McLaren, a Singapore entrambi i piloti in zona punti

23 settembre 2013 10:00 Scritto da: Antonino Rendina

La McLaren si salva nella trasferta singaporeana raccogliendo un settimo e un ottavo posto dopo una gara non certo facile.

jenson-button-mclaren-2012La McLaren raggiunge quello che era l’obiettivo prefissato alla vigilia della trasferta di Singapore, ovvero entrare con entrambi i piloti in zona punti per allungare in classifica sulla Force India.

La squadra di Woking ha raccolto 1o punti sul tortuoso tracciato di “Marina Bay”, conseguenza del settimo posto di Jenson Button e dell’ottavo di Sergio Perez. Entrambi i dioscuri d’oltremanica hanno approfittato della Safety Car per entrare ai box e cambiare gomme poco prima di metà gara, tirando poi fino alla fine.

La strategia ha portato entrambi molto in alto, anche se gli ultimi giri sono stati un mezzo calvario, con le Mp4-28 in crisi di gomme e infilate in successione da Webber, Rosberg, Hamilton e Massa. Alla fine, comunque, è arrivato un doppio piazzamento in zona punti che di questi tempi è oro colato.

Lineare la gara di Button, che pure a un certo punto è sembrato poter sognare in grande. L’inglese a poche tornate dal termine era addirittura terzo. Ma il podio, con questa monoposto, è impresa ancora troppo ardua. E a nulla è bastata una stoica difesa prolungata su Kimi Raikkonen:

“Grazie alla strategia ci siamo ritrovati lì a podio, ma non avevamo il passo per restarci…Dopo la prima sosta abbiamo optato per le supersoft e poi abbiamo montato durante la safety le prime. Ci abbiamo provato, è stato anche divertente, ma non avevamo ritmo. Nonostante i sorpassi subiti nel finale, direi che il settimo posto finale è un buon risultato per noi”.

Apparentemente più in difficoltà Sergio Perez, protagonista anche di un duello rusticano con Hulkenberg. Battaglia con la Sauber che è durata un Gp, con Checo che nel finale riesce a incollarsi al teammate Button e a portare a casa quattro punti utili alla McLaren, ma soprattutto a lui:

“Settimi e ottavi era il miglior risultato che potevamo ottenere a Singapore. Sono anche contento di essere andato a punti per la gente del mio paese. Dedico l’ottavo posto ai miei connazionali messicani”.

Soddisfatto il team principal Martin Whitmarsh: “Questi dieci punti sono un buon bottino, adesso andiamo in Corea fiduciosi di entrare ancora una volta in zona punti con entrambi i piloti. Sia Jenson che Sergio hanno corso davvero bene, sono stati vivaci e brillanti”.

20 Commenti

  • @ paolo89
    Beh, su Vettel meglio che non mi esprimo, grande pilota perchè quei tempi vanno pur fatti, anche se hai tutti gli aiuti/aiutini di questo mondo, ma lasciamo stare tanto so già che mi risponderai per le rime, dicendo che sono fazioso, il solito Ferrarista rosikone e compagnia bella, io per il naso non mi faccio prendere, un pilota da solo, TUTTO DA SOLO 2,2 secondi in quel modo e con quel ritmo gara non li può dare, qualcosa sotto c’è ma continuamo pure a pensare che sia solo opera di Newey, peccato che l’atlra red bull abbia fatto un altra gara e un altra qualifica, ah già, Webber è bollito, quindi a Monza era dietro di 3 massimo 5 decimi, nel giro di 7 giorni a disimparato a guidare, ok…segnali positivi dalla McLaren perchè basta vedere dov’erano ad inizio stagione, anche fermandosi una volta sola dopo la safety sarebbero stati non 3° e 5° ma 8° e 12°…quindi, si la McLaren sta dando segni di risveglio, poi certo di lavoro da fare ce n’è un mare…vedremo.

    @ amico caraibico

    come ho detto a paolo89, ricordatevi da dove siete partiti in Australia, specialmente nel ritmo gara, certo la 28 è sbagliata, sbagliatissima purtroppo, sicuramente però la squadra si sta dando tanto da fare per cercare di recuperare e come ti ho sempre detto, vedrai che con Honda la McLaren tornerà in alto, dove le compete…dai, speriamo in un futuro di infinite lotte e discussioni, almeno vorrebbe dire di essere tornati a competere per qualcosa d’importante, fin che ciò non accadrà stringiamo i denti… 😉

    • La monoposto e cambiata dalla prima gara di australia hanno portato un nuovo telaio rivedendo leggermente il pull rod(e guarda caso non e più instabile in frenta e su tutto il resto) hanno cambiato l’andamento dei flussi, e in poche parole hanno messo su una monoposto che sarebbe dovuta essere cosi in australia non il gp di ungheria.
      Tutto questo sarà stato fatto per rendere la vita più facile ai piloti, nient altro di più.
      Con i giapponesi ho più fiducia, infatti vogliono vincere e stanno spingendo anche per Alonso come pilota…cosa che non mi piace tanto(2007), quando il mercato offre molto di meglio…Vettel.

  • Questa macchina una volta faceva del consumo gentile delle gomme il suo punto di “forza”, ed era l unico tra una miriade di pecche. Abbiamo perso anche questa peculiarità, come se sta macchina, oltre ad essere un vero cesso, fosse anche una “coperta troppo corta”…
    La safety car ci ha aiutato, peccato che sia uscita dalla pista con 5 giri di ritardo. Nella fortuna, riusciamo a essere sfiigati, un po come era successo al nurburgring. Non ne posso piu di questo anno.

    • Mi dispiace Carlo ma non siamo mai stati bravi a salvare le gomme. Jenson e il N°1 e Perez ci prova a farlo ma e difficile perché la monoposto non è in grado di offrire nulla.

      • Scusa Mauro e che lo smartphone ha scritto Carlo O_O

      • ma come no?? gare di malesia? bahrein? monaco? nurburgring? (le altre prime gare le ho rimosse xD)
        Il problema ora che ci penso, forse, è il fatto che per cercare di stare con gli altri, i piloti sono costretti a osare di piu..E la “bontà” sulle gomme viene mangiata dal fatto, che per arrivare nei punti, serve spingere sulle gomme piu degli altri.
        Cmq si, questa monoposto è la peggiore degli ultimi 15 anni…Un orrore mai visto, neanche nelle peggior stagioni del 2006 e 2009.

      • @ LOL
        Infatti i giap vogliono vincere e con la McLaren insomma..già solo il binomio mette i brividi…

        Sul mercato piloti beh…credo che Raikkonen in Ferrari stia a significare che in Ferrari già sanno che Alonso lascerà, forse già a fine 2014, lui tornerà in McLaren, e Vettel potrà venire in Ferrari per correre assieme al suo amico finlandese…
        E’ così che (credo) andrà a finire…

      • @Mauro
        6 gare su 12 non vogliono dire che la monoposto sia buona nel salvare le gomme, anche perché i migliori risultati li abbiamo ottenuti in piste dove non si sorpassava.
        Jenson fa un ottimo lavoro nel gestire le gomme, Perez fatica nel stargli dietro ed è per questo secondo me che Button sta avendo la meglio.
        Purtroppo non si può più far niente, mah l’ultima gara abbiamo visto che i piloti c’è la mettono tutta per ottenere un risultato decente.

      • @M@gicFra
        Io da grande estimatore della Honda(tifo per loro anche in motogp :D) non vorrei che scegliessero Alonso. Preferirei quel traditore mercenario che al suo primo anno in F1 lo ha battuto.
        Mi piacerebbe anche Vettel ma direi che anche lui sceglierà la Ferrari tranne se voi sbagliate motore e avete un era del turbo simile a quella di 30 anni fa. Poi ovviamente Vettel considererà tutte le garanzie che offrono i team, ma comunque la McLaren si trova ad avere due giovani fantastici che stanno dominando il WSR.

      • @ LOL
        Vedremo caro LOL…vedremo…
        Mi piace pensare che la nuova livrea della McLaren Honda ricalchi quella della motogp, che trovo bellissima, se a quei colori, che a loro modo riprendono l’arancio storico McLaren, aggiungessero una vernice brillante a specchio verrebbe fuori una delle livree più belle mai viste in F1…chissà… ;-()

      • Ci penseranno i uomini di Akzo Nobel alla livrea secondo me 😀 basta vedere che lavoro hanno fatto con la livrea cromata! :)

      • vedremo…non vedo l’ora perché per me le livree sono l’anima dei team…quella della McLaren Honda poi…sarei esigentissimo a riguardo…non ci resta che aspettare…uff!!!

  • Caribbean Black

    Caro Carlo, per quel che sarebbe valso quel podio, a me va anche bene così…

    Un podio per me a questo punto è solo un’altra sconfitta…non mi accontenterei nemmeno di veder vincere una gara quest’anno, perchè cmq, nel caso assurdo in cui accadesse, sarebbe esclusivamente per merito di condizioni anomale…

    Se non fosse stato per la strategia suicida, saremmo arrivati nelle stesse posizioni di ieri anche con una strategia normale.

    @M@gic Fra

    Segnali positivi? io perdonami, ma sinceramente non ne ho visti…siamo tornati in qualifica ad avere distacchi superiori a quelli rimediati nelle ultime 2 gare, e come detto sopra a Carlo, se non fosse stato per l’azzardo (che non ha pagato..ma ci sta a questo punto, vista la situazione, che si diversifichi qualcosa) chissà se arrivavamo in quelle posizioni.

    Purtroppo, dover far fronte ogni volta a condizioni fortuite come una safety car che entra al momento giusto, è desolante e non è quello che ci meriteremmo.

    Spero solo che prima dei risultati, rimettano a posto i guai finanziari, perchè senza budget, i risultati stessi non possono arrivare.

    Aggiungo….malgrado sia poco felice del ritorno di honda come partner esclusivo, a questo punto, vista la situazione, non vedo l’ora che finisca questa agonia per vedere finalmente una ventata d’aria fresca che sicuramente la honda porterà alla nostra squadra, almeno dal punto di vista economico….sperando anche, ovviamente, che stiano lavorando bene questi giapponesi…

    • senza Lowe, senza Hamilton e senza i soldi di Mercedes cosa ti aspetti ?

      • Caribbean Black

        Senza Lowe si vive…si è vissuti senza Coughlan e senza Newey e si è vinto lo stesso.

        Senza Hamilton si vive e si vince lo stesso…abbiamo fatto a meno di Senna, Prost ed Hakkinen….vuoi che non si faccia a meno di Hamilton?

        Senza soldi….beh, senza quelli non si va da nessuna parte…piu che altro senza il vantaggio della fornitura gratuita dei ladroni Mercedes, è tutto molto piu difficile.

  • Comunque sono messaggi incoraggianti, la Macca ne sta uscendo, anche se a fatica, ma ne sta uscendo, FORZA RAGAZZI!!!
    Jenson, ma anche Perez perchè era lì, stavano facendo il miracolo, peccato che non ci sia stato il lieto fine, ma tutti e due hanno dimostrato che se la macchina comincia ad esserci ci sono anche loro, speriamo che questo orrendo 2013 abbia fine quanto prima.

  • per un attimo avevo cominciato a crederci al podio,non ne va bene una quest’anno,anche ieri quel dannato crollo delle gomme che ha mandato all’aria una gara molto bella di jenson.

    peccato,è da tempo che sono rassegnato ma ieri con un po’ di fortuna il podio poteva starci.

  • Mi dispiace per Janson, si meritava il podio

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!