Ferrari, Fry: “Nel 2014? Non vincerà solo il più veloce”

10 ottobre 2013 11:22 Scritto da: Davide Reinato

Pat Fry è sicuro: le regole del 2014 porteranno a tante novità, anche per i piloti che dovranno adattare il loro stile di guida per consumare meno.

Ferrari SingaporeNei giorni scorsi, un interessante rumours aveva portato alla luce una richiesta da parte della Ferrari alla FIA per un aumento del carburante minimo da utilizzare durante le gare del prossimo anno. Il regolamento, infatti, prevede che le monoposto equipaggiate con il V6 Turbo non consumino oltre i 100 Kg di carburante per ora di gara, mentre dal Cavallino avrebbero fatto richiesta di una deroga per alzare il limite ad almeno 110 Kg.  Dalla Federazione, però, sembra abbiano risposto negativamente.

Alla base di questa presunta richiesta della Ferrari ci sarebbe un problema con i consumi con il nuovo motore del Cavallino che, secondo voci di corridio, sarebbe particolarmente assetato.

Pat Fry, direttore ingegneria della Ferrari, ritiene che oltre all’affidabilità delle nuove power unit, le gare si vinceranno anche limitando i consumi. “Avremo gare piuttosto diverse l’anno prossimo. Ci sarà un quantitativo massimo fisso di carburante per la gara. Potrebbero esserci notevoli differenza tra la velocità massima possibile e il ritmo in gara, magari più basso proprio al fine del risparmio energetico e di carburante. Una differenza che va nella misura di un secondo – un secondo e mezzo – al giro durante la gara”.

Anche i piloti, dunque, dovranno adattarsi a quello che sarà un nuovo stile di guida nel 2014, perché non basterà essere solamente veloci per vincere, ma anche accorti nella strategia.

“I piloti avrano molto da imparare”, ha confermato Fry. “Sarà una vera e propria inversione di tendenza da quello a cui siamo abituati e spetterà a noi ingegneri metterli in condizione di simulare al meglio quelle condizioni per provarle al simulatore. A loro toccherà allenarsi ancora di più, ancor prima di andare in pista per la prima volta. Chiaramente, avere piloti esperti è positivo: imparano in maniera più rapida certi meccanismi e si possono poi concentrare sul lavoro di sviluppo della vettura”, ha concluso.

25 Commenti

  • Certo che alla Ferrari ci deve essere proprio un bell’ambiente !! Uno dei tre maggiori responsabili di questa ennesima sconfitta invece di farsi un bell’esame di coscienza e magare scusarsi per i (troppi) errori fatti, pontifica e sentenzia con l’aria di saperla lunga sul 2014 neanche fosse il Mago Otelma….Ragazzi, la vostra fortuna e’ che il DRAKE non c’e’ piu’ sennò per voi erano c….i amari!!!

  • La Ferrai vorrebbe + carburante, gli altri hanno problemi di affidabilità.. ovvero LA STESSA COSA.

    Una miscela aria/benzina particolarmente povera causa innalzamento delle temperature del motore.

    Dal prossimo anno i piloti andranno piano per la gestione gomme _e_ per la gestione carburante….

    formula 2 maroni….

  • Non vincerà il più veloce.
    V E R O

    ma coloro con più deroghe .

    È chi saranno????????

  • doc.asphalt

    La FIA vuole fornire lo stesso carburante a tutti con unico fornitore, chi produrrà la benzina con combustione più efficiente e con peso specifico minore potrà trarre molti benefici, le case stanno già lavorando a questo, tale lavoro potrebbe essere vanificato.

  • doc.asphalt

    Ma veramente credete che la Ferrari abbia chiesto alla Federazione una deroga sulla quantità di carburante del prossimo anno?
    Trattasi di finti scoop giornalistici, del resto quando c’è la Rossa di mezzo è un classico…
    Tranquilli lattinari, il motore Ferrari non consumerà molto come voi vorreste, avrete una brutta sorpresa…

    La cosa assurda invece è che nella categoria massima dello sport automobilistico i piloti debbano guidare con un occhio all’econometro del carburante…

  • motore ferrari particolarmente assettato e vuoi scommettere che il renault (tradizionalmente un motore poco assetato) non sarà così assetato come il mercedes e il ferarri???

    fry ci dice che ci saranno piloti che torneranno ai box a piedi perchè hanno finito la benzina a 1/2 giri dalla fine….

    • Myriam F2013

      Bello vedere una Rossa ferma in mezzo alla pista, vero Nostradamus ?

    • bello vedere come la federazione risponde PICCHE non appena la ferrari chiede una deroga no?

      • MotoreAsincronoTrifase

        10 anni fa era il turno della ferrari sulle deroghe. E comunque le deroghe alla renault sono diverse, non potevano riprogettare parte del motore da un giorno all’altro e ci sarebbero stati problemi perche’ la regola (credo ti riferisca alle mappature) fu cambiata a stagione in corso (come le pirelli ma visto che danneggiava la renault e red bull nessuno disse niente). Ora invece c’e’ tutto il tempo per operare e soprattutto non c’e’ un problema di affidabilita’ o sicurezza ma solo un progetto potenzialmente sbagliato che consuma troppo.

      • doc.asphalt

        @ MotoreAsincronoTrifase, stanca ripetere sempre le stesse cose, deroga non solo per mappature, anche per alimentazione delle camere di scoppio, in particolare gli iniettori o nebulizzatori di carburante.

        Vorrei sapere, visto che ignoro la cosa, di quali deroghe ha usufruito la Ferrari nel periodo in questione, parlo di deroghe concesse dalla FIA.
        Una risposta esaustiva sarebbe auspicabile…

      • doc ti rispondo io: nessuna :)
        se dobbiamo dirla bene, dal 2000 al 2005 non c’è stato anno senza una modifica regolamentare antiferrari: introduzione del parco chiuso, peso minimo dei motori, i V8, congelamento motori.

        lascia perdere, è tempo e fiato sprecato.

  • Va bene limitare i consumi, ma se si eccede si rischia di trasformare la F1 in una sorta di campionato endurance con gare corte, da sempre la F1 è un campionato “sprint”, troppa gestione da parte dei piloti lo snatura.
    Già attualmente è difficile vedere confronti diretti ad armi pari tra fuoriclasse vuoi per vetture differenti vuoi perchè uno ha le gomme più usurate, non capita quasi mai di vedere duelli “all’ultimo sangue”, l’anno prossimi mettiamoci pure che uno deve risparmiare carburante e siamo a posto……

    • MotoreAsincronoTrifase

      le gara avranno la stessa durata, magari le vetture andranno un po’ piu’ lente ma dal punto di vista dello spettatore non si accorgera’ di nulla. L’idea, imho, e’ che si sviluppino con la ricerca vetture performanti come le attuali ma che consumino poco e le tecnologie poi trasferite alle auto di serie.

      • doc.asphalt

        @ MotoreAsincronoTrifase, concordo, anche la scelta della piccola cilindrata è stata fatta appositamente per riversare la tecnologia sulle vetture di serie, i Costruttori, cioè Mercedes, Renault, Ferrari etc. ne potrebbero trarre vantaggio futuro.
        Ma come idea per la F1 non la condivido, preferirei 10-12 cilindri e 3000 cc aspirati.

  • alonso the best

    Magari potrebbero fare l impianto a metano la Ferrari x consumare meno

  • Di per sé il concetto di limitare il consumo di carburante è più che sensato. Ovviamente nel momento in cui imponi moltissimi altri parametri del motore diventa un po’ contradditorio.
    Non potevano semplicemente imporre un consumo, in l/gara e lasciare che ogni motorista si aggiustasse?

  • Io trovo assurda questa regola. U pilota non può essere veloce come potrebbe ed esprimere il suo vero potenziale. Questa regola come altre simili hanno davvero rotto.

  • Avete il nome sbagliato per chiedere le deroghe…

  • beh, s’inventassero qualcosa allora aggirando il regolamento!

  • Come le auto storiche,quando fanno gare di regolarità,in pratica vince chi si avvicina di più a al tempo stabilito per percorrere un tratto di strada.
    Allora anche la formula uno potrebbe vincere chi è più regolare come stile di guida e consuma meno,poi potremmo dotare i piloti di un “kit fai “da tè per simulare una foratura e dover cosi cambiare una gomma in pista .
    Penso che per poter avere le case automobilistiche la formula uno si sia trasformata in un laboratorio a cielo aperto per poter un domani portare le innovazioni sulle auto stradali;mettiamola così,almeno qualcosa di utile per le auto di domani,ma di competizione,insomma…..non se ne puo piu parlare.

    • Infatti, siamo davvero alla frutta…

    • stardrummond

      sono daccordo con te!
      purtroppo certe scelte sono davvero inspiegabili, se da un lato potrebbe aumentare lo spettacolo perchè in gara sicuramente ci potrebbero essere molte più variabili, da l’altro lato però la prestazione pura in se se ne va a farsi benedire….
      inoltre anche su questo tema (dei consumi intendo)avrei una domanda da fare a chiunque si intenda di aereodinamica e cx riferiti in termine di risparmio carburante:
      quanto può incidere nelle condizioni del prossimo anno avere una macchina più carica(quindi con un’aereodinamica negativa e un cx decisamente più alto), nei confronti di una macchina decisamente meno scarica? e questa diffrenza può stravolgere gli assetti usati per i vari circuiti negli ultimi anni andando a variare in modo importante i carichi aereodinamici soprattutto nei circuiti lenti?
      potrebbe convenire insomme rinunciare a un po’ di carico per poter sfruttare più carburante e quindi poter girare a regimi più alti?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!