Pat Fry: “Allison arrivo di spessore. Lavora alla vettura 2014″

9 ottobre 2013 14:29 Scritto da: Giacomo Rauli

Il responsabile dell’ingegneria di Maranello fa il punto sul mondiale e sul lavoro per la preparazione della vettura del prossimo anno

pat-fryOrmai entrami i mondiali 2013 sono in via di assegnazione ed entrambi hanno preso da tempo la via che porta a Milton Keynes, ma il responsabile dell’ingegneria Ferrari Pat Fry ha lo sguardo rivolto al prossimo futuro.

Fry, nonostante sia stato sostituito nel ruolo di direttore tecnico da James Allison, decanta le qualità del collega britannico che ha preso servizio a Maranello il primo di settembre:L’arrivo di James è molto positivo per la squadra: c’è tanto lavoro da fare ed è importante avere uomini di grande valore come lui. James si sta concentrando sul progetto della monoposto del 2014 mentre io mi sto occupando in particolar modo sull’aspetto ingegneristico e organizzativo, sia per quanto riguarda l’attualità che il futuro prossimo venturo“.

Il prossimo anno il regolamento sarà completamente differente da quello in vigore nelle ultime stagioni. Proprio per questo il 2014 costituirà una vera e propria sfida per ogni reparto progettazione dei team e le gare potrebbero presentare valori diversi in pista: “E’ vero, penso che le gare saranno piuttosto diverse l’anno prossimo”, ha dichiarato l’ingegnere di Shepperton al sito ufficiale della Ferrari. “Poiché ci saranno una quantità e una portata massima di carburante disponibile in gara e diversi quantitativi di energia è possibile che si abbiano differenze molto sensibili fra il massimo ritmo possibile e un passo orientato al risparmio di energia e benzina, fino ad arrivare anche a divari fra un secondo e un secondo e mezzo in gara. Stiamo cercando di studiare quale potrà essere la miglior strategia possibile per sfruttare nella maniera più efficace ed efficiente quello che avremo a disposizione: sarà importante individuare per ogni pista e per ogni gara dove e quando conviene sfruttare tutto il potenziale oppure è meglio cercare di risparmiare benzina”.

Il cambiamento non sarà costretto al reparto ingegneria, ma anche i piloti stessi dovranno rivedere i propri stili di guida per adattarsi al meglio alle nuove caratteristiche delle monoposto.Anche loro avranno molto da imparare”, ha proseguito Fry. “E’ una vera e propria svolta rispetto alle abitudini: sta a noi ingegneri trovare le simulazioni migliori e farle provare ai piloti al simulatore. A loro toccherà allenarsi molto più intensamente, prima ancora di andare in pista la prima volta. E’ ovvio che avere un pilota esperto possa essere un elemento positivo: più velocemente si apprenderanno certi meccanismi, più facilmente ci si potrà concentrare sul normale lavoro di sviluppo della monoposto“.

14 Commenti

  • Mamma quanta gente al lavoro sulla prossima macchina….giovani, vecchi, nuovi arrivi dal passato insieme ad altri gia’ presenti……speriamo sia un bene, ma soprattutto speriamo di smetterla di sperare!!!

  • Il campionato 2013 deve ancora finire già ho iniziato a storcere il naso per il regolamento 2014.

    La portata massima di carburante è la causa che potrebbe indirizzare i titoli mondiali verso il motore che ha il miglior compromesso potenza/consumi.
    Ogni pilota non potrà dare il massimo (non bastavano già gli pneumatici?), di conseguenza le vittorie si avranno per le strategie.

    E’ vero che la Formula 1 è la massima espressione della tecnologia e della tecnica applicata su di una vettura ma è anche la massima espressione dello sport automobilistico, dove il binomio pilota/vettura deve dare sempre il massimo.

    Se il prossimo anno la Cosworth riuscirà a costruire motore simile all’ EcoBoost della Ford, la Marussia (ipotizzando che abbia ancora il Cosworth) vincerà entrambi i mondiali!

    La Formula 1 sta sempre più modificando i caratteri propri e naturali, peggiorandoli!

    Spero vivamente di sbagliarmi….

    • di fatto si stima una perdita prestazionale di 5 secondi dalle vetture di gg..senza contare il fatto ke i piloti andranno piu lenti x evitare rotture

      • Poi il fatto di “gelare” il motore lo trovo assurdo..uno fa na cacata e te lo porti dietro per anni..possono aggiornare qualcosa ma sempre na cacata rimane..
        Oppure fai come Renault e ti inventi problemi di affidabilita’ e ti fai fare delle belle deroghe…mm

  • Da ignorante penso che quasi tutti i guai della rossa siano legati alla pull rod anteriore l’anno scorso era un sospetto quest’anno una certezza visto il fallimento della mclaren che in un anno è passata dalla miglior vettura a una da 5-6 fila al massimo. Stessi problemi legati anche alla galleria del vento che misteriosamente si è messa a dare i numeri anche a woking dimostrano che ancora una volta newey aveva visto giusto nello scartarla nel 2009 quando le ha reintrodotte al posteriore. Allison porterà spero a maranello anche dei veri correttori d’assetto e lo studio legato al ddrs tutti elementi che a maranello non avevano sviluppato presi com’erano dalla messa a punto critica di questa maledetta sospensione anteriore che ha mandato a puttane tutta l’aerodinamica della vettura

    • e a che serve il ddrs?l’hanno usato in gara?eppure le pull rod ad inizio campionato hanno funzionato benissimo..non credo proprio la colpa sia riconducibile alle pull rod..forse l’unico elemento negativo sono glis carichi..che alla sauber sembrano aver giovato tantissimo da quando usano questi nuovi..eppure credo che neanche li c’è la colpa di tutto questo distacco

      • gli scarichi della mclaren funzionavano benissimo prima di montare le pull rod, i miglioramenti clamorosi di mercedes e lotus dimostrano che sono state ferrari e mclaren a sbagliare clamorosamente le loro vetture

      • boh a me non sembra..io vedo ferrari 284 .. mercedes 283..lotus 239..sarò pazzo..sarò che ho dimenticato come si leggono i numeri? BOH

    • aceinasleeve

      Non sono d’accordo su questo, i problemi della Ferrari sono scandalosamente legati alla trazione pura, quella da prima seconda e terza marcia

  • State sicuri che l’anno prossimo Adrian troverà il modo per trasformare l’aria in benzina…..ho detto tutto!!!

  • proprio perchè ci sono meccanismi e metodi nuovi forse una mentre fresca, giovane e talentuosa poteva essere l’ideale.

  • scarichi attuali sono* di base sauber

  • stardrummond

    Quindi a sentire fry quest’anno da agosto a venire a oggi la ferrari girava in risparmio di energia e carburante visto che prendeva già un secondo o un secondo e mezzo…… ecco svelato il mistero delle prestazioni deludenti delle ultime gare!!!
    dai a parte gli scherzi speriamo veramente che allison riesca a lavorare bene, e che per una volta siamo noi a maranello a invenatrci qualcosa di nuovo e gli altri a inseguire e copiare perchè secondo me è proprio questo il problema degli ultimi anni in ferrari, noi inseguivamo quello facevano gli altri(red bull e non solo) e in termini di inventiva e innovazione eravamo indietro e indiscutibilmente troppo conservativi.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!