Lotus: a Monza “passo lungo” per Raikkonen e tante novità

6 settembre 2013 12:25 Scritto da: Mario Puca

Finalmente possiamo apprezzare la tanto acclamata Lotus a “passo lungo”. Sulla E21, inoltre, ci sono tante altre interessanti novità.

lotus-raikkonen-canadaSe ne parla da un bel po’ di questa E21 “allungata”, tanto che la Lotus, ormai famosa per i suoi ashtag dedicati ad ogni Gp o occasione speciale (vedasi da ultimo quello per Monza #Monzarella) aveva addirittura colto l’occasione per scherzarci su, pubblicando una foto palesemente photoshoppata della “segretissima” E21 allungata (FOTO). Quella reale, ovviamente, non ha nulla a che vedere con la versione scherzo twittata dalla Lotus ed è piuttosto difficile rendersi conto delle differenze; anche perché parliamo di una modifica puramente meccanica, quindi meno visibile agli occhi di una aerodinamica.

Grazie ad una FOTO di Tobias Gruner (Auto Motor Und Sport), che ci siamo permessi di modificare per evidenziare i particolari (FOTO), sono facilmente individuabili le differenze sostanziali che questa versione della E21, utilizzata da Kimi Raikkonen, presenta rispetto a quella standard, utilizzata da Grosjean.

Come si può notare dalla nostra elaborazione, la geometria della sospensione anteriore è completamente diversa nella versione a “passo lungo”, con i triangoli ed il puntone decisamente inclinati in avanti. Con questa modifica si ottiene uno spostamento in avanti (si dice di 100 mm) dell’asse anteriore, con conseguente allungamento dell’interasse (distanza tra asse anteriore e posteriore).

Le conseguenze ed i benefici (su determinate piste) sono molteplici, sia a livello aerodinamico che “fisico”; a livello aerodinamico, lo spostamento delle gomme in avanti riduce le turbolenze provenienti dalle stesse, migliorando in generale il comportamento della monoposto, soprattutto nelle curve veloci e nei rettilinei. A livello meccanico, l’allungamento dell’interasse genera una diversa distribuzione dei pesi e quindi un bilanciamento diverso della vettura, con effetti percepibili soprattutto in percorrenza di curva (maggiormente nelle curve veloci) ed in frenata.

Oltre alla modifica meccanica, meno visibile, ce n’è una anche “estetica” e facilmente individuabile all’occhio attento: la vettura a passo lungo, infatti, è dotata di un musetto più lungo (FOTO), volto ovviamente a mantenere invariata la distanza tra l’ala anteriore e le gomme (notare anche la posizione in avanti dell’ala nell’elaborazione). Inoltre si può notare un’altra piccola differenza nei due musi: quello più corto monta le dummy cameras ai lati.

Il “passo lungo”, comunque, non è l’unica novità della Lotus; la E21 presenta infatti numerosi dettagli aerodinamici degni di nota, a cominciare dall’alettone posteriore, che si caratterizza per la dimensione estremamente ridotta del main flap, addirittura più piccolo del flap del DRS (FOTO). Nella stessa immagine, inoltre, è possibile vedere la nuova paratia, del tutto priva di feritoie nella parte alta, un supporto di forma diversa e con una nuova configurazione dei profili “a rastrello” nella parte bassa della stessa, in maggior numero (6) rispetto alla versione precedente (4 – FOTO).

Novità anche per l’ala anteriore, che si caratterizza per una nuova conformazione degli upper flap e dei flap (FOTO).

Nessun commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!