Mercedes: Rosberg si prende il podio, Hamilton 7°

3 novembre 2013 18:42 Scritto da: Antonino Rendina

Secondo podio consecutivo per la Stella a tre punte, ancora una volta Rosberg protagonista. Più difficile la gara di Hamilton, soltanto settimo al traguardo.

Rosberg_W04Ventuno punti totalizzati nel deserto mediorientale, un altro piccolo passo verso il secondo posto in classifica Costruttori.

In queste ultime gare il mattatore in casa Mercedes è lo spesso sottovalutato Nico Rosberg, da cinque gare sempre più veloce di Lewis Hamilton.

Anche a Yas Marina è stato Nico a correre la gara di vetta, mentre Lewis è rimasto a litigare nel traffico con il degrado delle gomme e con la scarna velocità di punta.

Nulla ha potuto, invero, Rosberg contro le imprendibili Red Bull. Di Vettel nemmeno a parlarne, mentre il tedesco se l’è giocata metro su metro con Mark Webber. L’australiano, però, ha avuto la meglio con un sorpasso deciso al ventesimo giro.

Rosberg si è potuto comunque “consolare” con il gradino più basso del podio, conquistato resistendo alla Lotus di Romain Grosjean. Per il ventottenne è il secondo podio consecutivo dopo quello indiano:

“Il nostro obiettivo era essere la prima squadra dietro la Red Bull anche qui ad Abu Dhabi, come successo in India. Non ce l’ho fatta ad arrivare secondo, ma il terzo posto è comunque un risultato soddisfacente. La macchina è veloce, e abbiamo preso altro margine sulla Ferrari nella corsa al secondo posto in classifica”. ha affermato Nico, visibilmente soddisfatto.

Altra gara mesta, invece, per Hamilton. Che ancora una volta soffre maledettamente a gestire il degrado delle Pirelli. Esce dai box la prima volta e resta imbottigliato a mo’ di tangenziale dietro un improvvisamente ostico Gutierrez.

La sua gara finisce praticamente lì. L’anglocaraibico si distrae, forse si innervosisce, e nel successivo tentativo di sorpasso a Sutil si fa beffare anche da Massa.

Altra sosta, altra corsa. Hamilton si riprendel a posizione sulle Ferrari, ma la perde in pista nei confronti di Alonso. Con la sua Wo4 che a parità di motore non riesce mai ad avvicinare la Force India di un redivivo di Resta.

Alla fine Lewis è settimo: “Il risultato di Nico è la prova che la macchina è migliore di quanto visto nelle mie mani. Ultimamente le cose non mi girano granchè, devo migliorare la mia prestazione, tornando là avanti. Comunque abbiamo raccolto buoni punti per il team”.

La Mercedes lascia Abu Dhabi con la consapevolezza di avere tutte le carte in regola per chiudere il campionato in seconda posizione.

Eppure le incertezze di Hamilton e i consueti problemini di consumo gomme, lasciano aperta la porticina a una sfida nel Costruttori che non può ancora decretarsi chiusa.

35 Commenti

  • Certo ora Hamilton le prende da Rosberg ed è colpa della macchina!. La verità e che Hamilton dopo la conquista del mondiale ha perso cattiveria e costanza, lo vedo più impegnato nel gossip e pubblicità che a pensare a guidare. E in fase calante e nn credo che tornerà più quello della McLaren, nn ha più motivazioni.

  • non è un problema di rosberg…è un problema che hamilton praticamente dalla corea in poi ha enormi difficolta sul passo gara…non so da cosa dipende ma in realta ha detto che non lo sa nemmeno lui….vederlo cosi mette davvero impressione…speriamo che questo incubo finisce nelle ultime 2 gare…serve essere al 100 % per il 2014 dove lui e la mercedes non possono piu sbagliare..chiudere il 2013 cosi male potrebbe essere un male.

    • E’ vero, Rosberg va sempre uguale è Hamilton che dopo la pausa estiva ha seri problemi sul passo gara….ma fa parte dei misteri di questo finale di stagione, dove Hamilton va un secondo più lento e Vettel un secondo più veloce senza motivazioni plausibili.

  • Rosberg è fortissimo, peccato che la mercedes nn si può paragonare alla red bull altrimenti sia lui che hamilton avrebbero fatto piazza pulita!

  • Ammetto di essere stato un pò troppo duro con Lewis ma credo che l’attuale situazione debba fare riflettere anche e sopratutto Tecnici e Dirigenti della Mercedes.
    Credo non sia reale che oggi Rosberg in gara abbia girato mediamente 1 secondo, dicasi 1 secondo al giro più veloce di Lewis (Il Giro più veloce di Lewis è più lento di 1 secondo di quello di Rosberg !!!)
    Ok che Nico è un’ottimo pilota ma quì c’è qualche problema, qualcosa che non quadra e le dichiarazioni di Lewis a fine gara sono molto strane: “La macchina non và neppure male ma mi sembra di non sapere più guidare e non nè sò neppure la ragione, non me lo spiego mi viene quasi quasi da ridere …..”
    Insomma cosa significano queste dichiarazioni ?
    Problemi di Telaio, di Freni, di ambientazione alla nuova realtà, forse un pò di tutto ma certo è che l’Hamilton veloce e competitivo del 2012 non può avere perso la sua naturale velocità e grintà, insomma urge un chiarimento da parte del Team e adesso mi viene il sospetto che il pensionamento di Michael Schumacher abbia ragioni simili, insomma incapacità del Team di gestire certi piloti con certe caratteristiche ?
    Voi che dite ?

    • Io credo che quel secondo di differenza sia condizionato molto dal traffico. Voglio dire, in Ungheria se Vettel fosse partito davanti, avrebbe doppiato tutti; ma partendo dietro non è riuscito a far meglio di terzo. E Lewis di traffico ne ha avuto parecchio.
      Riguardo al team Mercedes, io la vedo diversamente. Trovo sia equilibrato, Wolff mi sembra una persona intellettualmente onesta e un sostegno per i suoi piloti e l’arrivo di Paddy Lowe è anche un tentativo di coccolare Hamilton, secondo me.
      Ross Brawn, checchè ne dicano i detrattori di Schumacher, non ha MAI privilegiato un pilota per partito preso, ma ha sempre dato la priorità, gara per gara, a quello messo meglio. Così ha fatto con le strategie in India, preferendo Rosberg a Lewis.
      Ergo, i problemi attuali di Hamilton, ritengo siano…di Hamilton. Motivazionali, tecnici o entrambi non lo so di preciso. Ma la velocità che aveva sembra averla perduta e deve ritrovarla, e pure in fretta secondo me. Perchè per quanto equilibrato sia il team Mercedes, c’è anche Lauda dentro. E lui non è uno che invece sta molto a riflettere.

    • Secondo me il problema è principalmente della vettura..
      E’ una macchina non buona: incostante, mangiagomme e non è neppure tanto veloce in gara (col pieno di benzina fa schifo)..
      Io penso che Lewis abbia il terrore di finire sulle tele e perciò semplicemente non spinge. Questa F1 non fa per lui.. andava bene fino a qualche anno fa dove le gomme reggevano anche alle sue “bloccatine” all’anteriore, ma adesso no..
      Speriamo che l’anno prossimo la Mercedes gli dia una macchina all’altezza.

      • Infatti temo che il vero problema di Lewis sia il non essersi saputo adattare alle Pirelli di Pastafrolla, quando nel 2007 e 2008 c’erano le Bridgestone Lewis ha disputato forse le migliori stagioni da quando è in F1 (Insieme allo sfortunato 2012) staccate sempre al limite, sorpassi a go go e guida aggressiva.
        Adesso sembra un Hamilton diverso, niente più sorpassi con staccate al limite e costantemente in affanno con la gestione delle gomme.
        Insomma ecco il vero limite di Lewis e sè poi ci si mette il fatto che la Mercedes W04 ha la caratteristica principale di “mangiarsi” le gomme, ecco che il danno è fatto.

    • Lewis ha detto:

      “It was like I had another 50kg in the car, I was just too slow. Just no pace.”

      “Even if I wasn’t in traffic I wasn’t fast enough. Even if I was ahead I would have been overtaken, I just wasn’t good overall.”

      E la spiegazione mia:

      Un conto e assettare la macchina, anche col pieno di carburante il Venerdi. Guidare in scia e tutto un’altro discorso.
      Ti fa surriscaldare la macchina ( due vilte gli hanno chiesto di raffreddarla), ti fa perdere la deportanza, ti induce molto piu sottosterzo che non riesci a entrare bene in curva, ne a fare una staccata al limite. Di conseguenza ti fa surriscaldare le gomme per via dello scivolamento laterale, ti influisce sulla trazione in uscita (non avendo il grip necessario).
      Due parole semplici. Ti Ammazza la gara.

      Altre due parole.
      O Lewis adatta lo stile e leva un po di ala, o la storia continua fino all’ultima gara.

  • quello che a me dispiace e’ che Rosberg e’ davvero sottovalutato: sono 2 gare che fa ottime corse e su Sky ad esempio neanche ne parlano. arriva sul podio ma sembra invisibile x i media.. quando arriva quarto o quinto definiscono la sua gara OPACA, arriva a podio e passa inosservato.

    • E’ un ottimo pilota, ma non fa notizia perchè, per bravo che sia, non ha il guizzo del campione. Non è cattiveria, ma realismo.

      • Straquoto.
        Gli manca proprio quella cattiveria che a volte fa rompere le sospensioni in qualifica, a foza di strizzare quei due-tre diecimi che fanno la differenza in qualifica.

  • secondo me la mercedes non e’ mai stata la seconda forza del campionato xche nella prima fase della stagione oltre alle RB c erano anche le ferrari piu performanti e gia da meta stagione in poi il ruolo di seconda forza ce l ha avuto la lotus xcio se la mercedes riuscira ad ottenere il secondo posto nella classifica costruttori gran merito sara di hamilton e rosberg che stanno facendo (anche se a fasi alterne) molto molto bene.. chi quest anno e’ sopravvalutato sono i 2 piloti lotus che secondo me hanno un gran macchina sotto al culo e se anche oggi non sono finiti davanti alle frecce d argento e’ solo xche grosjean ha fatto una brutta qualifica ieri e xche kimi ha subito la penalizzazione.

  • Le prestazioni di Hamilton attualmente non sono all’ altezza di un campione del mondo…i motivi sicuramente sono tanti, però mi piacerebbe vedere più personalità nella scelta degli assetti,visto che già in altre gare aveva problemi con la velocità di punta, bisogna capire quando è il caso di “mollare”un po la qualifica per puntare sulla gara soprattutto quando sai che le gomme morbide durano poco e dopo la prima sosta sei nel traffico..

    • Ti quoto.
      Il problema e lo stile di guida.
      A Lewis piace l’anteriore puntato e preciso in entrata di curva cosi come a Vettel, e cosi come piaceva a Shumi.
      Lo stile e molto piu nervoso e impulsivo. Tali assetti consentono anche le frenate tardissime.
      Gia da venerdi, Lewis ha detto che con il calare della sera si inizia di manifestare un po piu di sottosterzo sia in entrata, che in uscita di curva.
      Tale comportamento della vettura e prediletto dai piloti con lo stile di guida piu fluido nelle traiettorie, notoriamente piloti meno portati all attacco e ai sorpassi, specialmente su piste che di sorpassi ne consentono pochi. Tipo Webber, Button e appunto Rosberg.
      Cosi, Lewis ha optato su un assetto quasi di base, mentre Rosberg ha levato un po di ala e si e trovato bene con il bilanciamento in gara.

      • L’altra parte del discorso e , che la Mercedes si e da sempre trovata meglio con le mescole piu dure.

        Perche consentono di scaricare un po l’assetto senza risentire tanto l’usura al posteriore, dallo scivolamento.

      • Tutto inappuntabile, Swing. Ma allora perchè Vettel, fatta la tara alla superiorità Red Bull, sembra trovare la chiave per gestire le Pirelli e Schumacher e Hamilton no?
        Secondo me:
        1) Vettel non ha uno stile naturale così puntato come Michael e Lewis, quindi ha dovuto adattarsi “meno” alla guida più fluida e dolce richiesta dalle Pirelli.
        2) Michael non aveva più i riflessi e la sensibilità che ne hanno fatto il Dio della guida nei primi Duemila e forse, neanche troppa voglia di adattarsi ad uno stile che non fa per lui. E con le sue critiche alle Pirelli, lo ha pure fatto capire..
        3) Hamilton…A volte pare aver trovato iol bandolo (Ungheria, Canada…) e poi diventa un pilota da fondo griglia. E chi ci capisce qualcosa?

      • Non e giusto” fare la tara” alla superiorita RB, perche e li che si nasconde il segreto della gestibilita delle gomme.
        La RB genera un downforce tremendo soltanto con il corpo vettura e i flussi interni, che le altre squadre non riescono manco ad immaginarlo.
        Inutile parlare del sistema degli scarichi piu efettivo del lotto che riesce a indirizzare i flussi proprio dove servono anche in mezzo a un curvone veloce.
        Dalla meta staggione in poi anche il sistema che imita il controllo della trazione, senza essere irregolare.
        Sullo stile di guida di Seb, probabilmente hai raggione. Anche perche l’anno scorso e stato lo stesso Newey a consigliarglielo. Cioe a spiegarli come ovviare allo sbillanciamento della machina a meta curva.
        La realta e che la RB permette, anzi proprio richiede lo stile puntato sul’anteriore.

      • …ed e proprio per questo che Webber non riesce a guidarla in modo cosi effettivo. Perche si contrapone allo stile suo, che e simile a quello di Kimi, Button e Niko. Cioe, la macchina leggermente sottosterzante in entrata.

  • Ma l’avete vista Nicole Scherzinger??
    Perdere una Pussy…cat Dolls così ti uccide, non sai più come si guida, prendere punti da Gutierrez la dice lunga sulle se..e nere che sta passando!

  • Partenze da Signorina, da Tassista, neppure io quando la mattina esco dal mio parcheggio faccio le partenze di questo ragazzo !!!
    Invece di tirare uno staccatone per prendere posizioni si lascia infilzare come un pollo allo spiedo !!!

    • Tieni presente il fatto che le Mercedes partono sempre con 10-15 chili di benzina piu degli altri.
      Inoltre sono costretti di caricare gli assetti di base per ovviare alla usura delle gomme.
      Giu il capello ad un Hamilton maturo che si prende sempre le responsabilita, anche se la colpa non e sempre stata sua. E lo ammettomo anche Brawn e Toto.
      La storia della demotivazione ci sta, ma ogniuno lo sarebbe al posto suo.
      Anche Nico non e un missile nelle partenze ed ha avuto i suoi bassi. Pero e piu prattico a portare una macchina da sempre sottosterzante e mangiagomme.
      E per questo che si permette di scaricare un po piu di ala rispetto a Lewis e di avere una velocita di punra piu alta a sfavore del ritmo di gara.

      • Scusa Swing ma perché 10-15 chili più degli altri?

      • Senza alcuna voglia di offendere nessuno in questo forum, qui la gente che legge tanto e s’interessa della parte technica e veramente pochissima.
        I post sono al piu di 90% emotivi.
        La storia del consumo carburante e lunga da raccontare e risale all anno scorso, da quanto hanno sperimentato gli scarichi Coanda.
        Consiglio a tutti il forum f1technical.net.
        Niente di personale ovviamente.

        Mi metterei volentieri a scrivere su tante cose techniche, ma ho sempre detestato l’assurdita di moderare i link.

      • Mi informerò… grazie per il forum

  • Mi spiace che tutti i tifosi di Lewis siano così arrendevoli nel vedere il proprio pilota non brillare per qualche gara..
    Uno dei grossi problemi di Hamilton da sempre è secondo me la sua sensibilità, perciò io darò sempre piena fiducia al mio pilota, quello che mi ha fatto appassionare a più non posso e ancora lo farà, ne sono certo!

  • hamilton che succede ??? per piacere datti una svegliata..fa male vederti cosi dimesso e cosi scarso…porca vacca !!!

  • vedi di darti una cazzo di svegliata.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!