Raikkonen: in India, obiettivo qualifiche migliori

24 ottobre 2013 16:07 Scritto da: Valentina Costa

Con una Lotus che nelle ultime gare si è imposta come seconda forza dopo la Red Bull, Kimi Raikkonen definisce il primo step del suo weekend indiano: ottenere una buona posizione sulla griglia di partenza.

Kimi RaikkonenFare uno scherzetto a Sebastian Vettel, interrompendo la sua cavalcata verso l’infinito che va avanti da cinque gare; erodere quei 33 punti che separano dal secondo posto in classifica costruttori, attualmente occupato da una Ferrari in netto affanno. Kimi Raikkonen e la sua Lotus, pur in un’atmosfera non più idilliaca, continuano a condividere una propensione innata alle rimonte sornione. Tuttavia, per conquistare obiettivi tanto ambiziosi, le partenze dalla quinta fila non bastano più.

Ne è ben consapevole il finlandese che, nella tradizionale conferenza stampa che precede il gran premio indiano, con la sua proverbiale sinteticità mette i paletti di quello che sarà il weekend Lotus: partire più avanti possibile e giocarsi bene la gara con la strategia.

Credo di dover fare un pochino meglio in qualifica. Ci aiuterebbe molto a darci una buona possibilità per cercare di battere le Red Bull. Ma non ci sono soltanto loro. Vedremo come andrà”.

Kimi Raikkonen negli ultimi cinque appuntamenti mondiali non ha brillato al sabato, posizionandosi  spesso in griglia dietro al suo compagno di squadra, Romain Grosjean: ottavo in Belgio; undicesimo a Monza; tredicesimo a Singapore; decimo in Corea;  nono in Giappone.

In India, su un circuito veloce, ma tecnico, sarà importante partire dalle prime file per potersi giocare la testa della gara. “In condizioni normali si supera solo nel primo settore, ma potrebbero esserci possibilità in altri punti. Questo è un buon tracciato. L’hanno scorso sono rimasto bloccato dietro, ma succede a tutti”, racconta il finlandese.

E sulla conquista del secondo posto in classifica costruttori – attualmente la Lotus occupa la quarta piazza – Raikkonen afferma: “Credo che sia la nostra ambizione, ma non si può dire cosa accadrà. Le ultime gare sono state molto buone per il team. Io devo fare qualifiche migliori per arrivare davanti e cercare di vincere delle gare. Ci proverò”.

2 Commenti

  • Date a Raikkonen ed Alonso una Ferrari veloce e vedrete che faranno anche delle Pole…
    Mi pare che quando era in Renault o McLaren non fosse fermo in qualifica Fernando… e così pure Kimi quando ha avuto una macchina da pole.
    Forse ultimamente è un po’ demotivato… e poi correrà per prendere il secondo posto costruttori per portare via milioni di euro alla squadra dove correrà il prossimo anno?
    Con quella liquidità in più magari si potrà avere un migliore sviluppo… oppure una buona dote di milioni per provare a prendere Newey… Dite quello che volete ma se gli offrono 10/15 milioni quello per me viene di corsa…

  • Per Raikkonen, come Alonso, il punto debole è la qualifica.

    Sto quasi pensando che il prossimo anno guarderò soltanto la gara per non arrabbiarmi dopo le qualifiche!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!