Mercedes a punti in Texas: secondo posto più vicino

17 novembre 2013 23:08 Scritto da: Andrea Facchinetti

Doppio arrivo a punti per la casa di Stoccarda ad Austin: Hamilton ha chiuso al 4° posto, mentre Rosberg è giunto 9°.

Mercedes-Hamilton-CoreaIl secondo posto nel mondiale Costruttori è sempre più vicino alla Mercedes: il team di Brackley ha portato a 15 i punti di vantaggio rispetto ai rivali diretti della Ferrari e a 33 quelli di vantaggio nei confronti della Lotus, ormai quasi fuori dalla lotta. I 4 punti guadagnati oggi sono frutto del 4° posto di Lewis Hamilton e del 9° di Nico Rosberg, con la Ferrari che ha piazzato a punti il solo Alonso, 5°.

Partire dal lato pulito della pista ad Austin è un vantaggio e Lewis Hamilton l’ha dimostrato, superando alla prima curva – all’esterno – la Sauber di Hulkenberg e la Red Bull di Webber. L’inglese non riesce a mantenere il passo della Lotus di Grosjean e ben presto viene passato anche da Webber, che restituisce il sorpasso dello scorso anno al giro 12. A differenza del 2012, Hamilton guida una vettura meno prestazionale, tanto che dal box gli raccomandano di gestire al meglio le proprie gomme da un possibile ritorno della Sauber di Hulkenberg. Hamilton riesce a completare la gara in 4° posizione senza che i diretti avversari diventino realmente minaccia.

La nota positiva del week end per Hamilton è la nuova scocca che ha migliorato il comportamento della vettura dell’inglese: “La macchina era completamente diversa da quella di Abu Dhabi, è stato come passare dalla notte al giorno. Sono davvero contento di ciò, soprattutto perchè mi ha permesso di raccogliere un po’ di punti. I ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro, sono molto molto felice di tutto ciò“. Hamilton ha poi parlato del tentativo di rimonta di Alonso nei suoi confronti: “Ho visto che Fernando si stava avvicinando, ho gestito le gomme per qualche giro e poi ho iniziato a spingere. Quando mi recuperava un decimo, il giro riallungavo di due: sono contento di aver potuto gestire così il finale di gara”.

Dopo la deludente qualifica di ieri, l’obiettivo di Rosberg era quello di entrare in zona punti. Al via il tedesco sale in 11° posizione, rimanendo nel sandwich tra Ricciardo e Kovalainen: Nico ha la meglio dell’australiano all’11° giro, entrando virtualmente in zona punti. Dopo la prima e unica sosta di giornata si ritrova nel traffico, ma Nico impiega pochi giri per sbarazzarsi di Di Resta e di Kovalainen. Bottas è però troppo lontano per essere raggiunto, anche perchè la Williams ad Austin ha mostrato la sua forma migliore da inizio stagione e così Rosberg si accontenta dei due punti del nono posto finale.

Deluso per come è andato il week end Rosberg, che arrivava in Texas con altre ambizioni: “Non è stato un bel fine settimana. Le cose sono inziate male ieri con la qualifica e quando si imposta la gara su una sola sosta è sempre difficile gestire le gomme. Ho fatto qualche bel sorpasso e sono certo che la nostra vettura oggi era più veloce del nono posto finale. Abbiamo almeno allungato sulla Ferrari e ora spero di chiudere all’altezza in Brasile tra sette giorni”.

In Brasile la Mercedes dovrà gestire al meglio i 15 punti di vantaggio rispetto alla Ferrari: in caso di arrivo a pari punti conteranno le vittorie, con la casa di Stoccarda che ha vinto una gara in più rispetto al team di Maranello. Tuttavia se la Ferrari vincesse in Brasile e pareggiasse i punti della Mercedes, il team italiano guadagnerebbe la piazza d’onore grazie al maggior numero di secondi posti ottenuti.

15 Commenti

  • Fantumius ma cosa dici?? mezzo secondo tra nico e lewis in prova non lo vedrai mai piu sia in un verso o nell altro xche la prestazione sul giro secco di entrambi e’ molto vicina( con un leggero vantaggio x lewis che e’ indiscutibilmente il migliore di tutti sul giro secco). l anomalia di questo week nasce dalle condizioni particolari del sabato ( forte vento e temperature basse) dove Hamilton grazie al suo talento e’ riuscito ad ottenere un bel quinto posto.. cosa non riuscita a Rosberg che ha fatto una qualifica da denuncia, ma e’ l unico caso in un anno in cui Nico e’ partito cosi indietro
    in gara le mercedes hanno fatto il massimo ottenibile xche Lewis con una grande partenza e con una gara consistente e’ arrivato quarto e nico invece ha avuto la sfiga che si e’ trovato a partire molto indietro in una gara in cui la strategia x tutti era a una sosta sola: come dimostrato da Kimi piu volte quest anno se parti indietro e fai una sosta in meno e ti entra una SC al punto giusto si puo arrivare molto avanti a fine gara, ma qui ad austin la strategia era uguale x tutti e x questo penso che il nono posto sia stato comunque un risultato decente

    • Dico quello che penso, cioè che, da quello che si è visto gli anni scorsi, io ritengo che Hamilton abbia nel piede quei decimi che mancano a Rosberg e che fanno la differenza tra un buon pilota-campione e un fuoriclasse. E quando quei decimi non ci sono, o addirittura è Rosberg che sta davanti a Lewis, per me Hamilton ha guidato male. Se poi voi davvero siete convinti che Nico Rosberg sia uno Schumacher incompreso, beh…mi spiace.

  • Io invece penso che uno dei problemi di Hamilton nelle gare scorse fosse effettivamente il telaio già danneggiato.
    Al netto dei problemi acclarati della Mercedes nel traffico, guardate le qualifiche. Da due-tre gare Rosberg stava davanti a Lewis, cosa assolutamente paradossale, se considerate i valori dei piloti e i tracciati teoricamente favorevoli ad Ham. Ad Austin, Hamilton batte Rosberg di mezzo secondo. Un caso? Forse. Ma forse no. Il Brasile chiarirà meglio.

  • Oggi Hamilton ha fatto un ottimo week-end di gara, penso che abbia massimizzato il potenziale della vettura,veniva da alcuni week opachi..quindi bene cosi speriamo di chiuedere con un podio in Brasile..ma se non piove la vedo difficile perchè red bull e lotus hanno un altro passo

  • Condivido il pensiero di ryudoctor, bisognerebbe essere un attimo più equilibrati nel giudicare Hamilton.. sia in un verso che nell’altro!

  • ma veramente pensate che il telaio abbia fatto al differenza??????? anche lewis dopo le prove era imbarazzato alla domanda del cronista se si trovasse meglio con il telaio sostituito ..xche i problemi suoi nelle gare precedenti erano stati di natura diversa, cioe gestione gomme, traffico in gara. comunque x Lweis io non vedo una gran differenza con la gara precedente eccezzion fatta che e’ partito meglio. la differenza e’ avere fatto un ottima qualifica e di conseguenza il non aver trovato traffico in gara a differenza di Rosberg che dopo una qualifica scandalosa e’ partito 12esimo: la scorsa gara ( a parti invertite) e questa gara dimostrano quanto sia importante e fondamentale avere pista libera o essere in mezzo al gruppo.

    • In più hai notato che Rosberg ha avuto le stesse problematiche di Lewis nel rimontare.
      Ha passato la 1^ parte di gara dietro alla Toro Rosso di Ricciardo senza possibilità di sorpasso.
      Credo sia una caratteristica negativa della W04 quella di viaggiare più carica aerodinamicamente per non fare scivolare le gomme e non farle surriscaldare.
      Credo sia il Set-Up più carico la quasi risoluzione (Almeno rispetto al 2012) del cronico degrado delle gomme ma a discapito della velocità pura con conseguente difficoltà nei rettilinei.

  • Quello che non mi piace di alcuni tifosi di lewis è che una gara lo esaltano manco fosse dio..una gara dopo lo rinnegano anzi arrivano addirittura a dire ”mi sa che ho sbagliato persona da tifare..tiferò vettel quasi”..e una gara ancora dopo manco fosse nulla tornano ad esaltarlo..non che non si meriti di essere esaltato..ma è al quanto dubbio il comportamento di alcuni tifosi..

    • Sè ti rifersci a me hai ragione, alle volte mi lascio prendere troppo dai singoli episodi.

    • Quello che non mi piace di alcuni tifosi è la totale mancanza di una visione obiettiva della gara. Se il mio idolo ha fatto schifo, cosa devo dire? che è stato bravo? Alcuni lo fanno. Io no. Hamilton nelle gare scorse ha deluso tanto, perlomeno quelli che credevano che lui valesse MOLTO di più di un Rosberg qualunque. Oggi ha corso bene, invece. Non essere tifosi ciechi da stadio non significa non sostenere abbastanza il proprio beniamino.

  • Molto bene la gara di Lewis e sono contento che anche i tifosi di questo blog abbiano ritrovato la fiducia in lui.

  • Sono soddisfatto per aver visto finalmente un Lewis diverso rispetto alle ultime 4/5 gare, sarà un caso ma dopo la sostituzione del Telaio danneggiato Lewis è tornato davanti rispetto anche a Rosberg.
    Mi chiedo sè il Telaio non fosse danneggiato già da diverse gare e il Team non si sia accorto prima della situazione.
    Comunque adesso l’obiettivo deve essere mantenere il 3° posto in Classifica Piloti, guardandosi dal solo Webber e aiutare il Team a conservare il 2° posto nel Campionato Costruttori.

  • bravo lewis ottimo lavoro..il telaio nuovo ha fatto la differenza

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!