GP Brasile 2013: Vettel vince davanti a Webber e Alonso

24 novembre 2013 19:15 Scritto da: Davide Reinato

Sebastian Vettel vince anche la gara conclusiva ad Interlagos. Sul podio anche Webber e Alonso.

vettel-campioneSebastian Vettel è l’uomo dei record! Il quattro volte Campione del Mondo ha vinto anche il Gran Premio del Brasile, conquistando così la tredicesima vittoria stagionale – eguagliando Michael Schumacher – e segnando anche la nona vittoria consecutiva, eguagliando un altro grande della F1 come Alberto Ascari. Nonostante sia partito male, Sebastian ci ha messo davvero poco a riprendersi la prima posizione. E neanche il pasticcio ai box, fatto dai suoi uomini, gli ha tolto la forza di andare a ottenere un altro meritato successo.

Secondo posto per Mark Webber. L’australiano chiude sul podio la sua lunga carriera in Formula 1. Nel corso del giro d’onore, Mark si è anche tolto il casco, facendo così trasparire tutta la sua emozione nel giorno dell’addio alla categoria. Sul podio, rischia anche di farsi male, scivolando dopo aver spruzzato lo champagne all’amico e rivale, Fernando Alonso. Il ferrarista è riuscito a tornare sul podio grazie ad una gara concreta, dove ha potuto lottare fin dall’inizio, agguantando un risultato che gli mancava da parecchio tempo.

Sfortunato l’idolo di casa, Felipe Massa, alla sua ultima gara con la Ferrari. Il brasiliano stava facendo una delle sue migliori prestazioni, galvanizzato dall’atmosfera carioca. Purtroppo, Felipe ha commesso una piccola leggerezza, andando a tagliare con le 4 ruote la linea bianca che delimita l’entrata dei box. Questo gli è costato un drive through che lo ha arretrato in classifica, tanto da chiudere solamente in settima posizione.

Chiudono con un risultato positivo le due McLaren: Button chiude ai piedi del podio, in quarta posizione, mentre Perez in sesta. Va in archivio così la peggior stagione – in termini di risultati – degli ultimi anni.

La stella della Mercedes non brilla a Interlagos ma, nonostante tutto, riesce a mantenere il vantaggio di punti sulla Ferrari in classifica costruttori. Nico Rosberg ha chiuso in quinta posizione, mentre Lewis Hamilton ha tagliato il traguardo in nona posizione. Gara sfortunata per l’anglocaraibico che ha un contatto con Bottas: il finlandese si ritira, mentre a Lewis viene inflitto un Drive Through che gli ha rovinato la corsa.

A punti anche Nico Hulkenberg con la Sauber e Daniel Ricciardo con la Toro Rosso. Ritirato dalla corsa, oltre a Bottas, anche Romain Grosjean. Il francese ha rotto il motore Renault dopo appena un giro. Problemi tecnici anche per Charles Pic che non ha visto la bandiera a scacchi.

GP BRASILE 2013 – RISULTATI GARA

POS  PILOTA         TEAM                       TEMPO
 1.  Vettel         Red Bull-Renault           1h32:36.300
 2.  Webber         Red Bull-Renault           +    10.452
 3.  Alonso         Ferrari                    +      18.9
 4.  Button         McLaren-Mercedes           +      37.3
 5.  Rosberg        Mercedes                   +      39.0
 6.  Perez          McLaren-Mercedes           +      44.0
 7.  Massa          Ferrari                    +      49.1
 8.  Hulkenberg     Sauber-Ferrari             +    1:04.2
 9.  Hamilton       Mercedes                   +    1:12.9
10.  Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
11.  Di Resta       Force India-Mercedes       +     1 lap
12.  Gutierrez      Sauber-Ferrari             +     1 lap
13.  Sutil          Force India-Mercedes       +     1 lap
14.  Kovalainen     Lotus-Renault              +     1 lap
15.  Vergne         Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
16.  Maldonado      Williams-Renault           +     1 lap
17.  Bianchi        Marussia-Cosworth          +    2 laps
18.  van der Garde  Caterham-Renault           +    2 laps
19.  Chilton        Marussia-Cosworth          +    2 laps

Giro più veloce: Webber, 1:15.436

NON CLASSIFICATI / RITIRATI

PILOTA         TEAM                       AL GIRO
Pic            Caterham-Renault             59
Bottas         Williams-Renault             46
Grosjean       Lotus-Renault                3

CLASSIFICHE MONDIALI

PILOTI                        COSTRUTTORI 
 1.  Vettel        397        1.  Red Bull-Renault          596
 2.  Alonso        242        2.  Mercedes                  360
 3.  Webber        199        3.  Ferrari                   354
 4.  Hamilton      189        4.  Lotus-Renault             315
 5.  Raikkonen     183        5.  McLaren-Mercedes          122
 6.  Rosberg       171        6.  Force India-Mercedes       77
 7.  Grosjean      132        7.  Sauber-Ferrari             57
 8.  Massa         112        8.  Toro Rosso-Ferrari         33
 9.  Button         73        9.  Williams-Renault            5
10.  Hulkenberg     51       
11.  Perez          49       
12.  Di Resta       48       
13.  Sutil          29       
14.  Ricciardo      20       
15.  Vergne         13       
16.  Gutierrez       6       
17.  Bottas          4       
18.  Maldonado       1

55 Commenti

  • Non sono d’ accordo sul fatto che cedere la vittoria a Webber sarebbe stato un gran gesto…
    Io non penso che Webber volesse questo, in passato è stato in grado di vincere dei gran premi senza l’ aiuto di nessuno..se Vettel gli avesse ceduto la vittoria sarebbe stata un umiliazione che non meritava..penso che Mark sia più felice di un secondo posto meritato che di una vittoria regalata..

    • Dipende da come stanno davvero le cose, se come penso, la vettura di Webber non è la stessa di Vettel perchè lo usavano per sperimentare nuove soluzioni, allora il cedergli la vittoria sarebbe stato un bel gesto di ringraziamento per le gare sacrificate a favore del team.
      Diversamente la vedo come te.

      Ma onestamente la differenza di prestazioni tra Vettel e Webber è troppa per pensare che abbiano la stessa vettura, ok Vettel è un fenomeno ma Webber non è comunque un tassista…

  • dico la mia

    che cesso di campionato
    ringrazio cmq tutti
    -redbull che mi ha fatto incassare qualcosina invece di sperperare ed ingrassare i soliti gestori andando a vedere i noia-gp

    -sky che ho rifiutato e consigliato pure a tutti gli amici di questo forum di non sottoscrivere il loro ridicolo abbonamento ormai c’è internet si fotta murdoch a braccietto con zio bernie(è ora di trapassare)

    -hamilton x aver fatto gare da campione del mondo bruciato, faticava con rosberg x tt l’anno

    -Alonso x non aver mai mollato mai e x aver avuto le palle di mettere in discussione un mito ormai comprato dagli inglesi(montezemolo fai a fotterti con berlusca-monti)altro che licenziare licenziati!
    il secondo posto x 3anni consecutivi contro tutto e tutti con macchina inferiore alla concorrenza questo è un campione vero

    -hulkemberg x avermi fatto sognare ci credevo e ti volevo in ferrari

    insomma grazie davvero a tutti in special modo i veri tifosi di questo ex bellissimo sport dove ci mangiavamo il fegato su questo sito x i soprusi inflitti a tutti meno che alla merdtruf… l’ultima con massa che si è capito volevano toglierli ogni soddisfazione, xkè si deve osannare il bimbominchia che si esalta correndo da solo e la merdacess che doveva arrivare 2° senza troppi problemi

    ed infine a mark webber che nonostante tutto x me era + forte di vettel, ma non gli davano la stessa macchina peccato solo che dovevi tiragli un pugno sacro santo
    e grazie anche alla redazione di blogf1

    ci si vede l’anno prox

    • Myriam F2013

      Condivido praticamente tutto, anche il linguaggio colorito.
      Quando Bernie e Charlie saluteranno la compagnia, sarà un gran bel giorno per la Formula 1. E anche la Red Bull prima o poi sarà spazzata via e tornerà nel nulla da cui proviene. La vendetta è un piatto che si consuma freddo…
      See you later, triktrok

  • Beh quando ti dicono che Charlie Whiting e Horner sono a cena insieme una sera sì e l’altra no, capisci tante cose, tra cui il perchè del drive trough di Massa e perchè la RedBull, ma solo la vettura di Vettel, stacca di almeno 10 secondi tutte le altre vetture (il dubbio che abbia “limiti diversi” viene).
    Bravo Vettel, nulla da dire sulle sue capacità di pilota. Era ovvio che non avrebbe mai lasciato vincere Webber, ha 26 anni, è al top della sua carriera e di conseguenza fa’ ciò che ci si aspetta da un ragazzo di quell’età faccia a faccia col successo.
    Non credo ci sia da biasmarlo, se avesse fatto vincere Webber sarebbe stato un gran gesto, gli avrebbe fatto onore e tutti lo avrebbero ricordato per questo, ma non lo ha fatto e come lui tanti avrebbero puntato al nuovo record.

    La Ferrari finalmente ha iniziato a correre come ci si aspettava da tempo, peccato che fosse l’ultima gara. Speriamo di vedere un a bella stagione 204 con Alonso e Raikkonen :)

    Hamilton ha fatto una stagione terribile, ha avuto una sfiga paurosa e una macchina che dopo 3 giri non ha più gomma… come cacchio fa’ ad essere 2° nella classifica costruttori non so.

  • Sul sito della Gazzetta c’è un confronto tra la caratteristiche di Vettel e Schumacher dalla quale si evince che Vettel è una spanna sopra a Schumi!!!!!
    Addirittura scrivono che entrambi hanno sempre vinto con una vettura una spanna superiore alle altre……. ma dov’erano quando Schumi era in Benetton o nei primi anni in Ferrari nei quali è riuscito ad ottenere alcune vittorie con un vettura sensibilmente inferiore alla altre?

    Vettel probabilmente è un fenomeno come lo era Schumi, ma è ancora presto per fare confronti, e sopratutto per dire che sia addirittura una spanna sopra al connazionale!

    • Fabio non mi stupisco l’ho letto anch’io: lo stupore poi è svanito del tutto quando ho letto chi firmava l’articolo…Pino Allievi…l’anti-Schumi per eccellenza insieme al compare Zermiani.
      E pensare che scrive di F.1 sul quotidiano sportivo più importante in Italia e nonostante simili castronate (ndr. un articolo così sempliciotto e qualunquista potevo scriverlo anch’io, mero tifoso…) e mancanza di equilibrio conserva un certo appeal tanto da essere costantemente invitato in quasi tutte le trasmissioni RAI che parlano di F.1.
      Via Allievi vogliamo Rendina!!!

  • Io finché non mi spiegano bene sta storia della penalità data a Massa, e non data agli altri piloti( che palesemente hanno tagliato con 4 ruote la riga dei box, tra cui anche Rosberg che nelle interviste faceva il santerello), non riuscirò a mettere una pietra sopra a questo mondiale.
    Sulla Rai Capelli insisteva a dire che era la striscia zebrata che andava ad anticipare il guardrail che divide pista da corsia box , che Massa non avrebbe dovuto calpestare con le ruote, su Sky si è parlato delle 4 ruote oltre la linea bianca… Dalla interviste ai vari piloti e a Domenicali, non si è capito granché, mi sembravano loro più confusi di noi.
    Quando vedo uno sport in cui le regole vengono interpretate ad cazzum, senza che venga data una spiegazione logica comincia a perdere di interesse, ne ho già abbastanza del calcio.
    Mi sarebbe piaciuta da parte di
    Charlie “Wildthing” Qualcosa di più di un semplice commento che non rispecchia la realtà, le immagini le abbiamo viste tutti, o dica qual’ era la linea immaginaria che ha visto lui o si dimetta… Poi mi sarei aspettato un bel casino da Domenicali quando nell’intervista a gara appena finita dice : adesso vado a chiedere spiegazioni… Io mi dico :Siii finalmente usa le palle quello li…
    Invece?

  • Davide78
    Penso che tu sia il ragazzo piu confuso e/o il piu incoerente che ci possa essere.
    -2 gare fa : non tifo piu hamilton
    – il ditino ha solo una vettura stratosferica sotto il sederino
    – hamilton molto piu forte di seba, come dimostrano le gare di quando erano giovani
    – oggi: cosa ci sta a fare Hamilton in F1, alonso e vettel 2 fenomeni , hamilton un buono pilota solamente
    – domani ? : hamilton il piu forte della storia?
    Solo per capire quale sia davvero la tua opinione eh.
    Ogni 5 minuti cambi idea ehehe

  • paolomalucelli

    Che tristezza.

    SuperSeb non ha colto l’invito di Webber, che ha paragonato la coppia Red Bull a Senna e Berger: Senna, quando si è trattato di onorare il compagno di squadra, gli ha ceduto la vittoria, invertendo la doppietta. Vettel no.

    Vettel aveva davanti a sé un bel dilemma: fare l’essere umano di grande statura (come Senna), premiando il compagno di squadra alla sua ultima gara in F1, oppure fare il cannibale (come Schumacher), agguantando altri due primati ex-aequo (di cui uno che resisteva in solitario dagli anni 50).

    Ha sciaguratamente scelto la seconda opzione, consolidando le basi per un modo di intendere la Formula 1 in cui il supercampione ha il diritto di disprezzare il compagno di squadra, cosa che non si deve fare MAI, neanche quando il supercampione riesce a battere DA SOLO tutte le altre scuderie (Vettel 397, Mercedes 360).

    Vettel mi ha stregato con la sua grande vittoria a Monza 2008 sulla Toro Rosso, ma oggi mi ha profondamente deluso. Spero che Ricciardo possa togliersi qualche soddisfazione l’anno prossimo.

  • Bravo bravo vettel, ma ti voglio vedere l’anno prossimo, questa potrebbe essere la tua ultima vittoria. Ora lunga pausa invernale, per quanto mi riguarda mi darò ai modellini da montare della mclaren di hunt e della lotus di clark…

    • Ehi Netito i modellini di Hunt e Clark ?
      Belli.
      Figurati che io ho delle mensole nella mia camera dove ho TUTTE le macchine di Lewis in Scala 1:18 (Della Minichamps che costano tanto tra l’altro, circa 100€ a modellino !!!)
      Ho anche la Mp4-21 che Lewis provò a Silverstone (Quella di Raikkonen, Montoya e De La Rosa per intenderci) nel Settembre del 2006, poi la Mp4-22 del 2007, la Bellissima Mp4-23 con cui Lewis vinse il Titolo e tutte le altre fino a quella del 2012 acquistata circa 1 mese fà.
      In più ho un casco di Lewis del 2008 in Scala 1:2 !!!
      Mi prenderete per pazzo ma è così…..In più a Natale comprerò il casco di Lewis in versione 2013 in scala 1:2 naturalmente !!!

      • Bella collezione 😉 peraltro le minichamps sono ottime; la passione è passione, vedi che il ragazzo lo sosterrai sempre

      • Grazie Netito.
        Lewis è il Mio beniamino come lo era Senna e sempre lo sarà al di là delle critiche dettate più dalla rabbia dei singoli episodi.

    • Sè in futuro potrò ho intenzione si comprarmi il Casco in scala reale (1:1) di Lewis, per il momento non posso anche perchè costa intorno ai 450€ ma in futuro non lo escludo.
      Quando c’è la passione…..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!