GP Giappone 2013: Webber conquista la Pole Position

12 ottobre 2013 08:23 Scritto da: Davide Reinato

Mark Webber conquista la pole position nel Gran Premio del Giappone, davanti a Sebastian Vettel e Lewis Hamilton.

webber-nurburgring-redbullA sorpresa, Mark Webber conquista la pole position del Gran Premio del Giappone. Il pilota australiano ha sfruttato al meglio la sua monoposto, andando a conquistare una prima posizione che non otteneva dal GP di Corea dello scorso anno. Sebastian vettel ha avuto un problema al KERS che lo ha rallentato, togliendogli di fatto la possibilità di giocarsi la pole position con il compagno di squadra.

Terzo tempo per la Mercedes di Lewis Hamilton, a tre decimi dalla vetta. Vicino anche il compagno di squadra Rosberg, ma una manciata di millesimi qui significano conquistare o perdere delle posizioni: ecco perché Nico partirà in sesta posizione. Davanti a lui la Lotus di Grosjean – nettamente galvanizzato – e Felipe Massa, in cerca di riscatto.

In grande forma anche Nico Hulkenberg che domani si schiererà in settima posizione, proprio davanti alla Ferrari di Fernando Alonso. Lo spagnolo della Ferrari, ancora una volta, è mancato in qualifica sul più bello e domani sarà costretto ad un’altra gara in salita se vorrà conquistare un altro risultato degno di nota. Chiudono la Top Ten la Lotus di Raikkonen e la McLaren di Jenson Button.

Sessione di qualifica sfortunata per la Toro Rosso. Mentre Ricciardo non è riuscito a ripetere le prestazioni che aveva fatto vedere nelle libere di ieri, un problema tecnico ha mandato a fuoco anche le speranze di Jean-Eric Vergne. La sua Toro Rosso ha avuto un problema che ha causato un incendio al retrotreno della STR8 ed è stato necessario fermare la sessione per permettere ai commissari di spostare la monoposto.

GP GIAPPONE 2013 – RISULTATI QUALIFICHE

POS PILOTA                TEAM                 TEMPO      GAP
 1. Mark Webber           Red Bull-Renault     1m30.915s                  
 2. Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1m31.089s  +0.174s         
 3. Lewis Hamilton        Mercedes             1m31.253s  +0.338s         
 4. Romain Grosjean       Lotus-Renault        1m31.365s  +0.450s         
 5. Felipe Massa          Ferrari              1m31.378s  +0.463s         
 6. Nico Rosberg          Mercedes             1m31.397s  +0.482s         
 7. Nico Hulkenberg       Sauber-Ferrari       1m31.644s  +0.729s         
 8. Fernando Alonso       Ferrari              1m31.665s  +0.750s         
 9. Kimi Raikkonen        Lotus-Renault        1m31.684s  +0.769s         
10. Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m31.827s  +0.912s         

Q2 cut-off time: 1m31.848s                                Gap in Q2       
11. Sergio Perez          McLaren-Mercedes     1m31.989s  +0.699s         
12. Paul di Resta         Force India-Mercedes 1m31.992s  +0.702s         
13. Valtteri Bottas       Williams-Renault     1m32.013s  +0.723s         
14. Esteban Gutierrez     Sauber-Ferrari       1m32.063s  +0.773s         
15. Pastor Maldonado      Williams-Renault     1m32.093s  +0.803s         
16. Daniel Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari   1m32.485s  +1.195s  
       
Q1 cut-off time: 1m32.875s                                Gap in Q1
17. Adrian Sutil          Force India-Mercedes 1m32.890s  +1.066s         
18. Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Ferrari   1m33.357s  +1.533s         
19. Max Chilton           Marussia-Cosworth    1m34.320s  +2.496s         
20. Charles Pic           Caterham-Renault     1m34.556s  +2.732s         
21. Giedo van der Garde   Caterham-Renault     1m34.879s  +3.055s         
22. Jules Bianchi         Marussia-Cosworth    1m34.958s  +3.134s

91 Commenti

  • Vincere dei titoli mondiali nn vuol dire essere dei fenomeni o uno dei migliori piloti di sempre… Vedasi Gilles Villeneuve. Certo è un pilota molto forte, e indubbiamente uno dei migliori della sua era, ma secondo me per diventare un fenomeno dovrebbe vincere anche con un altra macchina.

  • sono ferrarista eh..ma vettel cosa doveva fare??ha la macchina migliore e ha 4 titoli massimizzando sempre..alonso come gli ha vinti 2 mondiali?con la minardi? E allora basta oggi vettel é il migliori (dei moderni piloti) xk gli altri 3 non sono cosi costanti..alonso canna le qualifike..kimi si é abbonato al 9 posto in q3..ed hamilton sbaglia ancora come a monza..

  • Fabio, che ha fatto di fenomenale vettel? Ovviamente è un bravo pilota perché sbaglia pochissimo, ma da qui a dire che è un fenomeno è eccessivo.

  • Sul discorso cambio gomme durante il campionato sono daccordo con te che ha penalizzato la Ferrari, ma è anche vero che da li in poi non c’è stato praticamente uno sviluppo funzionante, ogni volta portano pezzi che poi la magior parte delle volte non danno i risultati sperati, di fatto son 4 anni che le cose non cambiano, lo sviluppo durante l’anno non va mai come dovrebbe….

    Su Vettel invece io penso che nonostante la vettura che guida sia un grande campione, ovviamente i 4 titoli li ha vinti anche grazie alla vettura, ma io ci vedo quel qualcosa in più che contraddistingue i fenomeni, poi è ancora giovane sicuramente non terminerà la carriera in RedBull, arriverà il momento in cui avrà voglia di nuove sfide….

  • Io non trovo giusto sentir dire che la Ferrari quest’anno non ha fatto una buona macchina, per il semplice motivo che una vettura si costruisce tra una campionato e l’altro e durante l’anno si migliora. Sappiamo tutti come stavano le cose a inizio stagione, la Ferrari aveva un auto ottima che permetteva di ottenere senza troppi problemi la vittoria, ma qualcuno ha voluto cambiare le gomme, ci può stare che è perchè la Pirelli ha creato uno schifo che rischiava di uccidere i piloti, ma quando si è sviluppata un auto su un tipo di gomme cambiarle cancella tutto il lavoro fatto nella progettazione da un campionato ad un altro, sapendo come influiscono gli pneumatici in questa F1. I risultati si sono visti si è passati da un auto competitiva ad un auto di serie b. L’unica cosa che continuo a non capire è la mancanza di adattamento, vedo la Red Bull che ad ogni Gp porta pezzi nuovi li prova e vanno bene, mentre in ferrari è da inizio anno che continuano ancora a fare il paragone tra due soluzioni di scarichi, questo è molto triste. In Ferrari ci vorrebbe una bella rinfrescata ma non nel senso che si devono trovare grandi tecnici ma semplicemente mettere a capo del team un vero Ingegnere e non un economista, serve una persona che sappia dirigere lo sviluppo della macchina non uno che sa sempre trovare la scusa da dire ai giornalisti quando la macchina non va.
    Ad oggi Alonso poteva benissimo fare una seconda fila, ha fatto q1 e q2 al massimo e tanto per cambiare nelle q3 si è perso. Sappiamo tutti la qualità del pilota ma non ci si può giocare tutto solo in gara, sperando nella partenza e di non ritrovarsi davanti Hulkenberg. Massa ha fatto un ottimo lavoro evidentemente, però è inutile che faccia un exploit una volta l’anno e non portare mai buoni risultati nelle altre gare, ci stiamo pur sempre giocando il secondo posto nel campionato costruttori.
    Per quanto riguarda Vettel, che dire, non so mai come definirlo perchè non ho il coraggio di chiamarlo campione in quanto tutti sappiamo che da 4 anni corre e vince con un auto incredibile, poi come ha un problemino lo trovi a fare molti errori e ad avere il suo compagno di squadra davanti, ultimamente viene anche fischiato oltre ad essere acclamato, se fosse sicuro delle sue capacità dovrebbe mostrare a tutti con coraggio cosa sa fare con un auto al pari delle altre, tutti i grandi campioni della storia hanno vinto con più scuderie, lui, invece, viene paragonato a personaggi come schumacher, senna, (solo per citarne un paio) rimanendo sempre su quell’auto spaziale e senza dare la soddisfazione a nessuno di poter dire “questo è un vero campione”.

  • “E’ risaputo che Alonso non sa sviluppare le vetture”, risaputo da chi?!?!? Non ha mai letto nulla al riguardo se non le opinioni dei tifosi….

    Poi quando vi metterete in testa che senza test il pilota nello sviluppo conta molto poco?

    Per chi paragono le lamentele di Alonso con le “non lamentele” di Schumi vorrei ricordare che Schumi è arrivato in Ferrari con tutto un entourage di persone al suo seguito, tutti insieme hanno cominciato a “risanare” il team facendolo progredire anno dopo anno fino ad arrivare al fatidico titolo, ma Schumi “vedeva” il progresso. Alonso invece è arrivato da solo in un team in forte calo ed in 4 anni un’inversione di tendenza a livello tecnico non si è vista, ovvio che cominci a perdere fiducia…….

  • Alessandro HAMALORAI

    @ Iceman74
    Bè Iceman, intanto per vincere a Valecia in quelle condizioni, ti ci devi prima “mettere in condizione di” per poterla portare a casa.

    In quella gara Alonso partì dalla 13* posizione se non sbaglio, quanti altri, con la stessa identica macchina e partendo dalla medesima posizione avrebbero saputo far tanto?

    Dove erano finiti gli altri 10 piloti che partivano davanti ad Alonso in griglia e che si trovavano dietro a Vettel e Grosjean?

    SE LI E’ MANGIATI!!!!!

    Meditate gente!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!