Webber: “Nessuno mi ha impedito di chiedere un passaggio”

24 settembre 2013 14:59 Scritto da: Giacomo Rauli

Il pilota australiano torna sull’azione che gli è costata una penalità da scontare in Corea e rivela che nessun marshal gli ha impedito di attraversare la pista e chiedere passaggi, smentendo la FIA

alonso-webber-passaggio-singaporeMark Webber, a pochi giorni dal Gran Premio di Singapore, ha voluto spiegare l’azione compiuta al termine della gara, che ha determinato la terza reprimenda del 2013 e di conseguenza la penalità che dovrà scontare nel prossimo appuntamento del mondiale.

Ricordiamo quanto accaduto durante il giro di rientro del GP di Singapore. Webber aveva parcheggiato la sua Red Bull ai margini della sede stradale a un giro dalla fine della gara. La RB9 dell’australiano ha palesato problemi di pressione dell’acqua, finendo arrosto proprio mentre Webber occupava la quarta posizione, dopo una bella rimonta. Terminato il GP, l’Aussie ha deciso di rientrare ai box facendo una sorta di “autostop”, caricato poi da Alonso, il quale lo ha riportato in pit lane. Gesto d’altri tempi, quello dello spagnolo (seppur una restituzione di favore a Webber, che lo riportò ai box nel 2011 nella medesima modalità), che però ha comportato una sanzione a entrambi perché considerato pericoloso.

Seppur la FIA abbia affermato che i marshal avrebbero intimato il pilota della Red Bull a non attraversare la pista, Webber – tramite l’inglese BBCha chiarito quanto accaduto nei momenti successivi alla sua uscita dall’abitacolo della sua RB9:Non ho parlato con nessuno dopo essere uscito dalla monoposto in fiamme” ha attaccato l’australiano. “Devo ammettere che ricevere ammonizioni dopo atti come questi ha del comico, per non dire grandi momenti. Ai fan la situazione è piaciuta molto…“.

Anche Jenson Button, pilota McLaren, ha voluto esprimere il proprio parere a tal riguardo. Sul proprio profilo Twitter, l’inglese ha preso le parti dei due colleghi: “Deluso nel vedere puniti Alonso e Webber per un’azione di sportività. E’ vero, avrebbero potuto farlo in una posizione più consona, ma penso sia una cosa incredibile“.

12 Commenti

  • Vabbè Mark se nessuno ti impedisce di infrangere il regolamento non è che sei autorizzato a farlo!
    Se vado a fare una rapina e poi mi arrestano e gli dico che nessuno mi ha detto di non fare la rapina non è che mi lasciano andare come nulla fosse!!!!!!!!!!!!!!!

  • In Lotus sono dei geni:
    ww w.face book.com/photo.php?fbid=10151921827765767&set=a.10150614304140767.446912.56945380766&type=1&theater

  • Eppure Horner mi sembra estremamente dispiaciuto per la punizione……………

    muahhahahahah

  • Purtroppo hamilton ha ragione… lui andava piano, ma alonso si è fermato in traiettoria subito dopo una curva cieca ed hamilton è passato proprio quando webber stava attraversando per andare da alonso evitandolo per poco…

    Diciamo che andrebbe fatto in sicurezza, magari vietato nei circuiti cittadini tipo Montecarlo o Singapore con piste strette e curve cieche (e diventa effettivamente pericoloso), ma negli altri circuiti non vedo perchè vietarlo, se uno si ferma a bordo pista per far salire qualcuno non si crea nessun problema di sicurezza.

  • Quello che non riesco a comprendere è la dichiarazione di Hamilton o meglio la comprendo, quando lui dice che poteva falciare Webber…. ma Hamilton aveva concluso la gara e stava rientrando ai box… che cazzo fai ti metti a tirare quando tutti rallentano per rientrare ai box ?
    Allora sei tu che metti a repentaglio la vita dei piloti… ?

    • credo che per loro andare anche 100 km/h significhi andare piano piano. Sarebbe più saggio, come ha gia scritto qualcuno, di imporre che finita la gara, dopo la prima curva, all’interno della carreggiata si vada con il limitatore,poi se uno esce sulla via di fuga e fa qualche ciambella (anche se non lo fa nessuno) lo può fare, ma all’interno della carreggiata si va col limitatore

      • chiaramente vanno piano,ma siamo sempre appunto sui 100 all’ora altrimenti rischiano di fondere,già hanno problemi di raffreddamento quando vanno in pitlane,figuriamoci un intero giro a 60 kmh.

        e comunque anche investire una persona a 60 o 80 kmh non è mica bello eh,non c’è nessun problema se un pilota dà un passaggio ad un collega,però dovrebbero evitare di fermarsi in traiettoria subito dopo una curva cieca.

        io credo siano stati poco prudenti,non ci hanno pensato e pazienza però la prossima volta che stiano più attenti.
        detto questo la penalità a webber è ridicola.

    • Si riguardando il filmato è stato imprudente sia Alonso che Webber, pero’ al loro posto ci poteva stare anche una monoposto che a fine gare procede lenta o che si ferma in carreggiata per problemi d’affidaibilita’.
      Comunque tanto pare avere un metro di paragone, confrontate le immagine della velocita’ dei box con una vettura che sembra ferma con quelle di alcune monoposto al rientro dei box altro che cento km orari…

    • Fra le altre cose è Webber che chiede il passagio tanto che si ferma anche una lotus solo che poi Webber preferisce salire sulla Ferrari…

      • vuoi mettere? niente tira più pelo che una Ferrari… haahaha comq a parte gli scherzi poi si domandano perchè la gente non si appassiona più alla f1, hanno tolto tutta la componente umana e tecnologica e hanno lasciato solo marketing e cafonaggine varie

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!