India, miglior risultato stagionale per Perez: è 5°

27 ottobre 2013 15:23 Scritto da: Andrea Facchinetti

Miglior risultato stagionale per Perez, autore di una brillante gara conclusa al 5° posto. Sfortunato Button, condizionato da una foratura dopo un contatto con Alonso al primo giro.

perez-mclaren-2013Insieme a Webber e Alonso, le due McLaren di Perez e Button erano le uniche a partire con gomme dure tra i primi dieci: la scelta di sacrificare la qualifica ha pagato con Perez, il quale ha concluso al 5° posto dopo aver sognato anche un piazzamento sul podio. Il messicano si è reso protagonista di un’ottima prestazione, la migliore da quando corre per la scuderia di Woking. Gara difficile invece per Button, toccato da Alonso al via e ritiratosi nel finale per un problema al cambio.

La partenza di Perez è ottima, con il messicano che resta lontano dai guai e, giro dopo giro, recupera posizioni grazie ai pit stop altrui, tanto da ritrovarsi 2° all’ottavo passaggio. Il messicano inizia ad inanellare una serie di giri molto costanti, prendendo un buon vantaggio su Massa – virtualmente 3° – illudendosi di poter combattere finalmente per il podio.

Il passo della McLaren è apparso certamente più competitivo che in altre piste, ma non sufficiente per consentire al messicano di rientrare davanti al brasiliano della Ferrari dopo la prima sosta. Checo entra due volte ai box in pochi giri, tenendo pochissimo la gomma a mescola più morbida, accodandosi ad Hamilton in 10° posizione. L’ultimo stint con gomme dure consente a Perez di portarsi prima al 7° posto, poi a superare contemporaneamente sia Hamilton che Raikkonen in crisi con gli pneumatici negli ultimi giri. Per il messicano matura così uno splendido 5° posto: una prestazione che in McLaren avrebbero voluto vedere sin dalla prima gara.

Al termine della corsa Perez si è tolto qualche sassolino dalla scarpa dopo le critiche per le sue recenti prestazioni: “Finalmente una gara senza sfortune come invece era accaduto nelle ultime due o tre gare, avremmo finito in posizioni come queste. Non ci sono dubbi, ho avuto tanta pressione addosso e solo i grandi campioni possono ottenere risultati in queste condizioni, credo sia un buon segnale“. Checo ha poi parlato del duello finale che lo ha visto combattere contro Hamilton e Raikkonen: “Stavo cercando di passare Lewis ma poi ho superato anche Kimi, è stato fantastico”.

Dopo gli esperimenti di venerdì e le qualifiche sacrificate di sabato, la gara di Jenson Button non può certo considerarsi positiva. L’inglese viene toccato da Alonso alla terza curva sprofondando in 14° posizione e rimediando una foratura che lo costringe ad un precoce cambio gomme. La strategia di Jenson cambia inevitabilmente, con il Campione del Mondo 2009 che sarà costretto a tre fermate ai box contro le due della gran parte dei rivali. Jenson lotta costantemente a fondo gruppo girando non lontano dai tempi di Perez, prima di ritirarsi nel finale per un problema al cambio mentre occupava la 13° posizione.

La foratura iniziale ha condizionato totalmente la gara dell’inglese che inizialmente montava gomme a mescola più dura. “Sono stato colpito abbastanza duramente nel primo giro da Fernando e ho forato. Il problema principale è che avevo gomme dure, quelle che avrebbero dovuto resistere di più e questo mi ha distrutto la gara: ho fatto due soste nei primi 16 giri. Non è stato un bel pomeriggio, avremmo potuto fare bene” ha dichiarato un deluso Button.

Soddisfatto a metà Martin Whitmarsh per il risultato dei suoi oggi a Greater Noida: “Perez ha guidato bene e si è meritato il 5° posto finale. Non ha commesso alcun errore: grande partenza, buon ritmo e ottimi sorpassi. Jenson è stato invece sfortunato al via, la foratura lo ha condizionato, dato che con quelle gomme avrebbe dovuto fare 25 giri! Abbiamo dovuto optare per le tre soste, ma non era la strategia giusta per noi. Alla fine abbiamo deciso di fermare in via precauzionale Jenson dato che aveva accusato dei problemi al cambio”.

Dalla McLaren sono arrivati anche i complimenti per il quattro volte Campione del Mondo Sebastian Vettel. “Impressionante, specialmente perchè consecutivi” ha dichiarato Button, “quello che ha ottenuto è incredibile” ha commentato Perez, mentre per Whitmarsh “Vettel ha svolto un eccellente lavoro”.

3 Commenti

  • grande gara di Perez, finalmente si vede una McLaren competere con Ferrari e Mercedes

  • perez esagera nel dire che avrebbe potuto dare sempre quinto e si gonfia un po troppo, come suo solito…ma oggi veramente tanto di cappello, tenere il passo di mercedes e ferrari non era facile e se non fosse stato per il “tappo” hamilton, avrebbe preso anche massa. Forse l’errore è stato farlo rientrare cosi presto per la prima sosta, quando si poteva aspettare qualche giro e farlo rientrare tranquillamente davanti a massa, visto che stava viaggiando 5-6 decimi al giro piu lento del messicano. Trovandosi dietro anche ad hamilton…beh, poi la sua gara s è rovinata, le gomme soft hanno bisogno di “pista libera”. Troppa rigidità di pensiero a voler fare per forza 28 giri su entrambe le medie.
    Per il resto, ancora problemi al pit, 2/5 lenti…ma almeno nessuna caxxata epica, e gia questo è un passo avanti.
    Se da un lato perez vola, immancabilmente l’altra mclaren soffre…button speronato da alonso, finisce tredicesimo, fora, problemi al cambio…insomma…annata che piu sfiigata di cosi..
    Abu dhabi potrebbe essere una pista a nostro favore, senza bump, speriamo di rafforzare il quinto posto..

  • per un attimo ho sperato nel podio.
    devo dire che prima delle gara avevo più speranze su button,poi la gara ha preso quella piega.
    bene comunque perez,speriamo gli dia fiducia,mclaren in leggera crescita anche se ormai non è che cambi molto,speriamo che l’anno prossimo questa stagione sia solo un brutto ricordo.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!