Abu Dhabi: la Mercedes monopolizza la seconda fila

2 novembre 2013 16:08 Scritto da: Antonino Rendina

Frecce d’argento sempre più seconda forza in campo. Rosberg ed Hamilton possono allungare sulla Ferrari, ma dovranno tenere d’occhio la Lotus, che come passo gara è lì con i migliori.

hamilton-mercedes-2013Le frecce d’argento fanno sul serio, almeno nei confronti di Ferrari e Lotus.

La Mercedes nelle ultime due gare ha rimesso insieme i pezzi giusti, riuscendo nuovamente a riaffacciarsi nelle zone alte della griglia di partenza.

Non è una novità; la W04 è stata una monoposto sempre velocissima sul giro secco. Tantochè – nonostante il dominio bibitaro nel mondiale – soltanto qui ad Abu Dhabi la Red Bull ha superato Stoccarda come numero di pole-position conquistate in stagione.

L’assolo di uno scatenato Webber è valso la nona partenza al palo per Milton Keynes, contro le otto di una Mercedes apparsa comunque in palla.

La squadra diretta dalla triade Brawn-Wolff-Lauda può sfruttare un’occasione decisiva per allungare in classifica sulla Ferrari, quest’ultima quanto mai in crisi su un circuito storicamente avverso e fatale.

“Il secondo posto Costruttori è il nostro obiettivo, ci teniamo, corriamo per questo” urlano in coro Nico Rosberg e Lewis Hamilton, rispettivamente terzo e quarto sulla griglia mediorientale.

Lineare la qualifica di Rosberg, terzo alla fine con il crono di 1.40.419, a mezzo secondo scarso dalle imprendibili Red Bull.

Più travagliata la prova di Hamilton, dal quale forse ci si aspettava un exploit su una pista che l’ha sempre visto molto competitivo. Il funambolico driver inglese si è qualificato in 1.40.501, dovendo però rinunciare a chiudere l’ultimo tentativo a causa di un inopportuno testacoda.

Hamilton ha perso il controllo della sua Mercedes sbandando su un cordolo, nel tratto finale del tracciato. A quanto pare, però, la causa è stata un problema meccanico:

“Non ho commesso errori – ha affermato uno sconsolato Lewis – qualcosa ha ceduto sul lato destro della monoposto. Sono uscito forte dalla chicane, ma quando ho girato ho perso direzionalità. Qualcosa ha ceduto. Questa è una pista dove è difficile fare sorpassi, mi avrebbe fatto piacere partire più avanti”.

Anche se, visto lo strapotere Red Bull, la prima fila per la Mercedes sembrava comunque difficile da agguantare. Ma la faccia triste di Hamilton ai microfoni fa pensare che il pilota avesse un asso nella manica.

Magari potrà sfoderarlo domani; oggi la Mercedes può ritenersi soddisfatta dell’ennesimo passo avanti fatto nella sfida contro Ferrari (8° e 11° in griglia) e Lotus (5° e 7°). Con quest’ultima che sarà verosimilmente una rivale pericolosa sulla distanza di gara.

Rosberg, Hamilton, Raikkonen e Grosjean. Quattro nomi per un podio, al netto delle sempre probabili sfighe “webberiane”. Con la Ferrari più brutta degli ultimi tempi a guardare i rivali diretti con il binocolo.

11 Commenti

  • hamilton strepitoso oggi…al secondo settore era 4 decimi davanti al tempo di rosberg e poteva giocarsi la pole…ha guidato da dio come non si vedeva da un pezzo ma la sfortuna purtroppo non lo lascia mai in pace.

    • Infatti Ronny, la Sfiga sembra essersi accanita con Lewis dopo il 2012 anche in questa stagione ci ha messo lo zampino.
      Dopo Silverstone, Suzuka e adesso Abu Dhabi, che dire più, ma solo augurarsi che almeno per quest’anno sia l’ultima volta.

      • Mi spiace ma non sono d’accordo. Hamilton è stato senz’altro sfortunato nell’ultimo tentativo in q3, ma nemmeno rosberg ha migliorato. Quindi lewis parte dietro a nico perché ha fatto peggio di lui nel primo tentativo in q3.
        Sarà verissimo che lewis è bersagliato dalla sfiga, ma lui con la sua incostanza e inconsistenza, si espone ai suoi effetti malefici molto più di altri piloti ( vettel, per citarne uno) meno inclini ad errori. Un colpo di sfiga come questo non avrebbe impedito, di norma, a vettel di battere webber. Ma ha costretto lewis a star dietro a nico perché nel primo tentativo non ha sfruttato tutto il suo potenziale. Nella F1 di oggi non ti puoi permettere di andare a corrente alternata. Ma temo che questo sia un limite che lewis non oltrepasserà mai.

      • Certo FANTOMIUS come no, Vettel con la sospensione rotta avrebbe continuato a stare in pista, battendo anche le leggi fisiche !!!
        Ma dai per favore !!!
        Oppure che mi dici del contatto tra Vettel e Lewis a Suzuka ?
        Anche quello colpa di Lewis, con Vettel nel ruolo di “Culonso” di turno ?!!!
        E Interlagos 2012 dove Vettel si gira e non viene centrato da nessun’altro, cosa che ad altri 100 piloti sarebbe successo ?!!!
        QUESTA SI CHIAMA FORTUNA e non bravura, ficcatelo bene in testa.
        Solo sù una cosa sono d’accordo con la tua analisi, l’incostanza di Lewis, un difetto che non è riuscito a correggere nel corso della sua carriera e temo non ci riuscirà mai.
        Anche nel 2007 a causa di ciò perse il Titolo nelle ultime 2 gare.

      • Devo essermi spiegato male. So benissimo che la sfiga esiste, he ci vede benissimo e che ha una predilezione per il nostro comune idolo. So altrettanto bene che viceversa, la buona sorte ha spesso avuto un occhio di riguardo per Alonso e vettel.
        Suzuka dici? Sfiga. Pura e semplice.
        Ma io parlavo di abu dhabi. Una pista favorevole a lewis e sfavorevole a nico, dove il nostro aveva un cospicuo potenziale nel piede. Quel potenziale, in F1, devi sfruttarlo e devi farlo sempre perché non sempre si hanno seconde chance. Vettel, un condizioni normali (che significa che l’eccezione ci sta, ma accade una volta si dieci), avrebbe fatto un tempo migliore del compagno di squadra già nel primo tentativo in q3. Hamilton non ce l’ha fatta ieri. Così come, per quello che conta, è rimasto dietro a rosberg anche in q2, facendo un tentativo veloce in più. Che abbia il potenziale e non l’abbia sfruttato, o che non c’arrivasse proprio conta poco. Ha preso paga. E sta accadendo un po’ troppe volte quest’anno, per non farmi ripensare ai valori dei due piloti.

  • Il passo delle Red Bull è superiore, l’obiettivo dovrebbe essere il terzo e il quarto posto in lotta con le Lotus

  • Su un tracciato del genere la mercedes è tornata competitiva bene..anche Hamilton lo visto più in palla rispetto agli scorsi gran premi..vediamo domani, anche se le lotus sembrano piu veloci in gara e potrebbero fare due stint con le soft..

  • Lewis avrebbe magari potuto impensierire Vettel per il 2° posto stando davanti a Nico Rosberg, almeno i primi 2 intermedi dicono questo.
    Incredibile la sfortuna di questo ragazzo, non nè và mai bene una, dopo Suzuka ecco Abu Dhabi, sul più bello ecco spuntare il problema alla macchina.
    Spero solo che il buon Ross Brawn dopo la Corea e l’India non rovini con una tattica suicida la gara di Lewis.

  • qualifica strana oggi… vettel e rosberg non migliorano nell ultimo tentativo ed hamilton comunque non stava facendo un giro a livello RB.. mi verrebbe da dire che la pista stesse peggiorando ma il gran giro di Webber fa decadere questa ipotesi..comunque vedo bene le metcedes per la gara( con le medie meglio che con le soft) e calcolando che webber spesso sbaglia la partenza si puo fare interessante x nico e lewis.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!