Lotus: Grosjean (3°) protagonista, Raikkonen 5°

13 ottobre 2013 13:03 Scritto da: Antonino Rendina

Bellisisma prova in terra nipponica di Romain Grosjean, terzo al traguardo dopo un’intensa battaglia con il duo della Red Bull. Più anonima la prova di Kimi Raikkonen, in ogni caso il finnico è buon quinto sotto la bandiera a scacchi.

kimi-raikkonen-lotus-monzaLo stesso terzo posto di sette giorni fa in Corea, ha un sapore totalmente diverso per Romain Grosjean.

Il ventisettenne francese della Lotus ha disputato un Gp del Giappone da vero top driver, lottando alla pari con i mostri sacri della Red Bull e lanciando, forse, il primo vero segnale forte in carriera.

Grosjean è stato autore di una partenza agguerrita, che l’ha visto balzare subito in testa a Suzuka. Il francese ha dettato l’andatura per metà Gp, prima di cedere il passo all’inarrestabile Sebastian Vettel:

“Ho fatto una buona partenza, nel complesso è stata davvero una bella gara. Nella prima parte di gara eravamo velocissimi con le gomme morbide, abbiamo anche preso un po’ di margine. La Red Bull poi mi ha ripreso, non ce l’ho fatta a tenermi dietro Vettel e Webber nell’ultima parte di gara. Forse potevo salvare la seconda posizione se non avessi trovato del traffico negli ultimi giri”.

Per Grosjean, comunque, l’emozione di aver lotatto alla pari con Vettel:

“Il mio ingegnere mi diceva ‘Ce l’abbiamo quasi fatta a batterli’. In effetti ci è mancato davvero poco per vincere, dobbiamo essere contenti del risultato, e soprattutto portare a casa una prestazione importante”.

Grosjean nelle ultime gare ha avuto una repentina maturazione. L’ex scassamacchine irruente è adesso un pilota veloce e concreto. Sempre più uomo di punta della Lotus, e non più gregario del dimissionario Raikkonen:

“La scelta di Kimi di passare in Ferrari c’entra poco con la mia crescita. Il mio è stato un lavoro costante, partito da lontano. Quest’anno le cose vanno meglio, mi trovo davvero a mio agio a guidare la monoposto. Provo a fare il massimo, e risultati così sono una grande soddisfazione. Davvero bello salire sul podio su un circuito con tanta storia e così tecnico”.

Non troppo incisiva la Suzuka di Raikkonen, appunto. In quello che tanto sembra un ideale passaggio ideale di consegne tra presente e futuro. Forse per la prima volta in stagione, Kimi ne aveva di meno rispetto al collega ginevrino. Colpa anche di una qualifica “da rivedere”.

Una gara normale” così Iceman ha definito la sua prova. “In partenza ho pattinato un po’, perdendo delle posizioni. Sulla distanza ho trovato un buon ritmo, riuscendo a raccogliere qualche buon punto e trovando molto guidabile la monoposto. Purtroppo i problemi sono nati in qualifica, difficile fare meglio di così partendo dalla quinta fila”.

Raikkonen ha chiuso quinto, alle spalle di Fernando Alonso. Il finlandese, in un fine settimana non certo brillante, si è distinto per il bel sorpasso nei confronti di Nico Hulkenberg alla chicane.

“Non ero molto veloce sul dritto, l’unico modo di passare la Sauber era quello di incollarmi a Nico prima della chicane. Per fortuna ci sono riuscito”.

La Lotus, con i 58 punti totalizzati tra Corea e Giappone, è tornata prepotentemente in corsa per il secondo posto Costruttori. Trentatrè i punti di distacco dalla Ferrari, ventitrè quelli della Mercedes. E se la rinnovata E21 a passo lungo continua ad andare così…

11 Commenti

  • Forse le gare si vincono la domenica. Secondo me, Alonso, Hamilton, Raikkonen, vettel, sono sullo stesso livello, ognuno a i sui punti forti e quelli deboli.

  • kimi e’ soppravalutato x certi versi..oggi semplicemente non ha avuto la fortuna che ha avuto invece a singapore e corea ( dove alcuni avversari si sono autoeliminati e dove le varie SC lo hanno agevolato) . partire dal decimo posto o dal tredicesimo non e’ sfortuna e la colpa e’ solo la sua.. continuo a pensare che piloti come Vettel e Hamilton abbiano qlc in piu sia di Kimi che di Alonso proprio xche sono piu completi: fanno grandi gare e le volte che sbagliano una qualifica si contano tra tutti e 2, in una mano nell arco di una stagione. e non diciamo che Romain adesso lo bastoni al sabato xche il team ha girato le spalle a kimi, grosjean quest anno in prova spesso e’ partito davanti al compagno.

  • dispiace per grosjean,avesse vinto se lo sarebbe meritato.
    il ragazzo sta finalmente crescendo,è costante,porta punti e concretizza il buon talento che ha.
    credo abbia sofferto molto le cavolate dell’anno scorso e l’aver gli occhi puntati addosso sin dalla prima gara di quest’anno,spesso ho avuto la sensazione che facesse molto meno di quanto potesse per non rischiare di combinare qualcosa(ricordate le minacce di quest’inverno,gli dicevano che alla prossima cazzata sarebbe stato fatto fuori dalla formula1).

    ora invece sta facendo ottime prestazioni,è un pilota di buon livello mi auguro non debba rimanere a piedi per far posto al maldonado di turno che porta i soldi.

  • Kimi ha fatto una ottima gara e non penso neanche sia stata inferiore al compagno il problema è che la sua gara la rovinata sabato e in parte nei primi metri di gara perdendo ulteriori tre posizioni nei confronti di Button,Gutierrez e Perez,quindi essere dodicesimo alla prima curva e arrivare quinti non mi sembra cosi scarsina come gara comunque è un dato di fatto che se in Lotus non gli remano contro non fanno niente per avvantaggiarlo da quando ha lasciato il team stranamente questo fatto e coinciso con le scarse prestazioni di Raikkonen almeno in qualifica e gli exploit di Romain

  • È da un paio di gare che Grosjean fa il “mago” in qualifica e disputa gare di grande consistenza arrivando a battagliare per posizioni di rilievo.. bravo Romain!

  • Macchina comprata al supermercato lo dici a tua sorella. Non hai nemmeno idea di quanto impegno e dedizione ci voglia per costruire una monoposto del genere.

  • Raga….ma vi rendete conto che questi con una macchina comprata al supermercato stanno davanti alla Ferrari con
    una facilita’ che disarma??? Vabbe’, direte ,e’ la legge dello sport, si vince e si perde…ok ma io vorrei conoscere quanto spendono realmente.Per me dieci (10) volte meno degli amici modenesi……….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!