Whitmarsh: “Il futuro di Perez? Decideremo più avanti”

19 ottobre 2013 17:06 Scritto da: Giacomo Rauli

Il team principal della McLaren ha fatto sapere che il futuro di Sergio Perez a Woking sarà preso in considerazione nelle prossime settimane perché non è una priorità

Perez_McLarenMartin Whitmarsh, sin dal termine del Gran Premio del Belgio di Spa-Francorchamps, aveva ammesso che l’intenzione della McLaren sarebbe stata quella di confermare entrambi i piloti anche per il 2014.

Jenson Button e Sergio Perez, in questo 2013, hanno dovuto lottare con una monoposto che ha impedito loro di lottare per i titoli mondiali. La rivoluzione tecnica decisa nell’inverno dello scorso anno ha segnato in negativo le prestazioni della Mp4-28, che invece avrebbe dovuto compiere il salito di qualità conclusivo per erigersi allo stesso piano della Red Bull per ciò che riguarda le prestazioni in pista.

Nonostante la Mp4-28 sia stata la principale causa di un mondiale 2013 anonimo per la McLaren, Whitmarsh sembra aver ancora qualche dubbio sulla riconferma del messicano, seppure Perez abbia dato segni di miglioramento nelle ultime gare extra europee. “Considerato il nostro potenziale attuale, credo che nelle ultime gare Sergio abbia corso bene“, ha ammesso Whitmarsh.

Per il suo rinnovo del contratto, però, non c’è fretta. Avevo già dichiarato che avremmo atteso un po’ di gare prima di sederci attorno a un tavolo per parlare della nostra situazione futura assieme a Perez, ed è ciò che abbiamo intenzione di fare. Sono consapevole che questa scelta implica numerose chiacchiere e storie non vere, ma abbiamo deciso di fare così e ci atterremo a quanto deciso. Non abbiamo alcuna fretta“, ha terminato il team principal.

La decisione dettata dai vertici del team di Woking sembra vertere verso un possibile arrivo di Nico Hulkenberg già dalla prossima stagione. Il tedesco però risulta più vicino alla Lotus, perché offrirebbe al tedesco un contratto pluriennale, mentre la McLaren gli farebbe firmare un annuale con un’opzione per il secondo, da esercitare in caso di benestare da parte della Honda.

25 Commenti

  • In parte Sono d’accordo con te, che se le piccole squadre nn ingaggiassero piloti paganti nn sopravviverebero. Per quanto riguarda Alonso, si è appoggiato da Santander, ma se nn sbaglio quando si vociferava che Alonso avrebbe lasciato la Ferrari, Santander avrebbe comunque continuato a sponsorizzare la Ferrari. Poi in effetti nn capisco, visto i risultati degli ultimi anni, a tenere Massa e nn dare la possibilita’ ad altri piloti “tipo koba”. Forse ci sono accordi o situazioni che nn vengono dette e che quindi noi purtroppo nn capiamo come facciano le scuderie a scegliere un pilota piuttosto che un altro. Infatti io ancora nn capisco come ha fatto la Ferrari a tenere Massa tutti questi anni.

  • stardrummond

    stai a vedere che quel tassista di massa alla fine trova uno scranino anche il prossimo anno!

  • Io non mi scandalizzo perchè ci sono piloti che sono appoggiati da sponsor, perchè bene o male è sempre stato così in F1. Tra l’altro anche Alonso, che pure non ne avrebbe bisogno, ha dietro di sè Santander.

    La cosa che non mi piace è che nel mirino finiscano sempre le piccole squadre, come Marussia, Catheram, Sauber, mentre i top team sono sempre giustificati.
    Ma se le squadre di bassa classifica non ingaggiassero piloti con alle spalle sponsor milionari, davvero pensate che potrebbero sopravvivere?
    Il fatto di partecipare al campionato senza ottenere risultati e visibilità comporta costi esorbitanti, è logico quindi che si ricorra allo stratagemma del pilota-pagante.

    Piuttosto sono i top team a dover essere biasimati.
    Guardiamo ad esempio in casa Ferrari:
    Massa davvero ha meritato in pista la riconferma per tutti questi anni?
    I vari Kobayashi, Bianchi, lo stesso Perez(dopo gli ottimi risultati dello scorso anno), non avrebbero forse meritato una chance in Ferrari?
    Forse la Ferrari avrebbe avuto problemi a sopravvivere se avesse ingaggiato un giovane di belle speranze?
    Io credo di no, però la realtà è che Massa è rimasto in Ferrari per molti anni senza fare risultati decenti e sarà sostituito il prossimo anno da un ottimo pilota che però avrà 35 anni.
    Perchè devono essere la Williams o la Marussia a dover far esordire piloti di belle speranze (e senza soldi)?
    Perchè non possono farlo la Ferrari o la RedBull?

    Se davvero vogliamo favorire il talento e non i soldi, credo che si debba far pressione su chi ha una certa tranquillità economica e non su chi rischia di rimanere fuori dal campionato.

    • stardrummond

      il tuo discorso mi trova in pieno accordo e non posso che sottolineare che tutto quello che hai scritto, purtroppo è la attuale situazione!
      il vero scandalo ad esempio è che anche in ferrari e mclaren ci siano piloti con la valigia!
      l’unica scuderia “piccola” che da questo punto di vista è davvero encomiabile è la force india.

  • Perez, Maldonado, e altri piloti paganti sono lo scandalo della F1. Nello specifico perez, nn avendo delle qualità di guida eccellenti, per sopperire a questo corre in maniera scorretta buttando fuori pista gli altri piloti. Ovviamente se nn avesse tutti gli sponsor che lo sostengono nn sarebbe in F1, perché ci sono molti altri piloti che meriterebbero il suo posto.

  • Perez, quello che a Monaco superava facendo in modo che l’avversario fosse costretto ad uscire dalla pista e quindi a lasciarli la posizione ?

    • Brucia il sorpasso su Alonso vero?

      • Più che sorpasso ad Alonso io ti ricorderei le parole di Kimi su Perez dopo il Gp che sono molto significative. Questo è il classico pilota che cerca di guadagnare posizioni buttando fuori pista tutti. Si è visto ad inizio stagione il suo comportamento che faceva alquanto schifo e poi forse rassegnato dalla mancanza di prestazione della vettura si è calmato, ma mi ricorda molto il Grosjean dello scorso anno.

      • e poi per non parlare del giro di soldi che porta, in questa F1 sempre più corrotta…

      • Personalmente ritengo che a Monaco, l’unica scorrettezza di Perez sia stata quella con Raikkonen, che difatti è stata punita. Nel sorpasso ad Alonso ho visto soltanto un pilota con più coraggio di un altro, che ha staccato più tardi.

  • Sicuramente Perez ha deluso.
    Io per primo pensavo che sarebbe riuscito a dare più fastidio a Button nel confronto diretto, ma è anche vero che Jenson negli anni in McLaren ha sempre fatto cose egregie tanto da tenere testa ad un certo Hamilton, rispetto al quale fece anche più punti nei tre anni di convivenza.

    Ma da qui a essere felici per esserselo fatto scappare ce ne passa. Ce ne passa tanto, tantissimo, soprattutto se si considera che sul sedile della Ferrari c’è stato ancora un anno Felipe Massa.
    Perez ha soli 23 anni e con la McLaren di quest’anno nemmeno Vettel sarebbe riuscito ad agganciare un podio.
    Per cui una seconda chance bisognerebbe dargliela, magari con una macchina decente e che sia in grado di passare nella q3 per almeno 4-5 gare di fila.

    Detto ciò, bisogna anche saper sfruttare le opportunità che ti dà il mercato piloti e, a dirla tutta, farsi scappare l’occasione di ingaggiare uno come Hulkenberg sarebbe da sciocchi, perchè è evidente che in questa stagione tra lui e Sergio c’è stata un bella differenza.
    Come sarebbe da sciocchi dare il ben servito a Jenson Button, che oltre ad essere un Top Driver è anche un vero uomo squadra, utilissimo nella progettazione della macchina e nel creare il giusto ambiente nel box.

    Per cui la mia opinione è che Hulkenberg andrebbe preso al volo e messo sotto contratto per almeno 3 anni, senza lasciare nessun diritto di opzione in mano alla Honda.
    Se poi alla fine del 2014 Button volesse chiudere la carriera, allora si potrebbe ingaggiare un altro Top Driver (Vettel è il sogno, mentre Alonso e Hamilton non sarebbero molto graditi a molti tifosi, me incluso).
    Altrimenti se Jenson volesse continuare oltre il 2014 (e lascerei a lui la decisione) io mi terrei Button e Hulk.

    La priorità resta comunque la macchina.
    Senza una macchina competitiva, si può ingaggiare Vettel, può risuscitare Senna, può ringiovanire Schumacher, ma non si vince proprio un bel niente.
    Fate una macchina da titolo che magari il pilota che riporti il mondiale a Woking ce l’abbiamo già, senza andare a caccia di Samurai ecc…

    • Penso che era impensabile che perez andasse meglio di button al primo anno con una macchina difficile da guidare ,poi tutte le volte che gli è finito dietro i distacchi non erano abissali anche in termini di posizioni

    • Concordo sul fatto che Perez ha deluso, ma Hulkenberg non credo sia migliore del messicano. La Sauber nelle ultime gare e migliore della McLaren, è anche addirittura più forte della Ferrari in certe condizioni perciò Hulk non sta facendo di meglio rispetto a quello che ha fatto Perez un anno fa con la Sauber. Poi e anche più vecchio, e non ha margine di miglioramento, invece Perez può migliorare ma non tanto.
      Io lo confermerei anche per il prossimo anno, poi se deluderà ancora, via e rimpiazziamolo con Magnussen.
      Button me lo terrei fino al 2015, per tutto il rispetto che ha dato al nostro team.

    • che Button abbia tenuto testa ad Hamilton è una convinzione di molti fan McLaren, supportata da non so cosa. Così come non capisco il vostro spassionato attaccamento a JB, che molti in Inghilterra “sbeffeggiano” chiamandolo “No Grip” dai suoi petulanti lamenti a metà 2012… Non sono certo stato tenero con Lewis, pur essendo suo tifoso, ma mi pare evidentissimo che dal primo istante in cui ha messo il suo piedone a Woking, Jenson Button si è premurato di farsi molti amici nel team, a partire da Martin Whitmarsh. Il modo in cui il team principal derubricava le performance eccelse di Hamilton lo scorso anno ed esaltava quelle di button, le avete dimenticate? E il suo accanirsi nel risolvere i problemi di Jenson a scapito del sostegno a Lewis? Il mondiale 2012 lo avete perso per questo: per l’incapacità di whitmarsh di gestire Hamilton. E così avete perso anche il pilota. Pensate davvero che tenersi Button sia stato un affare? che Hamilton valesse tanto quanto lui? Che le prestazioni di quest’anno non siano almeno un po’ colpa della scarsa sensibilità e leadership di JB? Convinti voi… ai posteri l’ardua sentenza. Intanto io mi limito a contare i disastri della gestione Martin Whitmarsh.

  • Ma…Perez…non era mica quello che era convinto di vincere il mondiale quest’anno? :DD

  • Io ho sempre detto che perez non mi ha mai convinto un granché , lo dicevo già l’anno scorso e ancor di più quest’anno. Forse almeno tornerá un po’ coi piedi per terra!

  • Certo si, rispondiamogli con un non ti rinnoviamo il contratto intorno a fine stagione, cosi non potrà trattare per un altro sedile. approfitto del mio primo commento per salutare la community e tutti gli altri tifosi mclaren che leggo ormai da oltre un anno!

  • Vi ricordate quanto insulti alla Ferrari che si era lasciato scappare Perez dal suo vivaio?
    Se non evesse un grande sponsor sarebbe già col il fondoschiena per terra!

  • Ma puo anche essere un modo per tenerlo sotto pressione fino all’ultimo,anche per quello che potrebbe riguardare le condizioni contrattuali da discutere.

  • principesco88

    Vorrei che la Mc prendesse Hulk per il 2014. Poi per il 2015 vorrei che la Honda proponesse il Koba…magari…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!