Ferrari: la “notte” è vicina, ma Alonso lancia un grido…

18 settembre 2013 12:54 Scritto da: Antonino Rendina

La Ferrari sta per arrendersi allo strapotere Red Bull. Non prima di giocarsi le ultime carte su una pista ostica e non favorevole. Ma Alonso non vuole mollare: “Possiamo fare bene, dobbiamo crederci”.

alonso-canada-2013-ferrariChe le spiagge per la Ferrari, negli ultimi anni, siano sempre “ultime” non è una novità. Marina Bay, tortuosetto e antipatico circuito di Singapore, è la giocata rischiatutto di una Ferrari che ha raccolto i cocci di un’estate in frantumi per indossare nuovamente abiti pregiati.

La calma dopo la tempesta è l’autoscatto di Fernando Alonso sul podio di Monza. La pax augustea tra lui e la squadra ha richiesto come vittima sacrificale i media e i giornalisti, rei – secondo lo spagnolo – di inventarsi polemiche inesistenti. Questo e altro sull’altare della patria (rossa), passiamo avanti.

A guardarla negli occhi, questa Ferrari, si ha la sensazione di un lottatore ferito. Sconfitta, ma non umiliata. L’onore delle armi va riconosciuto a chi ha saputo imparare dai propri errori, cambiando e innovando.

Ed è proprio dal neo d.t. James Allison che il popolo rosso aspetta il colpo di coda che potrebbe significare tutto o niente. La riapertura di giochi ormai chiusi, oppure un gol della bandiera quantomeno gradito.

“Singapore sarà la prova del nove“. Firmato Alonso-Domenicali. La Ferrari vorrà dimostrare di saper filare forte non soltanto sui rettilinei di Spa e Monza, ma anche in quei tratti tutto grip e trazione che l’hanno vista sempre sofferente. Fiancate e scarichi rivisti ci diranno come reagirà la F138.

Quello che rimane, sullo sfondo, è un Matador che dimostra una commovente abnegazione e dedizione alla causa. Segno che i rapporti col team sono di nuovo ottimi.

Alonso parla di Singapore come se fosse l’appuntamento della vita, non si arrende all’ineluttabilità di un campionato che pare bello e finito, lancia un grido di speranza che potrebbe restare isolato nella notte più luminosa del mondiale:

“Vietato sbagliare, dobbiamo essere perfetti“. Come se poi bastasse, contro chi la perfezione l’ha trovata da anni ormai. Ma il campione è tornato leader, pronto a trascinare la squadra.

“Singapore è una pista che mi porta bene, sono salito quattro volte sul podio in cinque edizioni disputate (vincendo nel 2008 e nel 2010 ndr). E anche quest’anno ci sono tutti gli ingredienti per fare bene, bisogna crederci. Questa è una gara molto impegnativa sia dal punto di vista fisico che mentale. Il calendario sta entrando in una fase piuttosto stressante. Con una sequenza di sette trasferte extra-europee. Ho usato il periodo di vacanza nel mese di agosto per preparami fisicamente al meglio in vista del finale di campionato”.

Fernando è pronto a battagliare, prima di alzare bandiera bianca. Nel ricordo del 2010, quando vinse una gara al cardiopalma. Tre anni fa fu la vittoria del pilota, forse la più significativa e difficile del suo primo anno in Ferrari.

Proverà a ripetersi anche quest’anno, con l’obiettivo di smentire un destino beffardo che ha piazzato Singapore a cavallo tra un’estate avara di soddisfazioni e un autunno che potrebbe presentare i malinconici colori dell’ennesima resa.

15 Commenti

  • Ma scusate, siamo realistici: se anche Fernando dovesse per qualche motivo vincere, Vettel arriverebbe minimo, ma minimo, terzo o quarto.
    E potrebbe anche ripetere il giochetto per tutte le altre sei gare da qua alla fine, tanto Alonso al massimo potrà vincerne un altro paio.

    Il campionato se ne è andato proprio a Silverstone: nel momento di difficoltà di Vettel, la Ferrari DOVEVA vincere; e invece ha portato a casa un modesto terzo posto , peggiorato una settimana dopo con un quarto in Germania.

    E Domenicali ride sempre soddisfatto …

  • Sono curioso di vedere la prima gara di alonso dopo l’annuncio di kimi. Secondo me per lui sarà una nuova motivazione, gli darà una spinta in più!
    Vai nando!!!! Facci sognare!

  • Lo so che suonerà strano ma ancora non è finita.Alla fine Vettel non ha avuto ancora un problema questo anno, chissà che non succeda,come lo scorso anno ma a parti invertite???CHISSà

    • Dimentichi il ritiro di Silverstone mentre era in testa con un vantaggio abissale sul secondo.
      Per inciso, senza quel ritiro (che non è dipeso da un suo errore) avrebbe quasi 80 punti su Alonso.

      Chissà perchè i problemi di Vettel vengono sempre dimenticati?
      Forse perchè, a differenza di altri piloti, non si mette a frignare e ad attaccare la squadra e pensa subito a rifarsi in pista.

      • beh non esageriamo..tolta la porcata di alonso in malesia in cui avrebbe potuto vincere c’é drs rotto in barein..altra garona che poteva fare..cioé i problemi li hanno avuti entramvi..solo ke mentre il drs rotto é novita .. Il cambio rotto é una routine x la rb..di fatto se rompono il cambio é solo colpa loro che da 3 anni non modificano la posizione e l’utilizzo delle varie componenti

      • Scusa mi spieghi Vettel di cosa si dovrebbe lamentare??? ha la vettura più veloce da 4 anni, appena c’è un problema paparino Newey tira fuori il coniglio dal cilindro…e la RB magicamente torna a dominare. Vorrei vederlo Vettel al posto di Alonso…..si, lo vorrei proprio vedere…se sarebbe così tranquillo e sorridente. Ma per favore….

  • Non vedo l’ora di vedere queste cavolo di fiancate e scarichi nuovi

  • Questo è il nostro Fernando!!! combattivo e determinato finchè la matematica non ci condannerà. E’ un’impresa impossibile, ma abbiamo il dovere di crederci fino alla fine. Avanti Fer avanti!!!

  • Detta così non sembrerebbe un problema insormontabile, bastano 4 panetti di tungsteno posizionati dove più ti accomoda, tuttavia, non conosco bene le regole sulla distribuzione dei pesi per il 2014 e in più sembra che ci siano pesi minimi su varie componenti, chi ha qualche informazione in più ?

  • Chi si vuole scommettere che Alonso farà la miglior qualifica dell’anno.

  • la competizione con kimi è gia’ iniziata……forse ha davvero ragione Montezemolo……che sia la volta buona per “i due galli”……per ora ancora non ci credo……vedremo l’anno prossimo!!!

  • alexander brandner

    Maledetto 2010

  • per forza si è ripreso, l’anno prossimo non avrà più un materassino accanto!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!