Le Toro Rosso volano a Monza. Top ten in Qualifica!

7 settembre 2013 21:15 Scritto da: Diego Mandolfo

Entrambe le Toro Rosso onorano la declinazione italiana del loro main sponsor e sfoderano velocità da capogiro a Monza: conquistano così la top ten in Qualifica.

canada_tororosso_qual

Daniel Ricciardo conquista la settima posizione in griglia, Vergne la decima. Le due STR8 volano sul circuito più veloce del Mondiale, sfruttando una configurazione aerodinamica molto scarica: una soluzione che ha pagato, a detta degli stessi protagonisti che occupano infatti il primo e il terzo posto nella classifica delle velocità massime registrate alla speed trap, posizionata a 212 metri dalla prima curva, in fondo al rettilineo dei box. Ricciardo è il più veloce, con una punta di 340.4 km/h; Vergne è terzo con 339.8 (in mezzo c’è Gutierrez, 340.0 km/h con la sua Sauber).

L’australiano è stato oggi il più veloce, in termini di km orari, anche al rilevamento alla fine del primo settore e sulla linea del traguardo, mentre alla fine del secondo settore, in avvicinamento alla Ascari, è risultato secondo. Sebbene il suo miglior tempo nel settore centrale, che include le due curve di Lesmo, non fosse molto competitivo, la sua monoposto è stata abbastanza veloce negli altri segmenti di circuito così da valergli il settimo tempo finale in Q3.

La configurazione scelta dagli uomini di Faenza punta quindi tutto sui tratti veloci, che rappresentano la stragrande maggioranza dell’intero tracciato monzese. La bassissima deportanza rende, chiaramente, le due STR8 difficili da guidare. Lo stesso Daniel ha infatti fatto un fuori-pista alla seconda curva di Lesmo in Q2 e ha assaggiato la ghiaia anche alla seconda chicane in Q3, mentre JEV ha fatto una lunga escursione in uscita dalla Parabolica. Questo però non li spaventa in vista di domani.

Daniel Ricciardo: “Tornare in Q3 è stato molto bello. Magari, alla fine, anche una chiusura in top five sarebbe potuta essere possibile. Comunque, in Q3 abbiamo perso un po’ facendo un run da due giri. Magari, col senno di poi, con run da un solo giro e un minor carico di benzina, avremmo potuto fare meglio, ma sono comunque felice del mio settimo posto. Ho messo una ruota nella ghiaia alla seconda chicane, cosa che mi è costata del tempo. Avere entrambe le monoposto in top ten in un circuito asciutto è un risultato molto buono. Una gara asciutta o bagnata? Non ci penso più di tanto, perché sono sicuro che se dovesse piovere avremmo le giuste capacità per affrontare la cosa, ma anche all’asciutto possiamo andare bene. Ma per i fan, speriamo in una gara asciutta. Correre qui è grandioso, per la grande passione della gente per il motorsport, anche se molti di loro tifano per le Rosse. L’atmosfera è fantastica e, da team italiano, spero che potremo conquistare degli ottimi punti domani!”.

Jean-Eric Vergne: Devo ringraziare il team per il grande lavoro che hanno fatto nel darmi una macchina così competitiva quest’oggi. Non sembrava andassimo forte ieri, ma tutti i loro sforzi, la scorsa notte, hanno pagato oggi in FP3 e in Qualifica. Nel mio ultimo giro in Q3 ho spinto fino al limite e per quello ho poi commesso un errore, uscendo alla Parabolica. Un peccato, ma sono contento della decima posizione. Per domani c’è un grosso rischio di pioggia, che potrebbe rendere le cose interessanti, ma chiaramente, partendo 10mo, conquistare un significativo numero di punti deve essere il nostro realistico obiettivo“.

 

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!