Ross Brawn in partenza? Williams tentata dal “colpaccio”

6 novembre 2013 13:42 Scritto da: Antonino Rendina

Sir Frank non nasconde la sua stima per Ross Brawn e lascia intendere di voler provare a prenderlo. Ma dalle parole del patron della Williams traspare tutta la difficoltà della trattativa. Perchè c’è un terzo incomodo…

williams-f1Brackley e Grove, rispettivamenti sedi storiche dei team Mercedes (prima BAR, Honda, Brawn Gp) e Williams distano soltanto tre quarti d’ora di macchina. Una sessantina di Km nei quali potrebbe racchiudersi parte del destino di Ross Brawn.

L’esperto tecnico inglese, infatti, è sempre più lontano dalla Mercedes, dove troverebbe meno spazio dopo l’arrivo di Paddy Lowe. La sua partenza non è certa, nè scontata, ma ad oggi è difficile pensare a un futuro a lungo termine di Brawn in Mercedes.

E uno così, libero sul mercato, fa gola a molti. A troppi, per credere davvero a quelli che vedono il mangiabanane più famoso del paddock ritirato a vita privata.

Ultima pretendente per Ross è la nobile decaduta (e ahimè decadente) Williams, che per voce del patron Frank Williams ha ammesso un certo interesse per una trattativa ancora tutta da intavolare:

“Solo ora mi sono accorto che Ross potrebbe essere libero a breve. Uno come lui alzerebbe di molto la qualità del nostro organigramma. E’ esperto, è bravo come tecnico, è un vincente. Ma non vorrei sminuire il grande talento dei nostri tecnici (chiaro riferimento al fresco ingaggio di Pat Symonds ndr). Comunque sto pensando di contattare Brawn, ma adesso non fatemi dire altro. E poi bisognerebbe verificare la sua volontà di venire da noi…”

Brawn-Williams è soltanto una pazza, seppur suggestiva, idea. D’altronde 45 minuti di macchina valgono un saluto, un colloquio, una visita amicale.

E poi Ross potrebbe salutare, abbracciare Frank e ripartire. Per scendere ancora più a Sud dell’Inghilterra. Un’altra oretta di guida, un po’ di buona radio accesa e si arriva in poco e niente a Woking. Vi dice niente?

2 Commenti

  • Con o senza Brawn questo team deve tornare a vincere… Fa male vedere Red Bull spadroneggiare e Williams distruggersi di fatica per un punticino. Non viglio che faccia la fine di Ligier, Lotus (quella deceduta nel ’94), Brabham, Cooper e BRM. Avessero tentato di conservare i lati vincenti della monoposto 2012 anzichè creare questo capolavoro per gli occhi con un retrotreno inesistente ma che non vale una cicca magari staremmo parlando in termini diversi di questa prospettiva…

  • stardrummond

    beh se non vuole o non puo tornare in ferrari, allora mi piacerebbe vederlo al fianco di sir frank…
    la wiliams merita di tornare ai fasti di un tempo, sir williams ormai è rimasto l’unico superstite di un’era gagliarda e romantica che purtroppo non c’e’ piu’

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!