La Mercedes marca la Ferrari: Hamilton 5° e Rosberg 13°

16 novembre 2013 20:42 Scritto da: Andrea Facchinetti

Nelle qualifiche del GP degli Stati Uniti, Hamilton scatterà dalla quinta posizione davanti ad Alonso, mentre Rosberg è 13° davanti a Massa.

Mercedes-Hamilton-CoreaLa difesa del secondo posto nella Classifica Costruttori è già iniziata in casa Mercedes. Se la casa di Stoccarda non può esultare per una qualifica comunque al di sotto delle aspettative – Hamilton è 5° e Rosberg solo 13° – quel che fa sorridere il team di Ross Brawn è la posizione degli avversari, con l’inglese davanti ad Alonso e il tedesco davanti a Massa.

La Mercedes nelle ultime due gare dovrà gestire un vantaggio di 11 punti nei confronti della Ferrari per mantenere la piazza d’onore nel Campionato. Nelle prove libere la F1 W04 aveva già mostrato un buono stato di forma, con Rosberg e Hamilton che sono apparsi i primi inseguitori delle imprendibili Red Bull, confermando di valere la seconda posizione nel Campionato Costruttori che il team tedesco dovrà difendere dall’attacco della Ferrari nelle ultime due gare della stagione.

Nella prima fase di qualifica la pista risulta meno veloce rispetto all’ultima sessione di libere della mattinata, tanto che sia Hamilton che Rosberg si lamentano delle condizioni del tracciato, completando i primi due passaggi con tempi molto alti. Col passare del tempo la pista migliora e Hamilton passa nel Q2 con il secondo tempo, mentre il compagno Rosberg con l’undicesimo.

Nella seconda parte della qualifica viene eliminato Nico Rosberg: il tedesco, nonostante i due tentativi con gomme a mescola più morbida, non riesce ad andare oltre il 14° tempo. La penalizzazione di Button consentirà al tedesco di passare in 13° posizione, guadagnando la partenza dal lato pulito della pista. Nessun problema invece per Hamilton, che passa alla fase finale grazie alla settima posizione.

Deluso Nico Rosberg per la brutta prestazione odierna: “Qualifiche difficili, abbiamo trovato  diverse condizioni da ieri. Le gomme sono troppo dure per la nostra macchina con queste temperature, per questo motivo vediamo Sauber e Williams così davanti: loro sanno sfruttarle al meglio con basse temperature. Sapevo che era difficile oggi, ma non pensavo così. Domani potremmo anche fare una sosta sola, ma dipende se farà caldo“. Rosberg parla anche della lotta con la Ferrari per il Campionato Costruttori: “Sinceramente a loro non ci pensavo, volevo fare una bella qualfiica perchè la mia macchina in teoria è più veloce della loro”.

I tempi stratosferici delle due Red Bull sono inavvicinabili per Hamilton, il quale viene anche preceduto da Grosjean e dal sorprendente Hulkenberg, qualificandosi così in 5° posizione davanti ad Alonso. Anche l’anglo caraibico – al quale la Mercedes ha cambiato la scocca in questo week end – partirà dal lato pulito del tracciato, un vantaggio non indifferente sul tracciato di Austin. “L’assetto era buono, ma nelle qualifiche il vento ha cambiato il comportamento della vettura” ha dichiarato Hamilton. Il Campione del Mondo 2008 confessa di essere in evidente difficoltà con le gomme, criticando anche la scelta Pirelli: “Sono le peggiori portate qui da inizio stagione, spero che l’anno prossimo cambino profondamente. Non riesco a mandarle in temperatura, a volte si ha del graining, a volte no. Spero di fare una buona gara domani, anche perchè recentemente non ne ho disputate di grandiose, se finissi quinto non sarebbe un pessimo risultato, ma ovviamente voglio risalire la classifica”.

10 Commenti

  • assieme a vettel sono i due migliori piloti sul giro secco,il fatto che ci sia un sostanziale equilibrio nel head to head in qualifica (con leggero vantaggio per lewis)è da considerarsi positivo per entrambi,dove uno ha tenuto testa all’altro.

    impensabile pensare che uno dei due abbia i risultati di un webber rispetto al compagno,qua c’è rivalità(sana,visto che sono amici da quando erano ragazzini)e anche una certa maturità:lewis sapeva che andare in mercedes voleva dire per primo confrontarsi con un signor pilota come rosberg,inspiegabilmente sottovalutato dai più e che metterebbe in difficoltà alonso e vettel come ha messo in difficoltà hamilton,nico dal canto suo si è visto arrivare nella squadra dove corre da 3 anni un gran pilota,con il rischio di venir dimenticato,invece ha fatto vedere quanto vale.

    poi ci sono stati momenti di maggior forma dell’uno piuttosto che dell’altro,in definitiva io resto dell’idea che hamilton abbia quel qualcosa in più come solo vettel e alonso hanno,ma il livello è molto simile,nico è un gran pilota.
    stavolta in texas ha sbagliato,capita,non vedo perchè farne un dramma sinceramente tanto nè nico nè lewis stanno lottando per il titolo,il secondo posto costruttori è importante economicamente per il team,per i piloti invece credo sia frustrante vedersi impossibilitati a lottare per vincere contro questa redbull.

  • Delusioni Nico, Delusione Lewis ma è normale che la gara e la strategia si fa per quello davanti.

    Se Lewis ha problemi in qualifica e finisce dietro è chiaro che poi Rosberg è avantaggiato e Hamilton finisce che si ritrova nel traffico o ad anticipare troppo i pit stops o a lottare a centro gruppo e a rovinare le gomme.

    Lewis non fa molta differenza ? Rosberg non è Massa o il sottomesso di turno come Webber ed è sempre stato trattato alla pari del compagno.

  • nelle libere di ieri e anche nelle libere di stamattina con le rosse e’ stato abbastanza competitivo e davanti a Hamilton poi Rosberg si e’ completamente perso.

  • cos e’ che ignoro?? la classifica odierna parla chiaro. alla tua domanda ho gia risposto prima : se a Rosberg dai una macchina con l assetto a posto e’ molto veloce. ma in giornate come questa di oggi diventa un pilota fragile. e lo dico da suo tifoso. 14 esimo ma vogliomo scherzare..

    • Scusami ma che idea hai della F1?secondo te l’assetto chi se lo fa?mia madre?l’assetto lo fa il pilota con il team..se nico è andato meglio nelle ultime gare significa che nico ha trovato quel qualcosa in piu di lewis..ora non è che per una gara storta di nico esaltiamo lewis..che a dirla tutta in questo finale sta deludendo piu di tutti

  • Diciamo che quest’ anno per quel che è pagato Hamilton non ha fatto una gran differenza rispetto a Rosberg…ce anche da dire che avuto episodi sfortunati come a Silverstone dove era primo anche davanti a Vettel..la rottura della sospensione in prova…il telaio danneggiato nell’ ultima gara..un arretramento in qualifica per cause non sue..menre i ritiri di Rosberg sono avvenuti cmq nelle posizioni di rincalzo..detto questo il prossimo anno ci dirà tante verità..in primis vedremo se Hamilton è veramente un fenomeno,il confronto con Rosberg sarà alla pari dopo un anno di “apprendistato” in mercedes e poi Alonso vs Raikkonen…per me i due confronti verranno vinti alla grande da Hamilton e Alonso ma non è affatto detto..

  • che delusione Nico….se non ci sono problemi e la macchina va abbastanza bene e’ velocisso al pari dei campioni e di lewis ma appena ci sono situazioni strane come quelle di oggi per via del vento e delle basse temperature va nel pallone. non sa guidare sopra i problemi come invece Hamilton oggi ha dimostrato di saper fare. come puo qualificarsi 14 esimo con una mercedes!!! scandaloso.

    • ignori molte cose..poi scusa se hamilton sa guidare sopra i problemi comé ke le ha prese da nico nelle ultime gare??

    • MotoreAsincronoTrifase

      hamilton e’ stato spesso dietro rosberg tanto che proprio poco fa disse: “sembra che non sappia piu’ guidare e non capisco neanche iol perche'”. Adesso perche’ nico e’ dietro per una volta e’ un fermo? Anche secondo me lewis e’ un pelino avanti a nico, ma tutta questa differenza non la vedo.

      • non ho detto questo..ho detto che secondo me sono entrambi ottimi..ma non perchè una volta nico non va bene significa che nico è uno scarsone e hamilton dio sceso in terra

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!