Vi sveliamo perché Hulkenberg non sostituirà Raikkonen

13 novembre 2013 14:43 Scritto da: Giacomo Rauli

[Esclusivo] Nico Hulkenberg si trovava a Enstone all’inizio di questa settimana per fare il sedile e allenarsi al simulatore. Poi l’arrivo di denaro da parte della Ferrari ha bloccato tutto, favorendo Kovalainen

nico-hulkenberg-sauberCome abbiamo scritto pochi minuti fa, sarà Heikki Kovalainen a sostituire Kimi Raikkonen nelle ultime due gare della stagione 2013, ma il finlandese ex Caterham non era la prima scelta del team Lotus.

A Enstone avevano già scelto Nico Hulkenberg. Il tedesco, infatti, era in sede Lotus sia lunedì che martedì, per fare il sedile con cui avrebbe gareggiato ad Austin e a Interlagos. Nico ha anche provato il simulatore di Enstone, così da imparare i comandi del volante di quella che avrebbe dovuto divenire la sua monoposto, la E21 numero sette.

La situazione contrattuale di Hulkenberg con la Sauber era la seguente: il tedesco non percepiva lo stipendio da mesi, dunque l’accordo con il team svizzero era invalido a tutti gli effetti. Proprio per questo, Hulkenberg ha potuto recarsi in Inghilterra per preparare il suo debutto immediato con Lotus. Poi, però, è successo qualcosa di assai rilevante, che ha fatto saltare un accordo già fatto. Hulkenberg era infatti stato messo sotto contratto da Boullier per queste due ultime gare del 2013.

Il conto in banca del tedesco è stato rimpinguato proprio nelle ore in cui il pilota della Sauber si trovava al volante del simulatore Lotus. Ciò ha fatto saltare l’accordo sottoscritto poco prima tra le parti in questione e Nico è dovuto ripartire per la Svizzera. Ma Sauber dove ha trovato le necessarie liquidità per “riprendersi” le prestazioni sportive del ventiseienne?

Secondo nostre fonti, il denaro necessario a trattenere Hulkenberg a Hunwil sarebbe arrivato direttamente da Maranello. La Ferrari ha pagato mensilità dello stipendio di Hulkenberg, impedendo così il suo passaggio alla Lotus nelle ultime due gare. La mossa dei vertici del Cavallino è finalizzata a evitare il rafforzamento di una diretta concorrente per l’ultimo – magro – obiettivo rimasto della stagione corrente. Hulkenberg è pilota molto più allenato e talentuoso rispetto a Kovalainen, seppure il finnico rimanga di certo un’alternativa da non scartare. Ricordiamo che Lotus, Mercedes e Ferrari si daranno battaglia sino all’ultimo metro del GP di Interlagos per conquistare il secondo posto nel mondiale costruttori, che garantirà al team che terminerà dietro la Red Bull un surplus di denaro quantificabile in dieci milioni di dollari circa.

Ecco dunque cosa è capitato nei primi due giorni di questa settimana. Hulkenberg era la scelta principale, ma Lotus ha dovuto virare su Kovalainen per l’intervento della Ferrari, che ha reso valido l’accordo tra il tedesco e la Sauber, impedendo a Hulkenberg di sostituire Raikkonen sin da subito.

78 Commenti

  • Io invece vedo la cosa come un atto nobile da parte di Ferrari a hulkenberg che, come dicono molti, é stato assai vicino alla scuderia più gloriosa del circus ricevendo alla fine un due di picche poco elegante.
    Non sono i 7 milioni del terzo posto a fare la differenza per la Ferrari……

  • a F1-ESC:
    io mi sono stancato di lottare contro i mulini a vento.
    di vita ne ho una e voglio vincere,onestamente si,ma con tutti i mezzi leciti che ho a disposizione.
    Come dicevano gli antichi romani: mors tua,vita mea.
    a proposito delle margherite.Vedi come sei bacchettone! Non si può mai scherzare che te la prendi sempre.
    nella vita ci vuole il senso dello Humor,senno sei spacciato.

    • Io penso invece che si possa esprimere humor senza essere triviali. È un po’ come per le parolacce (non che tu ne abbia usate, eh). Non le uso mai perché non ne ho bisogno. La parolaccia è un modo volgare di gonfiare il petto.
      Punti di vista.

      • 2Gargantua e Pantagruel” di Rabelais edito a Lione nel 1512.
        Satira humor,non sono triviali
        se hai visto del triviale in un’innocente battuta,allora si siamo su due mondi completamente opposti,ma non ti preoccupare,faro quel che diceva Voltaire:
        “Non condivido la tua idea ma sono pronto a combattere affinché tu abbia la libertà di esprimerla”
        L’illuminismo francese contro i moralismi e le censure della controriforma del concilio di Trento.
        altre sono le vere trivialità.

  • Ribadisco. Nessuno sostiene che quanto ha fatto la Ferrari sia illegale, nè che sia la cosa più moralmente spregevole nel Circus. Qui non si parla di Valsecchi, degli stipendi di Raikkonen, delle quattro vetture red bull o del loro fondo misteriosamente flessibile. Si parla di come una squadra che molti definiscono la più importante del mondo, si riduca a mezzucci da mezza classifica per recuperare (disperatamente, a quanto pare) un terzo posto che varrà 7 milioni di euro di diritti TV (al lordo del prestito alla Sauber, se mai verrà restituito).
    E’ illegale? No. E’ la cosa peggiore del mondo? No.
    E’ moralmente scorretto? Si. Ed è anche indice di una povertà di idee e di una carenza di leadership spaventosa. Mi aspetto che una squadra di quel livello spenda i soldi per battere i rivali in pista. Non per rallentarli fuori.

    • Ma nooo,ma non è moralmente scorretto,anzi è guerra per il secondo posto e va bene!
      Ma insomma prima vi lamentate che Domenicali e la Ferrari sono delle pappemolle dal punto di vista politico,poi quando fanno una furbata,come tutti gli altri in formula uno,anzi se ne sono viste delle peggiori, allora non va più bene…ma andate in convento a farvi benedire una buona volta.
      La Ferrari ha fatto benissimo a imporsi anche economicamente,dato che quest’anno di imporsi in pista non se ne parla.
      Penso che le porcate vere siano il cambio gomme che la Ferrari ha subito,quello è veramente immorale.

    • Abbiamo un concetto diverso soprattutto della personalità che dovrebbe avere un leader. Se per te significa agire in questo modo, va bene. Ripeto, non è illegale.
      Io credo che un caposquadra debba scegliere le persone giuste e farle rendere al meglio e, nmondimeno, far fuori quelle sbagliate.
      Se il mio avversario ruba, io non mi sento autorizzato a rubare a mia volta. Piuttosto me ne chiamo fuori.
      Ma è la mia opinione, e, stante la perfetta legalità di un prestito di denaro, chiunque può vederla diversamente. Peace & Love

  • Myriam F2013

    “Povera” Ferrari, qualunque cosa faccia è sempre nell’occhio del ciclone. Dal mio punto di vista l’azione intrapresa da Maranello rivela una certa vigliaccheria e pochezza. Ma se raffrontata al quadro generale di una F1 sempre più esasperata, furbesca e melmosa, sì può dire che in fondo la Ferrari ha cercato di tutelare i suoi interessi in modo discutibile ma non illegale.
    F1 ed etica sono due realtà diametralmente opposte.
    Per dirla alla Craxi in un suo famoso discorso, tutti ladri nessun ladro

    • È l’etica che in tutto lo sport ormai è assente. Riconosco che la mia è una battaglia contro i mulini a vento e ammetto di essere stato spesso dalla parte dei mulini, però, accidenti, me ne rendo conto. Cerco di cambiare, di fare qualcosa. Anche di “istruire” a un certo messaggio in un blog di F1.
      Ché se ci dovessimo sempre inchinare al pensiero dominante non esisterebbero i Nelson Mandela.

      • Myriam F2013

        Se ogni testa pensante rifiutasse il pensiero dominante e cercasse di cambiare le cose, facendo una piccola rivoluzione individuale, si getterebbero le basi per il migliore dei mondi.
        Apprezzabilissime le tue battaglie F1 -ESC, continua così.

      • “F1 ed etica sono due realtà diametralmente opposte.”
        Questa frase di Myriam a mio parere sintetizza il problema.
        Senza che ciò significhi accettare supinamente tutto ciò che accade in F1, e nel dubbio, d’altro canto, che qui si confondano troppo spesso etica e moralismo, purtroppo dobbiamo fare i conti con questa realtà, come succede del resto dagli anni ’70 con la fine di un certo ‘dilettantismo’ nel motorsport.
        Prendere o lasciare e ricordare che qui siamo solo spettatori, mentre in altri campo attori o potenziali attori.

    • e te Myriam,ti senti un pò ladra?

    • Questo è il TUO punto di vista, myriam.
      “Tutti ladri, nessuno ladro” è esattamente quella mentalità “mafiosa” (passami la forzatura) che ci rende così bersaglio di facili ironie in giro per il mondo.
      A casa mia “Tutti ladri ” significa “tutti ladri”. Dentro tutti, e non liberi tutti.

      • Myriam F2013

        No Fantomius, ti assicuro che ho solo riportato quello che io percepisco come una tendenza generale ad una certa mentalità “mafiosa” , ma che non è assolutamente il mio punto di vista.

      • In questo caso, scusami, avevo mal interpretato.
        Sento anch’io questa tendenza generale, cara myriam…

  • Che poi allora dato che siamo in argomento,spiegatemi un po perché non siete rimasti scandalizzati dal fatto che Kimi sia stato pilotato e indotto dalla Ferrari ad anticipare i tempi dell’operazione alla schiena!!
    tutta questa operazione di “sabotaggio”alla Lotus l’ha messa in piedi e organizzata la Ferrari (un lampo di genio di Don Abbondio?) e la vicenda Hulkemberg e solo l’epilogo,la fase finale.
    Allora non dovrebbe essere definito immorale anche imporre a Kimi di non guidare per la Lotus le ultime due gare?(Sempre seguendo il filo logico di chi si scandalizza ovviamente)
    Non venitemi a dire che il fatto che non abbia ancora ricevuto lo stipendio sia una giusta ragione per sabotare la scuderia per la quale comunque lavora come dipendente,si dipendente.

  • Ma non sarà che la Ferrari ha voluto tenersi Hulk disponibile come eventuale sostituto di Alonso se non si riprende dalla botta?

  • la mercedes fa test privato..la rb cambia gomme la lotus non paga gli stipendi..la sauber non paga stipendi e motori..la williams vive di sponsor la force india vive su una compania corrotta .. Ma lo scandalo é ferrari..ke dopo aver perso le pirelli 2013..non puo pagare lo stipendio di hulk..ma come pagare stipendi é illegale ora??ah si xk la sauber non é cliente ferrari come la toro rosso non vive dei soldi rb..ma va andate a votare berlusconi..moralisti..siete i soliti che si scandalizzano di tutto e poi fuori sono i primi a fregare

    • Ecco lo stesso pensiero medio (inteso matematicamente, mica per la mediocrità).
      Quel pensiero secondo il quale se un individuo si scandalizza per A non può essersi scandalizzato anche per B (e B non sta per un politico… (scuoto la testa scoraggiato)).
      Per quanto mi riguarda, se la squadra sportiva che tifo si “sporca” le mani con questi giochetti, il mio imbarazzo è doppio. Attenzione, è tutto perfettamente legale. Anche le 4 redbull sono legali. Anche il WRC sponsorizzato da RB è legale.
      Però l’amor proprio se ne va per prati.

      • ………….a raccoglier margherite.
        Attento quando ti chini a raccoglierle che dietro non ci sia nessuno!

      • Allora sei rimasto scandalizzato anche l’altr’anno quando proprio qui ad Austin la Ferrari ruppe i sigilli del cambio di Massa per far passare avanti in griglia Alonso,no?

      • @Grisù
        Sì, fu una brutta cosa. Pure Alonso che si scambiava le mail nel 2007 con de la Rosa e si faceva gli affari della Ferrari fu una brutta cosa.
        Tutte brutte cose, sì.

        Sulla questione margherite sorvolerei, se sei d’accordo e credi che il tono della discussione non debba scendere in luoghi molto molto bassi.

  • RossoAdesivo

    Io da ferrarista provo invece profonda vergogna. Il disocorso dell’ aiuto da parte della scuderia madre ad una cliente non la considero una motivazione valida e il un gesto, sportivamente parlando, è estremamente triste e vigliacco. Credete che il mancato rispetto del contratto con Hulkenberg da parte della sauber sia una novità a Maranello? Lo hanno sempre saputo, durante tutta la durata del mondiale, e perchè allora questo magnanimo aiuto arriva solo mentre Nico ha il culo sul sedile lotus? La verità è che la Ferrari ha avuto paura: sa di avere un’ auto non competitiva e l’ accoppiata Hulk E21 sarebbe stata un ostacolo troppo grosso per la Scuderia Ferrari in questi ultimi 2 GP. La Ferrari sul campo sarebbe stata battuta ed ha COMPRATO l’ assenza di Hulk in lotus, così la vedo io.
    Se continuano così sarà meglio tolgano il tetto alle vendite delle GT stradali, sennò i soldi per comprare 20 piloti mancano…

  • Scusate e tutto sto moralismo da dove salta fuori? Sono diversi anni ormai che si assiste ad avvenimenti al limite (se non ampiamente fuori) da regolamenti e leggi. Ed ora ci si scandalizza per un (ipotetico) prestito, che in ogni caso sarebbe del tutto legittimo, fatto ad un team cliente perchè mantenga uno dei suoi attuali piloti?? Saranno gli occhiali rossi a non farmi essere molto obiettivo ma io non ci vedo assolutamente nulla di male.

  • Quanto si dice dei francesi sembra trovare conferma nella vicenda valsecchi..

  • Ma vogliamo parlare anche del fatto che pare sia stata la stessa Ferrari a “consigliare caldamente” a Kimi di operarsi subito e saltare le ultime due gare con la Lotus?
    Io adoro Kimi come adoravo Alonso, ma piuttosto che tifare Ferrari divento fan di Van der Garde.

    • quoto. Non mi importa se è una squadra italiana.
      La Ferrari è uno schifo e ha sempre vinto solo perchè aveva il doppio del budget degli altri.
      Ma d’altronde da un team condotto da quella m… umana di monnezzemolo non ci si poteva aspettare di meglio.

      schifatissimo.

  • Etica sportiva: un gran leitmotiv per uno sport che si muove in direzione opposta. Premettendo che siamo nell’ambito dei se e dei forse e che quindi tutto ciò che è stato affermato si può anche facilmente negare, scandalizzarsi per il presunto gesto potrebbe anche essere lecito, ma entro certi limiti. La Ferrari ha seguito il principio di evoluzione della specie, della selezione naturale; si potrebbe affermare, in teoria, che tale atteggiamento è immorale, ma allora, da questa F1, la scuderia si dovrebbe ritirare, perché non avrebbe nulla in comune.
    La moralità e l’etica sportiva sono due cardini, ma non rappresentano affatto la F1 odierna: è ciò che offre oggi il palcoscenico della massima espressione sportiva, fatta più di pragmatismo che di valori.
    Scontato giungere a delle conclusioni ovvie; d’altronde, si è arrivati anche a peggio, con Red Bull promoter del WRC e contemporaneamente sponsor Volkswagen: c’è un meccanismo che non funziona, la FIA…

    • immorale.. ha aiutato il suo team cliente a non indebolirsi a vantaggio di un avversario… nn vedo tutta questa immoralità nel far rispettare un contratto.. certo non era una cosa che la riguardava direttamente ma indirettamente si… e chissà che bloccarlo alla sauber nn sia un modo per tenerselo disponibile anche l’anno prossimo..

  • @Grisù
    No, non ho mai parlato di corruzione, infatti. Nel senso tecnico, intendo. Ma non lo capite che non è una questione di tecnicismi?
    Dare i soldi a Prost e a Jordan è semplicemente uno schifo, che è ancora più grave della tangente (anche se di fatto lo è), perché riguarda l’etica con la quale le persone dovrebbero stare al mondo, solo che siamo ormai così contaminati da una certa forma di pensiero in forma di affari e business che per coprire la puzza di melma vecchia usiamo la melma nuova in attesa che marcisca, ma sempre di melma si tratta.
    Non che io sia un santo, eh, ché in internet sono tutti bravi a fare i bravi, ma so quando sto sbagliando e cerco, in ogni gesto della mia giornata, di seguire una via che non è né quella di Ecclestone, né quella di Montezemolo che paga la Sauber per cercare di aggrapparsi al secondo posto del campionato costruttori.
    E sono tifoso Ferrarista.

  • @elGuapo
    Perdonami… anzi, no… non mi perdonare, ma sei il cliché dell’individuo a cui se dici che è uno schifo che nel mondo ci sia ancora chi faccia tratta di uomini, quello risponde “ma della fame del mondo non dite niente?”

    Cosa c’entra il tuo ragionamento? Sono tutte storture condannabili, ne hai la riprova (o memoria) che chi ha commentato negativamente questa notizia non abbia già ampiamente dibattuto delle 4 redbull, degli stipendi e della compagnia cantante della Formula1.

    E poi, leggendo la tua risposta a Bruce, mi viene anche da pensare che sei pure il cliché dell’individuo che siccome è tutto uno schifo, invece di deviare verso il giusto, usa la schifezza come arma per pareggiare il comportamento degli schifosi.

    Italico pensiero. Al solito.

    • e vabbè, mi terrò tutti i clichè appioppati addosso.
      fantastico, questa mi mancava proprio.

      p.s. le hai cannate tutte, ma proprio tutte, non c’è niente di più lontano da me di quello che hai detto. se poi per te F1 = vita reale, allora il discorso è diverso. Qui si parla di arrivare davanti agli avversari, mica di fare beneficenza…

      • “Se poi per te F1 = vita reale, allora il discorso è diverso.”

        Applico alla F1, e a tutte le altre cose che mi circondano, quelli che sono i dettami del mio vivere quotidiano, ovvio. Non è che se Bernie Ecclestone fosse il mio panettiere gli perdonerei il fatto di aver pagato, ai direttori della COOP Prost e Jordan, una tangente per comprare dal suo forno.

        “Qui si parla di arrivare davanti agli avversari, mica di beneficenza”

        Vale il concetto di prima. Il mondo non cambia se non cambia in toto il pensiero. E vale tanto per Montezemolo quanto per un tifoso, oppure per il panettiere di cui sopra. Con le dovute proporzioni.

        Ma è un discorso lungo. Lunghissimo.

      • In riferimento al commento di F1-ESC:
        Non per essere pignolo,ma di corruzione si può parlare quando si danno soldi ad un pubblico ufficiale per chiudere gli occhi e non far rispettare delle leggi per il bene della comunità a scapito degli ingressi di un singolo.
        Dare soldi a Prost e a Jordan per convincer i a fare una cosa anziché un’altra,non è affatto ne corruzione o tangente.

      • detto tra noi, sono perfettamente d’accordo con quanto tu dici, ma ti ripeto, in F1 tutto questo non vale, non è mai valso, e di sicuro non varrà domani.
        A fare le cose “giuste” si finisce solo per prendere pesci in faccia; le ultime tre stagioni parlano da sole.
        ma come giustamente tu dici, è un discorso lunghissimo, e questa sicuramente non è la sede adatta. le mie ragioni le ho spiegate, spero non ti fermerai ad una lettura molto superficiale di quello che ho scritto prima. Italiota no, dai, ti prego! 😀

    • e tra molte parentesi, il mio intervento voleva sottolineare il fatto che qualsiasi cosa fa Ferrari è uno scandalo. Si dice a Massa di levarsi dalle balle che deve passare quello bravo? SCANDALO!
      Prendiamo Raikkonen insieme ad Alonso, SCANDALO! La macchina fa pena, SCANDALO! Si “gioca” fuori dalla pista, SCANDALO!
      non giustifico nessuno, perchè nessuno ha niente da giustificare, tutto qui.

  • Tanto vale che si comprino la Sauber per contrastare toro rosso, potrebbero chiamarla Maserati o Alfa Romeo…e comunque se fosse vero, sarebbe stato meglio investire nei tecnici e nella macchina piuttosto che fare come il milan degli anni 80/90, quello che comprava i campioni e li teneva in panchina affinchè non giocassero nelle altre squadre…
    Che schifo..!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!