Mansell punta il dito contro il nuovo peso delle F1 2014

29 ottobre 2013 11:26 Scritto da: Alessandro Marzorati

Il campione del mondo 1992  punta il dito contro il nuovo regolamento sul peso delle vetture, previsto per la stagione 2014.

formula-1Come nei suoi sorpassi da leggenda, Nigel Mansell non ci è andato leggero con le dichiarazioni rilasciate alla BBC.  L’inglese si è “scagliato” verbalmente contro il nuovo regolamento che prevede l’aumento del limite del peso della vettura.

Il limite di peso per il pilota e la macchina in questa stagione è di 642 kg ma, con la nuova power unit 2014, il limite è stato alzato a 690kg. Quell’extra di 48kg è previsto solamente per i nuovi motori, lasciando meno “spazio” al peso dei piloti. E ogni kilogrammo in più equivale, secondo la BBC, a 0.035 secondi a giro in un circuito medio. Di conseguenza, per esempio, un pilota come Fernando Alonso che pesa 68kg, oppure Sebastian Vettel che ne pesa 65, potrebbero avere un vantaggio rispetto a Nico Hulkenberg che pesa 74 kg. Ed è qui che Nigel Mansell si è fatto sentire.

Questa scelta è vergognosa, è una discriminazione contro i piloti di media-grande statura. Devono iniziare a capire che i piloti non sono dei fantini. Anni fa, non avevamo controllo della trazione o servosterzo – dovevi essere un pilota forte e c’erano davvero tanti piloti forti. Se ci fossero stati questi limiti di peso, in molti non sarebbero riusciti a guidare quelle macchine o comunque le avrebbero guidate con molta difficoltà. Bisogna alzare il limite di peso ancora un po’, così le macchine sarebbero più bilanciate e i piloti meno esili non devono soffrire troppo per adattarsi”.

Della stessa idea è anche Jenson Button che, dall’alto dei suoi 74 kg, ha espresso molti dubbi su questo nuovo tipo di regolamento. Recentemente il pilota inglese ha dichiarato: “Io peso 74-75 kg e sono già in difficoltà con il limite di peso imposto. Questo allenamento l’ho fatto per tre anni. Amo il fitness ma ci sono cose che non posso fare, perché io ho un peso limite e più sotto non posso andare. Non mangio carboidrati e non esagero nell’ ingrandire i muscoli. L’anno prossimo sarà molto peggio. Non penso che ci saranno squadre che useranno zavorre l’anno prossimo…”

La questione è giù sul tavolo delle discussioni: pochi chilogrammi in più rispetto a quelli previsti attualmente potrebbero evitare ai piloti un grande stress. E Ricciardo, fresco promosso alla Red Bull, ne è una prova. Avete già visto quanti Kg ha buttato già l’australiano?

18 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!