Montezemolo su Raikkonen, Alonso e Domenicali

17 settembre 2013 11:23 Scritto da: Antonino Rendina

Il presidente del Cavallino a ruota libera sulle aspirazioni della Scuderia per il 2014. LCdM promuove Raikkonen e tranquillizza i tifosi: “Alonso potrà solo beneficiare della presenza di Kimi, nessun mal di pancia”.

MontezemoloQuello che parla a La Gazzetta dello Sport è un Luca Cordero di Montezemolo che mostra il piglio degli anni migliori.

Il numero uno di Maranello mostra un rinnovato entusiasmo, che parte da una certezza: “Ci siamo stancati di perdere mondiali al fotofinish. Fidatevi: è giunta l’ora di iniziare a vincere”. 

Si parte dal presente, perchè in fondo il campionato è ancora aperto sebbene il sogno mondiale occupi lo spazio effimero di una porticina pronta ad essere definitivamente chiusa dal primo venticello autunnale:

“Sosterremo Alonso fino all’ultimo metro del campionato, provando a migliorare la monoposto e a dare l’ultimo assalto alla  Red Bull di Vettel. Mi aspetto anche un aiuto da Massa. Felipe è un ragazzo eccezionale ed è una persona splendida; gli farà bene cambiare aria, ma finchè correrà con la Ferrari darà il massimo per il team”.

L’argomento più caldo, però, è il ritorno in squadra del prode finnico Kimi Raikkonen. Quanto l’avrà voluto Montezemolo, i cui rapporti con Kimi non erano certo idilliaci?

“Kimi mi ricorda Lauda. Niki a un certo punto disse basta perchè non ne poteva più. A Raikkonen la sosta ha fatto bene, è un pilota rigenerato. A lui chiediamo vittorie, podi e costanza di rendimento. Sono felice di averlo ripreso in squadra, i dipendenti Ferrari sono entusiasti, avendo conservato sempre un ottimo ricordo del finlandese. E poi Lauda, quando tornò con nuova energia, vinse il titolo con la McLaren battendo un certo Prost come compagno…”.

Il presidente, poi, mette la parola fine alle voci sui presunti malumori di Fernando Alonso:

“Alonso è sempre stato a conoscenza della trattativa con Kimi. Non siamo così masochisti da prendere un pilota senza informare Fernando. Raikkonen e Alonso sono i migliori piloti in griglia con Vettel e Hamilton. Due su quattro li abbiamo noi, Fernando è il primo ad essere soddisfatto dell’arrivo del finlandese. Così come capisco la sua delusione quando la macchina non va. Mi ricorda i calciatori richiamati in panchina che mandano a quel paese tutti. Preferisco avere nel team un lottatore così piuttosto che un pappamolla!”.

Ultimo tassello, di questa super squadra in via di formazione, è l’allenatore. Che nel calcio – quando i risultati non arrivano – è il primo a pagare. Una metafora, quella del mister, molto cara a Stefano Domenicali. La cui “panchina”, però, è al sicuro:

“Non ho mai messo in discussione Domenicali – chiude Montezemolo – ci mancherebbe. E’ il primo fautore della scelta di Raikkonen. Ha lavorato benissimo per il futuro, ora aspetto i risultati nel presente. Ma se nel 2010 e nel 2012 abbiamo perso i mondiali all’ultima gara la colpa non è certo la sua. Adesso per vincere punto molto su James Allison. L’ex Lotus ha portato in squadra quella creatività che mancava da un po’. L’ho detto; non vedo l’ora che si torni a vincere…”.

Allison-Alonso-Raikkonen. Varato il tridende di Domenicali con tanto di benedizione presidenziale.

20 Commenti

  • Massa in alcune circostanze è stato costretto a far passare Alonso?
    Certo! Ma se la Ferrari non avrebbe agito in quel modo avrebbe anche corso il rischio di perdere entrambe le monoposto,
    perché quando lo Spagnolo decide di voler passare, lo fa estattamente come con gli altri avversari
    e fino a prova contraria ha dimostrato di saperlo fare egregiamente, mentre Massa no!
    Quindi tutti i discorsi pro-Massa che si fanno non hanno nessun valore oggettivo.

  • Interessante vedere che quando è stato Webber a dire NON AIUTERÒ VETTEL ci sono state delle vere ovazioni a suo favore. Ora che la stessa cosa la dice massa partono gli insulti per il povero brasiliano!

    ad ogni modo parlando di Massa secondo me il momento decisivo in cui è finita la sua carriera di pilota ferrati è sicuramente stato Germania 2010. Quella porcata l’ha distrutto completamente a livello psicologico! Naturale che dopo di quell’episodio si sia vista solo l’ombra del pilota che era.

    • Che fesserie dici.. quindi un pilota che va più piano del compagno per 3 o più anni è perchè una volta gli è stato ordinato di farlo passare.. spero che non credi nemmeno tu alla fesseria che hai detto!

      • per una volta concordo con seb..prima di tutto bisogna dire che massa non è stato 3 anni piu lento di alonso SOLO per quel fatto.. di fatto massa con le nuove monoposto non è mai stato il massa del 2008..ma manco quello del 2007..tolto questo..quel sorpasso non è un normale ordine di scuderia..ma è un qualcosa che per come fu fatto è distruttivo dal punto di vista morale..di fatto gli ordini di scuderia si decidono prima..la scuderia ti dice..oggi aiutiamo alonso se te lo ritrovi dietro fallo passare..quella cosa fu fatta al momento perchè san alonso non riusciva a passare col suo talento massa che sarebbe andato a vittoria sicura..sai cosa significa per un pilota che ha rischiato la vita tornare alla vittoria?e sentirsi dire via radio togliti e fai passare nando..la cosa sicuramente non fu progettata e discussa prima della gara..perchè un piano ben deciso non ti lascia col cuore a terra..in piu aggiungi il sorpasso ai box di alonso su massa nel 2010..una cosa che non ti aspetteresti mai da un compagno di team..noi abbiamo discusso su vettel e l’ordine 21..ma alonso ha fatto la stessa cosa nel 2010 su massa..io la reputerei anche peggiore

  • Va be ragazzi è ovvio che essendo per lui probabilmenre le ultime gare della carriera con un top team voglia cercare di togliersi qualche soddisfazione, non sarebbe umano altrimemti! Poi fare belle gare lo puó aiutare a trovare un sedile per l’anno prossimo.
    Comunque tanto aiuto o meno ormai il titolo a vettel non li leva nessuno quindi……

  • Ricordo male solo io o qualcuno al muretto fece scelte sbagliate all’ultima gara di abu dhabi e il mondiale fu perso per colpa sua?

  • Per chi ama i numeri, nelle stagioni 2011-2012-2013
    media punti per ogni GP; Alonso punti 13,80 Massa punti 6,25
    La differenza è tutta dovuta ai ‘favori’ del Brasiliano al compagno di squadra?

  • Uno di quegli articoli che ti dà una carica incredibile. Da tanto aspettavo queste dichiarazioni dal presidente e spero che veramente abbia rinnovato l’entusiasmo per la ferrari. Sicuramente gli ultimi fatti lo dimostrano e anche se quest’anno credo che ci serva un miracolo per vincere il mondiale, sicuramente dall’anno prossimo sarà un’altra storia!

  • che poi stiamo qui a parlare della rava e della fava, ma a quei due là bisogna dare una macchina degna del titolo mondiale, altrimenti le chiacchiere rimarranno solo chiacchiere.

  • Il migliore modo per aiutare Alonso è proprio quello di passare all’attacco. Bravo Felipe, meglio tardi che mai !

  • Intanto Massa rilascia una dichiarazione alla stampa Brasiliana non proprio carina, dice che non aiuterà Alonso nel mondiale e che da ora passerà all’attacco, ergo che fino ad oggi allora la macchina la parcheggiava e basta…
    Avversari della Ferrari siete avvertiti…

    • “dice che non aiuterà alonso”, ma perchè l’ha mai veramente aiutato?

      • Veramente a Hockenheim 2010 gli ha regalato la vittoria, ad Austin 2012 si è fatto arretrare di 5 posizioni x farlo partire dalla parte pulita, a Monza l’altra settimana lo ho lasciato passare…lo stesso l’anno scorso sempre a Monza…ricordo anche in Brasile sempre lo scorso anno……….e così via……….

      • ho detto “veramente”. vedi, lasciar passare il compagno che ha il doppio dei tuoi punti ed è lì a giocarsi il mondiale mi sembra il minimo sindacale.
        Quando c’era da togliere punti pesanti agli avversari Massa non è mai stato d’aiuto, anzi. Non dico di sportellare fuori, ma nemmeno lasciare le praterie aperte come solo lui sa fare. Prima di Monza eravamo dietro Mercedes nel costruttori, non so se rendo l’idea…

      • MotoreAsincronoTrifase

        non e’ tanto il minimo sinfacale visto che parecchi piloti non lo fanno. Button sen non sbaglio un paio d’anni fa disse che non gliene fregava se hamilton lottava per il mondiale e lui era fuori, non lo avrebbe fatto passare. Vettel e webber non ne parliamo neanche. Gli esempi si sprecano, con ecclestone che ha detto che in brabham dovettero mettere poca benzina in modo che il pilota che era dietro nel mondiale non finisse la corsa visto che era piu’ veloce. Se metti che a quanto pare felipe e’ un mago (a quanto dicono) al simulatore credo che l’aiuto c’e’ stato eccome.

    • Ferrari potrebbe anche appiedarlo Massa in caso andasse a danneggiare Alonso e quindi la squadra.
      Dopo questa dichiarazione io lo appiederei…

      • MotoreAsincronoTrifase

        per far correre chi? Ricordi fisichella nel 2009 che con la force india arrivava a podio e poi con la ferrari che non conosceva a meta’ stagione era sempre nelle retrovie? Se anche metti un pilota veloce il doppio a questo punto della stagione con una macchina che non conosce non fara’ mai nulla. A menocche’ massa non vada a vincere e quindi toglie punti ad alonso, ma mi sembra difficile.

    • Premesso il fatto che non si parla dell’uomo ma del pilota, due cose completamente diverse.
      Le sue occasioni le ha avute, poi che abbia fatto passare Alonso in più occasioni è una realtà, ma la’aiuto vero sarebbe stato rosicchiare quei 7-8 punti al diretto avversario di Alonso e fargli vincere il mondiale, cosa mai accaduta, anzi ricordo porte spalancate alle Red Bull che lo hanno quasi sempre passato in scioltezza…
      Adesso questa dichiarazione di guerra cosa significa?
      Che è arrabbiato?
      E di cosa? E’ sufficiente fare il calcolo e la media dei punti che ha portato a casa nelle ultime 3 stagioni, il risultato è mortificante per una scuderia che comunque negli ultimi anni è sempre stata al vertice…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!