Massa: “Posso portare molta esperienza ad un team”

11 ottobre 2013 11:25 Scritto da: Valentina Costa

Alla vigilia del weekend giapponese, Felipe Massa, consapevole del serio rischio di restare a piedi nella prossima stagione, continua a lanciare messaggi subliminali alla Lotus: “penso conti di più la mia esperienza”.

massa_suzukaA poco più meno di due mesi dalla fine dei giochi, Felipe Massa affronta la sua quintultima gara con il Cavallino Rampante più guardando al 2014 che agli ultimi fuochi d’artificio di questo difficile campionato 2013.

Non è un mistero che il brasiliano, dopo la ormai certa riconferma di Sergio Perez in McLaren, e la porta in faccia sbattuta della Toro Rosso che ha ribadito più e più volte di “puntare su piloti giovani”, possa ormai guardare esclusivamente al sedile lasciato libero in Lotus da Kimi Raikkonen.

Sedile che Massa si sta giocando con un contendente, al momento, in grandissimo spolvero: Nico Hulkenberg. Il 26enne tedesco, reduce dall’eroico quarto posto ottenuto a Yeongam quattro giorni fa, sta guidando in solitaria il sorpasso della Sauber alla Toro Rosso in classifica costruttori, da parte sua in crisi nera dal punto di vista dell’affidabilità, oltre che dei risultati.

Nico Hulkenberg ha talento e solidità, e sta mostrando delle grandi potenzialità per crescere, se dotato di una vettura all’altezza. Piace tanto a Eric Boullier, ma gli mancano gli sponsor che tanto servirebbero in questo momento alla Lotus.

Felipe Massa, dal canto suo, ha la non troppo velata spinta del patron della Formula1, Bernie Ecclestone, che non vuole perdere il pubblico brasiliano. E porta nel suo curriculum due lustri di  gare di Formula 1. Al di là dei risultati che arriveranno da qui alla fine della stagione, afferma,  “penso conti di più la mia esperienza. Tutti sanno cosa posso portare a una squadra, specialmente in un momento dove tutti ripartiranno da zero con nuove regole. Penso di poter portare molto a un team”.

Per la verità, il brasiliano non ha fatto assai tesoro della sua esperienza in questo campionato 2013: troppi i botti e gli errori gratuiti del brasiliano, che ha portato assai poco alla causa della Ferrari, soprattutto nella parte centrale della stagione. Non ultimo, nella gara di pochi giorni fa a Yeongam, quando nelle primissime curve frena tardissimo, si gira di 90 gradi, quasi colpisce Fernando Alonso e rovina, oltre che la sua gara, anche quella di Esteban Gutierrez.

Massa non ha però intenzione di cambiare atteggiamento a Suzuka. “Avrò un approccio aggressivo. L’ho avuto nell’ultimo Gran Premio, ma sfortunatamente non ha pagato, dato che sono andato in testacoda. Ma devi prenderti rischi e continuerò a provarci”.

Felipe guarda ad Interlagos che, come è ormai tradizione, chiuderà la stagione 2013. “E’ sempre emozionante per un brasiliano, ma lo è ancora di più se sei alla tua ultima gara in Ferrari. Spero di poter disputare una grande corsa e cogliere un bel risultato. Ma prima, spero si possa fare bene in tutti questi ultimi Gran Premi”. E lo sperano anche gli uomini di Maranello, dato che la Ferrari, al momento seconda in classifica costruttori, ha ormai il fiato sul collo della Mercedes, dietro di appena un punto.

17 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!