Pirelli, ultimatum alla F1: senza test, pronti a lasciare

14 ottobre 2013 10:30 Scritto da: Redazione

Pirelli sarebbe pronta a lasciare la Formula Uno nel caso le squadre non si mettano d’accordo per un test sugli pneumatici 2014 da effettuarsi prima della fine di quest’anno.

pirelli-canadaPirelli ha perso la pazienza e sarebbe pronta a lasciare la Formula 1 nel caso i team continuassero a non trovare un accordo che consenta di effettuare dei test sulle gomme a fine stagione. A riportare l’indiscrezione è stata la Gazzetta dello Sport che, sottolineando le difficoltà del momento, lascia intendere che la società milanese potrebbe tirare la corda e rischiare di lasciare tutti sui cavalletti per il 2014.

Più volte, specie nel corso di questa stagione, Pirelli ha sottolineato le difficoltà dello sviluppo degli pneumatici a causa della mancanza di prove in pista con vetture adeguate. E non è un caso che, pochi mesi fa, Paul Hembery si trovò ad ammettere che il test migliore – in 3 anni di F1 – era stato quello controverso con la Mercedes W04 di questa stagione, che finì per essere giudicato dal Tribunale Internazionale della FIA.

Provare su vetture di due anni prima è una regola che ha da sempre penalizzato Pirelli in primis. Anche quando questa ha messo in piedi il proprio Test-Team è stata costretta ad usare una ormai obsoleta R30 per lo sviluppo delle gomme destinate ad auto più veloci e performanti. Insomma: c’è poco da lamentarsi se nel 2013 le gomme non sono state all’altezza della situazione. Senza test, il risultato è questo. La colpa è anche – e soprattutto – delle squadre che continuano a litigare sulla questione delle prove. L’ultima occasione era il test McLaren programmato ad Austin, poi annullato e alla fine spostato a Vallelunga.

Adesso, la Pirelli ha posto una sorta di ultimatum – fissato per il 21 ottobre – quando si riunirà a Londra il comitato direttivo della Formula 1, composto da 18 membri di FIA, FOM e TEAM. La proposta è chiara: Pirelli vuole due sessioni di test tra novembre e dicembre con Red Bull, Mercedes, Lotus, Ferrari e McLaren per testare le nuove gomme 2014.

E se i team dovessero fare ancora ostruzionismo, il fornitore di pneumatici potrebbe imporre la propria voce e lasciare la Formula 1, scatenando quello che sarebbe un clamoroso caso a pochi mesi dal via del campionato 2014. Interessi troppo alti perché tutto ciò accada, ma è un chiaro segnale che a Pirelli non va più bene il ruolo di vittima sacrificale di questa F1.

15 Commenti

  • E’ notizia di oggi che Pirelli fara’ il famoso test gomme con la Mclaren a……Vallelunga!!!!
    Per info e’ dal 1972 che la F1 non corre a Vallelunga
    (molto modestamente…. ehm.. vinse Fittipaldi..) e poi a novembre, a Roma , che ca##o di prove di gomme vuoi fare sia per la temperatura sia per la mancanza di riferimenti validi. Della serie: se poi non capite un ca##o, non venite a piangere dopo…..

  • Ma cosa state dicendo? Ai tempi della Bridgestone le gomme erano di marmo e le squadre facevano test tutti i mesi!!! Pirelli di errori ne ha fatti, e tanti, soprattutto nel voler accondiscendere ai diktat di Ecclestone forzando le sue gomme perchè siano l’unico fattore in grado di scardinare la noia mortale della vecchia Formula 1 dove vinceva sempre e solo chi aveva il pilota migliore e il budget più alto. Detto questo è però chiaro che non è possibile andare avanti così per nessuno. Se a Pirelli chiedono di fare mescole con una differenza di prestazione di 1 secondo al giro tra una a l’altra e gomme supersoft che durano al massimo 10 giri…mi sembra che abbia tutto il diritto di testarle a dovere sulle vetture attuali e non sulla Jordan del 2011!!! Perdipiù pensando alle vetture turbo che ci saranno nel 2014! Le gomme che durano tutto un Gran Premio è capace di farle anche la Marangoni, il difficile è farle in modo che si consumino il giusto per permettere tante strategie vincenti per tutti i concorrenti.

  • Ma magari! Spero che non si accordino per i test così la Pirelli se ne va!!!!!!

  • L’uscita? In fondo a destra prego,e per favore chiuda bene la porta quando esce,sà ci sono certi spifferi d’aria da quando la Ferrari ha riaperto la galleria del vento.

  • Mi ricordo che anni fa la Bridgestone provava le mescole ed altri particolari sui Go-Kart….estrapolando poi i risultati e trovando una correlazione con la F1, con risultati del tutto aprezzabili (e molto economici), essendo oltretutto in lotta con Michelin nel Campionato del Mondo.
    La Pirelli (Fornitore unico) ha svolto le prove invernali 2013 introducendo ,a sopresa, e con toni trionfalistici, le nuove strutture che si sono rivelate poi una solenne chiavica, scaricando poi la colpa a (vado in ordine alfabetico): Cordoli, Ecclestone, Federazione,Piloti, Squadre e adesso pesta i piedi per poter uscire dal casino in cui si e’ ficcata…
    Patetici!!!!!!

  • Magari!! Sono ignorante lo ammetto, ma questa storia che le auto vecchie di 2 anni non vanno bene non la capisco. Nel senso che questo va più a discapito dei team che devono poi adattarsi alle gomme, mentre la Pirelli non deve far altro che fare gomme in grado di sorreggere le sollecitazioni di una formula 1, è non credo che in due anni siano così cambiate. Mi sà tanto di scusa per trovare il giusto escamotage per uscirne fuori…

    • Piccolo dettaglio:
      monoposto più performanti = maggiori sollecitazioni.

      Essendo le velocità massime più o meno le stesse (se non inferiori), il tempo migliore si fa con accelerazioni laterali più elevate in curva, quindi più carico verticale.
      Inoltre cambia anche il modo in cui le gomme vengono fatte lavorare e portare in temperatura.

      Quindi direi che non è una scusa per uscirne.

  • Pazzo_Rosso

    Finalmente qualcuno ha alzato la voce, e, stranamente ma fortunatamente, l’ha fatto la persona giusta. Vedremo se ste due sessioni verranno alla fine svolte come spero

  • Polemberi alza la voce.

    Attenti eh …

  • ma ve l’ho detto tempo fa ragazzi..anche se pirelli prende soldi dalla F1 per fornire i team loro ci mettono la faccia..e se fino al 2012 l’appellativo gomme di pane era comunque accettabile dato che alla fin dei conti non era la pirelli a decidere quest’anno stanno veramente nello schifo piu totale..la F1 nel 2013 per la pirelli è stata piu una perdita che altro..tra test segreti..cambio gomme..e gomme che continuano ad esplodere ci hanno perso tantissimo..e non per ultimo non dimenticate che i commenti dei piloti come alonso o webber sono molto pesanti per quanti riguarda il feedback dei tifosi sulla gomma..

  • La prima cosa sensata che esce da Pirelli..ormai con i commenti di Hembery avevo rinunciato ad ascoltare cose sensate da parte loro..

  • Eccoli, hanno trovato la scusa per andarsene, magari!!!!!

  • tifoperlewis

    era ora che alzassero la voce!

  • Ragazzi oggi la professoressa è ammalata e la supplente non c’è,quindi tutti a casa1
    EVVAI

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!