Brawn: “Il dominio della Red Bull è un esempio per noi”

18 ottobre 2013 14:44 Scritto da: Giacomo Rauli

Il team di Brackley vede il dominio prolungato dei rivali come un esempio per il futuro e non come un imbarazzo, nonostante i sei titoli in tre anni e altri due in arrivo

brawnLa Red Bull è in procinto di aggiungere al proprio palmarès altri due titoli mondiali, dopo i sei tra la classifica piloti e costruttori vinti negli ultimi tre anni.

Dopo il 2011, anno di grazia per Sebastian Vettel e la Red Bull, anche questa seconda parte del 2013 si è trasformato in un dominio a tratti imbarazzante per i diretti avversari, incapaci di colmare il gap nelle prestazioni con il team di Brackley e mantenere lo stesso livello e velocità degli sviluppi durante la stagione.

La Mercedes, reduce da un anno finalmente positivo dopo tre stagioni da dimenticare, ha assistito da vicino al dominio del team diretto da Christian Horner, ma dal dominio Red Bull cerca di trarne beneficio e non imbarazzo come sarebbe lecito attendersi data la situazione in pista nelle ultime gare.

Non definirei la situazione imbarazzante ha dichiarato Ross Brawn ai microfoni di Autosport.Certo, è frustrante vedere quanto vadano forte, ma la Red Bull ha fatto veramente un ottimo lavoro e ora hanno prestazioni incredibili, ma per noi deve essere un esempio da seguire“.

Da Spa in poi la Red Bull ha cambiato passo, mentre sulla nostra vettura alcuni aggiornamenti che avrebbero dovuto migliorarla in realtà l’hanno penalizzata sul giro secco. Possiamo comunque ritenerci soddisfatti di quanto fatto nel corso di questa stagione. La squadra ha fatto un grande passo avanti e siamo chiamati a fare altrettanto nel prossimo. Speriamo di essere noi a poter mettere in imbarazzo gli avversari“, ha terminato Brawn.

10 Commenti

  • no ragazzi, dai…

    il Dom dice semplicemente: “siamo contenti e soddisfatti di essere arrivati secondi”

    col sorriso.

  • Mancano ancora 4 gare alla conclusione di questo Campionato ma già adesso si può benissimo sostenere che il 2013 per la Mercedes AMG Petronas è stato un’anno molto positivo, tenendo conto naturalmente delle premesse della vigilia dopo un 2012 disastroso (In particolare la 2^ parte di Campionato.)
    E’ chiaro fin da adesso che il prossimo passo (Dal 2014 in poi) sarà quello di essere in condizione di vincere in tutte le gare della stagione e poter finalmente lottare (Non vincerlo) per il Titolo.
    Per cui bilancio del 2013 positivo, anche sè la vittoria dell’Ungheria aveva forse creato un pò troppe aspettative, tradite poi dà un calo nella 2^ parte di stagione, forse più dovuto, al progresso incredibile di Lotus e sopratutto Red Bull ma da adesso in poi comincerà il difficile, visto che il prossimo anno dovrà rappresentare un miglioramento delle attuali condizioni, per cui pressione tanta e risultati subito, quello che merita un Brand di nome Mercedes Benz.

  • stardrummond

    Ragazzi vorrei sottolineare una sostanziosa differenza tra il nostro a.d. e questo signore….
    brawn che nonostante abbia vinto 30volte di più del ns don abbondio ha con poche e chiare parole detto quello che con 50 interviste il nostro “antieroe” non è riuscito ad ammettere… e cioè la santa verità!
    se brawn riesce ad essere obbiettivo e oltre a fare i complimenti alla red bull con queste poche parole riesce a motivare e a spingere la sua squara a fare meglio il prossimo anno, non capisco perchè domenicali continui con la piagnisteia e a tirarsi fuori dalla lotta con innumerevoli e improbabili scuse

    • stardrummond

      tanto per capirci:
      brawn: red bull? stimolo a fare meglio
      domenicali: red bull? siamo in imbarazzo ma la colpa non è mia mia….

      • Obiettivamente credo che Ross Brawn qualche film l’abbia fatto rispetto al buon Stefano Domenicali, per cui non c’è neppure da azzardarlo il paragone.

      • Non l’ho mai sentito dire “siamo in imbarazzo”. Sarebbe una forma di autocritica, ma non è mica colpa sua! 😉

  • Perché brawn quando dice che la loro vettura è peggiorata lo dice con molta serenità ,invece qualcun’altro fa in nodo che distrugge tutto quello che gli sta intorno,come se l’obbiettivo da raggiungere è diverso.

  • Ehm… dalla intervista non sembra proprio in procinto di uscire dalla Mercedes, anzi è un presuntuoso dalle ultime parole:
    …speriamo di essere noi a poter mettere in imbarazzo gli avversari.

    Da tifoso di Maranello tocco ferro !!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!