Suzuka 2000: la Ferrari e Schumacher sul tetto del mondo

8 ottobre 2013 15:23 Scritto da: Davide Reinato

13 anni fa, Michael Schumacher conquistava il suo primo titolo mondiale con la Ferrari. Un’emozione ancora viva nei cuori di milioni di appassionati, felici d’aver rotto un digiuno di vittorie che durava dal lontano 1979.

schumacher-ferrariDopo 13 anni, c’è ancora una data che i tifosi della Ferrari ricordano. 8 Ottobre 2000, ore 16:03. Era già una Formula 1 completamente diversa da oggi e per vedere il Gran Premio era quasi d’obbligo starsene lì, davanti alla TV, svegli tutta la notte. Una sorta di rituale che sfidava qualsiasi tipo di sonnolenza o stanchezza.

E la tensione saliva di minuto in minuto, perché l’attesa di vedere Schumacher in pista lottare per il titolo iridato era piuttosto forte. Ventuno anni di digiuno cominciavano a pesare, anche troppo.

Seduti sul divano, a mangiucchiare le unghie come faceva Jean Todt al muretto dei box. I battiti che acceleravano al ritmo del V10 dei motori. Poi lo spegnimento dei semafori e il primo sussulto: Michael parte male e Hakkinen balza al comando. Poco male: al tedesco sarebbero bastati due secondi posti e sarebbe comunque diventato campione. Ma era una questione d’orgoglio.

Ai box, Brawn tira fuori la strategia ideale dal cilindro. Allunga lo stint di soli 3 giri rispetto alla strategia dei rivali, nei quali Michael si trasforma in un cannibale e guadagna il margine necessario per effettuare la sosta ai box e tornare in pista davanti alla McLaren del finlandese. Gli ultimi tredeci giri sono quelli più lunghi, sembravano non finire mai. Nella mente dei tifosi passano le immagini di un ventennio di poche gioie e molti dolori, spazzate via in un attimo.

E poi, l’urlo di Gianfranco Mazzoni che – ancora oggi – riesce a mettere i brividi ai tifosi Ferrari. “Sì, Michael Schumacher è Campione del Mondo. Riporta il titolo iridato a Maranello, 21 anni dopo Jody Scheckter. I colori dell’arcobaleno sulle insegne del Cavallino Rampante”. 

46 Commenti

  • grande frenk e minideto, ricordo anche io quando a Fiorano salì per la prima volta sulla Rossa del ’95 di Alesi e Berger…
    Poi qualche sofferenza causa interpretazioni letterali del regolamento dell’ultima nata di Barnard in Ferrari, e nonostante tutto le perle ai gp di Spagna, Spa e Monza l’arrivo a Maranello di Brown e Byrne, ed il resto è storia, storia dell’automobilismo. Che anni… Difficile rivivere una passione travolgente come allora, e sono onorato di averla potuta vedere e vivere apppieno.

  • Ricordi magnifici.
    Una lunga attesa che ha visto la Ferrari perdere all’ultimo più campionati mondiali.
    Questi ultimi anni ci sono state diverse occasioni di rivincere, sfuggite per un soffio. Sfortuna, strategie suicide e consistenza degli avversari.
    Quello che però è mancato più di tutto è un puntare i piedi sui regolamenti che sono SEMPRE stati a svantaggio delle rosse.

  • djmamueli diceva che Alonso non potrà mai essere come schumacher in ferrari ed il motivo è questo,”E’ un miracolo essere ancora in lotta per il titolo mondiale. A Spa, Monza e Singapore sono arrivato secondo, ma la macchina non era da podio. In Corea è arrivata la battuta d’arresto. Nelle ultime gare cercheremo di tornare in alto”.

  • Fantastico Micheal, nel 2000 raccolse i frutti di un lavoro mostruoso e riscattò le delusioni per mondiali sfuggiti per un soffio CON UNA VETTURA NETTAMENTE, INESORABILEMNTE INFERIORE (1997, soprattutto, e 1998).
    Chapeau

    • Nel 1998 la Ferrari aveva le good year contro le piu’ preformanti Bridgestone della Mclaren come non dimenticare poi sempre in quell’annata la porcata di Coultard. Nel 1999 la Ferrari era gia’ ultra competitiva perse il titolo per l’incidente di Schumacher a Silverstone quando il tedesco stava dominando infatti rimase in lotta fino all’ultima gara Irvine.

      • Senza incidente il capionato 99 sarebbe stato suo e lui avrebbe 8 titoli..
        Mi ricordo ancora il primo test con la macchina del 95 di Alesi con l’ultimo V12 ferrari…che a bocca aperta dalla potenza di quel motore..
        Che non abbia mai vinto con un V12 e’ l’unica mancanza nella sua fantastica carriera.

      • Mi sono perso “rimase”a bocca aperta dalla potenza di quel motore..

      • non ha mai vinto con un v12 perchè non ha mai corso con un v12…semplice.

      • Per quello dico che sia un peccato..

      • Ma non solo,disse anche”ma come avete fatto a perdere con questo motore???”

  • Cavallino76

    Ringrazio la Redazione per avermi fatto rivivere quei momenti, indescrivibili.
    Piu’ frequento questo sito, piu’ mi piace… Bravi!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!