e che Hulkenberg venga in Ferrari…

  • Scusate ma solo io penso (o pochi di noi pensiamo) che sia solo una scelta politica? La Ferrari sa bene quale è il contributo che Massa può dare, basta considerare che dal 2010 a oggi ha racimolato 451 punti, poco meno della metà di Alonso… bho…

  • Concordo con te Principesco, purtroppo peró se la ferrari si è tenuta massa questi anni un motivo ci sarà, mi piacerebbe sapere quale perchè non lo capisco!
    Ora c’è solo da sperare che non abbiano più motivi per tenerlo cosi ce lo leviamo dalle p…..

  • principesco88

    Comunque sia la scuderia ha perso 2 mondiali piloti (senza contare il costruttori) per pochissimi punti proprio perchè non avevamo un secondo pilota in grado di rubare punti agli avversari, se Nando non è in giornata serve un secondo che vada a vincere, Barrichello faceva così! Se a Nando gli si rompono i freni, o un francese lo quasi decapita, serve un secondo che salga sul podio e tolga punti agli avversari!
    Alonso non è stupido non può vincere il mondiale piloti da solo! nel 2005 2006 aveva Fisichella che non era un grandissimo pilota ma un paio di gare le ha vinte e saliva spesso sul podio, qualche punto lo toglieva agli avversari diretti che erano Kimi e Schumi, ed è anche grazie ad un secondo decente che la reanult portò a casa 2 mondiali costruttori per pochi punti, e vi ricordo e vorrei ricordare a Montezemolo che è il costruttori a dare i soldini….smettiamola di pagare 2 piloti a prezzo di uno…

    • tatanka2003

      Sono 2 anni e mezzo che lo dico!
      Se l’anno scorso Massa fosse stato più competitivo e avesse tolto punti agli avversari, avremmo vinto il mondiale, per non parlare del Costruttori…
      Capisco che la Fiat deve vendere le auto in Brasile, però ora siamo alla frutta, anzi il Brasiliano è alla frutta, che testimonial è uno che non fa un podio in una stagione?

  • Sono 3 anni che Massa corre da schifo 3/4 di stagione e poi gli si rinnova il contratto per due gare decenti. In tutto questo, pur avendo sempre il contratto in scadenza, non mi risulta che i manager delle altre squadre si siano accapigliati per proporgli un contratto e rubarlo alla Ferrari. Che vorrà dire tutto ciò?

    • Io faccio un ipotesi, il manager di Massa ti dice qualcosa ?

      Altra cosa interessante, Todt è deluso dalle pirelli e vorrebbe cambiarle con le Michelin oggi ho letto un intervista del Nano col caschetto in cui dice di aver gia’ un accordo con la pirelli. Qui sembra che ci siano due poteri forti all’interno della FIA, vedremo chi avra’ la meglio fra i due nani da giardino.

      • Infatti vogliono far fuori TODT potere economico > potere politico, sempre 😀

  • Comunque non ha detto Kimi no punto e chiuso…avrebbe potuto farlo e non lo ha detto…

  • Rispondo qui per comodità.
    Dite che la Ferrari ha portato molti aggiornamenti?
    Facciamo una bella lista dalla presentazione:
    -Scarichi e cofano motore per la versione attualmente in gara
    -Fondo coerente con gli scarichi
    -Scarichi allungati non funzionanti
    -Sidepods e fondo coerenti con scarichi lunghi non funzionanti
    -Diffusore non funzionante
    – Alettoni vari anteriori e posteriori di adattamento al circuito e bilanciamento di cui un paio funzionanti.

    Vi sembra molto? Avete idea cosa ha cambiato la MCL? La Mercedes? La RB (praticamente ha due macchine a stagione), la Sauber la sfigatissima Sauber?
    Solo per la MCL non mi basta la pagina e tre GP fa hanno detto di aver mollato lo sviluppo 😀
    Non mi invento nulla andate sui forum tecnici e semplicemente, se non conoscete l’inglese, guardate le foto.
    Ci sono squadre che hanno rifatto sospensioni, inventato sistemi testato DRD e diavolerie varie, cestelli freni asimmetrici, correttori d’assetto mappe motori…
    La Ferrari da due anni insiste con la stessa macchina (e qui è FRY) e tenta di correggere difetti senza portare INNOVAZIONI prestazioni, nemmeno una in due anni solo correttivi agli errori di progettazione.
    Quindi il Budget dove è stato speso?
    Potrebbe essere galleria del vento (ammodernamento e uso quella colonia), CFD? Cambiamenti non visibili?
    Ma soprattutto:
    perché tutte le scuderie dopo la pausa estiva portano evoluzioni e la Ferrari torna dalle ferie? 😀 😀
    I soldi se li hai DEVI saperli gestire!
    Quello che la Ferrari paga è la mancanza di BROWN l’unico di 30 anni di Ferrari che abbia saputo leggere tra le pieghe del regolamento.

    • storicamente non siamo mai stati dei fulmini in fabbrica, e la cosa diventa particolarmente grave quando spunta fuori dal niente una RedBull che come giustamente dici porta due macchine a stagione.
      Per me il punto non è quanto e dove hanno speso il budget, ma come. E aggiungo che RedBull ha cambiato tutto per sempre: se si vuole vincere, oggi, si deve fare come loro. Qualcuno è già sul pezzo, altri decisamente no, tra cui noi.
      Poi, ti sei chiesto come fa una macchina che in Ungheria è stata impalpabile (ad essere generosi) a permettere la rimonta di SETTE posizioni a Spa, con secondo posto finale? Certo che hanno cambiato qualcosa, è ovvio, ma dalle foto non si vede. La Mercedes che tu citi solo quest’anno ha iniziato a raccogliere qualcosa dopo 3 anni di nulla assoluto, e se sono davanti in classifica lo devono solo al fatto di avere due ottimi piloti. Credo che con qualsiasi altro pilota diverso da Massa la classifica costruttori sarebbe un filino diversa, ma è solo una mia opinione.

      • Amico mio che vuoi che hanno cambiato SPA è un circuito a medio carico, dove con un apposito SETUP la Ferrari va molto bene, come succederà a Monza.
        Appena si arriva su circuiti dove serve downforce costante torniamo dove eravamo prima. I problemi sono strutturali e parzialmente irrisolvibili, lo 056 non riesce a competere per trazione e sfruttamento gas caldi. Lo si puo’ aiutare, ma il fatto che l’aerodinamica inferiore Ferrari funzioni ancora a singhiozzo non aiuta, se avranno risolto i problemi del fondo e aiutato le gomme a scaldarsi senza sfaldarle avremmo fatto un gran passo, ma non tutti i circuiti si possono dominare con la potenza pura.

      • Si Fabietto, metti in conto anche le gomme pero’, stravolgere l’aerodinamica quando ancora non si riescono ad utilizzare le gomme significa crearsi mille dubbi, in caso di problemi. Meglio trovare il filo su una semplice matassa che buttarne altre per complicare ancora di piu’ il lavoro. Comunque sono d’accordo gli sviluppi della Ferrari si concludono grosso modo, dopo 1 2 gare superata la meta’ stagione. Si parla di due nuovi pacchetti a Singapore ma scommetto che saranno delusioni. Comunque la Ferrari è allineata con tutti gli altri team fuorche’ la redbull, la MClaren ogni tanto porta qualcosa di nuovo ad esempio l’anno scorso hanno sviluppato la macchina parecchio, ma in altre stagioni hanno dormito come in Ferrari. Una volta i due team citati erano in grado di sviluppare la monoposto fino all’ultima gara qui gia’ si parla di sviluppo chiuso a meta’ campionato, cosa che non esiste per la redbull.

      • Si poi hai ragione anche tu, ma quello che MI fa arrabbiare è il totale LASSISMO della scuderia nel risolvere i problemi, d’altronde Domenicali ha dichiarato: “se la gente pensa che la Formula Uno sia l’apice del mondo, lasciate che vi dica: non lo è. La vita è molto di più di questo.”
        E questo spiega tutto!!!

      • dici bene, però resto convinto che qualcosa si possa ancora fare, se non altro per salvare la proverbiale faccia. La vera prova sarà a Singapore, staremo a vedere quanto Allison sia riuscito a fare (o qualcuno crede davvero che inizi a lavorare domenica?)
        E grazie per l’ “amico” :D, è un piacere parlare così

      • tatanka2003

        @ elGuapo quoto…

    • Ma non credo sia esattamente cosi’, è vero che della Ferrari bisogna aspettarsi tanto ma leggo inesattezze madornali. Ad esempio la Ferrari che ha la stessa macchina del 2012, intanto quella del 2012 era totalmente nuova e questa è un evoluzione la Redbull continua con evoluzioni della RB5 da 5 anni… Quello che condivido è lo sviluppo aerodinamico e telaistico sicuramente sotto tono rispetto alla Redbull, ed in generale non da Ferrari sin dal 2009. Era prassi in passato che la Ferrari a meta’ campionato portare un telaio alleggerito e dal 2011 è possibile farlo anche da regolamento. Una volta se un avversario si presentava con qualcosa che funzionava, questo veniva copiato rapidamente e addirittura sviluppato meglio, per non parlare di musetti e fondi.L’anno scorso la Ferrari ha sprecato tantissimo tempo sugli scarichi e una volta trovata la strada giusta, ha interrotto lo sviluppo mentre una volta si portavano pezzi nuovi e importanti anche per l’ultima gara. Comunque non vedo tanta differenza con la MClaren e la stessa lotus, l’enorme divario c’è con la Redbull. Dopo tutto oggi si parla di macchina nuova solo quando si porta un disegno della pance diverso e un nuovo fondo, ma quando in passato la Ferrari ha portato macchine nuove vere dal telaio all’aerodinamica. Diciamo che la Ferrari era la Redbull odierna come numero di aggiornamenti.

      • Ma infatti dall’era Domenicali, non per colpe sue, ma sicuramente di budget la tendenza degli aggiornamenti e soluzioni si è rapidamente anno dopo anno arrestata.
        No non ho detto che sono IDENTICHE sostenevo fosse la stessa macchina come concezione meccanico/aerodinamica che non mi pare abbia portato se non in UNA singola gara vittorie.
        Si gli pneumatici… ma allora perché le altre scuderie hanno adattato o provano ad adattare fondo e diffusori alle nuove coperture e noi no?
        Boh vediamo a Singapore… Monza l’ho già detto. 😀

      • Io ho una mia ipotesi, sulle gomme. E’ proprio il progetto nuovo Ferrari del 2012 penalizzante, mentre per gli altri è bastato tornare indietro tranne la redbull che ha realizzato una monoposto per le gomme 2012 . La Ferrari secondo me aveva imboccato una strada di non ritorno solo verso le gomme nuove ed ecco la forte penalizzazione per la Ferrari. Poi sono d’accordo senza tutti gli sviluppi della Redbull probabilmente anche con le gomme nuove non avremmo vinto, come è successo gia’ l’anno passato a meta’ campionato.

      • tatanka2003

        Eh ma una volta stavamo sempre a girare in pista, ora non si può…
        E’ diventata ‘elefantiaca’ la Ferrari, i tempi di reazione sono troppo alti…

  • Se le ferrari tiene Massa è solo merito di Todt. A voi stabilire quale…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!