McLaren in Top Ten con Perez ad Abu Dhabi. Button è 13°

3 novembre 2013 01:07 Scritto da: Andrea Facchinetti

Al Gran Premio di Abu Dhabi, il messicano Perez partirà oggi dalla nona casella dello schieramento, mentre il compagno Button dalla tredicesima.

Jenson Button on trackLa Mp4-28 era parsa più competitiva nelle prove libere rispetto a quanto visto nei precedenti sedici appuntamenti stagionali, ma nelle qualifiche la prestazione della monoposto inglese è tornata ai livelli 2013: Perez è entrato nel Q3 concludendo in 9° posizione, mentre Button è stato escluso nel Q2 e domani scatterà dalla settima fila.

La McLaren si è presentata sullo Yas Marina Circuit con qualche novità nella zona degli scarichi e nelle prove libere la Mp4-28 è apparsa più competitiva delle ultime uscite, tanto che nelle prove libere riusciva anche a tenere il ritmo di Mercedes e Ferrari nella simulazione gara.

E’ durante la Q2 che tutto torna come di consueto nel team di Woking: Jenson Button viene escluso. L’inglese non va oltre il 13° posto, accusando ben 4 decimi di ritardo dal compangno Perez, che chiude il Q2 addirittura al 5° posto. Il Campione del Mondo 2009, al termine delle qualifiche,  si è detto sorpreso di come non sia riuscito a ripetere le prestazioni ottenute in mattinata quando- con temperature più alte – aveva realizzato ottimi tempi. Per Button si tratta della quinta esclusione stagionale nel Q2.

Sono molto perplesso e frustrato, stamattina la vettura funzionava bene ed ero molto contento così come ieri” ha dichiarato Button dopo le qualifiche. “Non so se è stato per le temperature più basse, ma era completamente diverso il comportamento della vettura, non credereste quanto ho provato a mandare in temperatura le gomme per fare il tempo” ha concluso l’inglese.

La McLaren si è presentata nel Q3 con il solo Perez in pista, decidendo di far effettuare al messicano un solo tentativo con gomme Pirelli PZero Yellow. Checo conclude il suo unico giro cronometrato in nona posizione, trovando anche bandiere gialle per l’uscita di pista di Hamilton nel terzo settore. Sergio partirà domani in quinta fila ed avrà accanto la Toro Rosso di Daniel Ricciardo, più lento di lui di soli 50 millesimi. Soddisfatto dal comportamento della vettura Perez: “La macchina oggi era fantastica da guidare, se avessi trovato un paio di decimi in più avrei potuto terminare settimo, ma l’importante era rimanere calmi dopo una disastrosa terza sessione di libere. Credo che abbiamo fatto un bel passo avanti qui”.

La McLaren vanta una buona velocità di punta e nei primi due settori del tracciato arabo è risultata tra le vetture più competitive: questi due fattori potrebbero aiutare le monoposto del team di Woking a difendersi dagli avversari e risalire in zona punti, vero obiettivo di fine stagione.

1 Commento

  • MotoreAsincronoTrifase

    lo sto dicendo da inizio stagione che perez non sta affatto sfigurando come primo anno in mclaren con la peggiore auto del decennio. certo non e’ hamilton ma se riesce a maturare ancora potrebbe essere un buon pilota e fare coppia con un top driver nel 2015 (spero non alonso)

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!