McLaren, che fatica! Button 10°: “Marce troppo corte”

9 settembre 2013 10:10 Scritto da: Antonino Rendina

La McLaren corre un Gp difficilissimo a Monza, con rapporti del cambio settati male su una vettura già poco competitiva. Martin Whitmarsh ammette: “Questo punto ce lo siamo sudati, non è stato facile da guadagnare”.

button-mclaren-2013La McLaren esce da Monza con le ossa se non rotte, alquanto contuse. La salva Jenson Button che riesce ad agguantare un punticino dopo 53 giri di bagarre. Niente da fare per Sergio Perez, mesto dodicesimo sotto la bandiera a scacchi.

Quello di Woking è stato un Gp di Italia tutto in salita, sin dallo scatto al semaforo. Non certo brillante la partenza di Button che taglia anche la prima chicane mentre Perez, tamponato da Kimi Raikkonen, andava totalmente lungo, perdendo del tempo prezioso.

Sfortunati i dioscuri McLaren che hanno passato gran parte della gara a battagliare con il duo della Toro Rosso, senza riuscire tra l’altro ad avere la meglio.

Troppo poco performante sul dritto la Mp4-28 per avvicinare la scarichissima Toro Rosso. Il mondo alla rovescia vien da pensare, ma alla McLaren di oggi questo passa il convento.

Ovvero una bassa zona punti, con tutte e due le vetture pronte a raccogliere tre punticini iridati in totale. Questo prima, però, degli ultimi giri, quando sulla scena irrompe un arrembante Lewis Hamilton. Il gol dell’ex è quasi una certezza. E non stupisce che il pilota Mercedes svernici in un battibaleno sia Sergio che Jenson.

Alla McLaren non resta così che “consolarsi” con l’ultimo risultato utile disponibile, colto da un JB che spiegherà in conferenza stampa le ragioni di quella che è stata una mezza debacle:

“Purtroppo ci siamo accorti di avere i rapporti del cambio troppo corti. Non appena la macchina si è alleggerita, la nostra velocità sarebbe dovuta aumentare considerevolmente. Ma questo non è stato possibile perchè arrivavamo subito al limitatore con i giri motore, cosa che non accadeva ai nostri avversari. Ecco perchè è stato così facile sorpassarci. Per noi invece sorpassare era quasi impossibile, perchè appena aprivamo l’ala mobile toccavamo subito il limitatore…”

Difficile correre così a Monza, Jenson questo lo sa: “Al netto del problema delle marce e al mio spitattellamento in frenata di una gomma a 15 giri dal termine, direi che aver raccolto un punto va anche bene. E i ragazzi ai box sono stati fantastici, oggi hanno fatto un lavoro impeccabile”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il pensiero di Checo Perez: “Ho perso molto tempo in partenza, a causa del tamponamento di Kimi, e dietro a Daniel Ricciardo. La nostra monoposto era troppo lenta in rettilineo per tentare un attacco. Poi mi ha sorpassato anche Jenson nel gioco degli stop. Sono deluso, è un peccato aver chiuso fuori dai punti, ma non avevamo velocità”.

10 Commenti

  • A me sorge sempre lo stesso dubbio…la monoposto attuale e più lenta della precedente.
    Lewis un anno fa fece 1.24.010 in qualifica, e Jenson ha fatto 1.24.130 se non mi ricordo male. Il DRS l’anno scorso era libero da usare ma con le mescole più morbide che ci sono questa stagione i valori sul campo si dovrebbero annullare più o meno.
    Perciò sembra chiaro che la monoposto attuale e più lenta di mezzo secondo rispetto alla precedente!
    Con le gomme che hanno la struttura 2012 perché non riportano la mp4/27?
    Capisco che fanno una figura di M grande ma cosi non si può continuare! BASTA!

    • Non so però.. considera che utilizzando il DRS in qualsiasi parte del circuito si guadagna molto.. curva grande e rettilineo prima della parabolica e subito dopo la stessa parabolica.. tre punti dove si guadagna moltissimo col DRS aperto.

      Non so tu ma io trovo scandaloso il fatto che non si siano accorti che la settima era troppo corta, secondo me è un errore gravissimo. Insomma stagione no.

      • A Monza con le ali piccole il DRS aperto non fa troppo la differenza ma comunque non e sufficiente per giustificare mezzo secondo di ritardo che è troppo.
        Poi riguardo la settima troppo corta era da venerdi che la McLaren con Perez ha raggiunto un massimo di 331 km/h Button toccava i 329/330 km/h, ed è stata una loro scelta non un errore.

      • Poi tutti i team hanno fatto meglio della prestazione di un anno fa tranne la McLaren…

  • Ok quest’anno ci troviamo a correre per posizioni di rincalzo, però vorrei far notare una cosa che è passata inosservata nel Gp di ieri:
    Il tamponamento di Raikkonen su Perez.
    Ok Perez non ha avuto grandi danni, però difatto Kimi lo ha centrato in pieno senza che Sergio avesse nessuna responsabilità nel contatto.
    La manovra è passata inosservata al punto che nemmeno è stata messa sotto investigazione dai commissari di gara.
    Il contatto però c’è stato e Perez ha perso tempo prezioso dovendo tirare dritto senza avere la possibilità di battagliare per guadagnare posizioni al via.

    Ora, indipendentemente dal fatto che Kimi fosse da penalizzare o meno, la manovra non è stata pulita visto che c’è stato un evidente contatto tra le due macchine in cui una (quella di Kimi) ha colpito l’altra (quella di Perez) da dietro, quindi immagino che un’investigazione per chiarire le responsabilità fosse necessaria. Invece niente.
    Capisco che la gara e il mondiale di Perez non siano interessanti per i tifosi visto che galleggia sempre intorno alla decima posizione, però così non dovrebbe essere per i commissari.

    Per finire aggiungo qualche domanda maliziosa:
    1)A parti invertite ci sarebbe stata una investigazione ed eventualmente una sanzione?
    2)Forse Perez non va tutelato da manovre oltre il limite del regolamento perchè spesso è lui ad effettuarle?
    3)Chissà cosa avrebbe detto Kimi se fosse stato Sergio a tamponare lui?
    4)Forse il fatto che Kimi si sia dovuto fermare ai box per via del contatto è stato considerato come una sorta di compensazione di un’eventuale sanzione?

    • Grandissimo Iron! :)
      Quando ho visto Perez andare lungo e i pezzi di carbonio volare via ho pensato:cavolo ne ha combinato ancora una delle sue.
      Invece e stato Raikkonen a creare tutto il casino.
      Sergio era partito benissimo e se non veniva tamponato alla prima curva passava la toro rosso e si metteva dietro Rosberg.
      Direi che ieri alla partenza e stato bravissimo perché ha rallentato per sostituire anche le posizioni che aveva guadagnato dal taglio della chicane.
      Se fosse stato Checo a fare una manovra del genere adesso tutti starebbero a parlare che si tratta di un pilota immaturo e pericoloso.Insomma tutti avrebbero qualcosa per sparlare del povero Checo.
      Poi per quanto riguarda la nostra monoposto non ci sono parole…non e buona in niente! Non gestisce bene le gomme non ha trazione non ha velocità di punta, insomma sembra una HRT con una livrea Mclaren.
      Jenson se la sta cavando bene grazie alla sua guida pulita che salva le gomme ma ieri e stato solo fortunato che il suo pit e durato 3 secondi e quello di Checo 4.5, se no non li stava davanti.
      Nella prima parte di stagione Button si e mostrato migliore di Perez ma se avesse un po di fortuna in più avremmo visto delle gare diverse a SPA e a Monza.

    • boh, guarda, io nn darei colpe a kimi, perchè perez gli si è infilato davanti appena prima della staccata, e kimi si è dovuto spostare a sinistra, finendo quasi nell erba. Il problema è che per spostarsi dalla linea bianca ha dovuto ritardare di una decina di metri la staccata, finendogli inevitabilmente addosso. io dico che è stato un incidente, non vedo colpe di qualcuno.
      Inoltre nn vedo un “errore” cosi grave di kimi, tale da subire anche il drive trough. Se l è trovato davanti, e ha fatto il possibile. non credo abbia fatto apposta a tamponarlo e a rovinarsi la gara XD
      Però, quoto il resto del discorso..se fosse stato perez si sarebbe aperta la classica caccia all’uomo, con le solite lamentele a fine GP.

  • Button con un punto ed una stagione straziante (dopo che lo scorso anno avevano la vettura migliore),elogia l’impegno fatto fino ad ora.In ferrari secondo é quarto si fa una tragedia.Quando si dice i casi della vita.

  • La macchina e’ cresciuta molto rispetto per esempio al Canada .. ma rimane parecchio indietro in trazione e velocita’ di punta, mali irrisolti e oramai irrisolvibili. Forse per questo si sono scelte marce piu’ corte, perche’ la macchina ha alto drag e le marce corte aiutano anche, in un certo senso, a nascondere le difficolta’ in trazione. Dubito che la macchina avrebbe potuto avere un weekend migliore di quello che avuto. Tuttavia, c’e’ da dire che siamo rimasti indietro, rispetto agli altri top team, anche in fattori che con la macchina non c’entrano molto (i pit stop sono leeeenti)

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!