Maldonado: “Felice” di lasciare la Williams

14 novembre 2013 13:04 Scritto da: Valentina Costa

Il pilota venezuelano, prossimo all’addio a Grove dopo l’ingaggio di Felipe Massa da parte della Williams, si toglie adesso qualche sassolino dalla scarpa. “Penso di aver portato più io al team, che il team a me”, afferma Maldonado.

maldonadoSi sono sollevati diversi rumors completamente falsi sul mio rapporto con la Williams. C’è un ottimo rapporto squadra-pilota”, sosteneva Pastor Maldonado circa un mese fa, quando già diverso credito veniva dato alle voci di una separazione imminente tra il pilota e la scuderia inglese.

Oggi è lo stesso Maldonado a smentirsi, parlando al FOTA Fan Forum di Austin. “Da diversi mesi avevo annunciato al team di voler lasciare. Ora la cosa è avvenuta. Ne sono molto felice. Più o meno a Singapore ho deciso di lasciare la squadra ed è stata al 100% una mia decisione”.

Chiude così i suoi tre anni in Williams Pastor Maldonado. Quelli che gli hanno regalato la sua prima e unica vittoria in Formula1, lo scorso anno, in Spagna: “Credo di avere portato più io al team, che il team a me. Abbiamo trovato una vittoria, un buonissimo risultato lo scorso anno, e persino quest’anno abbiamo fatto abbastanza bene nelle gare. Ma questo non è abbastanza. Mi aspetto qualcosa di più dalla Formula1”.

Certamente è stato un anno difficile, molto difficile per tutti nel team, e la mia decisione non è frutto di una mia insoddisfazione personale nei confronti della squadra. Voglio provare qualcosa di diverso, e forse siamo una svolta cruciale per me e per la mia carriera. E’ stata una decisione sofferta, ma importante”.

Decisione che Maldonado ha potuto prendere consapevole – al di là dei suoi meriti personali come pilota- del “pay-off” (la lauta sponsorizzazione della PDVSA, compagnia statale petrolifera venezuelana) che il suo ingaggio garantirà alla squadra che vorrà scommettere su di lui.

L’obiettivo numero uno di Maldonado è la Lotus: il pilota porterebbe in dote alla scuderia di Enstone 35 milioni di euro. “Certamente stiamo parlando con la Lotus, ma ho altre opzioni”. I nero-oro, infatti, stanno prendendo tempo nella speranza che l’accordo con gli investitori della Quantum Motorsports vada in porto, perchè è Nico Hulkenberg che vogliono. Per Maldonado le alternative sono rappresentate da Sauber e Force India. “Potrei già avere un’idea di cosa fare. Ci stiamo lavorando. Spero di pervenire al più presto a una decisione, per chiarire quale sarà la mia strada il prossimo anno”.

4 Commenti

  • Cialtrone! L’anno scorso con quella macchina un pilota con le palle avrebbe finito ottavo in campionato con un centinaio di punti, finendo in top 10 almeno 15-16 gare. Quello permetteva la macchina. Lui ha buttato al cesso 2 podi già in tasca e ha chiuso a punti 4-5 volte (la metà di Senna, e ho detto tutto). La Williams l’anno scorso l’ha fatto vincere nell’unica giornata della sua carriera in cui era da vittoria (tranne forse Monaco 2011, solo che aveva una macchina non all’altezza) e dovrebbe solo ringraziare. E prima di fare certe affermazioni sulla Williams ti devi sciacquare la bocca: ha detto qualcosa di vergognoso. Guidare una Williams è un’onore. A casa, Pastor!

  • “Credo di avere portato più io al team, che il team a me”

    Che presuntuoso! Sarei felice se rimanesse a piedi da quest’anno in poi! Se fossi talentuoso non avresti bisogno dei 35 MLN di sponsorizzazione!

    Il pilota più antipatico del Circus!

  • Uhm… Chiarire quale sarà la tua strada per il prossimo anno? Quella di casa è inclusa?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!