McLaren e Perez al capolinea: “Sono deluso”

13 novembre 2013 17:00 Scritto da: Davide Reinato

La McLaren pare abbia proprio deciso di scaricare Sergio Perez per far posto a Kevin Magnussen. Il pilota messicano si dice deluso di questa stagione, affermando che è mancata un po’ di umiltà alla squadra per affrontare quella che appare come la loro peggior stagione in F1.

mclaren-perez-bahrainPassano i giorni e aumentano i segnali di rottura tra la McLaren e Sergio Perez. Come anticipato nei giorni scorsi, il pilota messicano rischia di essere sostituito dal giovane Kevin Magnussen, in forte ascesa a Woking. Nonostante Whitmarsh abbia sviato l’argomento, affermando che il team avrebbe preso una decisione dopo il GP degli Stati Uniti, ci pensa lo stesso pilota a far capire che si è giunti al capolinea.

“Sono molto deluso“, ha ammesso Perez parlando all’agenzia di stampa EFE. “Penso che quando i tuoi obiettivi sono molto più grandi dei risultati, è normale esserlo. E questo vale sia per me che per la squadra. Probabilmente, è stata la peggior stagione nella storia della McLaren. Difficile mostrare il proprio potenziale con una macchina così scarsa”.

Checo punta il dito contro tutto e tutti: “Che la McLaren sia un grande team, non ci sono dubbi. Ma è mancata l’organizzazione e l’umilità per affrontare la situazione di quest’anno. Nel corso di questa stagione, la McLaren ha impiegato troppo tempo per accettare il livello di competitività che avevamo. Si potevano fare solo punti e non vincere gare. Ce ne è voluto di tempo per capirlo”. Solamente per Whitmarsh la stima sembra immutata: “Martin è un grande leader, non posso dire nulla di male su di lui. Ma un team vincente non dipende solo dal leader, ma anche da molte altre cose che non erano buone”.

Insomma, nonostante si continui a non fare annunci ufficiali, è ormai palese che Perez sia stato scaricato dalla McLaren. Neanche Sergio può ancora sbilanciarsi, ma lascia intendere che è finita: “Devo vedere quale sarà l’opzione migliore per il mio futuro”.

17 Commenti

  • Per me Perez parla e continua a parlare troppo. L’umiltà forse è mancata a lui dopo che ha iniziato ad avere qualche buon risultato in f1 grazie ad una macchina in quel momento molto competitiva.. e si è super montato. Detto questo ritengo comunque buona la sua stagione e lo avrei comunque confermato per il prossimo anno, in mclaren l’hanno preso e scaricato troppo velocemente..

  • Humm… Lo dissi già lo scorso anno che Perez era ancora acerbo per un top team… poi McLaren e Ferrari questo anno non sono andate bene per vari motivi, incluso il cambio di materiali sugli pneumatici.

    Comunque è inutile recriminare sta di fatto che già lo scorso anno da quando Sergio ha chiuso il contratto con La McLaren ha iniziato a correre meno bene anche in Sauber facendo spesso affermazioni da pilota arrivato… l’atteggiamento mentale conta e lui non era ancora pronto proprio come dicevano alla Ferrari Accademy!

  • Ufficiale, Perez lascia la McLaren…

  • Caribbean Black

    Sono deluso anche io come Perez, e gli do tutto il mio appoggio morale.

    Fa benissimo a sparare a zero in questo modo, ha fatto bene l’anno scorso a scagliarsi contro la Ferrari ed il suo fallimentare progetto FDA, e fa benissimo ora a ridicolizzare questa squadra che non ha mai avuto sotto controllo la situazione terrificante di questo anno.

    Gia Checo, benchè tu non sia di certo neanche lontamente un buon insegnante di umiltà, la McLaren non è sicuramente stata da meno questo anno.

    Anni fa, proprio su questo blog, mi infervoravo contro la mia squadra ed anche alcuni utenti che, al primo sintomo di difficoltà della McLaren, cercavano di rincuorarmi dicendo

    “Ma la McLaren è la McLaren….si riprenderanno”

    “Un par de ciufoli” rispondevo io seccamente e seccatamente…..i risultati non arrivano e ne si ottengono solo grazie al nome che porti, al blasone che hai, a quanti campionati hai vinto o combattuto li al vertice….i risultati arrivano lavorando bene e sapendo cio che si sta facendo, ma soprattutto con l’umiltà….proprio quella che è mancata a questa squadra che ha perso 2 pezzi grossi in un colpo solo.

    Caro Checo, sicuramente non mi mancherai, e di certo non eri nelle mie grazie, ma obbiettivamente ed oggettivamente, meritavi un’altra chance minimo, anche se io te ne avrei date almeno altre 2.

    A sto punto, spero tanto che la McLaren, almeno in questa scelta di far correre Kevin, abbia messo davanti a tutto, proprio quell’umiltà mancata di questi periodi, oltre che una eccellente ed ineccepibile valutazione sul potenziale guadagno e sulla eventuale perdita con l’avvicendamento di questi 2 piloti….

    Certo è, che senza test durante la stagione, la vedo davvero dura per Kevin…specie l’anno prossimo, anno in cui sono piu che convinto, che sarà un’altro anno orribile per noi, così come lo saranno i primi con la nuova motorizzazione giapponese, che avrà una stagione intera di ritardo rispetto alle altre squadre che invece avranno gia testato e migliorato i propri propulsori.

  • Come si permette questo ragazzino di parlare male, con le acerbe competenze di F1, di un marchio storico come la McLaren?

    • Da tifoso della McLaren(da 14 anni ormai) il Messicano non ha detto nulla di sbagliato. E tutto vero.

      • “…Difficile mostrare il proprio potenziale con una macchina così scarsa…”
        “…è mancata l’organizzazione e l’umilità per affrontare la situazione di quest’anno…”
        “…la McLaren ha impiegato troppo tempo per accettare il livello di competitività che avevamo…”
        “…ma anche da molte altre cose che non erano buone…”
        Un ragazzino strapagato non può fare queste dichiarazioni alle McLaren. E mi sono inc@zz@to io che sono in tifoso Ferrari!

      • MotoreAsincronoTrifase

        anch’io tifo mclaren ormai dal 1998 e dico che perez ha ragione in tutto. Sono deluso dalla scelta della squadra. Perez ha fatto il possibile, non esaltante, ma non male. Di sicuro si e’ comportato meglio della squadra. Se lui deve essere cacciato allora si devono mandare via la meta’ dei dirigenti. Che la mclaren sia un blasone importante non giustifica nulla.

      • Caribbean Black

        Quoto totalmente MAT

        Se deve andare via lui perchè è stato deludente, allora dovremmo mandare via a casa almeno il 50% dei rincoglioniti che hanno sfornato questo aborto indegno di presentarsi persino al varo in pista.

  • Mah…secondo me state facendo un errore grosso a mandare via perez…magnussen se è come il padre è meglio lasciarlo perdere…inoltre porta una dote che il danese non ha…

  • fra i piloti raccomandati perez è il meno peggio…

    ricordo per esempio tal bruno senna l’anno scorso ha rischiato di fare strike contro vettel all’ultima gara…

    per non parlare di maldonado e gutierrez

    per carità

  • ron dennis l’avrebbe già impalato lol.

    scherzi a parte,non mi butto dal balcone se perez andrà via,io sarei stato curioso di vederlo all’opera in una stagione intera con macchina competitiva,ma se si riuscisse a trovare un gran bel talento al suo posto ben venga.

  • Certo è che ha ragione..la cosa bella è chissa cosa avrebbe fatto Alonso in Mclaren..e chissa cosa avrebbe detto..dato che dall’Australia le critiche contro il Team NON costruttive le ho sentite solo dal lui su 22 piloti..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!