Force India in caduta libera: niente punti a Suzuka

13 ottobre 2013 14:00 Scritto da: Andrea Facchinetti

Di Resta 11°, Sutil 14°: ancora un doppio zero per la Force India, che nel giro di una settimana ha perso 26 punti dalla Sauber.

Di Resta Force IndiaIl secondo arrivo consecutivo fuori dalla zona punti e i 14 punti guadagnati dalla Sauber mettono in discussione il sesto posto nel Campionato Costruttori della Force India, la quale nelle ultime quattro gare della stagione dovrà più guardarsi alle spalle dal team svizzero piuttosto che pensare a recuperare sulla McLaren, che ha allungato a 21 il vantaggio sul team anglo indiano.

Di Resta e Sutil non sono mai realmente in lotta per un posto tra i primi dieci, anche se lo scozzese lascia l’ultimo piazzamento a punti a Button solo nei giri finali, quando l’inglese – con gomme più fresche – ha vita facile a sbarazzarsi del pilota della Force India. Per Sutil la rimonta dal fondo si è conclusa con un quattordicesimo posto e con un finale infuocato con le Toro Rosso.

Che Paul Di Resta non avesse il ritmo di chi lo precedeva in griglia lo si è capito sin dalle prime tornate, quando lo scozzese non riesce a tenere il passo di Jenson Button,venendo ben presto raggiunto dalla Toro Rosso di Vergne, vero avversario durante la gara giapponese. Poco prima della seconda e ultima sosta, Di Resta ingaggia dei duelli prima con Rosberg e poi con Ricciardo, il quale verrà anche penalizzato per il sorpasso irregolare nei confronti dello scozzese.

“Alla partenza non sono scattato bene, dopo la prima sosta Bottas mi ha fatto perdere molto tempo e questo ha compromesso il mio secondo stint” ha spiegato Di Resta nel dopo gara. “La macchina sembrava più veloce nel finale, ho sperato di agguantare un punto, ma Button aveva gomme più fresche delle mie e non ho potuto difendermi. In India dovremo tornare a punti” ha concluso lo scozzese.

La gara di Sutil era già compromessa prima del via: l’esclusione nel Q1 e la sostituzione del cambio avevano relegato il tedesco all’ultimo posto in griglia. La partenza di Sutil è però strepitosa, tanto che – con un rapidissimo slalom – supera le due Caterham e le due Marussia e concludendo il giro iniziale in 16° posizione. La corsa di Sutil è basata su una strategia a  due soste, ma gran parte del tempo il tedesco lo perde con le Williams, specialmente quella di Maldonado. Negli ultimi giri viene doppiato e risucchiato dal gruppo che comprende le due Toro Rosso, le due Williams e Perez, tagliando il traguardo al 14° posto.

Così Adrian Sutil ha commentato la sua prestazione odierna: “E’ stata un week end duro, partendo da così lontano i punti sono difficili da raccogliere. Alla fine il 14° posto non è un pessimo risultato, anche se ho avuto molto sovrasterzo che mi ha condizionato per tutta la corsa. La parte migliore della gara è stata indubbiamente la partenza, al primo giro ho recuperato sei posizioni, poi però non avevamo il passo sufficiente per lottare con chi ci precedeva”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!