La McLaren in India con particolari in ottica 2014

24 ottobre 2013 19:36 Scritto da: Mario Puca

Sulla Mp4/28 compaiono alcune soluzioni sperimentali in ottica 2014, come l’ala posteriore più scarica e le telecamerine poste più in alto ai lati del muso

mclaren alaCon il Campionato 2013 ormai alle ultime battute e la stagione futura con tantissimi cambiamenti tecnici, la McLaren ha ben pensato di cominciare a rimboccarsi le maniche e cominciare a lavorare seriamente al prossimo campionato. I cambiamenti tecnici saranno drastici e vedremo vetture completamente differenti da quelle attuali, sia all’anteriore che al posteriore.

La Mp4/28 ha portato per il Gp d’India due di queste novità, che proverà nel corso delle prime sessioni di prove libere per verificarne gli effetti. La prima riguarda la diversa posizione delle cd. “dummy cameras”, praticamente quei profili neri che chiamiamo comunemente “telecamere” ma che di televisivo, in realtà, hanno ben poco.

Questi profili sono collocati nelle più svariate posizioni, con chiari fini aerodinamici (pur essendo “neutri” come incidenza); si va dai lati del muso, alla punta (tipo Red Bull) e tra i due piloni nella parte bassa (Ferrari). Il regolamento 2014, però, prevede che tali profili dovranno necessariamente essere posizionati a 325-525 mm dal piano di riferimento, quindi piuttosto in alto rispetto alle collocazioni in punta di muso o tra i piloni.

La McLaren ha adeguato la vettura 2013 al nuovo regolamento, installando le dummy cameras nella parte più alta del muso, davanti alle sospensioni (FOTO), quindi a circa l’altezza massima prevista dalla prossima stagione.

In ottica 2014 anche l’ala posteriore, la quale dovrà essere dotata da un flap del DRS di dimensioni leggermente più piccole rispetto a quello attuale. Diversa anche l’incidenza massima del profilo, sensibilmente minore rispetto all’attuale. Dalle prime foto la McLaren ha mostrato un’ala posteriore dotata proprio di queste caratteristiche (FOTO1 – FOTO2), che, per i regolamenti vigenti, la rendono quasi un’ala da medio/basso carico, rispetto alle solite utilizzate sulla Mp4/28, decisamente più imponenti (FOTO).

Da segnalare che l’anno prossimo l’ala posteriore non avrà il beam wing, ossia il profilo di supporto fissato alla struttura deformabile posteriore, il quale oggi svolge una funzione aerodinamica fondamentale unitamente al diffusore.

1 Commento

  • Ma avete mai visto immagini da quelle telecamere?? Francamente tranne poche inquadrature della sospensione Red Bull, e altre inquadrature dell’ala anteriore rare come le mosche bianche non mi pare proprio che abbiano un’utilità televisiva…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!