La FIA vieterà di caricare altri piloti sulle monoposto

24 settembre 2013 10:21 Scritto da: Davide Reinato

Dal Gran Premio di Corea, la FIA vieterà ai piloti di poter caricare a bordo i colleghi per riportarli ai box a fine gara.

Alonso passaggio WebberRiportare un collega ai box a fine gara, rimasto fermo lungo la pista, non può che essere un gesto di sportività che fa sempre piacere vedere in F1. Tuttavia, dopo l’ennesimo episodio di domenica scorsa tra Alonso e Webber, la FIA ha deciso di convocare i piloti per discutere della sicurezza in questi casi particolari.

Di certo, la manovra di Fernando Alonso a Singapore non è stata molto furba, ma dettata comunque dall’istinto. Lo spagnolo, dopo aver visto Webber sbracciarsi a bordo pista, si è lettaralmente fermato in traiettoria e Mark è praticamente entrato correndo in pista, rischiando di essere travolto da altre vetture. Per questo motivo, la direzione gara ha inflitto una reprimenda a entrambi i piloti, ma per Webber è scattata anche la penalità di 10 posizioni sulla griglia, avendo raggiunto il terzo cartellino giallo.

Adesso, la FIA vuole vietare che si ripetano situazioni del genere. Nella riunione del giovedì in Corea si parlerà proprio di questo: i piloti non potranno più correre in pista senza il permesso dei commissari, né possono fermarsi lungo il tracciato per caricare una persona sulla monoposto. Insomma, il regolamento non lo vieterà espressamente, ma ci saranno tutti i presupposti per evitare che eventi del genere possano ripetersi.

La sicurezza prima di tutto, ancor prima dello spettacolo. Per questo motivo, non vedremo più situazioni come quella di Alonso e Webber, già accaduta nel 2011, oltre che domenica scorsa. Ma, ancor più divertente ed eclatante, non rivedremo mai più una scena come quella con protagonista il goliardico Nelson Piquet al GP del Messico ’86 che vi riproponiamo in questo video.

15 Commenti

  • Non concordo con la penalità data a webber perché troppo esagerata ma nel guardare il filmato si vede che si sono fermati in un punto pericoloso della pista.. fatto in sicurezza non mi sembra sia un problema.. bellissimo comunque il video dove sono in 4 su una monoposto… ah ah..

  • In Ferrari, stanchi di arrivare dopo, hanno fatto una vettura a castello, tanto come velocità cambia poco, con doppio abitacolo, uno sotto ed uno sopra, quando caricano il pilota devono mettere triangolo, le frecce destra e sinistra accese e dpo queste semolici regole di sicurezza possono trasposrtare il o i pilota/i rimasti a piedi.
    In questo frangente la FIA ha dato l’avvallo.
    Saluti.

  • Un pò tutti, a poche ore dall’annuncio, hanno criticato la reprimenda per i 2 piloti interessati.

    Un pò tutti, dopo aver visto il video, si sono schierati con la decisione FIA.

    E’ vero che la FIA ha molti più problemi da risolvere ma se parliamo di sicurezza, tutto passa in secondo piano.
    Ogni tanto qualcosa di positivo lo fanno…

  • Signori e signori ecco perchè ho messo il Titanic nel mio nick…la F1 è del tutto…AFFONDATA!!!

  • in quattro su una monoposto ahahhaha che figata!

  • anch’io… lo voglio fare anch’io…

  • La Fia puo’ applicare delle reprimenda senza che nel regolamento sia scritto nero su bianco che non si posso caricare piloti. Pero’ se la Redbull corre con una monoposto irregolare puo’ farlo anche se sul regolamento è chiaramente scritto che l’aerodinamica mobile è irregolare, vedi muso di gomma e scarichi soffiati in rilascio.

    • ZioTure sono d’accordo con te; ma distacchi da 2-2.5 sec/giro come quelli visti domenica, nella F1 attuale con regolamenti fatti da paletti strettissimi, non sono giustificabili solo con l’aerodinamica mobile e/o con scarichi soffianti in rilascio. L’altro periodo storico in cui si è avvicinati ad avere questi distacchi è quello tra gli anni 90-2000 con l’elettronica a farla da padrona. Quei 2.5 secondi sanno di TC come non mai. Poi magari saranno i miei paraocchi ferraristi a non farmi essere abbastanza obiettivo…

    • MotoreAsincronoTrifase

      la ali flessibili erano regolari visto che son il sollecitamento di 200 kg flettevano di soli 2 cm. Per renderle irregolari hanno dovuto cambiare il regolamento, e quindi anche le ali.

  • Che storie! La Williams formato minibus me l’ero proprio persa.
    Altri anni.
    Lacrima.

    • Io invece no, è stato il primo mondiale di f1 che ho seguito con la Ferrari guidata da Alboreto e Johanson . Altri tempi, ricordo ancora che c’era la vespa era sponsor e il pilota che faceva la pole ne vinceva una rossa in versione Pole position, ogni pilota dopo le prove faceva un giro ed inpennava…. Avro’ avuto 10 anni o forse meno… Era un altro mondo io mi divertivo a studiare anche la geografia, visto che per ogni gara c’era una introduzione come mostrava lo stato ospitato dalla F1 c’era un programma chiamato pole position condotto da Zermiani e poltornieri. I piloti scherzavano fra di loro c’era una sorta di fratellanza. Zermiani entrava ai box a vetture smontate senza che nessuno dicesse qualcosa, anche se qualche team inglese si comportava in maniera diversa indovinate quale ?
      La Mclaren.. che non faceva entrare nessuno, mentre Zermiani girovagava nei box della benetton della lotus e della Williams senza particolari problemi, ovviamente anche in ferrari. I burloni di quel periodo erano piquet, Nannini, De Cesaris Berger Boutsen che si facevano scherzi a vicenda.

      • Bei tempi, quando Bernie era ancora direttore della Foca, e di lì a poco avrebbe cominciato a far danni

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!