Domenicali su Alonso – Raikkonen: “Correranno alla pari”

12 settembre 2013 09:17 Scritto da: Redazione

Il Team Principal della Scuderia Ferrari spiega perché la Rossa punterà sulla coppia Alonso – Raikkonen per tornare al successo.

Stefano DomenicaliDue giorni intensi per la Scuderia Ferrari. 48 ore di fuoco per finalizzare settimane di contatti e discussioni, culminati con l’addio di Felipe Massa – twittato martedì sera – e dell’annuncio del ritorno di Kimi Raikkonen, che ha vinto l’ultimo mondiale piloti per il Cavallino Rampante nell’ormai lontano 2007.

Stefano Domenicali, team principal della Scuderia Ferrari, ha spiegato le ragioni di questa scelta tramite il sito ufficiale della squadra.

“Quando si cambia lo si fa sempre per cercare di migliorarsi ed è questo l’obiettivo che vogliamo raggiungere riportando a Maranello un pilota di grande esperienza, talento e determinazione come Kimi. Abbiamo iniziato da un paio d’anni un intenso programma di rinnovamento ad ogni livello – strutture, organizzazione, metodo di lavoro – e adesso abbiamo messo a posto un altro tassello, fondamentale, nel mosaico della Ferrari del futuro. Per la prima volta avremo una coppia di piloti formata da due campioni del mondo, già di per sé un segnale significativo, che sappiano puntare sempre alla vittoria e possano aiutarsi togliendo punti pesanti ai rivali diretti. Detto questo, sappiamo bene che, senza una vettura competitiva, nemmeno Superman può vincere: la nostra priorità quotidiana è sempre la stessa, mettere a disposizione dei nostri piloti una monoposto in grado di lottare sempre per il primato”.

In tanti pensano che Alonso e Raikkonen faranno fatica a convivere. Lo stesso Jackie Stewart ha ammesso che l’arrivo del finlandese potrebbe destabilizzare lo spagnolo. Ma Domenicali non è d’accordo ed afferma che nella gestione della squadra non cambierà nulla.

“Non cambia assolutamente nulla nella gestione della squadra. Da che mondo è mondo i nostri piloti partono alla pari: è sempre stato così e sempre lo sarà. Poi, se durante la stagione si creano le condizioni perché un pilota aiuti l’altro in base alla classifica, è logico e giusto che ciò accada. E’ stato così in passato e lo sarà anche in futuro, come hanno dimostrato tutti i piloti che hanno guidato una Rossa. Lo era ai tempi di Fangio e Collins ed è stato così in tempi più recenti, come ad esempio fra Salo e Irvine, col finlandese che rinunciò all’unica possibile vittoria della sua carriera per aiutare il compagno di squadra, con lo stesso Raikkonen che fu aiutato da Felipe e poi ricambiò la cortesia, e proprio con Felipe e lo stesso Fernando. Quanto al Dream Team, non sono abituato a sognare ad occhi aperti, non fa parte del mio carattere. Dico soltanto che Fernando e Kimi insieme rappresentano il meglio che si possa avere oggi in Formula 1, in termini di talento, esperienza, competitività e capacità di indirizzare lo sviluppo della vettura. Quanto alla domanda avicola mi fa venire in mente quei tifosi di calcio che hanno paura della squadra avversaria perché ha tanti attaccanti forti e allora sperano che si litighino il pallone…. Si metta il cuore in pace chi spera in queste cose e chi crede che la scelta di Kimi sia stata fatta in funzione anti Alonso: alla Ferrari sanno tutti che viene sempre prima l’interesse della squadra e poi quello dei singoli. Fernando è un patrimonio fondamentale di questa squadra e lo sarà ancora a lungo: sono sicuro che lui è il primo ad essere felice di una scelta fatta nell’ottica di rafforzare il gruppo perché è talmente intelligente per non sapere che una squadra più forte può essere soltanto un vantaggio”.

Non mancano i luoghi comuni sul finlandese, ma Domenicali li snobba rivelando invece un particolare interessante. Lo stesso James Allison – ex DT della Lotus – ha rassicurato la dirigenza del Cavallino su una maturazione “tecnica” di Raikkonen negli ultimi due anni.

“Ci sono dei cliché duri a morire! Abbiamo lavorato tre anni insieme a Kimi fra il 2007 e il 2009 e non abbiamo mai avuto un problema: certo, ognuno ha il suo modo di essere e non si può pretendere che un finlandese si metta a raccontare barzellette in italiano o faccia il saltimbanco! Onestamente penso che la combinazione fra una capacità espressiva latina e passionale come quella di Fernando e uno stile cool, come va di moda dire, che tanto sembra piacere anche ai più giovani come quello di Kimi sia molto forte e su questo sono d’accordo anche i nostri partner. Quanto al discorso più tecnico, non soltanto sappiamo bene il valore del contributo che ci può dare Kimi in un momento così importante come questo, con un quadro tecnico che cambia in maniera così rilevante, ma abbiamo anche avuto informazioni di prima mano da James Allison su quanto sia cresciuto anche su questo fronte il pilota finlandese negli ultimi due anni”.

Infine, non poteva mancare il capitolo Massa. Dopo 12 anni di collaborazione, di cui 8 in pista da titolare, Domenicali racconta: “Ovvio che il rammarico più grande è quello di non aver visto Felipe diventare campione del mondo nel 2008: quel giorno, ma anche quell’anno, accaddero episodi incredibili che giocarono contro di lui. La lezione di dignità sportiva che seppe dare al mondo quel giorno sul podio di Interlagos, ma anche la maturità con cui mi ha parlato ieri l’altro ieri sera, rimarranno sempre nel mio personale album dei ricordi. Sono orgoglioso di averlo avuto nella nostra squadra per tanti anni e sono sicuro che saprà togliersi delle belle soddisfazioni anche lontano da Maranello”.

Prima della pausa estiva, si era profilata la possibilità di un rinnovo per un altro anno. Domenicali racconta: “All’inizio dell’estate c’eravamo incontrati per fare il punto e gli avevo ribadito che il suo rinnovo era una delle opzioni sul tavolo, forse anche la più concreta. Poi c’è stata una serie di gare difficili, per lui e per la squadra, e alla fine ci siamo resi conto che la scelta migliore, per entrambi, era cambiare. Credo che anche per Felipe sia giunto il momento di guardare fuori da quella che è stata la sua casa per dodici anni e che, in un certo senso, lo resterà sempre. Vedete, ho visto Felipe arrivare a Maranello che era ancora un ragazzino e lo vedrò andar via da uomo maturo. Insieme abbiamo vissuto dei momenti belli ed altri drammatici che hanno reso il rapporto personale fra noi speciale”

35 Commenti

  • stefano sei solo kiakere ci hai rotto le @@ meglio che te ne vai anche tu va cambia team

  • ZZZZzzzzzzzzzzzzzzz,ah scusate mi ero addormentato!
    Pensavo che la cosa piu’ noiosa l’avessi vista domenica scorsa a Monza, mi riferisco al Gran Premio d’Italia, ed invece dopo avere letto attentamente cinque righe dell’intervista a Domenicali mi sono appisolato come un lattante dopo la poppata.Un misto di ovvieta’ e baggianate condita in salsa modenese…..Ma sei veramente sicuro di riuscire a fare come dici con quei due ????
    Stefano, dammi retta, fatti vedere, ma da uno bravo.

  • Be’, dài, Pollux.
    Non è il sito ufficiale del team di F1 ma è evidente che si tratti di una politica aziendale di RedBull, pur comprendendo il tono “allegrotto” del sito. Però rappresentano il marchio RedBull nel motorsport ed è un sito ufficiale, non creato dai fan.
    Di cattivo gusto. Non viene data una notizia: è un articolo di opinione costruito su fatti, tweet, e foto volti a denigrare la scelta Ferrari e a glorificare quella di RedBull.

    • caro F1-ESC, quello è un sito che raccoglie notizie, parlano anche di motogp per esempio, io volevo solo sottolineare il fatto che il sito ufficiale del team di formula 1 tratta solo argomenti riguardanti il loro team come il sito della ferrari.

      se poi qualunque cosa che riguardi quella multinazionale la volete strumentalizzare in ogni occasione per denigrare vettel e la redbull, fate come vi pare, il tempo è il vostro.

      sai benissimo come la penso sulle teorie complottistiche, e di certo non cambio opinione leggendo commenti atti a strumentalizzare e ritoccare la realtà.

      per il resto tutto bene? osservando la maggiore frequenza della tue apparizioni qui, mi auguro di rivederti pure dalle mie parti.
      saluti

      • ps. vado ad inserire pure la foto 😉

      • :)
        Ma no, pollux, complotti no. È lo stile… lo stile. Meglio quello di Lotus, che lo fa con stilettate a volte anche molto pungenti ma sempre sul filo del buongusto. Sì, pure i coniglietti. Perché è una foto che riguardava la loro squadra e solo la loro.
        La RedBull mi ricorda tanto la McLaren spocchiosa di Ron Dennis.

        Non sono tornato. Commento solo le notizie di mercato e quelle sul 2014.
        Dopo l’affaire Mercedes, questo campionato, semplicemente, non esiste.
        :)

  • @tatanka
    tanto x cominciare la foto messa è solo quella che ha postato il team Lotus sh Twitter!
    seconda cosa non capisco quale sia la polemica! Viene solo riportato un fatto di cronaca o forse non si può nemmeno riportare una notizia riguardante la f1.

    • Attaccare e criticare un team di F1 avversario utilizzando twitter sparsi per il web, e dichiarazioni di altri soggetti attentamente selezionate per dire che l’ingaggio di Kimi è, cito testualmente, ‘il fallimento del progetto costruito su Alonso’ oppure riportare la famosa conversazione via radio ‘veramente siete degli scemi, eh mamma mia ragazzi’, e tanto altro…
      Ti sembra corretto? LA Ferrari fa altrettanto con un suo sito? Che la foto sia stata postata dalla Lotus c’è scritto sotto e lo sapevo, non vedo cosa c’entra la Red Bull in fatti che non la riguardano…

      • Aggiungo ciò che ho già postato altrove:
        Per quanto riguarda il sito dei lattinari, è un sito di una casa che corre in F1 o di novella2000 ?
        E’ evidente che tutto ciò è il frutto di una dinamica aziendale come del resto il comportamento in pista e quello oltre i confini del regolamento…
        Se questo è lo spirito che conquista un pubblico giovane, il mondo è in rovina…

      • il sito che citi tu non è il sito della squadra di F1!!!

      • se leggi sotto ti ho indicato i 2 siti!

      • http://www.redbull.com/it/it/motorsports/f1

        Ti come lo chiami un sito con il titolo qui sopra?
        Un sito di dove si vende abbigliamento?
        c’è scritto motorsports e poi F1.
        Che ci sia un altro sito ne sono al corrente…

      • il sito ufficiale della scuderia è infiniti-redbullracing.com.

        quel sito lo considero sito ufficiale redbull, ha tutt’altro taglio, se sul primo ci fosse la notizia lo troverei strano e di poco gusto, ma così non è.

        anche sul mio sito c’è scritto Formula1, sono sito ufficiale di qualcuno? se sì, chi mi deve dare dei soldi?

    • Ci sono le prime risposte all’articolo sul sito indicato da tatanka2003.

  • alexander brandner

    Spero veramente che Kimi avrà lo stesso trattamento di Alonso in ogni caso W FERRARI

  • Non so a voi ma le azioni di massa nel mettersi al servizio del compagno è squadra le reputo come una vittoria. Però non vuole dire che non sono contento che sia andato via.

  • Voglio dire una cosa, sul sito ufficiale della Red Bull, c’è un articolo di aperta critica (anche una foto poco dignitosa) sull’ingaggio di Kimi Raikkonen alla Ferrari, si parla di stile? Scusate vi risulta che sul sito della Ferrari si parli della Squadra Austriaca?
    Altro che sportività, hanno fatto bene a fischiare Vettel e la Red Bull a Monza…
    Andate a vedere…

  • Questo annuncio (l’ingaggio di Kimi) darà anche più pepe sulla cosa ad Alonso per questa stagione!!!
    Sono sicuro che migliorerà le qualifiche…

  • Caro Domenicali (si fa per dire…) il prossimo anno spero ci sia Flavio al posto tuo…
    O magari Schumacher…

    • ma flavio non è rimosso dalle persone che possono tornare in f1?..

      • No! E’ stato assolto dal tribunale di Parigi per non aver commesso il fatto, del resto di incidenti del genere Piquet Junior ne ha fatti 6 nella stagione se non erro… Tutti pianificati?

    • Flavio?ma se non ha mai capito nulla di macchine..ha solo avuto la fortuna di incontrare Shummy nella sua vita. dai su posa il Fiasco!

    • Schumacher al muretto con kimi in pista mi fa sognare ad occhi aperti..la mia unica paura e se kimi si adattera’ alle vetture del 2014..lui ha uno stile di guida pulito e di conseguenza ha bisogno di una vettura ben bilanciata..l’anno prossimo avremo mica macchine piu’ nervose?con coppie piu alte e restrizioni sulle regolazioni dell’ala anteriore?spero solo chiuda la carriera ben figurando in rosso

    • Schumacher lasciamolo in macchina ok? :)
      Dopotutto è stato lui a consigliare di mettere le full wet a Raikkonen senza che cadesse neanche una goccia d’acqua causando il ritiro del finladese.

      • Ahahaha e’ vero..ke babbo..pero’ mi affascinava

      • secondo me fu un’ottima scelta…

      • In effetti i piloti non possono conoscere le previsioni meteo quindi si devono affidare al muretto (che comunque può essere a sua volta indotto in errore dai previsori stile Williams dei vecchi tempi, anche se ultimamente MeteoFrance si è dimostrato spesso chirurgico).
        Quello che invece mi fa ridere sono i piloti che subiscono le strategie (e poi si lamentano) senza colpo ferire…
        Ma briefing o riunioni pre-gara non si fanno più?

  • Alonso è felicissimo, si è visto come l’ha accolto….speriamo non si tolgano punti a vicenda!

  • Cambio di mentalità in Ferrari.
    Correranno alla pari, quindi niente scie, niente sostituzioni del cambio e arretramenti in griglia, ecc ecc.
    A questo punto rifacciamo il look a Domenicali (lo voglio con il pizzetto e il sopracciglio mefistofelico) e il rinnovamento è completo.

    • Però una cosa è giusto dirla, second me: le scie, sostituzioni del cambio ecc ecc sono avvenute solo quando uno dei due piloti era tagliato fuori dai giochi.

      I due piloti correranno alla pari….ma se ad un certo punto uno dei sarà fuori da giochi, è giusto che poi si metta al “servizio” dal compagno (come poi è accaduto in questi anni)

  • Per migliorare ulteriormente cambiamo anche te?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!