Fernley contro Red Bull: “Hanno distrutto il futuro della F1″

21 ottobre 2013 15:07 Scritto da: Davide Reinato

Il Team Principal della Force India si scaglia contro il nuovo Strategy Group e punta il dito contro la Red Bull Racing, colpevole – a suo dire – di aver distrutto l’operato della FOTA per curare i propri interessi personali.

rob-fernleyFarà parte anche di un “piccolo team”, ma Robert Fernley non sembra essere il tipo con i peli sulla lingua. Il Deputy Team Principal della Force India è tornato a parlare a ruota libera dell’attuale situazione politica in Formula 1 ed ha commentato la nascita del nuovo Strategy Group che, proprio oggi, si riunirà per la prima volta.

Secondo Fernley, infatti, il nuovo organismo – chiamato a discutere le regole del futuro – “non è etico, né democratico”, perché chiaramente lascia fuori dalla discussione ben cinque squadre che partecipano al campionato che non avranno diritto di voto sulle proposte, ma possono comunque opporsi tramite la Commissione F1 dove mantengono un rappresentante.

“Tutti i team pagano fondamentalmente la stessa somma per correre”, ha detto Fernley al Daily Telegraph. “Le uniche differenze sono gli stipendi dei piloti e le hospitality. Tuttavia, alcune squadre non avranno voce in capitolo in materia di regolamenti. Questa situazione potrebbe essere sicuramente vista come un abuso di potere. Il Technical Working Group e lo Sporting Working Group sono stati spogliati di qualsiasi potere decisionale. Sono ormai diventati dei forum di discussione”.

L’infelicità dei piccoli team sulla questione è decisamente palpabile, tanto che si parla già di una possibile azione legale, in quanto la struttura del nuovo organo non è ancora stata concordata formalmente dalle squadre nel Patto della Concordia, almeno stando alle parole dei vari team principal.

Appare una mera questione di soldi, dove i più forti hanno nelle mani le sorti dell’intera categoria per curare i propri interessi economici. E su questo ultimo punto, Fernley ha anche da ridire contro la Red Bull Racing.

Ci sono già voci in giro sul fatto che Mateschitz avrebbe intenzione di vendere la sua squadra (a Infiniti nel 2016?) e restare con il marchio dell’Energy Drink come title sponsor della categoria per quello che potrebbe essere il Red Bull Formula One World Championship. Voci che sarebbero del tutto coerenti con la strategia del marchio.

Fernley a tal proposito crede che la situazione è piuttosto grave, poiché i dollari di Mateschitz stanno facendo il bello e cattivo tempo della categoria: “La Red Bull ha distrutto il futuro della Formula 1, assolutamente. Hanno curato i loro interessi, facendo ciò che volevano, al di là degli interessi collettivi delle squadre”. Il team principal della Force India fa un chiaro riferimento a quanto successo negli anni passati all’interno della FOTA, quando la squadra di Milton Keynes spendeva molto più di quanto ci si era imposto nel Resource Restriction Agreement, portando poi all’uscita i top team  da quella che sembrava ormai un’associazione inutile e delegittimata.

Infine, Fernley ha parlato dello Strategy Group come la fine della democrazia in Formula 1. Secondo il manager, è il primo passo per aprire la categoria alle squadre clienti, in modo da fare più soldi. Come? Il ragionamento è semplice: “I top team diventerebbero di fatto costruttori che, oltre a realizzare le proprie vetture, venderebbero le monoposto complete ad altre squadre clienti. In questo modo i diritti televisivi sarebbero da divedere solamente in cinque, perché incasserebbero le revenue che adesso toccano agli altri”.

Insomma, siamo solo all’inizio di una lunga battaglia politica che animerà il dibattito fuori dalle piste.

23 Commenti

  • Avete provato la fun & go, molto più buona e salutare della redbull, anche se preferisco sempre un buon bicchiere di rosso!

  • Diglielo, sei tutti noi, dai falli fuori!!!!

  • wildioshiba

    Red Bull Formula One World Championship????? COOOSAAAAA?
    Aiuto!
    COMUNQUE CONCORDO AL 2000% CON QUELLO CHE DICE QUESTO SIGNORE, É DRAMMATICA QUESTA SITUAZIONE RAGAZZI NON CREDETE????????

  • Allora la teoria del complotto non era del tutto falsa…mmmhhhh….

  • Poi un altra cosa è inutile che diamo la colpa a domenicali perche non alza la voce anzi grazie a lui che è riuscito a strappare qualche vantaggio,per essere la scuderia portante della f1.Anche perchè si è capito dopo l’intervento di Mateschitz al gp di Spagna chi è che comanda.

    • Però è anche vero che continuiamo a non avere più voce in capitolo perchè “zittiscono” la Ferrari con i dollari di Matershitz o chi per lui, eppure come Enzo Ferrari ci ha insegnato (il più grande insegnamento) è che si può dire e fare tutto, ma tanto senza la Ferrari questa categoria è destinata piano piano a morire, basta iniziare a fare sul serio, se la Ferrari lasciasse la F1 nel giro di due campionati questo sport ormai finto sarebbe al tracollo finanziario e siccome ne sono stra convinto, sia Domenicali che Montezzemolo dovrebbero iniziare a dare “VERI” segnali di insofferenza, scommettiamo che le cose cambierebbero?

      • Concordo pienamente,ma bisognerebbe avere il coraggio di un uomo con le palle come Enzo Ferrari, mica come Mateschitz che crede che con i soldi pensa di comprarsi le palle

      • ma carissimo M@gicfra,

        ma perché don Abbondio e l’Innominato(Luca di Montezemolo nel frattempo detto Cordero) dovrebbero dare segnali di insofferenza?
        Ma guarda che loro sono i primi a cui va bene tutto così.Loro e la famiglia Helkann che ora guida la Ferrari( usando Marchionne come gps)con quelli li altro che Enzo Ferrari devi fare i conti oggi,purtroppo!!
        Con loro che,dopo tutti i contributi di stato ricevuti,(che con tutti i soldi di tasse che gli abbiamo dato,ci compravamo quasi una macchina a testa),con loro dicevo devi fare i conti,con loro che appunto dopo tutti i soldi ricevuti vorrebbero addirittura chiudere le fabbriche in Italia e andarsene.
        Quella gente li della Ferrari gliene frega il giusto sai?!Quelli basta che prendono i soldi e chiudono il bilancio ,poi tutto il resto non conta niente.
        Gente che non ha investito in ricerca e innovazione che campa con modelli vecchi e obsoleti e che ti propone la Jeep fiat che altro non è che il vecchio carrozzone Crhysel rattoppato.
        Dove credi di andare con quella gente al vertice della Ferrari!
        Ora Luca Cordero di Montezemolo non comanda piu come quando c’era Giovanni Agnelli,e purtroppo il migliore della dinastia che doveva prendere il comando quel giovane capace che era presidente della Piaggio,purtroppo lui è morto e sono subentrati gli Helkann,e mò so tutti cazzi nostri!!!!(scusate l’eleganza che a volte contraddistingue il mio forbito linguaggio di giovane italiano).
        ciao

  • Finché la gente compra MerdBull a tutto spiano quelli hanno e avranno il potere politico ed economico di fare tutto ciò che vogliono. Ma porca miseria distrugge anche il cervello a lungo andare, ho visto gente che ne abusava durante una mia vacanza studio: non riusciva più a star ferma, alle 4 del mattino tutti a giocare a badminton anche se non avevano dormito un cacchio nei 4 giorni prima, poi però ci si parlava, accorgendosi che erano svegli come un ultracentenario. Crea dipendenza quella roba, non so se per qualcosa che c’è dentro o per il semplice “fa figo berla”, e piaccia o no ho visto gente che sembrava alcolizzata che in realtà si era solo sfondata di energy drink. Sigarette e drink alcolici non possono più comparire sulle F1, ma esiste un team di proprietà della Red Bull che forse diventerà title sponsor della categoria?? Hanno ucciso la possibilità di rivedere le livree Marlboro, Camel, Rothmans, Lucky Strike e lasciano tutto questo potere agli energy drink? Che schifo. Non solo la F1 ma anche i ministeri della salute. A 17 anni non posso comprarmi 0,25 litri di radler ma posso sfondarmi di quello schifo… Non ci siamo.

  • Ecco cosa ci vuole alla Ferrari, un team principal come Fernley, altro che Don Abbondio Domenicali!!!
    Finalmente qualcuno che tira fuori le palle quando servono e non solo discorsi!
    Bravo…

  • E’ pensare che appena apparve la rb come sponsor negli sport ammiravo il fatto che finanziava pure le imprese impossibili.Però adesso mi sembra che sta diventando una dittatura,è questa cosa mi disgusta quasi come la loro bevanda.

  • E non sono sacrosante parole queste?
    Cavolo è palese anche al più ingenuo dei tifosi che la RB sta distruggendo il più importante sport motoristico pensando solo al profitto.

  • E’ incredibile sentir dire queste cose unicamente da un piccolo team di centro classifica mentre i big si affannano a difendere la red bull.
    Si rafforza l’idea che i piani alti siano tutti parte di un accordo che di sportivo ha ben poco per avere ciascuno una fetta del malloppone f1 (la minuscola mi sembra d’obbligo).

  • no vi prego, la F1 in stile MotoGp per favore no.
    già hanno ridotto le gare di moto a una ciofeca, già la F1 è lì che balla sull’orlo della follia più assurda, ci mancherebbero solo i telai da vendere e possiamo andare tutti a casa a guardare la Formula Student, più innovativa e anche più divertente.
    Se poi RedBull dovesse davvero diventare title sponsor, sarà ora di cambiare categoria da seguire, se mai ne rimarrà una (confidavo nella Formula E, e invece l’hanno resa ridicola ancora prima di iniziare…).
    A questo punto c’è da fare tutte la macumbe possibili, prima o poi qualche importante governo metterà le bibite energetiche al bando e di cosa parleremo? Di auto o di lattine? Di gare o di politica?

    Ma porca miseria, ci vuol tanto a capire che così la gente si allontana da quello che vorrebbe essere l’apice del motorsport? O vogliono vivere di simpatizzanti della domenica? Cacchio quelli l’abbonamento a sky NON LO FANNO!

  • l’unica cosa che mi viene in mente è..spero la RB fallisca ma non in F1..in tutto

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!