Horner: “Vettel sullo stesso piano di Schumacher e Fangio”

8 ottobre 2013 10:18 Scritto da: Davide Reinato

Secondo il Team Principal della Red Bull Racing, vincere quattro Titoli Mondiali di fila metterà Vettel sullo stesso piano di Schumacher e Fangio.

vettel shumacherIl quarto titolo è praticamente già in tasca: a Sebastian Vettel basterà vincere in Giappone, con Alonso nono, per festeggiare con quattro gare d’anticipo la fine dei giochi.

E Chris Horner, in una situazione del genere, si lancia anche in sempre scomodi paragoni con i grandi del passato. Secondo il manager britannico, Sebastian merita d’essere messo sullo stesso piano di Schumacher e Fangio, capaci di vincere quattro titoli consecutivi. “Le persone dovranno accettare questa quarta vittoria consecutiva, con cui Seb sarà allo stesso livello di Fangio e Schumacher. Quello che sta facendo è incredibile sotto diversi aspetti. Mark è un pilota veloce ma il confronto è davvero impressionante. E non è tutto, perché continua a migliorare”.

Horner punta il dito contro chi non riconosce a Vettel il talento e continua a fischiarlo, mettendo in dubbio il valore del pilota con la storia della presunta irregolarità della sua monoposto. Su questo punto, il Team Principal della Red Bull si scalda: “Ciò che non riuscite a vedere è l’impegno che c’è dietro le quinte e come si applica. Sebastian è molto critico nei propri confronti e cerca sempre di migliorarsi. Per questo spinge sempre per dare il massimo. Conosce benissimo quanto sia difficile il lavoro di squadra, anche perché vede che i suoi meccanici sono sempre gli ultimi a lasciare il paddock”.

60 Commenti

  • Se Vettel fosse più sicuro di se stesso, abbandaonerebbe la Redbull per un team normale, come fece shumy dopo soli 2 titoli, per dimostrare che può vincere anche altrove, il problema è che sa che chi prenderà il suo posto sulle lattine, sarà il futuro dominatore del mondo, quindi, no carettere,no sicurezza no real champion!

  • “Vettel sullo stesso piano di Schumacher e Fangio”
    See,però il vitello sta sotto il tavolo…

  • Ma pensa te,mi mancava solo questa.Horner è proprio scirocato,paragonare quel pilotino arrogante a dei grandi campioni????e magari al prossimo GP si lamenta perchè gli fischiano a dosso????Ma ci vado io in Giappone con una cassa di red bull e gliele tiro tutte a dosso.E poi è ovvio che i suoi meccanici escono sempre per ultimi dal paddock ,se nò come apportano le ultime modifiche chiamiamole segrete??????????????

  • Per me lui è il primo che sà di non esserseli meritati.

  • Ma il primo a non credere di essere un talento secondo me è proprio Vettel che sa che questi titoli non valgono un granchè visto che lui per primo sà che li ha vinti con una macchina che,tra deroghe al motore,musi flottanti,centraline taroccate (vedi Germania 2012,e vedi quello che non abbiamo visto perche sono riusciti a nasconder bene)spostamenti di liquidi come zavorre ,modifiche vietate ma fatte di nascosto con chiavi truccate in parco chiuso,e gomme fatte cambiare in modo che rispondessero alle necessità specifiche della RB,…che,dicevo,li ha vinti con una macchina palesemente irregolare.
    Infatti se lo vedete nelle interviste che ultimamente gli hanno fatto chiedendogli come si sente ad essere ormai un quattro volte campione del mondo,lui quasi gira la testa e fa finta di niente,fa l’indifferente ma sembra quasi che si vergogni…ciao Titinoo

  • Quindi Horner sta implicitamente dicendo che è più forte di Senna…uhm…

  • Horner,

    Ditino potrà vincere anche altri 10 titoli…sarà sempre il laccio della scarpa sinistra di Gilles Villeneuve!

    (E sono stato buono…)

  • Come statistiche puó anche essere il migliore. Come pilota non sarà mai al livello dei grandi, finchè continuerà a essere il bamboccio infighettato che tutti conosciamo, e finchè guiderà solo
    missili. Come uomo, beh… Meglio valutarlo come bambino spocchioso: in tal caso non è che nella media di tutti gli altri bambini presuntuosi.
    Lo rivaluterò quando smetterà d’essere arrogante, quando porterà al successo una macchina davvero triste (non uscitevene con la Toro Rosso del 2008 a Monza: era di gran lunga meglio della Jordan di Fisico del 2003, anch’essa portata alla vittoria, sebbene in circostanze un po’ differenti) e finchè non avrà rispetto di colleghi, di chi lavora negli altri team e dei tifosi non suoi magari. Detto questo può mettersi nella vasca a idromassaggio a bagnare le palle attorniato da 200 coppe, tanto non è solo la statistica che fa un campione.

  • haahahahhha questa si che è forte Horner=cog….e

  • La frase di Horner “le persone dovranno accettare questa quarta vittoria consecutiva” è senza senso, se non quello paragonabile a “la bibita Red Bull deve piacere alle persone”.
    Anche no.
    Non c’è nulla come il tifo che manchi di logica.
    È una trasmissione emotiva.
    Non è matematica, Christopher.

  • Vettel è bravo, bravissimo a “sfruttare” quello che il team gli mette a disposizione, d’altronde il progetto red bull è sempre stato quello, prendi un ragazzo di talento, perchè Seb ne ha da vandere, allevalo nel vivaio red bull, ma NON SCORDIAMOCI che Vettel era un pilota con il cartellino BMW, mettilo su una toro rosso, poi se lo merita (e se lo meritava alla grande) mettilo nel primo team e portalo alla vittoria nel mondiale.
    Con seb gli è riuscito perché è un campione, di livello assoluto, con tutto il resto dei piloti Red Bull a cominciare da Klien finendo con Ricciardo e Vergne il giochino non è riuscito, poi aspettiamo il 2014 ma non credo che Ricciardo sia più veloce di Vettel.

    Detto questo rimane il fatto che, se tutto il team lavora per te, se le soluzioni migliori vengono pensate per te, se le mappature del motore sono adatte al tuo stile di guida, e proprio grazie a questo stile di guida i flussi caldi vengono convogliati nel deviatore di flusso posteriore aumentando il grip e tagliando i cilindri proprio per agevolarti le accelerazioni, ecco che si crea un vantaggio tale che a Singapore abbiamo visto quanto valeva, anche grazie alle gomme nuove, sulle altre piste vale tanto perché Vettel continua e continuerà a vincere.

    Con queste premesse è ovvio che Webber e chiunque altro non si chiami Vettel non può sfruttare al 100% la Red Bull perché è una macchina costruita attorno a Seb, non che sia un demerito, ma è chiaro che se tutto questo fosse stato riservato a Webber, o semmai venisse riservato a Ricciardo, forse anche Vettel avrebbe qualche difficoltà in più a vincere le gare e certamente non dominerebbe in questo modo.

  • CavallinoRampante

    Si e Galeazzi sullo stesso piano di Naomi Campbell e Claudia Schiffer.

  • Ragazzi qua siamo proprio alla frutta!! Come osa Horner fare questi paragoni! Se si vuole parlare solo di numeri, quelli infatti non si possono discutere piu di tanto, perche poi sono quelli che assegnano vittorie e titoli. Pero dopo se si passa al talento, il coraggio, quel non so cosa che ti è stato dato per grazia divina che ti fa amare dalla gente e pilotare una vettura qualunque e farla diventare vincente, allora qua siamo ad anni luce! Appena la Red Bull non era piu su un binario, il buon Seb è tornato comune mortale. Poi gli cambiano le gomme, e l astronave torna sulla sua rotta. Quando salirà su un “catorcio” e contenderà il titolo agli altri vedremo se davvero è così forte. Sarà pure un grande lavoratore, ma penso proprio che lo siano quasi tutti i piloti di formula uno. Dico a Horner di andarsi a vedere qualche filmato tra gli anni 70 e dai 2000, poi vedrà quali sono i veri piloti. Quei ragazzi che riuscivano a trasformare in oro vetture inguidabili prendendo rischi immensi pur di primeggiare. Altroché formulaAero Red Bull, che non mette le ali, ma i binari. Scusate il post lunghissimo… Mi è venuto un ictus nostalgico e tanto prurito alle parole di Horner nel comparare questa Formula Uno con quella vera…

  • @IRON MC:

    ti avevo risposto sotto a riguardo della tua frase “come fate a sapere questi dettagli sulla rb e vettel”, dato che c’era chi diceva che le mappature erano diverse o comunque le macchine non uguali…

    Però il mio commento è andato in moderazione, forse perchè ho citato un blog concorrente come fonte.
    Comunque volevo dire che lo ha detto lo stesso webber dopo singapore che vettel ha mappature e non ricordo che altro che lui non ha, perchè non sono adatte per lui, o almeno così dice.
    la fonte è un noto blog italiano di F1.

  • è vero vettel come Senna e Shumy parte solo e arriva solo meno male ci sono i doppiati così almeno fa qualche sorpasso

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!