No speed, no party! A Monza, le Lotus fuori dalla top ten

7 settembre 2013 19:57 Scritto da: Diego Mandolfo

Qualifiche difficili per la squadra di Enstone. Raikkonen partirà 11°, Grosjean 13°. Le Lotus non hanno la velocità necessaria per stare coi primi. Domani, sarà una gara in salita.

raikkonen-lotus-monza

A Monza, quasi superfluo dirlo, occorre velocità… e la Lotus proprio non ce l’ha avuta. Le Qualifiche del Gran Premio d’Italia risultano quindi amare per la squadra anglo-francese, che vede i suoi due alfieri, Raikkonen e Grosjean, rispettivamente all’11° e 13° posto in griglia. Domani sarà quindi una gara in salita per le due monoposto nero-oro, che avevano fatto ben sperare fino alle Prove Libere 2. Fino a ieri sembravano essere le prime due subito dopo le Red Bull, poi i valori in campo sono cambiati.

Esattamente come in occasione del GP di Monza 2012, questa E21, al pari della E20, fatica a trovare velocità nel circuito brianzolo. Prova ne è l’assenza del finlandese e del francese fra i top driver della Classifica relativa alla velocità massima in speed trap. L’anno scorso comunque Raikkonen chiuse col 7° tempo in Qualifica, mentre quest’anno è appunto subito fuori dalla top ten. Queste le parole dei due piloti, al termine della giornata di oggi:

Kimi Raikkonen: “Oggi non eravamo abbastanza veloci. Abbiamo sofferto un po’ per tutto il week end, fino a questo momentoe oggi è stato lo stesso. Non è proprio il nostro tipo di circuito, dove siamo costretti a utilizzare ali piccole. La macchina si è comportata abbastanza bene ma non avevamo la deportanza necessaria per andare veloci in curva, dato il nostro pacchetto a bassa deportanza. Speriamo di andare un po’ meglio domani, ma non mi aspetto grandi sorprese. In ogni caso faremo dl nostro meglio.”

Romain Grosjean: “Oggi è stato difficile per noi, dato che non avevamo grip. Ero abbastanza sorpreso di come erano andate le Prove Libere ieri, ma oggi è stata tutta un’altra storia. La configurazione aerodinamica per Monza non è semplice e non ha dato i risultati che noi avremmo voluto. Spero che riusciremo a trovare un buon livello di grip per domani, così da essere in grado di affrontare la gara al meglio delle nostre possibilità”.

Le speranze del team sono quindi ora tutte sulla gara, dove il gap patito oggi potrebbe essere ridotto. D’altronde, l’anno scorso Iceman finì poi 5°, mentre il suo team mate concluse 13°, ma in quella occasione si trattava di Jerome d’Ambrosio, che sostituiva lo squalificato Grosjean, a seguito del grave incidente innescato proprio dal francese a Spa 2012.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!